La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa Mario Telo

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa Mario Telo"— Transcript della presentazione:

1 1 STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa Mario Telo

2 2 Storia delle dottrine politiche Storia delle idee politiche= una materia alla frontiera tra la storia e la scienza politica (scienza della polis nelle sue varie accezioni storiche e teoriche) Storia delle idee politiche= una materia alla frontiera tra la storia e la scienza politica (scienza della polis nelle sue varie accezioni storiche e teoriche) Combinare i due punti di vista, mettendo in evidenza il peso reale delle idee Combinare i due punti di vista, mettendo in evidenza il peso reale delle idee -idee- movimenti politici -idee-istituzioni

3 3 Come scrivere la storia delle idee? Quintin Skinner (Univ.Cambridge): situare le idee nel loro contesto storico B.Croce: la filosofia è la storia delle filosofia. Lidea dEuropa unita si comprende solo attraverso la storia della idea dEuropa? B.Croce: la filosofia è la storia delle filosofia. Lidea dEuropa unita si comprende solo attraverso la storia della idea dEuropa? P.Rosanvallon (Collège de France): decontestualizzare e attualizzare la lettura dei grandi testi della storia del pensiero politico P.Rosanvallon (Collège de France): decontestualizzare e attualizzare la lettura dei grandi testi della storia del pensiero politico

4 Questo corso Evitare una presentazione dellintera storia del pensiero politico sino ad oggi: inevitabilmente manualistica e superficiale Cercare si fare vivere la storia delle idee, nel fuoco del dibattito contemporaneo sullavvenire dello stato e dellUnione europea, le due realtà politiche nelle quali viviamo e vivremo

5 5 Unoccasione per leggere le grandi opere dei classici della teoria politica: il programma e i libri di testo La storia delle dottrine politiche dello stato moderno e la storia dellidea dEuropa La storia delle dottrine politiche dello stato moderno e la storia dellidea dEuropa Machiavelli, Hobbes, Bodin (XV,XVI,XVII) Machiavelli, Hobbes, Bodin (XV,XVI,XVII) Locke,Montesquieu, Rousseau (XVII-XVIII) Locke,Montesquieu, Rousseau (XVII-XVIII) I costituzionalisti americani e Kant (XVIII,XIX) I costituzionalisti americani e Kant (XVIII,XIX) Hegel, e lEuropa tra nazionalismo, pacifismo e nascita dellidea dEuropa (XIX-XX) Hegel, e lEuropa tra nazionalismo, pacifismo e nascita dellidea dEuropa (XIX-XX) Lidea dEuropa: federalisti, funzionalisti e confederalisti (XX) Lidea dEuropa: federalisti, funzionalisti e confederalisti (XX) i concetti di Multilateralismo e Regionalismo i concetti di Multilateralismo e Regionalismo Lidea dEuropa e le istituzioni europee dal trattato di Roma (1957) al trattato di Lisbona Lidea dEuropa e le istituzioni europee dal trattato di Roma (1957) al trattato di Lisbona Le idee di potere, democrazia, cittadinanza, su scala nazionale ed europea Le idee di potere, democrazia, cittadinanza, su scala nazionale ed europea

6 6 LO STATO E LEUROPA Quali rapporti tra lo stato europeo e lUnione europea nella storia del pensiero politico da una parte: Gli stati europei sono allorigine dellUnione europea e i Trattati europei sono decisioni sovrane degli stati che diventano cosi « stati membri ». Perchè e come gli stati europei hanno aderito allidea d Europa unita da una parte: Gli stati europei sono allorigine dellUnione europea e i Trattati europei sono decisioni sovrane degli stati che diventano cosi « stati membri ». Perchè e come gli stati europei hanno aderito allidea d Europa unita

