La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Educativo 2007-2011 un metodo a misura delloggi Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Parrocchia S. Bernardo di Chiaravalle Via degli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Educativo 2007-2011 un metodo a misura delloggi Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Parrocchia S. Bernardo di Chiaravalle Via degli."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Educativo un metodo a misura delloggi Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Parrocchia S. Bernardo di Chiaravalle Via degli Olivi Roma

2 Se fossi il Presidente Alcuni pareri raccolti durante il Consiglio generale 2004

3 Analisi dambiente: il territorio Media periferia metropolitana Basso reddito (si sfiora la soglia di povertà) Età media alta Forte fenomeno immigrativo Significativa marginalità e fenomeni di illegalità Positivo impegno istituzionale e ottimo rapporto del Gruppo con il VII Municipio

4 Analisi dambiente: la Parrocchia Molto attiva, alcune iniziative raccolgono un grande consenso anche fuori dal territorio parrocchiale Forte inserimento del Gruppo nella pastorale Assistente Ecclesiastico (ex scout) dedicato Poche attività per adolescenti e giovani a parte il Gruppo

5 Analisi dambiente: i Capi 14 Capi + 1 AE: 5 donne, 9 uomini 7 WB (3 donne, 4 uomini) 3 CFA (3 uomini, 2 nomine in preparazione) 3 CFM (1 donna, 2 uomini) 1 appena entrato (1 donna) Formazione capi istituzionale

6 10 lavoratori, 2 studenti, 1 studente-lavoratore, 1 pensionato Analisi dambiente: i Capi studio – lavoro - età 6 laureati 7 diplomati 1 licenza media cuoco, consulente finanziario, dirigente non profit, educatore professionale, farmacista, informatico, informatore medico, insegnante, macchinista metro, pensionato, portalettere, quadro aziendale, studente universitario 3 tra 20 e 25 anni; 4 tra 25 e 30 anni; 3 tra 30 e 40 anni; 3 tra 40 e 50 anni 1 over 60

7 Ci poniamo verso i ragazzi come fratelli maggiori, ma non come complici, facendo presente la nostra presenza critica Analisi dambiente: i Capi la lettura di noi stessi Vogliamo essere testimoni delle nostre scelte valoriali. In passato entravamo in crisi proprio sui valori: il lavoro degli ultimi anni di Co.Ca. ci ha sostenuto e aiutato a maturare. Non ci stanchiamo di formarci, in particolare dal punto di vista pedagogico, metodologico e catechetico Abbiamo sufficiente umiltà per essere coscienti di dover ancora imparare. Ci fidiamo luno dellaltro e riconosciamo ai più anziani la competenza che viene dallesperienza e ai più giovani lentusiasmo e la freschezza, la capacità di innovare Ragioniamo insieme sulle problematiche dei nostri ragazzi e, tendenzialmente, la nostra azione educativa discende in coerenza da questa riflessione comune, aiutandoci a crescere nellintenzionalità educativa Abbiamo una buona capacità di lavorare in team e di programmare, a volte difettiamo nella capacità di organizzare il nostro tempo assumendo troppi impegni per amore e passione del servizio Dobbiamo lavorare ancora su di noi per diventare propriamente persone autorevoli, coscienti che lautorevolezza non può prescindere dalla competenza in quanto è data da chi si è e non soltanto da quello che si fa e si dice.

8 Analisi dambiente: i Capi formazione capi

9 è completamente sparita letà prepuberale. Il passaggio dalla scuola elementare alla scuola media segna ormai irrimediabilmente il passaggio dallinfanzia alladolescenza; ladolescenza è fortemente prolungata a causa dellallungamento del periodo di studio, della difficoltà a trovare una sistemazione stabile nel mondo del lavoro, della conseguente prolungata dipendenza dal nucleo familiare dorigine, della difficoltà a fare scelte radicali e definitive; siamo immersi in una società liquida, nella quale sono saltati tutti i parametri di riferimento a causa della perdita di valore del concetto di autorità (genitori, insegnanti, preti, politici, etc.) ed è per questo sempre più difficile comunicare valori forti; Il divario detà tra il ragazzo di 1^ media e quello di 2^ superiore è una forbice assolutamente incolmabile. Il grande si distacca dal piccolo, tende a chiudersi nel gruppo orizzontale e si deresponsabilizza dal ruolo di capo squadriglia; il relativismo più dilagante si è totalmente impossessato dei nostri ragazzi e, in buona parte, anche dei genitori dei nostri ragazzi e di noi adulti educatori. Analisi dambiente: i ragazzi

10 A.A.A. ETA PREPUBERALE CERCASI TEENAGER 4EVER WWW. TTTSUBITO.IT BELLA PE NNOI IO E te 3MSC A MA, A PROFESSO, A Zì PRE… VACC!!! PISCIO TUTTO!!!

