La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIURETICI EFFETTO INIZIALE Riduzione volume extracellulare Riduzione gittata cardiaca EFFETTO A LUNGO TERMINE Riduzione resistenze vascolari periferiche*

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIURETICI EFFETTO INIZIALE Riduzione volume extracellulare Riduzione gittata cardiaca EFFETTO A LUNGO TERMINE Riduzione resistenze vascolari periferiche*"— Transcript della presentazione:

1

2

3 DIURETICI EFFETTO INIZIALE Riduzione volume extracellulare Riduzione gittata cardiaca EFFETTO A LUNGO TERMINE Riduzione resistenze vascolari periferiche* Gittata cardiaca inalterata Lieve (5%) riduzione volume extracellulare

4 DIURETICI: Riduzione delle resistenze vascolari periferiche Effetto riprodotto dalla restrizione sodica nella dieta. Possibili meccanismi: Riduzione Na + : riduzione volume liquido interstiziale Riduzione Na + a livello muscolo liscio vasale: riduzione Ca 2+ : riduzione contrattilità Variazioni nella risposta di recettori per vasocostrittori

5 USO DEI TIAZIDICI NELLIPERTENSIONE ARTERIOSA MONOTERAPIA Nellipertensione di grado moderato Si usano dosaggi bassi Dosaggi più elevati: aumento di mortalità cardiovascolare ASSOCIAZIONE CON ACE INIBITORI Effetto sinergico Sostituiscono il diuretico risparmiatore di K +

6 USO DEI TIAZIDICI NELLIPERTENSIONE ARTERIOSA POLITERAPIA In associazione con vasodilatatori e/o simpaticolitici Efficaci anche nellipertensione grave Si possono usare anche dosaggi elevati Aumentano lefficacia degli altri farmaci, diminuendo la ritenzione dei liquidi

7 RESTRIZIONE SODICA Aumenta la sensibilità al diuretico Riduce variazioni di potassiemia ed alcalosi da diuretico

8 POSSIBILI BASI DELLATTIVITA ANTIIPERTENSIVA DEI BETA-BLOCCANTI

9 BLOCCANTI: ATTIVITA ANTIIPERTENSIVA Riducono la P.A. nel soggetto iperteso, ma non nel normoteso Possibili meccanismi: Ridotta produzione renina Blocco recettori presinaptici: ridotto rilascio NA Effetto centrale Ridotto output cardiaco + ridotte resistenze periferiche (a lungo termine) Ridotta sensibilità dei barocettori Aumentata sintesi di prostaciclina

10

11 USO DEI BLOCCANTI COME ANTIIPERTENSIVI Utili nellipertensione di tutti i gradi Effetti additivi con i diuretici Bloccante + diuretico + vasodilatatore: combinazione efficace nella quasi totalità dei pazienti Possibile effetto rebound alla sospensione brusca! Possibili crisi ipertensive + bradicardia se si somministra adrenalina!

12 Ca 2+ -ANTAGONISTI Vasodilatazione arteriosa Riduzione resistenza periferiche Riduzione P.A. Attivazione barocettori diidropiridine:verapamil, diltiazem: TachicardiaAttenuazione effetto inotropo negativo

13 Ca 2+ -ANTAGONISTI EFFETTI COLLATERALI Fluttuazioni pressorie/ tachicardia con nifedipina a rilascio immediato Dizziness, flushing con nifedipina a rilascio immediato Edema periferico Reflusso gastroesofageo Costipazione Bradicardia (verapamil, diltiazem) Interazioni farmacocinetiche

14 IDRALAZINA Effetto diretto sulla muscolatura liscia vasale arteriolare Meccanismo non noto Non effetti sui vasi venosi; non effetti sui vasi di capacitanza arteriosa EFFETTI FARMACOLOGICI Riduzione resistenze periferiche Attivazione barocettori: Aumento frequenza e contrattilità cardiaca Aumento output cardiaco Aumento reninaRitenzione idrico-salina Non dà ipotensione posturale

15 IDRALAZINA FARMACOCINETICA Ben assorbita per os Biodisponibilità molto bassa e variabile: effetto di primo passaggio rapida acetilazione (geneticamente determinata) t 1/2 : 1 h; durata dazione: 12 h

