La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Presentazione Désirée Serena Lorenzo S. Erio Paolo Lorenzo V. Luca Matteo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Presentazione Désirée Serena Lorenzo S. Erio Paolo Lorenzo V. Luca Matteo."— Transcript della presentazione:

1 1 Presentazione Désirée Serena Lorenzo S. Erio Paolo Lorenzo V. Luca Matteo

2 2 LItalia e i suoi problemi ambientali Condizione ambientale delle città italiane Il problema dei rifiuti e lecomafia Il paradosso del cibo

3 3 Classifiche viabilità, ambiente e opere pubbliche Non grandi variazioni nelle prime posizioni. Condizione ambientale buona e accettabile 56 dalle 52 del 2010: 14 buona (4 nord ovest, 8 nord est,1 centro,1 mezzogiorno ed isole) Condizione ambientalePosizioni 2011Posizioni nel 2010 Polveri sottili(PM10)1°Nuoro91° Consumo anno pro capite di energia elettrica 1°Campobasso2° Verde pubblico1°Sondrio1° Depurazione acque1°Aosta1° Trasporto pubblico1°Roma1° Raccolta differenziata dei raccolti pubblici urbani 1°Pordenone1° Qualità della vita1°Mantova2°

4 4 Situazione ambientale in Italia Dissesto idrogeologico Alluvioni e frane Erosione delle coste Incendi boschivi Smaltimento rifiuti legale e illegale Protocollo di kyoto Geografia del presente, Cristina Tincati e Moreno DellAcqua

5 5 Dissesto idrogeologico Squilibro del rapporto fra le acque di superficie e sotterranee e i terreni In Italia è un fenomeno molto frequente Effetto: alluvioni e frane

6 6 Erosione delle coste Colpisce coste romagnole, venete e toscane Causato da: - Eccessiva costruzione vicino alle coste (cementificazione) - Incendi boschivi dellentroterra - Massicci prelievi di sabbia e ghiaia Porta ad un progressivo avanzamento del mare ed a un ritiro delle coste

7 7 Protocollo di Kyoto La CO 2 continua ad aumentare Nel 2002 è stato firmato a Kyoto Impegno per ridurre del 20% lemissione di CO 2 : -Giornate senza traffico -Pedonalizzazione dei centri storici -Limitazione dei veicoli ai centri storici -Allontanamento delle attività inquinanti

8 8 Smaltimento illegale Compreso nellEcomafia perché costituisce linsieme di attività illegali che arrecano danni allambiente Nel 2010 lItalia rischia una multa per i rifiuti in Campania Nel 2011 impianto di Acerra quindi superato lobiettivo annuale Ma le tangenti Big Babol, le famose gomme da masticare erano il gergo utilizzato dalle persone coinvolte nellinchiesta sulla corruzione, che ha portato allarresto del vicepresidente del Consiglio regionale lombardo, Franco Nicoli Cristiani. A casa del consigliere Pdl hanno trovato 100 mila euro. Soldi che Nicoli Cristiani avrebbe ricevuto nel settembre scorso dallimprenditore Pierluca Locatelli: in questo modo, il consigliere avrebbe accelerato liter di autorizzazione della discarica di Cappella Cantone (Cremona). Le banconote erano chiamate Big Babol. Secondo Paolo Berizzi, su Repubblica, a coniare lespressione sarebbe stata Rocca Orietta Pace, moglie di Pierluca Locatelli, limprenditore che voleva i favori. Gli indagatori hanno portato oltre alle dieci misure cautelari anche al sequestro di una cava trasformata in discarica di amianto a Cappella Cantone (Cremona), di un impianto di trattamento rifiuti a Calcinate (Bergamo) e di due cantieri della Brebemi (lautostrada Brescia-Bergamo- Milano), Nel corso dellinchiesta è stato arrestato anche Giuseppe Rotondaro, coordinatore degli staff della direzione generale di Arpa Lombardia. Blitz 29/11/2011

9 9 Il paradosso del cibo 1.Mangiare sano - meno inquinamento; -porta il consumatore a scelte più consapevoli. 2. Cibi migliori -meno impatto ambientale; 3. Maggior numero di ragazzi sovrappeso: -tra i 6 e i 12 anni; -Dilagare di diete ipercaloriche in contrasto con il minor consumo energetico dei bambini : Corriere della sera 23/11/11


Scaricare ppt "1 Presentazione Désirée Serena Lorenzo S. Erio Paolo Lorenzo V. Luca Matteo."

Presentazioni simili


Annunci Google