La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Intervista a Bill Gates. Quando si parla di geni,oltre a mettere in risalto le loro scoperte, si tende a ricordare come nel passato fossero inconsapevoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Intervista a Bill Gates. Quando si parla di geni,oltre a mettere in risalto le loro scoperte, si tende a ricordare come nel passato fossero inconsapevoli."— Transcript della presentazione:

1 Intervista a Bill Gates

2 Quando si parla di geni,oltre a mettere in risalto le loro scoperte, si tende a ricordare come nel passato fossero inconsapevoli e svogliati, nel mettere in atto le loro grandi capacità. Ad esempio Einstein quando era un ragazzino non era un grande appassionato del mondo matematico, eppure riuscì a farsi conoscere per le sue strabilianti qualità, che lhanno portato a dare una svolta innovativa alla fisica. Considerato che ai nostri occhi, lei risulta essere un genio, è possibile che il suo passato da studente sia stato caratterizzato da periodi negativi e svogliatezza?? Come prima cosa vorrei ringraziarvi per il Genio, anche se genio non sono. Ho soltanto deciso di seguire la strada dellistinto che mi ha portato verso la scoperta di un mondo visto da una prospettiva diversa rispetto a quella in cui ero abitato a vivere. Effettivamente anche io ero un bel fannullone quando ero ragazzino. Mia madre e mio padre fecero di tutto pur di darmi le possibilità per studiare e crescere con una cultura, ma appena entrai in contatto col mondo dellinformatica fu amore a prima vista e quando si è innamorati si pensa solo alla propria metà, il resto non è poi così importante.

3 Attraverso delle informazioni recuperate via internet attraverso dei blog e dei siti a lei dedicati, abbiamo scoperto che il suo incontro fatale con linformatica è avvenuto a anni. A quei tempi il rapporto con un computer era sicuramente differente rispetto a quello che ha attualmente, ma ora che è creatore della Microsoft e che sa quali sono tutti i passaggi e le difficoltà che sincontrano prima di diventare un uomo ricco e fortunato come lei, rifarebbe tutto ? Oppure vorrebbe cambiare completamente il suo stile di vita? Quando sono entrato in contatto con linformatica, ho perso completamente il senso del tempo, perché ho dedicato tutta la mia attenzione solo a quel mondo. Se ripenso ad alcuni momenti del passato reputo il mio rapporto con linformatica anche un po ' morboso, considerato che quando lavoravo con la compagnia : Computer Center Corporation, passavo nottate intere di fronte ad uno schermo nel tentativo di trovare difetti e qualità nei software, senza mai dedicarmi a momenti riposo e relax. Ma a parte questi attimi di follia, ho trovato di fronte a me un percorso nuovo, pronto per essere introdotto nel mondo e diffuso il più possibile. Il tutto ovviamente non sarebbe stato possibile, se non ci fosse stato Allen grande amico e collaboratore., con il quale potevo confrontarmi e aggiornarmi sulle novità informatiche. Però devo dire che nonostante abbia incontrato un percorso così innovativo, in cui nessuno o comunque in pochi avevano esperienza, sono riuscito ad arrivare ad un traguardo molto esilarante. Io creatore della Microsoft uno dei sistemi più in voga, chi lavrebbe mai pensato ? Oggi però evito di attaccarmi troppo al computer, non voglio tornare a passare le nottate sveglio. Ora ho una famiglia, una moglie e bambini che richiedono la mia attenzione.

4 Mia moglie Melinda è una componente della Microsoft e se non mi fossi impuntato tanto nel tentativo di creare questo software forse a questora non avrei lei e nemmeno i miei figli. Quindi per rispondere alla vostra domanda, si ripeterei sicuramente le mie esperienze ma dandomi dei limiti che mi consentano comunque di portare avanti i miei progetti, ma che mi permettano di entrare in contatto con Melinda. Però devo dire che nonostante abbia incontrato un percorso così innovativo, in cui nessuno o comunque in pochi avevano esperienza, sono riuscito ad arrivare ad un traguardo molto esilarante. Io creatore della Microsoft uno dei sistemi più in voga, chi lavrebbe mai pensato ? Oggi però evito di attaccarmi troppo al computer, non voglio tornare a passare le nottate sveglio Ora ho una famiglia, una moglie e bambini che richiedono la mia attenzione. Mia moglie Melinda è una componente della Microsoft e se non mi fossi impuntato tanto nel tentativo di creare questo software forse a questora non avrei lei e nemmeno i miei figli. Quindi per rispondere alla vostra domanda, si ripeterei sicuramente le mie esperienze ma dandomi dei limiti che mi consentano comunque di portare avanti i miei progetti, ma che mi permettano di entrare in contatto con Melinda

