La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LAIR a livello comunitario LA QUALITA DELLA NORMAZIONE Relatore: Francesco M. Sbattella Firenze, 9 Maggio 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LAIR a livello comunitario LA QUALITA DELLA NORMAZIONE Relatore: Francesco M. Sbattella Firenze, 9 Maggio 2008."— Transcript della presentazione:

1 LAIR a livello comunitario LA QUALITA DELLA NORMAZIONE Relatore: Francesco M. Sbattella Firenze, 9 Maggio 2008

2 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 2 Indice degli argomenti Contesto politico, finalità e ambito di applicazione Attori Iter procedurale Metodologia: Commission Guidelines on Impact Assessment Lezioni apprese e spunti per la discussione Allegato: principali documenti di riferimento

3 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 3 Contesto politico, finalità e ambito di applicazione Consigli Europei di Göteborg (giugno 2001) e Laeken (dicembre 2001) hanno introdotto due importanti indirizzi: a) considerare gli effetti delle iniziative legislative rispetto alle dimensioni sociali, economiche ed ambientali; b) semplificare e migliorare il contesto normativo Nellambito del Better Regulation package, la Commissione ha introdotto la procedura di Valutazione di Impatto (COM(2002)276), che ha sostituito le precedenti VI di tipo settoriale (business impact assessment, gender assessment, environmental assessment, ecc.) La valenza della VI è stata ulteriormente rafforzata nella Comunicazione Una migliore regolamentazione per la crescita e loccupazione nellUnione europea (COM(2005) 97) Strutturare e supportare lo sviluppo delle politiche comunitarie, contribuendo a migliorarne la qualità e la coerenza della concezione Aumentare la trasparenza, la comunicazione e l'informazione circa le proposte della Commissione, non sostituendo, pertanto, la decisione a livello politico Si applica alle principali iniziative presentate dalla Commissione nel suo programma legislativo e di lavoro, e in particolare: proposte di regolamentazione, quali direttive e regolamenti altre proposte (es. libri bianchi, programmi di spesa) che hanno un impatto economico, sociale o ambientale Contesto politico Finalità Ambito di applicazione

4 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 4 Stato di attuazione in EU delle misure per una Migliore regolamentazione Fonte: COM(2005) 97

5 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 5 Razionale della VI Raggiungere gli obiettivi delle strategie di Lisbona e Goteborg Migliorare la qualità delle proposte della Commissione -Introdurre un approccio alla formulazione delle politiche maggiormente sistematico, coerente, analitico, aperto e evidence-based - Fornire unanalisi esaustiva e bilanciata degli impatti sociali, economici e ambientali attesi Realizzare un contesto normativo migliore, più semplice e maggiormente coerente Fornire un supporto efficace al processo decisionale Disporre di un utile strumento di comunicazione -Fornire ai policy makers tutte informazioni rilevanti per decidere, in modo da metterli in grado di valutare anche i trade-off e di comparare i differenti scenari -Incoraggiare la comunicazione e il coordinamento allinterno della Commissione -Rafforzare la comunicazione esterna rendendo il processo più aperto e trasparente

6 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 6 Attori principali La Direzione Generale che propone la proposta legislativa ed è responsabili di gestire la procedura di IA In particolare, ha il compito di predisporre la VI preliminare e di realizzare la VI estesa (quando richiesta), anche avvalendosi di expertise esterno DG Titolare Inter-Service Steering Group Comitato che riunisce le DG competenti nelle materie che sono interessate dalla proposta. La sua costituzione è obbligatoria nel caso di proposte di natura trasversale Ha il compito di fornire input specialistici e di ampliare la prospettiva del processo Impact Assessment Board Composto da funzionari di alto livello dei dipartimenti della CE maggiormente collegati con i tre aspetti della VI (economia, società, ambiente) Opera sotto la diretta autorità del Presidente della Commissione Ha il compito di fornire opinioni per migliorare la coerenza e qualità dei rapporti di VI Commissione Europea Adotta la proposta, basandosi sul rapporto di VI e sulle opinioni dellIA Board

7 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 7 Iter procedurale FASE 1 Integrazione della VI allinterno del ciclo di pianificazione strategica e di programmazione (SPP cycle) Costituzione di un Intra-Service Steering Group Consultazione delle parti interessate e raccolta delle opinioni Realizzazione dellanalisi di Valutazione di Impatto estesa FASE 2 Presentazione dei risultati del rapporto di VI anche se la proposta viene ritirata La VI accompagna la proposta nella Inter-Service Consultation Esame da parte della Commissione Europea FASE 3 Trasmissione del rapporto di VI assieme alla proposta alle altre istituzioni Pubblicazione da parte del Segretariato Generale del rapporto finale sul sito web Europa

8 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 8 Metodologia: Commission Guidelines on Impact Assessment IDENTIFICAZIONE DEL PROBLEMA IDENTIFICAZIONE DEGLI OBIETTIVI IDENTIFICAZIONE DELLE POLICY OPTIONS VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI DELLE POLICY OPTIONS MONITORAGGIO E VALUTAZIONE Secondo quanto previsto dalle linee guida della Commissione (SEC(2005) 791), la metodologia per la realizzazione della VI si articola in 5 fasi

9 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 9 Identificazione del problema Delineare la scala del problema Identificare gli attori chiave e i gruppi interessati Determinare le cause Il problema ricade nella sfera di intervento dellUnione?