7 7 Lo stato e lEuropa Dall altra : lUE puo essere comparata ad uno stato ? A quale tipo di stato? A quale tipo di stato? Somiglianze e differenze Somiglianze e differenze Nella storia del pensiero politico essa è stata comparata ad uno stato federale: competenze divise tra lentità federante centrale e le entità federate (USA,Svizzera,Canada,Germania etc) Il mito degli « Stati uniti dEuropa » Il mito degli « Stati uniti dEuropa » Importante: lUE è anche comparata - alle altre associazioni regionali di stati nel mondo (MERCOSUR,ASEAN etc) : idea di « regionalismo » - ad altre organizzazioni multilaterali globali come la Società delle nazioni o lONU : idea di « multilateralismo »

8 8 Lambiguita della natura istituzionale della UE: uno stato federale in formazione? comparabile con uno stato: la moneta, le competenze esclusive comparabile con uno stato: la moneta, le competenze esclusive Applicazione istituzionale specifica di idee come parlamento, cittadinanza, esecutivo,legislativo e giudiziario Applicazione istituzionale specifica di idee come parlamento, cittadinanza, esecutivo,legislativo e giudiziario Il peso delle istituzioni sovranazionali e la diffusione del voto a maggioranza qualificata nelle istituzioni intergovernative Il peso delle istituzioni sovranazionali e la diffusione del voto a maggioranza qualificata nelle istituzioni intergovernative

9 9 Ambiguità istituzionale della UE Una organizzazione intergovernativa o meglio multilaterale: una unione di stati? Una organizzazione intergovernativa o meglio multilaterale: una unione di stati? - la firma (unanime) dei trattati - la firma (unanime) dei trattati - la larga applicazione della regola procedurale della unanimità in seno al consiglio europeo e al consiglio dei ministri - la larga applicazione della regola procedurale della unanimità in seno al consiglio europeo e al consiglio dei ministri

10 10 Concetto provvisorio di « istituzione sui generis » Principio intergovernativo e multilaterale Principio intergovernativo e multilaterale Istituzioni intergovernative Istituzioni intergovernative 1. Idea di sovranazionalità 2. istituzioni sovranazionali 3. Sovranazionalità giuridica 2 principi e due tipi di istituzioni intrecciati in modo complesso 2 principi e due tipi di istituzioni intrecciati in modo complesso Un sistema istituzionale misto che combina sovranazionalità e sovranità nazionale dei 27 stati membri Un sistema istituzionale misto che combina sovranazionalità e sovranità nazionale dei 27 stati membri

11 11 Due ragioni per cominciare con lo Stato moderno e lidea di Stato moderno come premessa per studiare lidea dEuropa e le istituzioni europee Lo Stato moderno domina la politica da cinque secoli almeno Lo Stato moderno domina la politica da cinque secoli almeno Il potere politico ha storicamente preso varie forme: Il potere politico ha storicamente preso varie forme: - La polis greca - Il regno e la repubblica di Roma - Limpero romano classico - Il sacro somano impero medievale - Lo stato moderno, monarchico o repubblicano; costituzionale o assolutista; federale o centralizzato

12 12 Gli ostacoli alla formazione dello stato moderno al tempo di Machiavelli, Hobbes e Bodin 1. la frammentazione di origine feudale (potere economico e politico fusi nel sistema feudale) 2. Limpero sovranazionale di origine medievale 3. la Chiesa come stato troppo debole per unificare lItalia e abbastanza forte per impedire che altri lo unifichino; in Francia, le guerre di religione; in inghilterra la loro degenerazione in guerre civili 4. Il localismo e il corporativismo della nuova borghesia italiana

13 13 Doppio processo di costruzione dello stato moderno visto dal punto di vista delle idee A) sovranità interna: creare un ordine unitario contro anarchia, frammentazione e disordine interni A) sovranità interna: creare un ordine unitario contro anarchia, frammentazione e disordine interni B) sovranità esterna: affermare un potere decentrato a livello nazionale contro due poteri sovranazionali (impero e chiesa) B) sovranità esterna: affermare un potere decentrato a livello nazionale contro due poteri sovranazionali (impero e chiesa)

