La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Forma e colore Si può interpretare la storia dellarte occidentale alla luce del rapporto tra 2 parametri opposti e complementari: forma colore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Forma e colore Si può interpretare la storia dellarte occidentale alla luce del rapporto tra 2 parametri opposti e complementari: forma colore."— Transcript della presentazione:

1 Forma e colore Si può interpretare la storia dellarte occidentale alla luce del rapporto tra 2 parametri opposti e complementari: forma colore

2 Forma e colore La forma può rappresentare bene la realtà anche senza colore Il colore è meno incisivo della forma sul piano descrittivo Dunque il colore è stato considerato subordinato alla forma Per la psicologia moderna vale lequazione forma=pensiero colore=emozione

3 Forma e colore Illuminismo La forma ha una posizione dominante, il colore è un gradevole ornamento della struttura dellimmagine Romanticismo Comincia lo studio scientifico del colore, considerato come forma despressione e come fattore dorganizzazione strutturale.

4 Il colore Il colore come espressione Espressione = capacità del colore di suscitare gli equivalenti percettivi degli stati emotivi (Es. studi degli espressionisti tedeschi) Goethe e Kandinsky tentano di associare colori e forme despressione (ma su questo argomento non cè accordo) Il colore come organizzazione strutturale Lorganizzazione crea ordine. Quali sono le proprietà dei colori che fanno scaturire ordine o disordine dalla loro interazione? Parallelismo tra relazioni di tonalità in pittura e di toni in musica

5 Il sistema dei colori Il disco dei colori (color wheel): cosè e a cosa serve? Mostra lorganizzazione di base e le interrelazioni tra i colori Fornisce una grammatica di base indispensabile a chi utilizza colori e caratteri tipografici

6 Il sistema additivo - RGB Colori primari

7 Il sistema additivo - RGB Colori secondari Mescolando 2 primari si ottiene un secondario

8 Il sistema additivo - RGB I colori additivi dellintero spettro luminoso si ottengono mescolando in varie proporzioni i tre primari: rosso verde blu Es. schermi televisivi o dei PC: i pixel colorati sono ottenuti bersagliando i fosfori degli schermi con elettroni rossi, verdi o blu Il sistema RGB è alla base della produzione di grafica per lo schermo

9 Il sistema additivo - RGB Qualunque altro colore additivo dello spettro si ottiene da una qualunque mescolanza di due colori primari mixati otticamente in due modi: attraverso la loro vicinanza fisica presentandoli in rapida successione In entrambe i casi due colori sono percepiti come un colore solo Mescolando i tre primari si ottiene luce bianca

10 Il sistema additivo - RGB Una tecnica utilizzata nei primi esperimenti con i colori additivi: il disco dei colori

11 Il sistema sottrattivo - CMY Colori primari Coloranti, inchiostri e pigmenti

12 Il sistema sottrattivo - CMY Colori secondari Ogni primario assorbe il secondario opposto e trasmette i due adiacenti

13 Il sistema sottrattivo - CMY

14 Ogni oggetto colorato (naturale o artefatto) assorbe determinate onde luminose e ne riflette altre. Le onde riflesse e trasmesse allocchio determinano il colore di quelloggetto. Il sistema CMY è alla base della produzione di grafica stampata Mescolando i tre primari si ottiene il nero

15 Il sistema sottrattivo - CMY Il colore a occhio nudo appare pieno. In realtà è stampato sulla carta tramite un pattern puntinato controllato a computer, detto rosette

16 Il sistema additivo - RGB e il sistema sottrattivo CMY I primari di un sistema sono i secondari dellaltro In teoria i 3 primari, mescolati, danno il nero (tutta la luce è assorbita). In realtà il modello CMY non può essere utilizzato da solo. Per ottenere il nero, si deve aggiungere inchiostro nero, per questo il modello è indicato come quadricromia CMYK

17 Il sistema additivo - RGB e il sistema sottrattivo CMY Gamut = intervallo di colori che può essere riprodotto in un sistema dato Nei due sistemi il gamut non coincide, ed è comunque più ristretto dellinsieme dei colori percepibili dallocchio umano

18 Le proprietà del colore I diversi modelli del colore in uso individuano 3 attributi fondamentali del colore: Hue (tinta o colore) la lunghezza donda dominante o più semplicemente il colore percepibile di un campione Saturation (saturazione) grado di purezza della tinta. Individua sino a che punto la tinta è contaminata da altre tinte o dal grigio Brightness (brillantezza) quantità di luce riflessa, ovvero quanto luminoso è il colore

19 Le proprietà del colore I diversi modelli del colore in uso individuano i medesimi 3 attributi fondamentali del colore, cambia la terminologia

20 Le proprietà del colore HUE I colori opposti sono complementari 3 colori primari 3 colori secondari 6 terziari

21 Le proprietà del colore SATURATION = misura della purezza del colore Saturazione mediaSaturazione bassaSaturazione alta 3 colori primari e 3 colori secondari

22 Le proprietà del colore SATURATION = misura della purezza del colore La saturazione può essere utilizzata come strumento compositivo, per suggerire aree interessanti, bottoni attivi o, al contrario, aree in secondo piano. I colori desaturati sono detti muted (smorzati)

23 Le proprietà del colore BRIGHTNESS = misura della luce riflessa 3 colori primari e 3 colori secondari TINTS colore mescolato al bianco SHADES colore mescolato al nero

24 Le proprietà del colore BRIGHTNESS = misura della luce riflessa Non collocate informazioni importanti in aree scure dello schermo. Su schermi diversi potrebbero addirittura risultare come aree nere e quindi illeggibili. Lo stesso per le aree chiare.