10 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 10 Focus: lalbero dei problemi Fonte: IA on the conditions of entry and residence of third country nationals for the purpose of highly qualified employment (SEC(2007) 1403) Need of improving the contribution of economic migration to the matching of EU labourmarket needs of highly qualified workers and the offsetting of existing and arising skill shortages Substantial difficulty for EU in attracting and retaining third country HSW Increasing demand for highly qualified workers Growing difficulty in relying only on EU-nationallabour force for responding to the demand for highly skilled occupations Intermediate causes Core Problem Absence of a common system at EU level for regulating the conditions of entry and residence of HSW Absence in some of EU MS of a specific national legislation on HSW Wide differentiation among MS in terms of legal definition of HSW and of criteria to be fulfilled Complexity of admission procedures Low attractiveness of the wideness of the rights recognized to HSW Lack of clear and common rules regulating and encouraging the possibility of intra-EU mobility of HSW between MS In - depth causes DriversdirectlytargetedbytheCommissionProposal Driversinfluencedbynotdirectlytargetedbythe CommissionProposal Need of improving the contribution of economic migration to the matching of EU labourmarket needs of highly qualified workers and the offsetting of existing and arising skill shortages Substantial difficulty for EU in attracting and retaining third country HSW Increasing demand for highly qualified workers Growing difficulty in relying only on EU-nationallabour force for responding to the demand for highly skilled occupations Intermediate causes Core Problem Absence of a common system at EU level for regulating the conditions of entry and residence of HSW Absence in some of EU MS of a specific national legislation on HSW Wide differentiation among MS in terms of legal definition of HSW and of criteria to be fulfilled Complexity of admission procedures Low attractiveness of the wideness of the rights recognized to HSW Lack of clear and common rules regulating and encouraging the possibility of intra-EU mobility of HSW between MS In - depth causes DriversdirectlytargetedbytheCommissionProposal Driversinfluencedbynotdirectlytargetedbythe CommissionProposal

11 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 11 Identificazione degli obiettivi Identificare obiettivi in funzione dei problemi e relative cause Stabilire obiettivi ai diversi livelli (globali, specifici, operativi) in modo da ricostruire la logica di intervento Assicurare che gli obiettivi siano coerenti con le politiche e le strategie dellUE (es. Strategia di Lisbona; Strategia per lo sviluppo sostenibile)

12 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 12 Focus: Obiettivi SMART Specifici: essere abbastanza precisi e concreti da non lasciare spazio ad interpretazioni differenti Misurabili: consentire di definire lo stato futuro in termini misurabili per verificare il loro effettivo raggiungimento Accettati da coloro che dovrebbero assumersi la responsabilità di raggiungerli Realistici, in modo da avere un significato ed unutilità per quelli responsabili del loro raggiungimento Time-dependent: devono essere collegati ad una data od un periodo specifici Gli obiettivi dovrebbero essere:

13 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 13 Identificazione delle Policy Options Identificare le policy options per il raggiungimento degli obiettivi Considerare i meccanismi di delivery più appropriati (approcci normativi/non normativi) Restringere il range delle opzioni sulla base della relativa fattibilità e della loro rispondenza a criteri di efficacia, efficienza e coerenza Preparare una shortlist di opzioni potenzialmente valide da analizzare in profondità

14 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 14 Focus: Range delle possibili Policy Options EU ACTION DO NOT LEGISLATE LEGISLATE Encourage cooperation between Member States REGULATION DIRECTIVE NO EU ACTION Sub-option A Sub-option B Sub-option C Strumenti Portata e contenuti EMEND EXISTING LEGISLATION PROPOSE NEW LEGISLATION Spend EU resources Sub-option B Sub-option A 1 Sub-option A 2

15 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 15 Valutazione degli impatti delle Policy Options Identificare gli impatti (diretti ed indiretti) ambientali, economici e sociali ed i meccanismi causa-effetto Identificare chi è interessato (anche al di fuori dellUE) ed in che modo Valutare gli impatti in termini qualitativi, quantitatativi e monetari (ove possibile ed appropriato) Considerare i rischi e le incertezze legati alla sfera politica, inclusi gli ostacoli alla conformità