14 14 La prima teoria dello Stato: lassolutismo. Lassolutismo: Lassolutismo:MachiavelliBodinHobbes Il costituzionalismo europeo e americano Il costituzionalismo europeo e americanoLockeMontesquieu Hamilton e Madison Nazionalismo e pacifismo tra 800 e 900 Nazionalismo e pacifismo tra 800 e 900

15 15 N.Bobbio: una nozione positiva di Stato Lo stato come rimedio ai mali della società e dello stato di natura Lo stato come rimedio ai mali della società e dello stato di natura - Le guerre civili e lanarchia - Le guerre di religione - La disgregazione politica - La violenza egoistica insita nella natura umana LA NECESSITA DI UN MASSIMO DI CONCENTRAZIONE DEI POTERI

16 16 N.Machiavelli Machiavelli e il suo tempo (Q.Skinner e G.Procacci) Machiavelli e il suo tempo (Q.Skinner e G.Procacci) Le opere e la vita di Machiavelli Le opere e la vita di Machiavelli Un classico: Hegel, Rousseau; Pocok…. Un classico: Hegel, Rousseau; Pocok…. Il fondatore della scienza politica moderna: lo studio del potere e dei rapporti di forza Il fondatore della scienza politica moderna: lo studio del potere e dei rapporti di forza La condanna della Chiesa e i malintesi sul « machiavellismo » ( il fine giustifica i mezzi e la ricerca sul rapporto tra finalità e mezzi della politica) La condanna della Chiesa e i malintesi sul « machiavellismo » ( il fine giustifica i mezzi e la ricerca sul rapporto tra finalità e mezzi della politica)

17 17 Lo studio dei rapporti di forza Lo scopo del politico è di conquistare il potere e se lo ha raggiunto, di conservarlo con qualunque mezzo Lo scopo del politico è di conquistare il potere e se lo ha raggiunto, di conservarlo con qualunque mezzo La scienza politica studia il rapporto tra questo obiettivo e i mezzi mobilitati per raggiungerlo La scienza politica studia il rapporto tra questo obiettivo e i mezzi mobilitati per raggiungerlo La scienza politica studia la realtà effettuale delle cose e non la città ideale La scienza politica studia la realtà effettuale delle cose e non la città ideale La scienza politica non è una morale, nè una teologia. Non è nemmeno anti-morale; è amorale nel senso che studia in modo a-valutativo la vita politica reale con lo scopo di spiegarla La scienza politica non è una morale, nè una teologia. Non è nemmeno anti-morale; è amorale nel senso che studia in modo a-valutativo la vita politica reale con lo scopo di spiegarla

18 18 Realismo contro idealismo idea tradizionale :«la pace attraverso la costruzione interna del buon governo della città » Ambrogio Lorenzetti Effetti del buon governo per la pace, Palazzo Publico (Siena, ) Ambrogio Lorenzetti Effetti del buon governo per la pace, Palazzo Publico (Siena, ) (For a masterful analysis of the political philosophy embedded in this fresco, see Quentin Skinner, "Ambrogio Lorenzetti and the Portrayal of Virtuous Government" and "Ambrogio Lorenzetti on the Power and Glory of Republics," in Skinner, Visions of Politics, Vol. 2 (Cambridge: Cambridge University Press, 2002), (For a masterful analysis of the political philosophy embedded in this fresco, see Quentin Skinner, "Ambrogio Lorenzetti and the Portrayal of Virtuous Government" and "Ambrogio Lorenzetti on the Power and Glory of Republics," in Skinner, Visions of Politics, Vol. 2 (Cambridge: Cambridge University Press, 2002),

