La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Necessit à di integrazione Universit à /Ospedale nella formazione del cardiologo Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica FIRENZE 13.09.2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Necessit à di integrazione Universit à /Ospedale nella formazione del cardiologo Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica FIRENZE 13.09.2007."— Transcript della presentazione:

1 Necessit à di integrazione Universit à /Ospedale nella formazione del cardiologo Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica FIRENZE Presentazione del Master Francesco Chiarella

2 ANMCO: a che titolo? Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica FIRENZE Presentazione del Master

3 Necessità di integrazione Università/Ospedale nella formazione del cardiologo 380 UTIC: 88% ospedaliere 8% universitarie 4% private posti letto: PL/UTIC - 1 PL UTIC / abitanti Censimento FIC

4 RUOLO CENTRALE DELLUTIC Documento di Consenso FIC – SICI-GISE La rete interospedaliera per lemergenza coronarica Ital Heart J, Dicembre 2005 ANMCO: a che titolo?

5 Clinical Competence del Cardiologo UTIC ecocardiografia transesofagea stimolazione atriale transesofagea overdrive pacing endocavitario pericardiocentesi contropulsazione aortica emofiltrazione / dialisi (CAVH / CAVHD) terapia farmacologica non cardiovascolare (t. antidiabetica, t. antibiotica, etc.) ecocardiografia transesofagea stimolazione atriale transesofagea overdrive pacing endocavitario pericardiocentesi contropulsazione aortica emofiltrazione / dialisi (CAVH / CAVHD) terapia farmacologica non cardiovascolare (t. antidiabetica, t. antibiotica, etc.) Competenze tecniche auspicabili

6 Clinical Competence del Cardiologo UTIC turnover efficiente dei pazienti (disponibilità costante posti letto) interazioni con DEU e altri Reparti dellOspedale interazioni con le varie componenti della rete (Centro Hub, Centri Spoke, Emodinamica, Cardiochirurgia) coordinamento dello staff medico continuità assistenziale crescita culturale del personale infermieristico turnover efficiente dei pazienti (disponibilità costante posti letto) interazioni con DEU e altri Reparti dellOspedale interazioni con le varie componenti della rete (Centro Hub, Centri Spoke, Emodinamica, Cardiochirurgia) coordinamento dello staff medico continuità assistenziale crescita culturale del personale infermieristico Competenze organizzative-manageriali ANMCO: a che titolo? Quanto si impara sul campo

7 .. Sono una parte integrante ed importante dei nostri sforzi continui per migliorare la qualità dell assistenza fornita ai pazienti, e, sostanzialmente, per migliorare la prognosi dei pazienti con infarto miocardico acuto. European Heart Journal (2003) 24, 1611–1612 ANMCO: a che titolo?

8 per validare lapplicazione e limpatto delle LG e conoscere la realtà regionale

9 GestIMAPRIMA 13 PCI h/24 (50% dei ricoveri) 1 PCI no h/24 1 PCI no h/24 17 UTIC no PCI 20 PCI h/24 (50% dei ricoveri) 14 PCI no h/24 26 UTIC no PCI VENERE 8 PCI h/24 8 PCI h/24 (52,8% dei ricoveri ) (52,8% dei ricoveri ) 3 PCI no h/24 3 PCI no h/24 11 UTIC no PCI 6 H no UTIC 11 UTIC no PCI 6 H no UTIC 2 PCI h/24 2 PCI h/24 (27% dei ricoveri ) (27% dei ricoveri ) 2 PCI no h/24 2 PCI no h/24 4 UTIC no PCI 14 H no UTIC 4 UTIC no PCI 14 H no UTIC S.O.S. IMA Registri regionali

10 118 Spoke Hub Centrale 118 Epidemiologia dello STEMI (per la programmazione) Percorsi assistenziali (per individuare i punti critici) Outcomes (per migliorare i percorsi terapeutici) Uso delle risorse (per razionalizzare e ottimizzare)

11 REGISTRI E CLINICAL COMPETENCE I registri sono strumenti necessari per verificare i propri standard nei confronti di quelli indicati dalle LG Il confronto fra i registri permette di individuare le criticità I risultati dei Registri vanno condivisi con le Istituzioni per apportare i correttivi necessari I Registri dovrebbero avere carattere dinamico e monitorare landamento delle criticità

