La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Avv. Walter Rossi Asti, 25 Febbraio 2011– 11 Marzo 2011 Studio Tecnico-Legale_Aeon& Partners © 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Avv. Walter Rossi Asti, 25 Febbraio 2011– 11 Marzo 2011 Studio Tecnico-Legale_Aeon& Partners © 1."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Avv. Walter Rossi Asti, 25 Febbraio 2011– 11 Marzo 2011 Studio Tecnico-Legale_Aeon& Partners © 1

2 2 Preparazione: conoscersi, conoscere il contesto Il curriculum vitae Alcuni siti utili per la ricerca di lavoro La lettera di presentazione Indice

3 3 COME REDIGERLO Non esiste il curriculum miracoloso che ci mette in contatto con la nostra azienda ideale, ma esiste una possibilità per tutti di segnalare in modo chiaro, leggibile e corretto le nostre esperienze di studio e di lavoro, seguendo alcune regole o standard di qualità

4 4 COME REDIGERLO Lobiettivo è quello di proporci come possibili candidati e segnalare la nostra disponibilità allazienda o alla società di selezione che ci interessa utilizzando al meglio questo mezzo di comunicazione scritta – sintetica – che è il curriculum vitae per: rappresentare al meglio le caratteristiche di personalità, di esperienza e di competenze dellautore per rispondere alle esigenze della posizione da ricoprire

5 5 COME REDIGERLO Il curriculum deve: Essere chiaro nella forma: presentazione facile da leggere Essere chiaro nel contenuto: facilmente comprensibile Essere preciso e sintetico Essere coerente: devono emergere una o due linee guida, la progressione nellacquisizione di un sapere nello sviluppo del saper fare, la centratura rispetto ad un punto di interesse (tecnico, gestionale, relazionale…), rispetto ad un tipo di organizzazione /settore...

6 6 COME REDIGERLO Il curriculum deve: Essere scritto in prima persona Essere formale, ma semplice e non burocratico Dare informazioni esaustive Valorizzare i punti di forza del candidato Suscitare curiosità: colpire lattenzione agevolando allo stesso tempo la lettura delle esperienze e dei risultati nello studio e nel lavoro

7 7 COME REDIGERLO Il curriculum: Va redatto su carta bianca UNI A4 Lintero curriculum non deve superare una soglia di 2/3 cartelle di lunghezza, oltre alla lettera di accompagnamento Il testo deve essere battuto a computer a meno che non venga espressamente richiesto dallazienda un curriculum manoscritto La fotografia si allega solo se è richiesta Non citare referenze a meno che non siano espressamente richieste Deve contenere la dicitura Il sottoscritto autorizza il trattamento dei dati personali contenuti nel curriculum ai sensi del Decreto legislativo 196/2003 oppure Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo quanto prescritto dal Decreto Legislativo 196/2003

8 8 COME REDIGERLO Il curriculum: Nella stesura devono essere rispettati alcuni accorgimenti di facilitazione alla lettura (per esempio: titoli maiuscoli e in neretto, spaziatura adeguata e sottolineature) Non è standard ma va in parte modificato a seconda del destinatario Non ci devono essere errori di alcun tipo: né di battitura, ortografici o grammaticali, né sostanziali, informazioni imprecise o false, facilmente verificabili in sede di colloquio Anche le omissioni possono risultare dannose: celare un dato, magari importante, può venire visto come un tentativo di nascondere uninformazione controproducente

9 9 COME REDIGERLO Le informazioni devono essere organizzate per sezioni. Possono seguire questo schema: Dati anagrafici e personali Studi e Formazione Conoscenze e competenze specifiche Esperienze Professionali Motivazioni e aspirazioni Attività non Professionali

10 10 I CAPITOLI O SEZIONI Dati anagrafici: Indicare nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzi e recapiti telefonici, Non aggiungere al proprio nome il titolo scolastico La nazionalità è da indicare solo se si è italiani ma nati allestero, oppure stranieri (in questo caso indicare anche leventuale permesso di soggiorno) Riportare sempre anche un numero di telefono fisso Se il curriculum è su più pagine, riportare i dati su ogni pagina

11 11 I CAPITOLI O SEZIONI Dati anagrafici: Lo stato civile non è strettamente necessario Ci si presenta prima con il nome poi con il cognome Non riportare troppi indirizzi, al selezionatore non importa tanto residenza o domicilio, quanto come rintracciarvi Non indicare letà ma la data di nascita