19 19

20 20 Un esempio di realismo: le relazioni internazionali Machiavelli, contrariamente a Lorenzetti e alla tradizione sottovalutava il peso dei rapporti di forza, segnatamente internazionali Carlo VIII e Francesco I invadono lItalia tra il XV e il XVI sec. Machiavelli, contrariamente a Lorenzetti e alla tradizione sottovalutava il peso dei rapporti di forza, segnatamente internazionali Carlo VIII e Francesco I invadono lItalia tra il XV e il XVI sec. Carlo V manda i lanzichenecchi in Italia: sacco di Roma (1527) Carlo V manda i lanzichenecchi in Italia: sacco di Roma (1527) Sul piano del suo impegno personale Machiavelli è appassionato « republicano »: idea della costruzione dello stato unitario in Italia Sul piano del suo impegno personale Machiavelli è appassionato « republicano »: idea della costruzione dello stato unitario in Italia

21 21 Lo studio delle condizioni del successo politico Equilibrio tra « fortuna » e « virtù » (la visione delluomo del Machiavelli) Equilibrio tra « fortuna » e « virtù » (la visione delluomo del Machiavelli) Le condizioni soggettive e oggettive del successo politco Le condizioni soggettive e oggettive del successo politco La difficoltà di affermare un nuovo progetto politico La difficoltà di affermare un nuovo progetto politico

22 22 Due poli dialettici nel pensiero di Machiavelli la passione repubblicana e per la costruzione dello Stato in Italia (previsioni sbagliate, battaglie perse) la passione repubblicana e per la costruzione dello Stato in Italia (previsioni sbagliate, battaglie perse) (« Discorsi sulla prima decade di tito Livio ») (« Discorsi sulla prima decade di tito Livio ») La ricostruzione distaccata delle leggi oggettive della politica (« Il Principe ») La ricostruzione distaccata delle leggi oggettive della politica (« Il Principe ») - Metodo razionale, studio dei rapporti di forza, delle condizioni del successo - Visione ciclica della politica

23 23 La visione ciclica della politica Da Polibio lo studio delle dinamiche cicliche che fanno crescere e degenerare i regimi politici definiti da aristotele nella « politica » ( IV secolo avanti Cristo): la democrazia degenera in anarchia e dà luogo alla monarchia assoluta, che degenera in tirannia e dà luogo alla aristocrazia, che degenera in oligarchia e spinge verso la democrazia…. Da Polibio lo studio delle dinamiche cicliche che fanno crescere e degenerare i regimi politici definiti da aristotele nella « politica » ( IV secolo avanti Cristo): la democrazia degenera in anarchia e dà luogo alla monarchia assoluta, che degenera in tirannia e dà luogo alla aristocrazia, che degenera in oligarchia e spinge verso la democrazia….

24 24 La teoria dello stato È in effetti una teoria del potere Esecutivo, il governo identificato allo stato È in effetti una teoria del potere Esecutivo, il governo identificato allo stato Assente la problematica della divisione dei poteri Assente la problematica della divisione dei poteri Anche se è assente la problema costituzionale e democratica, machiavelli si pone il problema della legittimità popolare del potere: la milizia popolare Anche se è assente la problema costituzionale e democratica, machiavelli si pone il problema della legittimità popolare del potere: la milizia popolare

25 25 Importanza indiretta del Machiavelli per lo sviluppo successivo dell idea dEuropa Machiavelli –Chabod ( « Storia dellidea dEuropa », e vedi anche G.Calabro e de Giovanni in B. Consarelli 2003): Machiavelli –Chabod ( « Storia dellidea dEuropa », e vedi anche G.Calabro e de Giovanni in B. Consarelli 2003): - Europa-Asia: la molteplicità e varietà dei regimi politici come fondamento della libertà europea - Le relazioni di potere e diplomatiche tra stati italiani come esempio di equilibrio che puo essere traaferito a livello europeo - (stabilità, che non vuol dire pace): premessa della futura idea di una « società di stati » ( Chabod)

