La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO MAGISTRALE Corrado Alvaro PALMI (RC) Prof. Angela Mancini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO MAGISTRALE Corrado Alvaro PALMI (RC) Prof. Angela Mancini."— Transcript della presentazione:

1 ISTITUTO MAGISTRALE Corrado Alvaro PALMI (RC) Prof. Angela Mancini

2 PROGETTO MINI-STAGE ORIENTATIVI Quale lavoro, quale futuro?

3 DIOGENE: ALLA SCOPERTA DELLALTRO PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2001/2002 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" TEMATICA: Disagio e tossicodipendenza Destinatari: Classe IV sez C del Liceo delle Scienze Sociali Il progetto, per complessive 120 ore, si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) Di preparazione allesperienza 2^ fase- ( 80 ore presso Costagrande – Grezzana -VR) Stage presso una struttura residenziale di EXODUS con visite a strutture dellASL di Verona 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Costagrande, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un lavoro multimediale di report dellesperienza.

4 ARIANNA PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2001/2002 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" TEMATICA: Disagio e tossicodipendenza Destinatari: Classe IV sez D del Liceo delle Scienze Sociali Il progetto, per complessive 120 ore, si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) Di preparazione allesperienza 2^ fase- ( 80 ore presso Costagrande – Grezzana -VR) Stage presso una struttura residenziale di EXODUS con visite a strutture dellASL di Verona 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Costagrande, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un lavoro multimediale di report dellesperienza.

5 SIRIO PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2003/2004 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" La terapia del sorriso TEMATICA: La Comicoterapia Destinatari: Classe IV sez C del Liceo Sociopsicopedagogico Il progetto si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) Di preparazione allesperienza 2^ fase- ( 80 ore presso Gaslini di Genova) Associazione Gioco e Studio in Ospedale 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Genova, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un lavoro multimediale di report dellesperienza.

6 IFIGENIA PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2003/2004 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" TEMATICA: La Comunicazione Destinatari: Classe IV sez A del Liceo Scienze Sociali Il progetto si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) Di preparazione allesperienza 2^ fase- ( 80 ore presso Le Nuvole di Napoli – Associazione diTeatro per i ragazzi nato alla periferia di Bagnoli che sperimenta diverse forme di espressività e comunicazione) Attività di guide presso gli stand della Città della Scienza 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Napoli, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un lavoro multimediale di report dellesperienza.

7 ELETTRA PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2003/2004 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" Il teatro come forma espressivaTEMATICA: Comunicazione e Drammatizzazione Destinatari: Alunni Classi IV e V sez B del Liceo Scienze Sociali Il progetto si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) di preparazione allesperienza 2^ fase- ( 80 ore) presso Associazione culturale Compagnia di BEGLI INGEGNI! di Roma 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Roma, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un lavoro multimediale di report dellesperienza.

8 MEDEA PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2003/2004 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" Domande alla città, risposte alluomo TEMATICA: Adolescenza e devianza Destinatari: Classe IV sez A del Liceo Scienze Sociali Il progetto si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) si è costruito un caso, quello di Federica, adolescente immaginaria alle prese con problemi più grandi di lei. 2^ fase- ( 80 ore presso Costagrande – Grezzana -VR) si è simulata unazione di intervento per la soluzione del caso, cercando di individuare, nel territorio veneto, risorse che potessero dare delle risposte valide. Tali risorse sono state individuate non unicamente in una dimensione istituzionale ma in tutte le espressioni più o meno strutturate della società civile (privato sociale- associazionismo–gruppi spontanei). 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta una seria riflessione su quanto vissuto a Costagrande, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un cortometraggio sullesperienza.

9 PROSERPINA PON Mis 1 Az.1.2 anno scolastico 2004/2005 "Esperienza di stage nell'ambito dei percorsi di istruzione" Larteterapia TEMATICA: Larteterapia Destinatari: Classe IV sez A del Liceo delle Scienze Sociali Il progetto si è sviluppato in tre fasi: 1^ fase – (20 ore a scuola) incontri sulla musicoterapia e sul teatro delloppreso. 2^ fase- (80 ore presso la Cittadella di Assisi) partecipazione al primo convegno nazionale di arteterapia Sogno – Immaginazione – Creatività attività laboratoriali-visite guidate a strutture del territorio. 3^ fase- ( 20 ore a scuola) Si è fatta unattenta riflessione su quanto vissuto ad Assisi, se ne è quantificata la ricaduta sugli allievi, e si è realizzato un piccolo spettacolo conclusivo.

