La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CLIL Content and Language Integrated Learning Tiziana Chiara Lamezia Terme, 22 ottobre 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CLIL Content and Language Integrated Learning Tiziana Chiara Lamezia Terme, 22 ottobre 2012."— Transcript della presentazione:

1 CLIL Content and Language Integrated Learning Tiziana Chiara Lamezia Terme, 22 ottobre 2012

2 chiara C Contenuto Comunicazione - Ridurre TTT (teacher talking time), aumentare STT (student talking time), incoraggiare feedback Conoscenza – Analizzare i processi cognitivi legati allapprendimento linguistico e insegnare la lingua necessaria ad esprimere pensiero e idee Cultura – Conoscenza di prospettive alternative che approfondiscono la comprensione e la consapevolezza di sé e dellaltro

3 chiara Il CLIL non è: La traduzione in L2 della lezione disciplinare Favorire la L2 a scapito della DNL o un abbassamento del livello dei contenuti Insegnare con un codice diverso quello che sanno già Una moda o una scelta elitaria per i più capaci

4 chiara DUBBI La qualità dellinsegnamento della DNL sarà inferiore? La L2 costituirà una barriera per lapprendimento dei contenuti? E possibile integrare un apprendimento effettivo della disciplina e un consolidamento della L2?

5 chiara RIFLESSIONI Programmazione tanto tempo Risultati dellapprendimento si fa attenzione a ciò che gli studenti imparano non a ciò che sinsegna Materiali si riutilizzano e si condividono

6 chiara PROGRAMMAZIONE Content /Contenuto Content /Contenuto Teaching aims / Obiettivi didattici Teaching aims / Obiettivi didattici Learning outcomes / Risultati dellapprendimento Learning outcomes / Risultati dellapprendimento Material selection and adaptation / Scelta dei materiali e didattizzazione Material selection and adaptation / Scelta dei materiali e didattizzazione Language needed to deliver content / Lingua necessaria per veicolare il contenuto Language needed to deliver content / Lingua necessaria per veicolare il contenuto Activity types / Attività Activity types / Attività Risorse necessarie Risorse necessarie

7 chiara QUALI OBIETTIVI E RISULTATI FINALI? Alla fine di una lezione darte sulla prospettiva gli studenti: – Sapranno che la prospettiva è un modo di mostrare il mondo in 3-D in due dimensioni – Saranno capaci di usare la prospettiva in un dipinto – Saranno consapevoli che più le cose sono lontane, più sembrano piccole

8 Vantaggi per il docente: Aiutano a descrivere il corso in modo chiaro Aiutano a definire le attività (task) Si possono usare come controllo per il feedback Rendono chiara la valutazione chiara

9 Vantaggi per lo studente: Sono focalizzati sullo studente (learner-centred) Mostrano quali obiettivi si dovrebbero raggiungere Aiutano a controllare i progressi Rendono possibile differenziare le attività (tenendo conto dei meno capaci e più capaci) chiara

10 10 QUALI MATERIALI? appropriati alletà e al livello autentici adeguati agli esiti dapprendimento graduali rispetto ai contenuti, alla lingua, alle richieste cognitive, alle attività di supporto: glossari, supporti visivi, quadro di riferimento linguistico impegnativi

11 chiara UTILIZZO DELLA MULTI-MEDIALITA Creare immagini per dar vita al contenuto Comprendere concetti astratti Presentazioni dei contenuti/lavori di gruppo Comunicare concetti mescolando testi, immagini e suoni Usare la LIM per cambiare il ritmo della lezione Collaborare tramite , blog, twitter, podcast

12 chiara COME ADATTARE I MATERIALI? A LIVELLO DEL TESTO E DELLA FRASE – riordinare le frasi – parafrasare – eliminare dettagli superflui – ridurre la lunghezza delle frasi – usare sussidi visivi, diagrammi, animazioni – rendere più chiara lorganizzazione della pagina A LIVELLO DELLA PAROLA – sottolineare parole chiave – definizioni, brevi spiegazioni, glossari

13 chiara QUALE LINGUA? QUALI ABILITA COMUNICATIVE? VOCABOLARIO SPECIFICO DELLA DISCIPLINA foreground/perspective (Arte) loss/peak (Economia) ancient/treaty (Storia) blood cells/heart(Scienze) STRUTTURE strutture semplici : a cube has six faces strutture complesse : if the enemy had been defeated, the country wouldnt have changed FUNZIONI comunicare con il docente e i compagni comunicare la conoscenza dei contenuti: if there are lots of vibrations, the frequency is high

14 chiara PRIMA DI INIZIARE ATTIVITA COMUNICATIVE DOBBIAMO Chiarire lo scopo Spiegare le regole di base e i tempi a disposizione Assegnare un ruolo ai gruppi