26 26 Il sorriso di Machiavelli

27 27 Jean Bodin ( ) La vita impegnata, lerudizione enciclopedica, le opere di Bodin, si situano nel quadro delle guerre di religione nella Francia del XVI secolo che hanno preceduto e seguito il famoso Editto di Nantes di Enrico IV ( pace religiosa nel 1584) e la notte di san Bartolomeo (1572, sterminio delle famiglie protestanti parigine) La vita impegnata, lerudizione enciclopedica, le opere di Bodin, si situano nel quadro delle guerre di religione nella Francia del XVI secolo che hanno preceduto e seguito il famoso Editto di Nantes di Enrico IV ( pace religiosa nel 1584) e la notte di san Bartolomeo (1572, sterminio delle famiglie protestanti parigine) LE OPERE ENCICLOPEDICHE: « I sei libri della repubblica » (1576) « I sei libri della repubblica » (1576) « Méthode pour la connaissance de lhistoire » (1566) « Méthode pour la connaissance de lhistoire » (1566)

28 28 La teoria della sovranità lorigine politica: rispondere alle guerre religiose del suo tempo lorigine politica: rispondere alle guerre religiose del suo tempo Il partito dei politici: « meglio una pace senza Dio che guerre con Dio » Il partito dei politici: « meglio una pace senza Dio che guerre con Dio » Sovranità interna: una autorità al di sopra dei conflitti religiosi: lo stato sovrano, laico, assoluto Sovranità interna: una autorità al di sopra dei conflitti religiosi: lo stato sovrano, laico, assoluto Sovranità esterna: « suprema potestas superiorem non ricognoscens » ( contro limpero di origine medievale): jus ad bellum Sovranità esterna: « suprema potestas superiorem non ricognoscens » ( contro limpero di origine medievale): jus ad bellum

29 29 La teoria della sovranità La sovranità è indivisibile: contro ogni forma di divisione dei poteri ( segnatamente contro De Seyssel e il « costituzionalismo » di origine medievale e contro ogni tipo di « governo misto ») La sovranità è indivisibile: contro ogni forma di divisione dei poteri ( segnatamente contro De Seyssel e il « costituzionalismo » di origine medievale e contro ogni tipo di « governo misto ») La sovranità è perpetua, senza soluzioni di continuità temporale La sovranità è perpetua, senza soluzioni di continuità temporale La sovranità è illimitata: contradditorio (interpretazioni di Zarka e di Mairet) : tranne limiti naturali( la famiglia e il patrimonio famigliare) e leges imperii La sovranità è illimitata: contradditorio (interpretazioni di Zarka e di Mairet) : tranne limiti naturali( la famiglia e il patrimonio famigliare) e leges imperii

30 30 La preferenza pratica per la monarchia assoluta Tre possibilità istituzionali per la sovranità : la democrazia, laristocrazia, la monarchia ( no al governo misto) Tre possibilità istituzionali per la sovranità : la democrazia, laristocrazia, la monarchia ( no al governo misto) - Rischi della democrazia: « gli appetiti insaziabili della moltitudine » - Rischi della aristocrazia:oligarchia - La monarchia assomiglia alla famiglia (pater familias,prima dell8 marzo!) - La monarchia assicura una scelta rigorosa dei magistrati più competenti - La monarchia assicura meglio lunità dello stato

31 31 Importanza indiretta della teoria della sovranità di Bodin per il successivo sviluppo della idea dEuropa Sovranità interna : il potere assoluto della legge statale su un territorio determinato (polizia, fisco, amministrazione etc) Sovranità interna : il potere assoluto della legge statale su un territorio determinato (polizia, fisco, amministrazione etc) La laicità e la tolleranza come risposta al pluralismo religioso interno La laicità e la tolleranza come risposta al pluralismo religioso interno Consolida la preparazione dellEuropa di Vestfalia: Sovranità esterna: rompe con la concezione sovranazionale imperiale del medioevo: la crisi dellimpero crea un vuoto di potere politico che è occupato dagli stati sovrani ( Yves Zarka 2000) Consolida la preparazione dellEuropa di Vestfalia: Sovranità esterna: rompe con la concezione sovranazionale imperiale del medioevo: la crisi dellimpero crea un vuoto di potere politico che è occupato dagli stati sovrani ( Yves Zarka 2000)