25 Le proprietà del colore BRIGHTNESS = misura della luce riflessa

26 Linee guida per luso del colore Aspetti percettivi Aspetti cognitivi Aspetti culturali

27 Aspetti percettivi

28 Le percezione del colore I colori si influenzano lun laltro. Lo stesso colore, posizionato su sfondi diversi, sembra molto diverso quanto a tinta e brillantezza. Interaction of Color Josef Albers

29 Le percezione del colore Attenzione alluso di colori saturi agli estremi dello spettro (complementari), soprattutto nel caso di testo su sfondo Difficoltà di messa a fuoco, effetto flickering, fatica aaa

30 Testo blu su fondo rosso Nonostante il forte contrasto di colore, i due complementari hanno uguale luminosità. Linstabilità dei contorni rende la forma poco riconoscibile.

31 Testo rosso su fondo blu Nonostante il forte contrasto di colore, i due complementari hanno uguale luminosità. Linstabilità dei contorni rende la forma poco riconoscibile.

32 Il contrasto nero-bianco è ottimo per la percezione della forma dato che è il massimo contrasto chiaro- scuro possibile.

33 La percezione del colore Per una agevole messa a fuoco, oltre a differenza di colore è necessaria anche una differenza di luminosità

34 Testo blu

35 La percezione del colore IL BLU Evitare il blu per testi, linee sottili, forme piccole; il blu è un ottimo colore di sfondo (Bassa - e calante con letà - sensibilità al blu dellocchio umano; difficoltà di messa a fuoco)

36 Evitare il blu per testi, linee sottili, forme piccole; il blu è un ottimo colore di sfondo

37

38 Il colore del testo Scegliere con cura il colore del testo in relazione allo sfondo. Soppesare le 3 proprietà del colore per ottenere un contrasto ottimale tra sfondo e testo Delle 3 proprietà del colore la BRIGHTNESS (LUMINOSITA) influisce di più sulla leggibilità

39 Il colore del testo Una buona regola consiste nello scegliere colori che NON sono complementari e nemmeno troppo vicini nella color wheel. Ricordarsi sempre del contrasto di luminosità. Sfondo:colori scuri agli estremi dello spettro Testo:colori chiari non saturi, al centro dello spettro

40 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro minore leggibilità

41 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro

42 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro

43 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro

44 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro

45 Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro Testo bianco su fondo rosso scuro Testo giallo non saturo su sfondo rosso scuro Testo verde chiaro su sfondo rosso scuro Testo azzurro su sfondo rosso scuro

46 Da questo esempio si vede la difficoltà di messa a fuoco contemporanea del rosso e del blu: da molti le righe di questi due colori vengono viste, per i motivi descritti, come se fossero collocate a distanze diverse dagli occhi. Questo fenomeno non si verifica se si usano due colori che si trovino fra loro più vicini sullo spettro visibile, come si può facilmente verificare da questo secondo esempio, che non dovrebbe presentare leffetto tridimensionale di cui sopra.

47 Aspetti cognitivi

48 QUANTI COLORI? Usare pochi colori contemporaneamente (5 +/- 2)

49 Esempi Troppi colori Molto meglio!

50 Semantica dei colori Associare i colori ai vari significati in modo consistente

51 Associazione Usare lo stesso colore per raggruppare oggetti simili color coding

52 Focus Usare colori brillanti e saturi per attirare lattenzione

53

54 Aspetti culturali

55 Colori caldi e freddi COLORI CALDI azione, urgenza richiesta di risposta, vicinanza COLORI FREDDI lontananza, tranquillità, informazioni di stato

56 Colori caldi e freddi I colori caldi tendono ad avanzare, i colori freddi a recedere

57 Codici familiari: esempio ROSSOstop, pericolo, caldo, fuoco GIALLOattenzione, rallentamento VERDEavanti, ok, sicurezza, vegetazione GRIGIO, BIANCO neutralità

58 STOP EXIT PERICOLO ! AVANTI

59

60 Ma le associazioni possono cambiare nelle diverse culture!


Scaricare ppt "Forma e colore Si può interpretare la storia dellarte occidentale alla luce del rapporto tra 2 parametri opposti e complementari: forma colore."

Presentazioni simili


Annunci Google