La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Viventi, non viventi. Punti nodali di sviluppo dell’idea di vivente  Complessità e organizzazione  Autoconservazione  Unicità  Autoriproduzione 

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Viventi, non viventi. Punti nodali di sviluppo dell’idea di vivente  Complessità e organizzazione  Autoconservazione  Unicità  Autoriproduzione "— Transcript della presentazione:

1 Viventi, non viventi

2 Punti nodali di sviluppo dell’idea di vivente  Complessità e organizzazione  Autoconservazione  Unicità  Autoriproduzione  Variabilità  Funzionamento originale  Emergenza

3 Idea di vivente Essere vivente come organizzazione a livello molecolare cellulare dell’organismo della biosfera Essere vivente come scambio di materia ed energia di informazione

4 Suddivisione del percorso di costruzione del concetto di vivente in verticale Primaria  aspetti macro del ciclo vitale, funzioni essenziali Secondaria di primo grado  livello cellulare microscopio ottico Secondaria di secondo grado  livello cellulare microscopio elettronico, livello molecolare

5 In classe Approccio metodologico  utilizzo dei questionari eventualmente adattati per un'indagine sulle concezioni degli alunni della classe  lettura dei risultati  progettazione di attività/discussioni all'interno della classe nell’ottica della didattica laboratoriale  verifica con questionario/prova aperta

6 I questionari Proposti alle classi: Classe prima primaria Classe quarta primaria Classe prima secondaria 1° grado Classe prima secondaria 2° grado

7 Classe prima primaria Esseri viventiOggetti senza vita Classe prima primaria Disegna 3 esseri viventi e 3 oggetti senza vita

8 Classe prima primaria Classifica queste immagini in base al criterio “essere vivente” “oggetto senza vita”

9 Classe quarta primaria 1.Hai una missione molto importante da compiere: aiutare i bambini di classe prima a riconoscere alcuni esseri viventi presenti sulla Terra. Completa, scrivendo SI’ oppure NO. E’ un ESSERE VIVENTE? Giustifico la mia risposta: COCCINELLA FUNGO CASCATA CELLULARE PESCE DI PLASTICA OSSO DI POLLO 2. Hai trovato un oggetto molto strano: non sai come si chiama, ma sai che si tratta di un essere vivente. Se è un essere vivente, allora quali caratteristiche deve sicuramente possedere?

10 Classe prima secondaria di 1°grado 1. Completa la tabella, scrivendo SI’ oppure NO. E’ un ESSERE VIVENTE? Giustifico la mia risposta: COCCINELLA FUNGO CASCATA CELLULARE PESCE DI PLASTICA OSSO DI POLLO BATTERIO CELLULA FOGLIA 2. Hai trovato un oggetto molto strano: non sai come si chiama, ma sai che si tratta di un essere vivente. Se è un essere vivente, allora quali caratteristiche deve sicuramente possedere?

11 Classe prima secondaria di 2° grado 1. Completa la tabella, scrivendo SI’ oppure NO. E’ un ESSERE VIVENTE? Giustifico la mia risposta: COCCINELLA FUNGO CASCATA CELLULARE OSSO DI POLLO BATTERIO CELLULA FOGLIA 2.Hai trovato un oggetto molto strano: non sai come si chiama, ma sai che si tratta di un essere vivente. Se è un essere vivente, allora quali caratteristiche deve sicuramente possedere?

12 Scuola primaria

13 Aspetti concettuali Ciclo vitale un essere vivente nasce, cresce, si riproduce, muore Funzioni respirazione nutrizione reazione agli stimoli

14 Attività scuola primaria  Il mondo degli oggetti inerti  Il mondo dei viventi  Animali e vegetali  Funzioni degli animali e dei vegetali  Il corpo umano come sistema dinamico

15 Il mondo degli oggetti inerti Concetto di:  “oggetto” per indicare qualsiasi cosa ci circondi  “caratteristica”, criterio di classificazione per riferirsi a colore, forma, materiale, funzione,  “materiale” per denominare ciò di cui gli oggetti sono costituiti.

16 Il mondo degli oggetti inerti  La scatola degli oggetti  Giocare con gli oggetti della scatola  La carta di identità degli oggetti della scatola  Classificare gli oggetti della scatola  Stabilire relazioni tra gli oggetti della scatola  Confrontare e ordinare gli oggetti della scatola

17 Il mondo dei viventi  distinguere gli oggetti in oggetti inerti ed esseri viventi  caratteristiche essenziali dei viventi: nascere alimentarsi (mangiare e bere) respirare crescere reagire agli stimoli poter riprodursi morire

18 Animali e vegetali  Costruire il concetto di vegetale  Costruire il concetto di animale  Classificare gli animali  Classificare i vegetali

19 Funzioni degli animali e dei vegetali In particolare:  Respirazione negli animali e nei vegetali  Alimentazione negli animali e nei vegetali

20 Il corpo umano come sistema dinamico  Cosa entra, cosa esce  Alimentazione  Respirazione  Organizzazione

21 Scuola secondaria di primo grado

22 Aspetti concettuali Livello cellulare microscopio ottico membrana, citoplasma, nucleo modalità di scambio con l’esterno (diffusione,equilibrio) differenziazione cellule vegetali e animali unicellulari classificazione dei viventi aspetti storici, nascita della teoria cellulari

23 Percorso  Indagare sull’idea di oggetto naturale e artificiale che hanno gli alunni  Indagare sull’idea di vivente e non vivente  Indagare le caratteristiche di un essere vivente  Indagare le conoscenze degli alunni relative alla costituzione di un vivente

24 Percorso  Lezione sulla struttura delle cellula: membrana, citoplasma, nucleo (modelli, rappresentazioni, fotografie …)  “Quando è stata scoperta la cellula?” … un po’ di storia …

25 Esercitazioni al microscopio ottico Osservazione delle cellule dell’epidermide di cipolla Osservazione delle cellule dell’epitelio boccale Osservazione dei cloroplasti nelle cellule della foglia di Elodea (Elodea canadensis) Osservazione dei cromoplasti nella polpa di pomodoro

26 Scuola secondaria di secondo grado

27 Aspetti concettuali Livello cellulare microscopio elettronico, livello molecolare Membrana, citoplasma, nucleo, organelli Funzioni a livello molecolare, respirazione e fotosintesi Riproduzione

28 Percorso  Indagare sull’idea di vivente e non vivente  Indagare le caratteristiche di un essere vivente  Indagare le conoscenze degli alunni relative alla costituzione di un vivente  Indagare le conoscenze sulla struttura della cellula

29 Strumenti didattici  Mappe concettuali sia in chiave metodologica, sia in chiave conoscitiva  Costruzione/utilizzo di modelli  Relazione “scientifica”  Reiterazione delle attività,  Integrazione” in chiave interdisciplinare sia in termini metodologici (approccio laboratoriale), sia in termini di contenuti

30 Valutazione  Test a scelta multipla  Prove a risposte aperte  Relazioni  Attività di problem solving  Comportamento durante le attività d gruppo

31 Quali competenze  Dal senso comune alla formulazione scientifica dei concetti  Metodologiche: come affrontare e organizzare una situazione/ problema  Relazionali: ascolto, confronto …  Linguistiche: documentazione dei percorsi, espressione di opinioni …


Scaricare ppt "Viventi, non viventi. Punti nodali di sviluppo dell’idea di vivente  Complessità e organizzazione  Autoconservazione  Unicità  Autoriproduzione "

Presentazioni simili


Annunci Google