La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione Scuola Dottorato in Scienza e Alta Tecnologia Torino, 28 Febbraio, 2007 Giuseppe Ronsisvalle Università degli Studi di Catania La Formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione Scuola Dottorato in Scienza e Alta Tecnologia Torino, 28 Febbraio, 2007 Giuseppe Ronsisvalle Università degli Studi di Catania La Formazione."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione Scuola Dottorato in Scienza e Alta Tecnologia Torino, 28 Febbraio, 2007 Giuseppe Ronsisvalle Università degli Studi di Catania La Formazione Dottorale nel Processo di Bologna. Quali tendenze emergono e quali aggiustamenti si rendono necessari?

2 Il Terzo Livello e la Formazione dottorale nel Processo di Bologna (Berlino 2003) Formazione di una nuova generazione di ricercatori (Lisbona 2010) Ponte tra Area Europea dellAlta Formazione e Area della Ricerca Ruolo cruciale Torino, 28 Febbraio 2007 Punto Chiave Terzo livello Formare alla ricerca: originale, indipendente e interdisciplinare Competenze generiche Preparare per la ricerca in una società globalizzata, in un ambiente di lavoro internazionale ecc.

3 La Differenza italiana Torino, 28 Febbraio 2007 Non necessariamente si tratta di un handicap! Ma … Bologna I° Livello MasterPhD ITALIA I° Livello LSPhD Master flessibile Laurea specialistica rigida

4 LUniversità nella Società della Conoscenza Torino, 28 Febbraio 2007 ECs 2007 Work Programme La capacità di Ricerca & Innovazione dellUniversità è strumento centrale per laccrescimento della capacità di competere dellEuropa Punto di partenza: Finanziamenti Privati allUniversità 0,2% in F, 0,1% in G, 0,3% UK, 1,4% US, <0,1% in I Finanziamenti pubblici 1,1% in F, 0,8% in UK, 1,3% US, 0,9% in I Nuovi PhDs in EU25, in US, > 5000 in I Ricercatori x 1000 abitanti ,5% in EU, 9,1% in US, 3,3% in I university reform and the university sector in Europe, and the need to develop strong centres of excellence across the European Union, able to compete, not just with the United States of America, but also with the emerging economies of China and India and elsewhere Hampton Court Summit 2005 In Italia prende il Dottorato lo 0,5% dei laureati, in G il 2%, in SVE il 2,8%, in UK l1,8% OECD, Edu at a Glance 2005

5 Le Istituzioni Universitarie Italiane Torino, 28 Febbraio 2007 Key issues for University research & innovation Strategie coerenti a livello locale/regionale/nazionale/internazionale Strategie differenziate: regional clustering, triple helix ecc. Innovazione e Ricerca nellinsegnamento RUSUEI PhD awarding institutionsCirca 450> Shanghai (2005) 2006 ranking Top 20 Top 100 Top 200 Top 500 (17) 17 (51) 54 (90) 87 (170) 168 (2) 2 (38) 29 (76) 70 (183) MI,PI,TO 17

6 Strategie Istituzionali Torino, 28 Febbraio 2007 A livello della singola università si richiede: Adeguato sviluppo delle Carriere (PDP) Politiche per raggiungere le sinergie giuste e la massa critica nelle scuole di dottorato Stabilire le giuste priorità: formazione per laccademia e la ricerca avanzata di base formazione per una ricerca multidisciplinare applicata formazione professionalizzante per un mercato del lavoro innovativo e per attività dirigenziale Ruolo delle scuole nella strategia di internazionalizzazione (cotutela) e nella partecipazione alle reti di eccellenza

7 I 10 Principi di Salisburgo Torino, 28 Febbraio 2007 Lavanzamento della Conoscenza attraverso Ricerca Originale Embedding degli Studi Dottorali nelle strategie e nelle politiche istituzionali Avere massa critica nelle strutture dottorali Promuovere le strutture più innovative Limportanza della Diversità dei Modelli di Scuole Dottorali in Europa Ruolo Cruciale della Supervisione e dellAssessment Durata: 3-4 anni full time Studenti di Dottorato come Ricercatori in nuce Aumentare la mobilità internazionale degli studenti di dottorato Assicurare finanziamenti appropriati

8 A che professione prepara il dottorato di ricerca Torino, 28 Febbraio 2007 Per la carriera nei Centri di ricerca accademici e in centri di ricerca privati, ma anche … Per le posizioni di Executive Manager in aziende creative e innovative Il Dottorato prepara alla professione di Ricercatore Deafault Option e non seconda scelta!!!! Risultato di una scelta strategica e informata avviata sin dallinizio dellelaborazione del progetto!!! I percorsi devono tutti essere paralleli e coesistere, ma non tutti le Scuole devono prevedere percorsi professionalizzanti!

