La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Meccanica I moti rettilinei 3. La velocità (I). 3.1 La meccanica Nei prossimi quattro capitoli studieremo la cinematica La meccanica è quella parte della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Meccanica I moti rettilinei 3. La velocità (I). 3.1 La meccanica Nei prossimi quattro capitoli studieremo la cinematica La meccanica è quella parte della."— Transcript della presentazione:

1 Meccanica I moti rettilinei 3. La velocità (I)

2 3.1 La meccanica Nei prossimi quattro capitoli studieremo la cinematica La meccanica è quella parte della fisica che studia il movimento La meccanica si compone di tre parti: Staticastudia lequilibrio degli oggetti Cinematicastudia il movimento senza occuparsi delle cause Dinamicastudia la relazione fra moto e cause che lo producono

3 3.2 Il punto materiale Un oggetto può essere studiato mediante il modello del punto materiale quando è molto piccolo rispetto alla distanza che percorre Esempio. La Terra e il Sole nel sistema solare Si chiama traiettoria la linea che unisce le posizioni successive occupate da un punto materiale in movimento

4 3.3 Sistemi di riferimento Per studiare il moto di un punto materiale abbiamo bisogno di un sistema di riferimento cartesiano, ossia tre assi cartesiani, perpendicolari tra loro un metro un cronometro

5 3.3 Sistemi di riferimento La descrizione del moto cambia a seconda del sistema di riferimento Un oggetto si muove quando la sua posizione cambia al trascorrere del tempo, rispetto a un certo sistema di riferimento. I sistemi di riferimento che si usano più spesso sono: il sistema di riferimento della Terra, fermo rispetto al suolo il sistema di riferimento fermo rispetto a noi

6 3.4 Il moto rettilineo Si chiama rettilineo il moto di un punto materiale che descrive una traiettoria formata da un segmento di retta Per descriverlo basta un asse coordinato, quello della traiettoria. Sullasse si sceglie unorigine, ununità di misura e un verso positivo

7 3.4 Il moto rettilineo In generale, il carattere indica la variazione di una grandezza fisica Distanza percorsa: s = s 2 – s 1 Intervallo di tempo (durata): t = t 2 – t 1 Posizione s del punto materiale: ascissa del punto che esso occupa Istante di tempo t: indicato dallorologio quando il punto è in s Occorre fissare un punto di partenza s=0 e un tempo iniziale t=0

8 3.5 La velocità media Si definisce velocità media v m di un punto materiale il rapporto tra la distanza percorsa e lintervallo di tempo impiegato: Unità di misura:metri al secondo (m/s) Dimensioni fisiche:[v] = [l t -1 ] Verso del moto: positivo v m >0, negativo v m <0

9 3.5 Lequivalenza tra km/h e m/s Per passare da km/h a m/s dividere per 3,6 Esempio. 100 km/h = 27,8 m/s Per passare da m/s a km/h moltiplicare per 3,6 Esempio. 4,50 m/s = 16,2 km/h

10 3.6 Calcolo della distanza e del tempo Dalla formula della velocità media, se conosciamo due grandezze possiamo ricavare la terza. Calcolo della distanza Calcolo del tempo


Scaricare ppt "Meccanica I moti rettilinei 3. La velocità (I). 3.1 La meccanica Nei prossimi quattro capitoli studieremo la cinematica La meccanica è quella parte della."

Presentazioni simili


Annunci Google