12 t° ecg-TBL35 t° ecg-TBL35 t° ecg-pPCI in sede84 t° ecg-pPCI in sede84 t° ecg-PCI trasf. 207 t° ecg-PCI trasf. 207 PRIMA t° ecg-TBL35 t° ecg-TBL35 t° ecg-pPCI in sede90 t° ecg-pPCI in sede90 t° ecg-pPCI trasf. 110 t° ecg-pPCI trasf. 110 S.O.S. IMA GestIMA t° ecg-TBL34 t° ecg-TBL34 t° ecg-cath-lab81 t° ecg-cath-lab81 t° ecg-PCI rescue. 343 t° ecg-PCI rescue. 343 VENERE t° ecg-TBL31 t° ecg-TBL31 t° ecg-pPCI in sede81 t° ecg-pPCI in sede81 t° ecg-pPCI trasf. 129 t° ecg-pPCI trasf. 129 ANMCO: a che titolo?

13 BLITZ-1 S.O.S. IMA GestIMA PRIMA 26%38%43%50% VENERE 30%

14 COMPETENCE E CULTURA –LA CULTURA DELLA PREPARAZIONE –LA CULTURA DELLA CONDIVISIONE –LA CULTURA DELLERRORE –LA CULTURA DELLA PROGETTUALITA

15 PROFESSIONALITA UTIC: luogo della professionalità, dove la professionalità del lavoro del cardiologo ospedaliero si manifesta in ogni atto ed in ogni momento La professionalità traspare nei rapporti con i Pz, con i familiari, ma prima ancora tra chi opera in UTIC (Medici, Infermieri, O.S., Medici degli altri Reparti, tecnici …)

16 –Continuare ad acquisire competenza specifica – Lavorare con la maggior accuratezza possibile –Non perdere tempo –Prevedere tempo per studio /aggiornamento –Trarre organicamente informazioni dal proprio lavoro –Curare ricerche proprie –Contribuire a ricerche nazionali (non solo CRF) –Confrontarsi con altre UTIC e con esperti su temi specifici PROFESSIONALITA

17 – RECUPERO DELLA FORMAZIONE CLASSICA anatomia - fisiologia - patologia - clinica –IMPORTANZA DELLA CLINICA –LA CLINICA GUIDA LA TECNOLOGIA –AGGIORNAMENTO PERMANENTE RISORSE UMANE Cultura della preparazione

18 CONOSCENZE CONDIVISE –Conoscere per applicare –Conoscere per trasmettere (non tenere per sè la propria competenza) –Scambio come sistema: percorso virtuoso dove tutti si cresce COMUNICAZIONE CONDIVISA –Migliorare la comunicazione –Migliorare la trasmissione delle consegne –Il Registro delle Consegne (consegne ben scritte ma anche ben lette) DECISIONI CONDIVISE –Attitudine a comunicare e motivare le decisioni cliniche che si prendono UTIC Cultura della condivisione

19 RISORSE UMANE la cultura dellerrore –Errore: fondamentale elemento di crescita, lerrore riconosciuto è un grande maestro – Quando non si impara dallerrore? »quando si è distratti o pigri, quindi non lo si vede »quando non lo si vuol vedere (errore scomodo) –Lhumus intorno allerrore: »negativo: reattivo, accusatorio, strisciante polemicità (involutivo) »fecondo: si solleva problema senza paura, si guarda in faccia lerrore (virtuoso)

20 RISORSE UMANE la cultura della progettualità – Nulla è più opaco della routine – La attitudine a migliorare i percorsi e a fare ricerca forma il Medico e migliora la assistenza – Procedere per obiettivi

21 Necessit à di integrazione Universit à /Ospedale nella formazione del cardiologo Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica Master

22


Scaricare ppt "Necessit à di integrazione Universit à /Ospedale nella formazione del cardiologo Clinical Competence in Terapia Intensiva Cardiologica FIRENZE 13.09.2007."

Presentazioni simili


Annunci Google