5 Abbiamo scoperto che nella sua vita da studente era più famoso per la sua bravura a poker piuttosto che nel suo impegno sui libri e sullo studio. Pensa di realizzare un softwer imbattibile anche per questo gioco di carte? A chi non piace giocare a carte ? Ma soprattutto a chi non piace giocare a poker ? Effettivamente ero più conosciuto per le mie abilità con le carte piuttosto che per lo studio, ma ciò non vi consente di catalogarmi come un fan del gioco dazzardo. Mi piace divertirmi e uno dei modi che ho per farlo è giocare a poker. Ma non credo che creerò un software dedicato unicamente al poker, prima di tutto perché è una cosa troppo comune, ne esistono già troppi, e secondo non sono il genere di persona che crea per sovrastare gli altri, ma solo per aiutarli ad aggiornarsi e rinnovarsi ed è questo il caso di Microsoft

6 Nel 1996, ha tentato di inserirsi nel mondo della lettura, pubblicando un libro dal titolo The road ahead, di che tratta principalmente questo libro? Questo libro tratta delle opportunità che internet offriva nel Ma riflette anche sulla visione delle nuove reti interattive, che a mio parere sono diventate ormai una cosa basilare nella vita e nella comunicazione tra uomini. Questo libro oltre a svolgere una funzione informativa e di aggiornamento garantisce e dona tutto il ricavato a una società no - profit che tenterà di aiutare le insegnati ad inserire il computer e linformatica allinterno dellambito scolastico.

7 Quindi si può dire che anche lei compie atti di beneficenza? Certo, sicuramente. Con tutti i guadagni che ho, sarebbe da egoisti usare tutti i soldi per i propri sfizi personali. Nei 12 anni precedenti la trasformazione di Microsoft in società pubblica feci una donazione di 800 milioni di dollari in carità e inoltre 200 milioni di dollari sono stati donato alla Gate Library Fondation, così da poter aiutare le librerie del nord America a trarre vantaggio dalle nuove tecnologie e dallinformatica.

8 Oltre alla passione per linformatica, dedica la sua attenzione verso altri campi e tematiche? Sono molto interessato anche alle biotecnologie. Ho fondato la Corbis Corp, che sta sviluppando una tra le più grande raccolte dinformazioni al mondo. Comprende un archivio digitale, dedicato allarte e alle fotografie provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto io mondo. Ho fatto anche degli investimenti nella Teledesic, una compagnia che ha unambizioso progetto che ha lo scopo di mettere in orbita una grande quantità di satelliti attorno alla terra, così da fornire un servizio di comunicazione mondiale

9 Molti uomini e donne la invidiano per il grande progresso che ha portato nel mondo. Se ci pensiamo bene, oggi è quasi impossibile vivere senza un computer che contiene dati, immagini e anche ricordi a noi cari. Soprattutto per noi giornalisti che oramai dipendiamo dai computer per trascrivere i nostri articoli. Per questo motivo molte delle persone dovrebbero ringraziarla, ma al contrario vi sono persone che non la vedono di buon occhio. Secondo lei quale potrebbe essere la causa di tutto ciò? Come ha detto lei credo che sia tutta una questione d invidia. Quando mi sono legato allinformatica, il mondo era ancora poco indirizzato verso questa nuova prospettiva, ma non penso di essere stato lunico ad essersi accorto che era il momento di agire e di indicare al mondo quale fossero le novità che stavano per entrare in circolazione. Grazie ad Allen, che mi ha sempre accompagnato in questo percorso e spinto a migliorare le mie conoscenze ; al mio istinto e alla rapidità di azione, sono riuscito a diventare quello che sono ora. Probabilmente il mio stesso percorso è stato svolto anche da altre persone che per questioni di tempo e mancanza di opportunità sono riuscite ad arrivare al traguardo, in ritardo. Mi dispiaccio se tutto ciò può causare amarezza e scontento ma penso di non aver commesso nulla di male, ho solamente seguito e raggiunto gli obiettivi che mi ero imposto, una volta resomi conto di ciò a cui tendevo ad aspirare. Poi se proprio vogliamo dirla tutti, a molti i soldi fanno gola e considerato che sono una tra le persone più ricche del mondo, molti sinnervosiscono parecchio.

10 È terminata lintervista ma dalle risposte ricevute, possiamo dire che Bill Gates è un uomo con pregi e difetti come tutti su questa terra e come tanti è un uomo ammirato da molti e odiato e criticato da altri. Nessuno sa quale sia il vero lato di Gates anche perché è molto riservato e parla poco della sua vita privata, ma non gli si può certo negare un grazie, considerato che ha portato a una grande svolta della società e alla diffusione dei computer e della cultura in tutto o quasi tutto il mondo. Chi crede che la saggezza si basi sulla conoscenza gli può solo essere grato, ma ignoranza e invidia sono spesso i padroni di queste situazioni.


Scaricare ppt "Intervista a Bill Gates. Quando si parla di geni,oltre a mettere in risalto le loro scoperte, si tende a ricordare come nel passato fossero inconsapevoli."

Presentazioni simili


Annunci Google