9 Perché il Dottorato Professionale Torino, 28 Febbraio 2007 CAUSA: Distacco crescente tra le competenze e le conoscenze dei DOTTORI e il Mercato del lavoro Alternativi: DBA, EdD, EngD Mondo anglo- sassone alla fine degli anni 80 In breve, il Dottorato è attualmente il Titolo Accadmico di più alto livello. Il candidato al titolo deve dare un contributo originale e significativo alla conoscenza PREOCCUPAZIONE: La scienza si specializza sempre più. La mancata Interdisciplinarietà dellapproccio alla ricerca anche nella formazione dottorale fa sì che i Dottori siano anche loro sempre più specializzati e di conseguenza abbiano sempre meno possibilità occupazionali al di fuori dellaccademia. In Italia meno del 50% dei PhD trova un lavoro da Ricercatore

10 Cosa è e cosa non è il Dottorato Professionale Torino, 28 Febbraio 2007 Il dottorato professionale è un dottorato che prevede anche una notevole quantità di insegnamento (necessaria con la nascita dei tre livelli del PB e con lo sviluppo dei master). Tale insegnamento però non è basato su discipline accademiche ma professionali. Sebbene basato sulla ricerca, il focus è più (o anche) sulle applicazioni professionali della ricerca. Il prodotto ultimo è sempre un lavoro originale Il lavoro è la prova dellexpertise acquisito Il processo e il prodotto sono sempre basati su attività di ricerca Lesame finale è basato su un esame orale e non solo sullanalisi di pubblicazioni Nascono le Scuole di Dottorato come prima risposta alla esigenza di dare competenze in modo interdisciplinare.

11 PD vs PhD Torino, 28 Febbraio 2007 Caratteristiche di PhD e PD ModoSpesso full-timeSpesso part-time StudenteGiovane laureato – Futuro ricercatore Professionista, a volte in età avanzata AccessoNon è richiesta esperienza di lavoro Spesso è richiesta! Processo di apprendimento Solitario prevalentementeLavoro individuale in team, piccoli gruppi CFURaramenteSempre SupervisioneEsperto accademico in specifiche sotto-discipline Spesso addizionale esperto professionale Argomento Tipo dissertazione Focus Il Dottorato Professionale risolve problemi urgenti! Dati occupazionali

12 Generic Skills (6) Torino, 28 Febbraio 2007 Quali competenze generiche devono essere incluse nei percorsi dottorali? Come deve essere la formazione in tali competenze? Learning methodology Quanta deve essere? Quanti CFU? Si deve basare su una formazione di I° livello in tali competenze? Scolastica o universitaria? Opzionale o obligatoria? Chi deve fare da tutor?

13 What skills? Torino, 28 Febbraio 2007 Quali competenze generiche devono essere incluse nei percorsi dottorali? Capacità di impostare ricerca e conoscenza di tecniche di ricerca Ambiente di ricerca Gestione della ricerca Capacità personali Capacità di comunicare Capacità di lavorare in team e di creare reti di collaborazioni nazionali ed internazionali Gestione della carriera e del proprio apprendimento permanente Trasferimento tecnologico Training topics specifiche per i diversi dottorati

14 Gestione e finanziamento della formazione nei PD? Torino, 28 Febbraio 2007 Centrale Poche Scuole di Dottorato Professionalizzante (1-2 per Università) Chi paga? Come verificare lefficacia? Come arrivare allinterdisciplinarietà? Come innovare continuamente? Poche cose sono già definite.

15 Torino, 28 Febbraio 2007 Lezioni Mini corsi di ½, 1 giornata Workshop Residential WS Verificare lottimizzazione del rapporto Tempo dedicato alla didattica vs Tempo dedicato allesperienza Formazione da innestare nella ricerca di ogni giorno!!!

16 Quanta formazione? Torino, 28 Febbraio 2007 Almeno due settimane full-time (in totale in un anno) dedicate a competenze trasferibili o generiche Corsi avanzati legati ad aspetti professionalizzanti Formazione embedded non valutabile in termini di tempo Formazione specifica multidisciplinare

17 Opzionale o obbligatoria? Torino, 28 Febbraio 2007 Un minimo? Il resto opzionale? Offrire un ampio ventaglio di scelte per un ampio numero di potenziali carriere Crediti o sola presenza?

18 Varie Torino, 28 Febbraio 2007 Giornate dottorali Visite in aziende Tavole rotonde con CEOs Network management Communication Negotiation Teamworking Networking internazionale

19 Supervisione, Monitoraggio e Valutazione dei Dottorati Torino, 28 Febbraio 2007 Tutor (supervisors) di esperienza. Diversificazione degli obiettivi del dottorato Differenti motivazioni dei candidati Necessità di differenziare Nuovo ruolo del supervisore QUALIFICAZIONE del supervisore FORMAZIONE del supervisore Supervisione multipla intercompetenze o supervisor più Commissione Counselling professionale Chi identifica i training needs? Presentazione dei risultati a differenti audience Assessment operato dalla Rete Internazionale di Eccellenza Torniamo ai Problemi di carattere generale del PhD! Rispettare lautonomia del candidato

20 Finanziamento del Dottorato Torino, 28 Febbraio 2007 Dal Governo, dalle imprese, dagli enti locali, dagli accordi territoriali di programma, dai consorzi dir icerca, ecc Finanziamenti legati ai progetti di ricerca Mixed Sul budget delle università Salario per full-time Salario indiretto legato ad assistentato agli undergraduate Mixed

21 Personal Development Planning Torino, 28 Febbraio 2007 INFINE Il PDP è un sistema sviluppato da parecchie università per sostenere uno studente nel processo di apprendimento su cosa è meglio studiare per migliorare la propria prospettiva di carriera. Il PDP serve: ad imparare ad apprendere in modi diversi e in diversi contesti a riconoscere e valorizzare lapprendimento a raggiungere particolari obiettivi formativi a pianificare lapprendimento a definire i propri bisogni formativi in un ottica di lifelong learning

22

23 Evolution junior and senior researchers, FTE, Flemish universities (Source : H.Moed, 2006)

24


Scaricare ppt "Presentazione Scuola Dottorato in Scienza e Alta Tecnologia Torino, 28 Febbraio, 2007 Giuseppe Ronsisvalle Università degli Studi di Catania La Formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google