15 chiara AL TERMINE DI UNATTIVITA COMUNICATIVA DOBBIAMO Dare tempo per riflettere su ciò che si è fatto How did we do? How can we improve? Essere consapevoli della progressione da attività molto guidate ad un uso della lingua sempre più autonomo

16 chiara QUALI CAPACITA COGNITIVE? LE CAPACITA COGNITIVE (THINKING SKILLS) sono i processi che il cervello usa quando pensiamo o impariamo LOTS lower order thinking skills: ricordare o riordinare, definire gli oggetti, controllare la comprensione HOTS higher order thinking skills: fare ipotesi,valutare, prevedere LE CAPACITA DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS) imparare ad imparare. Una sequenza di attività cognitive Prendere appunti, problem solving, rivedere il proprio lavoro

17 chiara LOTS:lower-order thinking skills LOTS:lower-order thinking skills strategie di pensiero basso compilare una tabella; compilare una tabella; completare un testo traendo informazioni da una mappa (una-tre parole); completare un testo traendo informazioni da una mappa (una-tre parole); domande a risposte chiuse. domande a risposte chiuse.

18 chiara HOTS: higher-order thinking skills strategie di pensiero alto implicano lanalisi e saper dare spiegazioni; implicano lanalisi e saper dare spiegazioni; la valutazione (una interpretazione dei dati); la valutazione (una interpretazione dei dati); usate per sviluppare il ragionamento, incoraggiare la ricerca e la discussione; usate per sviluppare il ragionamento, incoraggiare la ricerca e la discussione; abilità cognitive creative; abilità cognitive creative; discussioni aperte. discussioni aperte.

19 chiara BICS (Basic Interpersonal Communication Skills) CALP (Cognitive Academic Language Proficiency)

20 chiara PROCESSI COGNITIVI E ATTIVITA THINKING SKILLLEVEL OF COGNITIONTASKACTIVITY identifyingLOTSIdentify, label, match, name, locate Match the names of the following organs with the pictures orderingLOTSOrder, organise, sequence Put the following events in the right order classifyingLOTSClassify, put into, decide which group Which system do the following organs belong to? predictingHOTSPredict, think about, guess Predict what will happen if we add more water to the solution hypothesisingHOTSSuggest, decide, imagine, suppose Suggest what could happen if ran out of petrol creative thinkingHOTSBuild, create, draw, invent, produce, design Draw a poster for the opening of a Modern Art Museum in your city

21 chiara PROCESSI COGNITIVI E LINGUA DEFINING What is a…? Give me a definition of a… How would you define a…? Who can define/give me a definition of…? Can anyone give me a definition of…? What do we call this? What is the name/(technical) term for this? …. is a place person thing concept entity device instrum ent tool etcwherewhowhichthat……… for…-ing

22 chiara COME SUPPORTARE LAPPRENDIMENTO DI LINGUA E CONTENUTO SCAFFOLDING Per attività di listening, reading, speaking e writing, per imparare la lingua e imparare nuovi concetti E importante per saper effettuare le attività richieste e non sperimentare linsuccesso Dipende dal livello di conoscenza della lingua

23 chiara COME SUPPORTARE LAPPRENDIMENTO Task vs Exercise Unattività è una parte del lavoro in classe che coinvolge gli studenti nel comprendere, manipolare, produrre o interagire nella lingua mentre lattenzione si focalizza principalmente sul significato piuttosto che sulla forma (Nunan, 1989) – Disegnare una carta geografica ascoltando una registrazione(task) – Riempire gli spazi con il tempo corretto (exercise)

24 chiara CHE TIPO DI ATTIVITA? a) Attività per migliorare la comunicazione tra pari (peer communication) (assimilare i concetti+migliorare la competenza comunicativa) b) Attività per sviluppare le strategie di lettura c) Attività per guidare la produzione (orale e scritta) d) Attività per impegnare le abilità cognitive più alte

25 chiara RISORSE: SUPPORTI VISIVI E MULTI- MEDIALITA I SUPPORTI VISIVI O GRAFICI : – Collegare conoscenze e idee – Comprendere e ricordare le informazioni – Selezionare, trasferire, categorizzare le informazioni – Produzione orale e scritta nella lingua straniera – Pensare in modo creativo SI POSSONO USARE: – Allinizio della lezione per ripassare conoscenze già acquisite – Durante la lezione come supporto mentre gli studenti prendono appunti o nella produzione orale – Dopo la lezione per aiutare a fare collegamenti – Alla fine di una lezione, una unità, un modulo per valutare la comprensione del contenuto e dellapprendimento MULTI-MEDIALITA – Laboratori, CD-ROM, LIM per rendere più vivo il contenuto (animazioni, presentazioni…)

26 chiara LA LINGUA CHE SI USA IN CLASSE: – Interazione tra docente e studenti/tra studenti – Da parte del docente per attivare conoscenze precedenti, verificare la comprensione, incoraggiare, attivare HOTS – Da parte degli studenti per prendere parte attiva in una conversazione COME INSEGNANTI E STUDENTI USANO LA LINGUA IN UNA CLASSE CLIL?