16 IDRALAZINA EFFETTI COLLATERALI EFFETTI CORRELATI AL MECCANISMO DAZIONE Cefalea Nausea Flushing Palpitazioni, tachicardia, angina pectoris (per furto di sangue) Insufficienza cardiaca congestizia ad alta gittata Meglio tollerata se in combinazione con diuretico e beta- bloccante

17 IDRALAZINA EFFETTI COLLATERALI EFFETTI NON CORRELATI AL MECCANISMO DAZIONE Reazioni immunologiche: s. lupoide m. da siero anemia emolitica vasculite glomerulonefrite Polineuropatia piridossino-sensibile

18 MINOXIDIL Vasodilatazione arteriolare senza effetto sui vasi di capacitanza MECCANISMO DAZIONE Attivazione dei canali K + -ATP sensibili iperpolarizzazione inibizione contrazione m. liscia vasale

19 MINOXIDIL EFFETTI FARMACOLOGICI Riduzione resistenze periferiche Aumento contrattilità miocardica: aumento output cardiaco; aumento consumo O 2 miocardio Aumento frequenza cardiaca Aumento ritorno venoso: aumento P telediastolica V S Aumento rilascio renina Ritenzione idrico-salina

20 MINOXIDIL EFFETTI COLLATERALI Ritenzione idrica Ischemia miocardica Ipertensione polmonare Scompenso cardiaco Versamento pericardico ONDE T APPIATTITE E/O INVERTITE Ipertricosi Intolleranza al glucosio s. Stevens-Johnson trombocitopenia

21 MINOXIDIL FARMACOCINETICA E un profarmaco Buon assorbimento per os t 1/2 : 3-4 h. Durata dazione: 24 h.

22 DIAZOSSIDO Attivazione canali K + ATP-sensibili iperpolarizzazione cellule muscolari lisce arteriolari vasodilatazione arteriosa Attivazione simpatica riflessa Aumento del volume minuto Ritenzione idrico-salina

23 DIAZOSSIDO Effetti indesiderati ischemia miocardica iperglicemia (50% pz.!) ischemia cerebrale (per eccessiva ipotensione) Solo per via e.v. in emergenze ipertensive

24 NITROPRUSSIATO Metabolismo a NO (isoenzimi diversi rispetto a nitroglicerina) dilatazione sia arteriolare che venosa riduzione precarico riduzione resistenze periferiche in soggetto normale: riduzione gittata in soggetto scompensato: aumento gittata riduzione consumo O 2 modesto aumento frequenza cardiaca

25 NITROPRUSSIATO Emivita: 2 minuti Metabolismo a cianuro – tiocianato acidosi lattica (cianuro; in infusioni rapide) nausea, astenia, disorientamento, psicosi (tiocianato; in infusioni prolungate)

26 NITROPRUSSIATO: USI CLINICI Emergenze ipertensive Edema polmonare Dissezione acuta dellaorta Infarto del miocardio Ipotensione controllata in anestesia

27 FARMACI SIMPATICOLITICI SIMPATICOLITICI AD AZIONE CENTRALE BLOCCANTI GANGLIARI INIBITORI DEL RILASCIO DI CATECOLAMINE BETA BLOCCANTI ALFA BLOCCANTI BLOCCANTI MISTI

28 FARMACI SIMPATICOLITICI EFFETTI COLLATERALI Ipotensione ortostatica Impotenza Diarrea Ritenzione di liquidi

29 ALFA-METILDOPA Alfa-metilDOPA alfa-metildopamina alfametilnoradrenalina 2 agonista a livello centrale falso neurotrasmettitore periferico

30 ALFA-METILDOPA Evidenze per un effetto centrale mediato da metabolita: Maggiore potenza per iniezione intratecale Effetto bloccato da inibitori di DOPA decarbossilasi e di DA idrossilasi, ma solo se passano la barriera e.e.