16 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 16 Focus: il modello causale degli impatti LegalDefinitionof HSW, Conditions of entry GDPgrowth andconsumption Employment and labourproductivity Innovation capabilities, R&D and brain circulation Size of third-country HSW inflows into EU International trade and investment flows into the EU Shift in the composition of immigration into EU in a long term perspective Impact on EU competitiveness Matching oflabourand skills shortages Efficientallocationandre-allocationof HSW in the EUlabourmarket Job displacement of EU national HSW Job quality and working conditions of third-country and EU national HSW Public finances Fundamental rights, equal treatment, non-discrimination Conditions of residence Intra-EU mobility Opportunities for professional development and career Access to housing, vocational training/LLL, social services and health sector, social security benefits Brain drain from third-countries Impact on third-conutries HSWinflowsintothe EU EUMacroeconomicenvironment Labourmarketefficiency Impact on EUnational HSW Impact onthird-country HSW Labourmarketsand jobquality Economicand social integrationof third-countryHSW Remittances to the country of origin Circular migration Entrepreunershipcreation and development Direct impact Indirectimpact Intentionalimpacts Unintendentimpacts Measuresof theinterventionIntermediateImpactsAggregateImpacts LegalDefinitionof HSW, Conditions of entry GDPgrowth andconsumption Employment and labourproductivity Innovation capabilities, R&D and brain circulation Size of third-country HSW inflows into EU International trade and investment flows into the EU Shift in the composition of immigration into EU in a long term perspective Impact on EU competitiveness Matching oflabourand skills shortages Efficientallocationandre-allocationof HSW in the EUlabourmarket Job displacement of EU national HSW Job quality and working conditions of third-country and EU national HSW Public finances Fundamental rights, equal treatment, non-discrimination Conditions of residence Intra-EU mobility Opportunities for professional development and career Access to housing, vocational training/LLL, social services and health sector, social security benefits Brain drain from third-countries Impact on third-conutries HSWinflowsintothe EU EUMacroeconomicenvironment Labourmarketefficiency Impact on EUnational HSW Impact onthird-country HSW Labourmarketsand jobquality Economicand social integrationof third-countryHSW Remittances to the country of origin Circular migration Entrepreunershipcreation and development Direct impact Indirectimpact Intentionalimpacts Unintendentimpacts Measuresof theinterventionIntermediateImpactsAggregateImpacts

17 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 17 Valutazione degli impatti delle Policy Options Valutare gli impatti negativi e positivi per ciascuna opzione Dove possibile, mostrare i risultati aggregati e disaggregati Presentare comparazioni tra le opzioni rispetto a ciascuna area (es. Ambiente, Economia, Società) Identificare, ove possibile ed appropriato, una opzione preferita

18 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 18 Focus: Comparazione delle Policy options Fonte: IA on the conditions of entry and residence of third country nationals for the purpose of highly qualified employment (SEC(2007) 1403)

19 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 19 Monitoraggio e valutazione Identificare un set di indicatori per misurare il raggiungimento degli obiettivi chiave dellintervento Fornire un quadro dei possibili meccanismi di monitoraggio Fornire un quadro dei possibili meccanismi di valutazione

20 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 20 Focus: core set di indicatori Fonte: IA on a single application procedure for a single permit for third country nationals to reside and work in the territory of a Member State (SEC(2007) 1393)

21 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 21 Lezioni apprese e spunti per la discussione La procedura contribuisce in maniera sostanziale, e non solamente formale, al processo legislativo, migliorandone qualità, efficienza e trasparenza Chiara divisione dei ruoli e forte commitment da parte della DG responsabile della proposta Necessità di contestualizzare la metodologia della VI rispetto allarea di intervento oggetto della proposta Il convolgimento di stakeholder esterni (es. social partner, NGOs, associazioni di categoria, ecc.) fornisce input importanti al processo Una buona Valutazione di Impatto contribuisce allapprovazione della proposta legislativa

22 9 Maggio 2008LAIR a livello comunitarioPage 22 Allegato: principali documenti di riferimento Piano dazione semplificare e migliorare la regolamentazione - COM(2002) CE Comunicazione della Commissione in materia di Valutazione dImpatto - COM(2002)276 - CE Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo Una migliore regolamentazione per la crescita e loccupazione nellUnione europea - COM(2005) 97 - CE IMPACT ASSESSMENT GUIDELINES - SEC(2005) CE Sito della CE sulla Valutazione dImpatto:


Scaricare ppt "LAIR a livello comunitario LA QUALITA DELLA NORMAZIONE Relatore: Francesco M. Sbattella Firenze, 9 Maggio 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google