La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Diagnosi differenziale Ischemia miocardica Malattie polmonari BPCO, Asma, Polmonite, Embolia polmonare, Ipertensione polmonare Disturbi respiratori durante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Diagnosi differenziale Ischemia miocardica Malattie polmonari BPCO, Asma, Polmonite, Embolia polmonare, Ipertensione polmonare Disturbi respiratori durante."— Transcript della presentazione:

1 Diagnosi differenziale Ischemia miocardica Malattie polmonari BPCO, Asma, Polmonite, Embolia polmonare, Ipertensione polmonare Disturbi respiratori durante il sonno Obesità Decondizionamento Malnutrizione Anemia Insufficienza epatica Insufficienza renale Ipoalbuminemia Stasi venosa Depressione Ansia e S. da iperventilazione

2 Raccomandazioni relativamente a… vaccinazione restrizione di liquidi limitazione di alcool viaggi attività sessuale assunzione di liquirizia limitazione farmaci (FANS) esercizio fisico e training Interventi non farmacologici

3 TREATMENT

4

5 Stadio A: Prevenzione Classe I Livello di evidenza A –Controllo Ipertensione arteriosa Levello di evidenza B –Terapia delle iperlipidemie –Uso di ACE inibitori in pazienti con Diabete, Ipertensione arteriosa, fattori di rischio cardiovascolare associati, storia di malattia vascolare aterosclerotica

6 Stadio B: Disfunzione asintomatica del VS Classe I Livello di evidenza A (in pazienti con storia di Infarto miocardico) –ACE inibitori e beta bloccanti Livello di evidenza B –ACE inibitori e beta bloccanti in pazienti con ridotta FE –Sostituzione o riparazione valvolare in pazienti con stenosi insufficienza valvolare Tutte le raccomandazioni di Classe I previste per lo Stadio A Non dovrebbero essere prescritti farmaci anti-aritmici per aritmie ventricolari asintomatiche

7 Stadio C: Scompenso cardiaco sintomatico Classe I Livello di evidenza A –Diuretici in pazienti con ritenzione di liquidi –ACE inibitori, eccetto se controindicati –Beta bloccanti in pazienti stabili, eccetto se controindicati –Digitale, eccetto se controindicata Livello di evidenza B –Sospensione di farmaci noti per esercitare effetti sfavorevoli per lo stato dei pazienti Tutte le raccomandazioni di Classe I per gli Stadi A e B

8 Stadio D: Scompenso cardiaco terminale Classe I Livello di evidenza A –Inviare il paziente allo specialista della gestione dello Scompaenso cardiaco avanzato Livello di evidenza B –Controllare assiduamente lo statodi ritenzione di liquidi –Inviare I pazienti eligibili per una valutazione di trapianto o applicazione di LVAD Tutte le raccomandazioni di Classe I per gli Stadi A- C

9 Raccommandazioni per lo Scompenso cardiaco diastolico Controllo della Pressione arteriosa sistolica e diastolica Controllo della frequenza ventricolare in pts. con Fibrillazione atriale Diuretici per controllare ledema polmonare e periferico Anticoagulanti in pts. con Fibrillazione atriale Rivascolarizzazione coronarica in pts. Con Cardiopatia ischemica ed Ischemia del miocardio Rripristino di ritmo sinusale in pts. Con Fibrillazione atriale Aggiunta di Beta - Bloccanti, ACE - I, ARB, o Calcio-antagonisti per controllare lIpertensione arteriosa Digitale per ridurre i sintomi di Scompenso cardiaco

10 Terapia dei pazienti con FE conservata Gli ACE-I migliorano direttamente il rilasciamento e la distensibilità cardiaca e a lungo termine attraverso leffetto anti-ipertensivo riducono lipertrofia e la fibrosi miocardiaca I diuretici sono necessari in presenza di sovraccarico di liquidi, ma vanno usati con cautela per non ridurre il pre-carico I beta-bloccanti sono utili nel ridurre la frequenza cardiaca ed aumentare il tempo di diastole Analogo effetto è esercitato dai calcio-antagonisti del tipo verapamil Alte dosi di ARB riducono le ospedalizzazioni

11 Paradigmi per la terapia dello Scompenso cardiaco Diuretici ACE – I or ARB - Bloccanti Digitale Controllo della volemia Rallentamento della progressione di malattia Terapia dei sintomi residui Anti- Aldosteronici ICDMorte improvvisa - Bloccanti Terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) ARB Eplerenone

12

13

14

15 Beta-bloccanti nella terapia dello Scompenso cardiaco Rivalutazione nel 2005 I beta-bloccanti. Salvo controindicazioni, sono raccomandati nella terapia di tutti i pazienti con Scompenso cardiaco lieve, moderato, severo, sia di origine ischemica che non, in terapia standard insieme a ACE-I e diuretici Classe I, livello di evidenza A Tra tutti i beta-bloccanti possono essere raccomandati solo….. carvedilolo, bisoprololo, metoprololo CR, nebivololo Il metoprololo tartrato non è raccomandato nella terapia dello Scompenso cardiaco

16

17 ACE-inibitori Gli ACE-inibitori sono raccomandati come terapia di prima linea nei pazienti con ridotta funzione del VS Classe I, Livello di evidenza A In assenza di ritenzione di liquidi gli ACE-inibitori dovrebbero essere somministrati per primi, in presenza di ritenzione di liquidi insieme ai diuretici Classe I, Livello di evidenza B La dose degli ACE-inibitori dovrebbe essere incrementata fino ai livelli utilizzati nei grandi trials La titolazione delle dosi non dovrebbe essere basata sui sintomi

18

19

20

21

22

23

24

25


Scaricare ppt "Diagnosi differenziale Ischemia miocardica Malattie polmonari BPCO, Asma, Polmonite, Embolia polmonare, Ipertensione polmonare Disturbi respiratori durante."

Presentazioni simili


Annunci Google