La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA REALIZZATE E DELLA MISURA AGGIUNTIVA Venerdì 28 dicembre 2012 Auditorium del Museo Civico di Gibellina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA REALIZZATE E DELLA MISURA AGGIUNTIVA Venerdì 28 dicembre 2012 Auditorium del Museo Civico di Gibellina."— Transcript della presentazione:

1

2 PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA REALIZZATE E DELLA MISURA AGGIUNTIVA Venerdì 28 dicembre 2012 Auditorium del Museo Civico di Gibellina

3 ILLUSTRAZIONE ATTIVITA MISURA 321 SERVIZI ESSENZIALI PER LECONOMIA E LA POPOLAZIONE RURALE AZIONE 1 Servizi commerciali rurali Servizi essenziali e infrastrutture rurali

4 TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO Azione A1 realizzazione o miglioramento di spazi pubblici (aperti e/o al chiuso) attrezzati con adeguate infrastrutture da destinare ad aree mercatali locali per la commercializzazione di prodotti tipici e locali soprattutto artigianali, secondo le seguenti tipologie: a) aree mercatali tradizionali mobili; b) aree mercatali tradizionali fisse. realizzazione o miglioramento di infrastrutture e interventi di qualificazione a supporto del commercio itinerante di produzioni locali tipiche e artigianale

5 La graduatoria definitiva delle manifestazioni di interesse in data 23/11/2012 è stata pubblicata sul sito e Il bando era rivolto agli enti pubblici, tutti i partecipanti si sono collocati in posizione utile e sono stati tutti valutati ammissibili a finanziamento. I Comuni ammissibili a finanziamento dovranno presentare entro il 22 gennaio 2013 la domanda di aiuto ed il progetto definitivo. La dotazione finanziaria della Misura è di ,00 La quota impegnata, attualmente, è di ,27 STATO DI FATTO

6 ILLUSTRAZIONE ATTIVITA MISURA 313 INCENTIVAZIONE DI ATTIVITA TURISTICHE Azione A - Infrastrutture su piccola scala per lo sviluppo degli itinerari rurali

7 Diversificazione della attività economiche delle aree rurali. Attraverso: valorizzazione degli itinerari rurali; fruizione delle risorse ambientali, paesaggistiche, tradizionali, culturali, alimentari. FINALITÀ E OBIETTIVI DELLA MISURA

8 Azione A - Infrastrutture su piccola scala per lo sviluppo degli itinerari rurali Centri di informazione e accoglienza turistica e agrituristica Centri ricreativi e culturali Segnaletica turistica e agrituristica Azione B - Servizi per la fruizione degli itinerari rurali Creazione di servizi per la fruizione turistica e agrituristica nelle aree rurali È stata attivata lAzione A con Avviso pubblico a manifestazione dinteresse. LAzione B sarà attivata a regìa GAL. TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO

9 La dotazione finanziaria pubblica della misura 313 A (avviso pubblico per manifestazione di interesse) per lintero periodo di programmazione era pari ad euro Le istanze presentate sono state 11 (dieci provenienti da enti locali ed una da soggetto privato) per un ammontare complessivo richiesto pari ad euro ca., inferiore al budget stanziato per la misura. In un primo momento era stata redatta una graduatoria di ammissibilità in cui tutti i soggetti partecipanti alla misura erano compresi. STATO DI FATTO DELLA MISURA 313 AZIONE A

10 A seguito della nota dellAssessorato di cui al prot del 28/11/12 sul mancato aggiornamento del fascicolo aziendale nei tempi previsti, 6 istanze sono state rigettate e il budget richiesto per le 5 istanze ammissibili ammonta ad euro circa. Le risorse rimanenti nella misura 313 A ammontano a circa euro. Pertanto è stato ripresentata in Regione la misura 313 A (questa volta a bando) per utilizzare le risorse non impegnate. La graduatoria provvisoria è stata pubblicata il 18/12/2012, il termine ultimo per presentare un riesame del punteggio attribuito, nonché la verifica delle condizioni di esclusione o di non ricevibilità potranno essere richieste al GAL entro il 02/01/2012. STATO DI FATTO DELLA MISURA 313 AZIONE A

11 PROGETTI AMMESSI Soggetti proponentiProgetti Comune di Buseto Palizzolo Ampliamento del Centro di accoglienza eno-turistica (di via Palermo) al fine di proporre itinerari turistici ed enogastronomici da uno a otto giorni, oltre a itinerari personalizzati e laboratori sensoriali. Associazione Siciliana Danza EUDAMON. Realizzazione Centro culturale Cafè du temps perdu nei locali attigui al Castello di Baida a Castellammare del Golfo ove ospitare tra laltro, artisti, scrittori, giornalisti ed archeologi per promuovere dibattiti sul concetto di ruralità moderna nel contesto della Rete Rurale Europea. Comune di Gibellina Ristrutturazione e adeguamento ex Chiesa di Santa Caterina per realizzazione di un centro di informazione turistica per la fruizione degli itinerari culturali e rurali. Comune di San Vito Lo Capo Realizzazione di un centro di accoglienza e promozione turistica e valorizzazione e promozione dei prodotti tipici dellAgro-ericino presso il Centro Servizi. Comune di ValdericeRealizzazione di un centro ricreativo-culturale nella frazione di Bonagìa come luogo dinformazione, di servizi, di cultura e del tempo libero attraverso sale multimediali, esposizioni temporanee, sale conferenze, bookshop tematico ed un bistrot per la promozione e vendita dei prodotti tipici e locali.