31 ALFA-METILDOPA EFFETTI FARMACOLOGICI Agonista alfa 2 SNC: riduzione outflow segnali vasocostrittori al simpatico Riduzione resistenze vascolari Volume minuto ridotto (nel pz. anziano) Ipotensione ortostatica non frequente Ritenzione idrico-salina (pseudo-tolerance) Riduzione dellipertrofia ventricolare sinistra

32 ALFA-METILDOPA FARMACOCINETICA Ben assorbita per os (trasporto attivo) t 1/2 : 2 h. Durata dazione: 24 h Eliminazione renale come sulfoconiugato

33 ALFA-METILDOPA EFFETTI COLLATERALI Sedazione (transitoria) Xerostomia Riduzione della libido Parkinsonismo Iperprolattinemia Bradicardia (in pz. Con disfunzione nodo S.A.) Epatite Test di Coombs positivo (20% pz.) Anemia emolitica (rara) Non è farmaco di prima scelta, se non in gravidanza

34 CLONIDINA, GUANABENZ, GUANFACINA Stimolazione recettori 2a del tronco cerebrale riduzione delloutput allortosimpatico riduzione catecolamine Ad alte dosi: stimolazione recettori 2a vasali EFFETTI FARMACOLOGICI Simili a quelli dell -metildopa Ipotensione ortostatica rara in assenza di ipovolemia Non interferenza con la risposta emodinamica allattività fisica

35 CLONIDINA, GUANABENZ, GUANFACINA EFFETTI COLLATERALI Sedazione Xerostomia Impotenza Nausea Disturbi del sonno Depressione Bradicardia, blocco S.A., blocco A-V Dermatite da contatto (clonidina transdermica) Effetto rebound a sospensione (tachicardia, cefalea, ansia, tremori) NON SONO FARMACI DI PRIMA SCELTA. UTILMENTE ASSOCIATI A DIURETICI E VASODILATATORI

36 (GUANETIDINA) GUANADREL Inibizione della liberazione di catecolamine dalle terminazioni simpatiche Meccanismo dazione complesso: Accumulo (uptake 1 + trasporto vescicolare) Spiazzamento noradrenalina falso trasmettitore Azione anestetico locale Deplezione di noradrenalina (azione reserpino-simile)

37 (GUANETIDINA) GUANADREL EFFETTI COLLATERALI Ipotensione posturale Inibizione eiaculazione Diarrea Congestione nasale Possibile iniziale rialzo pressorio (es. nel feocromocitoma) Sviluppo di soprasensitività alla NA (da denervazione) Non effetti centrali (non passa la barriera e.e.)

38 -BLOCCANTI ANTAGONISTI DEL RECETTORE PER LE CATECOLAMINE Fenossibenzamina (ed altre alchilamine) Antagonista 1 ed 2 Non competitivo (gruppo instabile N-cloroetilico: legame covalente con il recettore) Antagonista anche muscarinico, H 1, 5-HT Fentolamina e tolazolina Antagonisti 1 ed 2 Competitivi Breve durata dazione

39 -BLOCCANTI Prazosina, doxazosina, terazosina Antagonisti 1 selettivi Prazosina ha breve emivita Labetalolo, carvedilolo Antagonisti e Derivati dellergot, neurolettici, ecc. Farmaci non molto selettivi, antagonizzano vari altri recettori Yohimbina, idazossano Antagonisti 2 selettivi

40 -BLOCCANTI COMPETITIVI E NON COMPETITIVI fentolaminafenossibenzamina

41 EFFETTI DEGLI -BLOCCANTI 1 ANTAGONISTI Vasodilatazioneipotensionetachicardia riflessa riduzione della gittata Aumento peristalsidiarrea NON SELETTIVI Stessi effetti degli antagonisti 1, ma: Maggiore tachicardia riflessa Ipotensione meno accentuata 2 ANTAGONISTI Effetti complessi. Non utilizzati in terapia

42 -BLOCCANTI: EFFETTI ANTI-IPERTENSIVI EFFETTI A BREVE TERMINE: Riduzione resistenze arteriolari Aumento riflesso frequenza cardiaca Aumento riflesso secrezione di renina EFFETTI A LUNGO TERMINE: Vasodilatazione con ritorno alla norma della frequenza cardiaca e della reninemia

43 -BLOCCANTI: EFFETTI ANTI-IPERTENSIVI Ipotensione posturale Fenomeno della prima dose: ipotensione ortostatica sintomatica entro 90 dalla prima dose o da un aumento di dosaggio Ritenzione idrico-salina Riduzione LDL e trigliceridi, aumento HDL Possibile associazione con diuretici e/o -bloccanti

44

45


Scaricare ppt "DIURETICI EFFETTO INIZIALE Riduzione volume extracellulare Riduzione gittata cardiaca EFFETTO A LUNGO TERMINE Riduzione resistenze vascolari periferiche*"

Presentazioni simili


Annunci Google