12 12 I CAPITOLI O SEZIONI DATI ANAGRAFICI Esempio: Data di nascita05 Febbraio 1992, Asti. IndirizzoCorso Dante 8, Asti Stato civile Nubile TelefonoCell: 000/000000, Fisso: 0000/00000

13 13 I CAPITOLI O SEZIONI Studi e formazione Per facilitare la lettura larea potrebbe essere suddivisa in Studi: dove indicare solo diploma e laurea Corsi specifici: dove focalizzare lattenzione su corsi, seminari, master strettamente collegati alla posizione per la quale ci si propone Altri corsi: dove indicare quelli che riteniamo interessanti, anche se non strettamente collegati alla posizione in oggetto

14 14 I CAPITOLI O SEZIONI Studi e formazione: Altra possibile suddivisione Studi: diploma ottenuto e specializzazione, periodo Formazione: titolo del corso, ente, periodo, durata Lingue: parlate e/o scritte Soggiorni allestero: periodo, durata, motivi del soggiorno

15 15 I CAPITOLI O SEZIONI Studi e formazione indicare il percorso effettuato a partire dallultimo ciclo di studi Larea deve occupare circa un terzo del vostro curriculum Non è strettamente necessario descrivere la tesi di laurea, può essere sufficiente riportarne il titolo Se si è conseguito un titolo di studio allestero, meglio riportare lequivalenza formale italiana (www.murst.it)www.murst.it Erasmus e altri programmi di scambio vanno messi sia fra gli studi che nella voce lingue ma sottolineati in modo diverso Se avete dubbi su come denominare il titolo in funzione della riforma, indicarne la durata (laurea quinquennale in..)

16 16 I CAPITOLI O SEZIONI Esempio Giugno 2010: Anno scolastico : Diploma Istituto Tecnico Commerciale "N. Moreschi". Votazione:.

17 17 I CAPITOLI O SEZIONI Conoscenze linguistiche: per ogni lingua conosciuta indicare Il livello (scolastico, buono, ottimo) Le certificazioni che avete conseguito, la data, ed il relativo punteggio (Toefl, First, Lower) I corsi extrascolastici in Italia e allestero (ente, sede, durata) I periodi di stage/scambio di studi allestero Leventuale pratica quotidiana per motivi di lavoro

18 18 CONOSCENZE LINGUISTICHE Italiano:Lingua madre Inglese:Piena comprensione della lingua scritta, buone capacità espositive. Francese: Conoscenza di livello scolastico sia per la lingua scritta che per quella orale. CONOSCENZE LINGUISTICHE Buona conoscenza della lingua inglese e della lingua francese LINGUE STRANIERE Inglese, FranceseBuona conoscenza sia scritta che parlata. Tedesco, Spagnolo Conoscenze di base Conoscenze linguistiche: esempio

19 19 I CAPITOLI O SEZIONI Conoscenze informatiche: in genere vengono indicati Ambienti operativi (Window, Unix…) Programmi di uso generale (word, exel) Conoscenza di linguaggi Corsi specifici di approfondimento

20 20 I CAPITOLI O SEZIONI CONOSCENZE INFORMATICHE Sistemi operativi:Conoscenza ambienti Windows, UNIX, Linux. Linguaggi di programmazione: Pascal, C, C++, Java. Programmi: Word, Works, Excel, Power Point, Acrobat, etc. Conoscenze informatiche: esempio

21 21 I CAPITOLI O SEZIONI Esperienze professionali: indicare le esperienze di lavoro maturate con la precisazione delle aziende per le quali si è lavorato, del periodo, e del ruolo che veniva svolto, partendo sempre dallesperienza più recente Date: dal….al Azienda: nome, settore di attività, volume del personale Posizione ricoperta: obiettivo della posizione in termini di compiti, responsabilità e principali problematiche/progetti sviluppati, risultati ottenuti, inquadramento

22 22 I CAPITOLI O SEZIONI Esperienze professionali: le esperienza possono essere riportate In ordine cronologico Per aree di competenze Per ambiti di attività

23 23 I CAPITOLI O SEZIONI Motivazioni e aspirazioni: Cosa si cerca Perché lo si cerca Attività non professionali: Hobbies, non necessari possono essere affrontati nel colloquio i selezione e in ogni caso indicare solo quelli approfonditi Sport Attività culturali


Scaricare ppt "Prof. Avv. Walter Rossi Asti, 25 Febbraio 2011– 11 Marzo 2011 Studio Tecnico-Legale_Aeon& Partners © 1."

Presentazioni simili


Annunci Google