11 Analisi dambiente: i ragazzi ripartizione per sessoripartizione per età

12 Analisi dambiente: i ragazzi

13 sapersi progettare nella solidità per costruire cose grandi I care proporre Valori non negoziabili indicando la strada verso scelte definitive e radicali uscire dagli stereotipi che la società propone/impone. Essere alternativi. Non temere di andare controcorrente Gli obiettivi seminare il dubbio del non sentirsi mai arrivati acquisire consapevolezza di essere chiamati alla santità del quotidiano suscitare curiosità, capacità di stupirsi di ciò che è intorno e di superarsi quotidianamente nelle piccole cose: non aver paura di sognare. LA FORMAZIONE DEL BUON CITTADINO E DEL BUON CRISTIANO

14 Capi autorevoli e testimoni delle proprie scelte Taratura del metodo in funzione della modificata realtà sociale: la proposta giusta al momento giusto Riappropriazione delle tecniche tipiche dello scouting Acquisizione della mentalità dellapprofondimento, della ricerca, della cultura del progettare per progettarsi Forte proposta di fede vissuta e testimoniata. Proposte forti di servizio sul territorio Sperimentazione di percorsi pedagogici innovativi ed alternativi che favoriscano una maggiore adesione allintuizione pedagogica originale di B.-P. Gli strumenti

15 La nostra proposta brancaEtà LC Dagli 8 agli 11 anni (secondo ciclo delle elementari) EG Dagli 12 ai 15 anni (medie e 1° superiore) NN Dai 16 ai 18 anni (2°,3° e 4° superiore) RS Dai 19 ai 21 anni (dal 5° superiore) brancaelementi distintivi del metodo LC Gioco, FF, ambiente fantastico EG Approccio allavventura e alla competenza. Vita allaria aperta, dimensione del piccolo gruppo monosessuale NN Scouting, competenza, strada, approccio al servizio continuativo, comunità, ricerca RS Servizio, strada, comunità di servizio e verifica

16 I dettagli metodologici innovativi saranno più specificamente descritti nei documenti in corso di elaborazione: 1.Revisione del regolamento metodologico 2.Manuale metodologico branca NN La nostra proposta

17 Innalzamento dei livelli di autorevolezza dei Capi Innalzamento dei livelli di partecipazione attiva e di assunzione di responsabilità dei RS Coinvolgimento dei NN nel cammino di ricerca e approfondimento e nel servizio di Maestro di specialità I criteri di verifica Andamento delle squadriglie (vita di sq., stile, innalzamento dei livelli di competenza)

18 È in primo luogo alla Zona che chiediamo supporto per verificare landamento del nostro PEG. Abbiamo bisogno di spazi di confronto e di verifiche intermedie e costanti. Lapplicabilità di questo progetto è comunque vincolata allesito dei lavori della Commissione che verrà istituita da Capo Scout e Capo Guida con la partecipazione degli ICM nazionali e regionali, dei RRZZ e della nostra Co.Ca. In caso di validazione della nostra esperienza siamo a disposizione per supportare lattivazione di questa nuova modalità di lavoro in altre Co.Ca. In caso contrario, valuteremo le diverse opportunità di correzione agli attuali strumenti metodologici che saranno prodotte, nella consapevolezza che la nostra proposta potrebbe non essere la migliore, ma che qualcosa bisogna assolutamente cambiare [cfr. Indagine IARD 2003 e indagine Istituto degli Innocenti 2006] …e la strada si apre…

19 Non è strada di chi parte e già vuole arrivare Non la strada dei sicuri, dei sicuri di riuscire Non è fatta per chi è fermo, per chi non vuole cambiare E la strada di chi parte e arriva per partire…


Scaricare ppt "Progetto Educativo 2007-2011 un metodo a misura delloggi Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani Parrocchia S. Bernardo di Chiaravalle Via degli."

Presentazioni simili


Annunci Google