La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La scoperta dei nuovi mondi attraverso i viaggi. La scoperta dei nuovi mondi attraverso i nuovi strumenti ottici. MICROSCOPIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La scoperta dei nuovi mondi attraverso i viaggi. La scoperta dei nuovi mondi attraverso i nuovi strumenti ottici. MICROSCOPIO."— Transcript della presentazione:

1 La scoperta dei nuovi mondi attraverso i viaggi. La scoperta dei nuovi mondi attraverso i nuovi strumenti ottici. MICROSCOPIO.

2 Primi costruttori di microscopi Allinizio del 1600 un ottico olandese, Zacharias Janssen, in collaborazione con il figlio, introdusse una combinazione di lenti, per aumentare il potere dingrandimento. Questi microscopi erano, tuttavia, molto grossolani ed arrivavano ad ingrandire fino a 10 volte.

3 Anche Galileo costruì uno strumento (locchialino) che, come scrisse a Federico Cesi il 23 settembre del 1624, permetteva di vedere da vicino le cose minime.

4 Giovanni Faber (1625) propone il nome di microscopio Conseguenze Dimensione totalmente nuova al concetto di diversità del mondo vivente Rivoluzione metodologica: superamento dellepistemologia aristotelica

5 Una mosca possiede un insieme di parti organiche uguali o superiori a quelle di un cavallo o di un bue. Un cavallo ha solo quattro zampe, una mosca ne ha sei… Nellocchio di un bue vi è un solo cristallino; nellocchio delle mosche ne sono stati osservati, oggi, parecchie migliaia Malebranche ( )

6 I primi furono: microscopi composti: 2 lenti, una convessa e una concava Microscopi semplici detti a perlina. Legati al nome di Antoni van Leeuwenhoek ( )

7 Van Leeuwenhoek costruì circa 550 microscopi semplici, cioè ad una lente.

8

9

10

11 Microscopio composto XVI sec.

12 Oltre a Leeuwenhoek laltro grande microscopista del periodo fu Marcello Malpighi. De Pulmonibus (1661) dimostra la presenza di una rete capillare anastomotica nel polmone di rana

13 Malpighi ( ) fece un enorme numero di scoperte. Si indicano con il suo nome le piramidi renali e il corpuscolo renale. Scoprì i globuli rossi e descrisse molti tipi cellulari sia negli animali che nelle piante.

14 Descrisse le papille della lingua intuendone la funzione gustativa. Il corpo è concepito come un insieme di complesse microstrutture funzionali cioè di minutissime macchine.

15 Scoperta dei micromondi. Tra i mondi svelati dal telescopio e quelli osservabili con il microscopio vi è una singolare differenza: questi ultimi sono spesso popolati da esseri viventi. Leeuwenhoek, sulla scia di frammentarie osservazioni precedenti, scoprì i microrganismi che considerava piccoli animali o animalcula e osservò gli spermatozoi e i globuli rossi

16 Un altro importante microscopista inglese del 600 fu Robert Hook autore del libro Micrographia, il primo importante trattato dedicato alla ricerca microscopica e testo in grado di mostrare che cosa il microscopio poteva rappresentare per un naturalista. A lato il microscopio di Hook Da Micrographia 1665

17 Nel sughero identificò degli spazi che chiamo cells (o pores) dal latino cella che significa piccola camera.

18 Tuttavia una esplicita formulazione della teoria cellulare si ebbe soltanto con Theodor Schwann e Mathias Schleiden nel La cellula diventava la componente fondamentale degli esseri viventi, divisibili in unicellulari e multicellulari (cioè costituiti da una singola cellula o da società di cellule)

19 TEORIA CELLULARE Lorenz Oken 1805 Matthias Jakob Schleiden 1838 Theodor Schwann 1839 Vi è un principio universale di sviluppo delle parti elementari degli organismi, per quanto differenti tra loro, e questo principio consiste nella formazione delle cellule..... la conclusione che può essere tratta da questo assunto, può essere indicata come teoria cellulare.... Theodor Schwann Unità organizzativa >Strutture biologiche Trasformazioni Regolari

20 Robert Remak Intuiscono che la riproduzione cellulare avviene per scissione

21 GIOVANNI BATTISTA MORGAGNI E LA PATOLOGIA DORGANO. Fino al Settecento lidea fisiopatologica dominante era costituita dalla teoria umorale di Ippocrate e Galeno Fra 600 e 700 si diffuse finalmente lidea tra i medici che se avessero potuto effettuare lesame anatomico dei loro pazienti venuti a morte, avrebbero potuto conoscere meglio le cause delle malattie.

22 - Questo indirizzo di studio diventa rilevante con G.B.Morgagni ( ) il fondatore della patologia dorgano (anatomia patologica).

23 Morgagni - Nesso tra organi alterati e sintomi clinici. - Capolavoro nella storia della medicina: De sedibus et causis morborum per anatomen indagatis (1761) - Vi descrive, tra laltro, la cirrosi epatica e diversi tipi di tumore.

24 Lindirizzo di Morgagni venne continuato a Pavia dal suo più grande allievo: Antonio Scarpa. - Scoperte sullorgano delludito, sui nervi del cuore, sullaneurisma. - Grande chirurgo ed ortopedico. -Il suo nome è tuttora legato al triangolo dello Scarpa e al ganglio vestibolare di Scarpa.

25 LA PATOLOGIA DI TESSUTO -- Morgagni aveva introdotto la patologia dorgano -- Allinizio del 800 il francese François Xavier Bichat introduce un ulteriore concetto patologico: la patologia di tessuto. Tutto lorganismo è il risultato della complessa architettura di 21 tipi diversi di tessuto semplice. La malattia deriva dalla alterazione in uno o più di questi tessuti. --Lalterazione morbosa di un particolare tessuto è la stessa indipendentemente dallorgano in cui si manifesta.

26 Per Bichat Lanatomia ha i suoi tessuti semplici che combinandosi formano gli organi come La chimica ha i suoi corpi semplici che combinandosi formano i corpi composti

27 Bichat è quindi il fondatore dellIstologia (termine introdotto da Richard Owen nel 1844).

28 LA PATOLOGIA CELLULARE -- Dopo lintroduzione della teoria cellulare viene sviluppata da Rudolf Virchow una ulteriore interpretazione dei fenomeni patologici: la malattia deriva da alterazioni a carico delle cellule.

29 RUDOLF VIRCHOW: LA TEORIA CELLULARE COME BASE DI UNA NUOVA PATOLOGIA Poiché le cellule sono la base di tutte le manifestazioni vitali, esse sono anche la sede di tutte le malattie Patologia cellulare (1858)

30 LA PATOLOGIA MOLECOLARE Archibald Garrod errori innati del metabolismo Alcaptonuria Albinismo Fenilchetonuria

31 Malattia molecolare, Linus Pauling 1949 (anemia falciforme) Vernon Ingram Tecnica del fingerprint

32 Concezione teurgico e magico-religiosa Patologia Umorale (Ippocrate, Galeno) Patologia dorgano di Giovan Battista Morgagni Patologia di Tessuto di François Xavier Bichat Patologia Cellulare di Rudolf Virchow Patologia Molecolare di Archibald Edward Garrod (malattia molecolare di Linus Pauling)


Scaricare ppt "La scoperta dei nuovi mondi attraverso i viaggi. La scoperta dei nuovi mondi attraverso i nuovi strumenti ottici. MICROSCOPIO."

Presentazioni simili


Annunci Google