27 chiara Fare domande è il cuore dellapprendimento e dellinsegnamento (Fisher, 2005) – Brainstorming – Domande aperte anziché chiuse – Questionario prima di una ricerca su Internet – Discussioni a coppie, preparare posters or presentazioni PPT – Riferire – Role play, dibattiti – Fare un feedback alla fine della lezione CODICE DIVERSO: si può usare L1 per aiutare nella comprensione e gli studenti possono usarla per verificare la comprensione, per spiegare, per ripetere COME MIGLIORARE IL LIVELLO LINGUISTICO DELLA CLASSE

28 chiara VALUTAZIONE obiettivi generali obiettivi generali obiettivi specifici della disciplina e della lingua (della disciplina) obiettivi specifici della disciplina e della lingua (della disciplina) E fondamentale chiarire: in quali momenti questi obiettivi si sovrappongono in quali momenti questi obiettivi si sovrappongono modalità e tecniche delle prove adeguate al contenuto modalità e tecniche delle prove adeguate al contenuto

29 chiara GRADAZIONE – Voti o livelli – higher order thinking skills per voti alti SUPPORTO – PRIMA: parafrasare, utilizzo di supporti visivi, diagrammi, matching/numbering/gap-fill tasks, limitare la lunghezza del lavoro scritto – DURANTE: spiegare le istruzioni chiaramente, permettere uso del glossario, uso di domande a risposta chiusa, lasciare più tempo TIPI verifiche formative sommative CRITERI can do statements ASSESSMENT

30 chiara FOCUS ON LANGUAGEFOCUS ON CONTENT deals with the sentence and its inner parts deals with discourse in context sees language as a set of rulessees language as a resource for making meaning sees language learning as acquiring correct forms of the language sees language learning as extending resources for making meaning in a range of contexts language assessment is directed to evaluate errors, i.e., whether the learner uses individual linguistic forms correctly identifies the language resources (grammatical, lexical, semantic and discoursal) in discourse

31 chiara VERY WELL (9/10) 4 WELL (7/8) 3 QUITE WELL (6) 2 NOT VERY WELL (5) 1 AT ALL (4….) CONTENTITALIANENGLISH I/Can give a definition of GMO I/Can say what are the limitations of traditional plant breeding I/Can say why biotechnology doesnt have the same limitations I/Can express the concept of Recombinant DNA I/Can describe the process used to produce Bt corn I/Can say what tissue cultures are I/Can describe Gene Gun / Agrobacterium tumefaciens transformation technique I/Can say what are the risks involved in producing GMOs

32 chiara CAN DO STATEMENTS LEARNING OUTCOMEASSESSMENT CRITERIA GRADING To know that products have a limited life for the consumer and the producer Can describe a product life cycle Can give examples of products with different lifespans Can draw a diagram to represent a product cycle Two levels: YES/NO Three or more levels

33 chiara Measuring scale 321 Define the problem and plan Proposes a verifiable hypothesis based on a problem to be solved Proposes a hypothesis suitable for the problem but it is not clear how intends to verify it Proposes a hypothesis that has no relation with the experiment Formulate hypotheses and propose strategies Designs an experiment that is consistent with the hypothesis Design an experiment that partially responds to the hypothesis Designs an experiment that is not related with the hypothesis Follow procedures and collect information Records and organizes data using appropriate means (tables, diagrams, graphs...) The survey data shows a lack of precision and organization The data and information collected are totally inadequate Interpret data and draw conclusions The conclusion takes up the initial hypothesis and confirms its validity The conclusion takes up only part of the initial hypothesis The conclusion has no relation with the initial hypothesis. GRADING

34 chiara «Ignoranti quem portum petat nullus suus ventus est» (Seneca, lettere a Lucilio, lettera71)

35 chiara Kay Bentley, The TKT course – CLIL Module, Cambridge University Press Kay Bentley, The TKT course – CLIL Module, Cambridge University Press

36 chiara Attitude is a little thing that makes a big difference. Winston Churchill

37 chiara Teaching Knowledge Test:CLIL ht Teaching Knowledge Test:CLIL Università Ca Foscari – Venezia Università Ca Foscari – Venezia Dipartimento Scienze del Linguaggio Laboratorio Ladils, sez. CLIL Certificazioni


Scaricare ppt "CLIL Content and Language Integrated Learning Tiziana Chiara Lamezia Terme, 22 ottobre 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google