12

13 ILLUSTRAZIONE ATTIVITA MISURA 323 TUTELA E RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO RURALE Azione A - Realizzazione di interventi di ripristino di siti di elevato pregio naturalistico e paesaggistico Azione B – Realizzazione di interventi di ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale

14 TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO Azione A Realizzazione di interventi di ripristino di siti di elevato pregio naturalistico e paesaggistico quali stagni, bivieri, siepi, esemplari arborei monumentali rappresentativi del paesaggio agrario tradizionale. Azione B realizzazione di interventi di ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale quali edifici isolati di interesse storico-architettonico rurale e di elevato pregio, da destinare a pubblica fruizione (con finalità non economiche né di uso abitativo); il ripristino dei manufatti di pregio tipici del paesaggio agrario tradizionale, quali i muretti a secco, le terrazze, gli abbeveratoi e gli altri manufatti che costituiscono testimonianza del lavoro agricolo e della vita collettiva rurale.

15 La graduatoria provvisoria delle manifestazioni di interesse pubblicata in data 18/12/2012 sul sito e il termine ultimo per presentare un riesame del punteggio attribuito, nonché la verifica delle condizioni di esclusione o di non ricevibilità potranno essere richieste al GAL entro il 02/01/2012.www.galelimos.it Il bando era rivolto agli enti pubblici e ai soggetti privati. Tra i partecipanti: 10 sono i soggetti ammissibili a finanziamento, di cui 4 Comuni; 5 i soggetti non ammissibili, di cui 4 Comuni; 2 le istanze non ricevibili. La dotazione finanziaria della Misura è di ,00 La quota impegnata, attualmente, è di ,02 STATO DI FATTO

16 PROGETTI AMMESSI 1/2

17 PROGETTI AMMESSI 2/2

18 ILLUSTRAZIONE ATTIVITA MISURA 312 SOSTEGNO ALLA CREAZIONE E ALLO SVILUPPO DI MICRO-IMPRESE Azione A - Trasformazione e commercializzazione artigianale dei prodotti tipici non compresi nellAllegato I del Trattato Azione C – Incentivazione di micro-imprese nel settore dei servizi strettamente collegati alle finalità delle misure 312 e 313 Azione D – Incentivazione di micro-imprese nel settore del commercio, con la priorità per la commercializzazione di prodotti tipici locali

19 TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO Azione A Attività volte alla trasformazione e commercializzazione di prodotti agroalimentari tradizionali, prodotti dellartigianato e delle tradizioni locali Azione C Creazione/rafforzamento di filiere corte nei settori della commercializzazione di prodotti tipici e tradizionali, nei settori inerenti alla produzione e la vendita di energia da fonti rinnovabili e interventi per lo sviluppo e per la fruizione di itinerari rurali. Azione D Attività relative al settore del commercio con priorità per la commercializzazione di prodotti tipici locali

20 Graduatoria definitiva delle istanze ammesse al finanziamento pubblicata in data 28/12/2012 sulla G.U.R.S., e Il bando era rivolto alle Micro-imprese sia in forma individuale che societaria. Tra i partecipanti: 4 sono i soggetti ammissibili a finanziamento; 3 i soggetti non ammissibili; La dotazione finanziaria della Misura è di ,00 La quota impegnata è di ,00 STATO DI FATTO

21 PROGETTI AMMESSI

22 PROCEDURA DI VALUTAZIONE Nomina per ciascuna misura di un Nucleo di Valutazione composto da tre consulenti esperti scelti dalla short-list del GAL per curricula; Il Nucleo di valutazione decide sulla ricevibilità, ammissibilità, valutazione delle istanze presentate per ciascuna misura; Il Nucleo di valutazione redige una graduatoria dei progetti ammissibili a finanziamento e un elenco di quelli esclusi che vengono portati innanzi al CdA del GAL; Il CdA del GAL approva le graduatorie provvisorie dei progetti ammissibili a finanziamento e lelenco di quelli esclusi, che vengono pubblicati nei siti e ; entro 15 giorni dalla pubblicazione dellelenco provvisorio è possibile richiedere un riesame del punteggio attribuito e/o la verifica delle condizioni di esclusione o di non ricevibilità; Trascorsi infruttuosamente i 15 giorni il CdA del GAL approva le graduatorie dei progetti ammissibili a finanziamento e lelenco di quelli esclusi, che diventano perciò definitivi e vengono pubblicati nei siti e e sulla GURS; atto di concessione dellaiuto. Termine per lesecuzione dei lavori: 24 mesi dalla data del provvedimento di concessione.

23 Le Terre degli Elimi

24 413 ATTUAZIONE DI STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE

25 SITUAZIONE FINANZIARIA ATTUALE

26 Indirizzi utili Numero telefonico fisso Ufficio GAL: 0924/ Numero cellulare Ufficio GAL: 366/ Aggiungeteci su facebook: gal elimos Contatto Skype: gal.elimos


Scaricare ppt "PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA REALIZZATE E DELLA MISURA AGGIUNTIVA Venerdì 28 dicembre 2012 Auditorium del Museo Civico di Gibellina."

Presentazioni simili


Annunci Google