La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alla scoperta di Milano Romana Visita al museo Tra le strade di Mediolanum Ci presentiamo La storia è maestra di vita (Cicerone)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alla scoperta di Milano Romana Visita al museo Tra le strade di Mediolanum Ci presentiamo La storia è maestra di vita (Cicerone)"— Transcript della presentazione:

1 Alla scoperta di Milano Romana Visita al museo Tra le strade di Mediolanum Ci presentiamo La storia è maestra di vita (Cicerone)

2 Passeggiando a Mediolanum La parola latina Mediolanum significa terra di mezzo ed è lantico nome che i romani diedero alla nostra città poiché era considerata unimportante punto di passaggio tra Roma e le terre del nord. Nel 292 Milano romana diventa capitale dellimpero doccidente,sede dellimperatore Massimiano che fa costruire una nuova cinta di mura delle quale solo una torre nel giardino del Museo Archeologico, il circo di cui rimane solo un muro, il Palazzo Reale e le terme Erculee i cui resti si trovano in Via Brisa.. Massimiano cinta di murail circoPalazzo Reale Le colonne di san Lorenzo restano lunico monumento superstite della Milano romana. Appartenevano,probabilmente,a un tempio del II secolo d.c.,prima di essere spostate davanti alla basilica.colonne di san Lorenzo.

3 Visita al museo archeologico Ci siamo recati al museo archeologico di corso Magenta. Il museo, si trova in un contesto architettonico fantastico, l ex convento del monastero maggiore di San Maurizio, dove la storia di Milano antica mostra ancora visibili le sue tracce. Il primo chiostro che ospita testimonianze dellarchitettura religiosa e civile di mediolanum(primo secolo a.c. quarto secolo d.c.) introduce al museo. Allingresso un grande plastico in legno, accompagnato da ricostruzioni grafiche, illustra lurbanistica e larchitettura di Milano dal primo secolo a.c. al quarto d.c. Numerosi reperti accompagnano il visitatore alle scoperte della cultura della vita quotidiana e della religiosità degli antichi abitanti. È visibile una ricca collezione di statue,mosaici e monete. diatreta Trivulzio diatreta Trivulzio Le cose più preziose che abbiamo visto sono state: la diatreta Trivulzio che apparteneva alla famiglia Trivulzio con liscrizionebibevivasmultisannise la Patera di Parabiagodiatreta Trivulzio Patera di Parabiago

4

5 LA PATERA DI PARABIAGO Uno degli oggetti più preziosi del museo archeologico di Milano è la patera di Parabiago, un grande piatto dedicato al culto orientale della dea Cibele. Il piatto rappresenta la dea insieme ad Attis,il suo amato mortale al centro di una mappa cosmogonica, nella quale vengono presentati anche i simboli di vita, morte e rinascita

6 La diatreta Trivulzio La diatreta Trivulzio Splendido prodotto dellartigianato di lusso del IV secolo d.c.,la diatreta Trivulzio,nota con il nome del collezionista. La coppa appartiene a una classe di manufatti rari e pregiati. Si tratta infatti di uno dei migliori esemplari noti di vasa diatreta (dal greco diatretos,traforato),realizzati in vetro incolore o a più colori soffiato entro stampo e poi intagliato in superficie,in modo da ottenere una decorazione a giorno unita alla parete del vaso mediante ponticelli risparmiati dall intaglio. L iscrizione che corre attorno all orlo del vaso : BIBE VIVAS MULTIS ANNIS, bevi, che tu viva molti anni.BIBE VIVAS MULTIS ANNIS,

7 La cinta muraria tardorepubblicana e la porta ticinensis Dellintera cerchia di mura,eretta quando Milano ottenne la cittadinanza romana nel 49 a.c. resta una delle torri appartenenti alla porta ticinensis,visibile in via Carrobbio il cui nome deriva dal latino quadrivium e significa incrocio di quattro vie. Le mura racchiudevano unarea di circa 80 ettari in un perimetro di circa 3500 metri ed erano circondate da un fossato, alimentato principalmente dalle acque del Seveso. Massimiano (III secolo), espanse la cinta muraria inglobando un vasto territorio a est compredendo anche le terme Erculee

8 Marco Aurelio Valerio Massimiano Erculio III secolo d.c.

9 Palazzo Reale In via Brisa si conservano i resti di un edificio di rappresentanza. Questo era un vero e proprio quartiere polifunzionale, Massimiano scelse Milano come sede ufficiale della corte e rimase in uso fino al x secolo. Suntuoso complesso,comprendeva strutture residenziali e di rappresentanza, impianti termali privati e il monumentale circo, lo edificio dà spettacolo dove l imperatore si mostrava solennemente ai sudditi.

10 IL CIRCO Del grandioso circo voluto alla fine del terzo secolo d.c. dall imperatore Massimiano Erculeo il circo occupava Unarea grossomodo compresa fra Corso Magenta,Via del Torchio,Via Brisa,Via Cappuccino,Via Circo,Via Morigi. Della costruzione originaria,si sono conservate parti delle fondamenta delle gradinate scoperte in alcune cantine di Via Brisa. I resti che vediamo nella foto sottostante si riferiscono ai resti trovati in Via Circo. Il circo occupava un'aria grossomodo

11 Le 16 Colonne Di San Lorenzo si possono ammirare in Corso Di Porta Ticinese 39, davanti alla basilica di San Lorenzo,provengono dallepoca romana insieme ai resti di quello che una volta era lAnfiteatro,il teatro e le terme erculee del circo … Sono colonne di marmo con capitelli corinzi,che probabilmente sostenevano le grandi terme volute dallImperatore Massimiano. Le colonne,alte 8,50m,vennero trasportate qui nel 4°secolo e dovevano costituire un quadriportico di fronte alla Chiesa. La Basilica Di San Lorenzo,costruita tra il 4° e il 5° secolo è la più antica Chiesa cristiana esistente a piana sulla terra in occidente.

12 Questa presentazione è stata realizzata da noi bambini della 5 A


Scaricare ppt "Alla scoperta di Milano Romana Visita al museo Tra le strade di Mediolanum Ci presentiamo La storia è maestra di vita (Cicerone)"

Presentazioni simili


Annunci Google