10 Anno scolastico 2006/2007

11 21 alunni Classe V Liceo delle Scienze Sociali PROGETTO Quale lavoro, quale futuro? Ente morale Famiglia Germanò Centro studi Quasimodo (ONLUS) CRIC SPAZIO TEATRO Casa protetta CASA DELLA CARITA Cooperativa Itaca Struttura di riabilitazione per disabili Ambulatorio neuropsichiatrico infantile Sportello Informapiana (Palazzo comunale di Palmi) Centro sociale per ragazzi a rischio (Tonnara di Palmi) Struttura che effettua interventi su ragazzi a rischio e lavora contro ogni tipo di emarginazione Centro di tipo residenziale per anziani (25 posti letto) 55 65

12 TEMPI 12 ore per ogni gruppo FIGURE COINVOLTE 2 tutor (aziendale e scolastico) per ogni gruppo Operatori delle strutture ospitanti COORDINATORE Gruppo di progetto

13 SETTORE Struttura di riabilitazione per disabili Ambulatorio neuropsichiatrico infantile Visita della struttura Conoscenza delle figure professionali in essa presenti e iter di specializzazioneConoscenza dei protocolli di intervento Inserimento alunni in attività del centro Lavori di creatività e intrattenimento Ente morale Famiglia Germanò OPPIDO

14 SETTORE Centro per anziani di tipo residenziale (25 posti letto) Casa protetta CASA DELLA CARITA SCILLA Visita della struttura Conoscenza delle figure professionali in essa presenti e iter di specializzazione Conoscenza dei protocolli di intervento Inserimento alunni in attività del centro Lavori di creatività e intrattenimento

15 SETTORE Sportello INFORMAPIANA presso il Palazzo Comunale di Palmi Centro sociale per ragazzi a rischio – Tonnara di Palmi Cooperativa Itaca Comune di PALMI e Centro sociale TONNARA Conoscenza dello sportello Informapiana Inserimento nella struttura Conoscenza dei vari protocolli di ricerca e di intervento Stesura di un curriculum europeo Lavoro di intrattenimento con i ragazzi del centro sociale per ragazzi a rischio e organizzazione di una festa

16 AZIENDA- ENTESETTORE -CRIC -SPAZIO TEATRO REGGIO CALABRIA Effettua interventi su ragazzi a rischio e lavora contro ogni tipo di emarginazione Centro studi Quasimodo (ONLUS) Visita delle varie strutture del centro sul territorio (CRIC e Spazio Teatro) Conoscenza delle figure professionali e loro ambiti di azione Attività di intrattenimento e di studio con alcuni ragazzi che frequentano il centro Partecipazione convegno CRIC per la giornata mondiale dellacqua

17 22 marzo 2006 giornata mondiale dell'acqua Fonte insostituibile di vita, patrimonio dellumanità, diritto inalienabile e universale. Ma la risorsa acqua è anche grave emergenza in molte aree del mondo: ogni giorno persone muoiono per cause connesse alla scarsità d'acqua o alla sua cattiva qualità e igiene. Approfittiamo dell'acqua day per iniziare a risparmiare gocce preziose. Non cè acqua da perdere

18 Punti di Forza Esperienze significative e diversificate con rimotivazione degli alunni in difficoltà Dal sapere al saper fare: potenziamento delle capacità relazionali Alunni dinamici, curiosi e propositivi Professionalità dei tutor aziendali Frequenza dei corsisti Condivisione dei tempi e delle modalità di svolgimento fra tutti i partecipanti Certificazione finale degli Enti coinvolti Socializzazione delle esperienze

19 SOCIALIZZAZIONE DELLE ESPERIENZE Cosa mi ha deluso? Perché? Quanti conoscono lesistenza dello sportello? (sondaggio tra gli alunni della nostra scuola) Cosa bisogna fare per rendere la struttura più conosciuta Lesperienza più deludente fonte inesauribile di stimoli

20 Il lavoro continua……

21 Punti di Criticità e Debolezza Individuazione di Enti disponibili ad un inserimento concreto degli alunni Attivazione procedure per realizzare le esperienze (Convenzioni, Protocolli dintesa, patto formativo, Assicurazioni, Rendicontazione) Consigli di Classe (monitoraggio dellesperienza ed eventuale correzione in itinere dellintervento) Problemi logistici (Trasporti e pendolarismo dei corsisti) Coinvolgimento genitori per una condivisione piena delle esperienze

22


Scaricare ppt "ISTITUTO MAGISTRALE Corrado Alvaro PALMI (RC) Prof. Angela Mancini."

Presentazioni simili


Annunci Google