32 32 Thomas Hobbes ( ) Thomas Hobbes e il suo tempo: linghilterra della prima guerra civile nella prima metà del XVII secolo Thomas Hobbes e il suo tempo: linghilterra della prima guerra civile nella prima metà del XVII secolo Il meno « engagé » dei tre assolutisti, un osservatore scientifico dellla politica,come una geometria da studiare razionalmente: metodo dicotomico Il meno « engagé » dei tre assolutisti, un osservatore scientifico dellla politica,come una geometria da studiare razionalmente: metodo dicotomico OPERE: De Cive (1642)e Leviathan (1651), allepoca di O. Cronwell quando rientra dallesilio- ma resta dopo la restaurazione di Carlo II Stuart. OPERE: De Cive (1642)e Leviathan (1651), allepoca di O. Cronwell quando rientra dallesilio- ma resta dopo la restaurazione di Carlo II Stuart. Il profondo pessimismo antropologico hobbesiano (N.Bobbio, in Telo 1999) Il profondo pessimismo antropologico hobbesiano (N.Bobbio, in Telo 1999)

33 33 il giusnaturalismo moderno come quadro teorico per fondare lo stato: tratti comuni a Hobbes, Locke, Montesquieu, Kant, Fichte, Altusio, Hegel, Spinoza il giusnaturalismo moderno come quadro teorico per fondare lo stato: tratti comuni a Hobbes, Locke, Montesquieu, Kant, Fichte, Altusio, Hegel, Spinoza Il metodo razionale (rifiuta il metodo storico di Machiavelli e Bodin) Il metodo razionale (rifiuta il metodo storico di Machiavelli e Bodin) Lindividualismo moderno (diversamente da Machiavelli e Bodin) Lindividualismo moderno (diversamente da Machiavelli e Bodin) Lo schema dicotomico ( contro il metodo aristotelico): lo stato di natura contrapposto allo stato e il contratto sociale come passaggio dallo stato di natura allo stato. La non socievolezza delluomo; Lo schema dicotomico ( contro il metodo aristotelico): lo stato di natura contrapposto allo stato e il contratto sociale come passaggio dallo stato di natura allo stato. La non socievolezza delluomo;

34 34 La versione hobbesiana del giusnaturalismo Pessimismo radicale sullo stato di natura: homo homini lupus e bellum omnium contra omnes Pessimismo radicale sullo stato di natura: homo homini lupus e bellum omnium contra omnes Ottimismo sull stato Ottimismo sull stato Teoria del contratto sociale Teoria del contratto sociale

35 35 Lo stato di natura Tra egoismo irrazionale e Tra egoismo irrazionale e Egoismo razionale Egoismo razionale La volontà degli individui di rinunciare allo uso della forza come premessa del contratto La volontà degli individui di rinunciare allo uso della forza come premessa del contratto

36 36 Lo stato di natura vari esempi di « stato di natura »: vari esempi di « stato di natura »: preistoria, preistoria, società primitive, società primitive, anarchia-guerra civile, anarchia-guerra civile, relazioni internazionali tra stati relazioni internazionali tra stati

37 37 Il contratto sociale È composto di patto sociale (tra gli individui) e di patto di governo È composto di patto sociale (tra gli individui) e di patto di governo A) il primo testimonia della volontà dal basso, del consenso libero (utilitarismo) B) il secondo è tra i cittadini e il Leviatano- lo stato- Esso è necessario a causa della fragilità del patto sociale in assenza della minaccia di punizione (minaccia da parte del Leviatano e paura) e garantisce la durata del contratto sociale Limmagine del Leviathan e CITAZIONE Limmagine del Leviathan e CITAZIONE

38 38 Lo stato di Hobbes E assolutistico contro ogni divisione dei poteri (considerata mostruosa) E assolutistico contro ogni divisione dei poteri (considerata mostruosa) Lo stato domina anche la chiesa Lo stato domina anche la chiesa E contro le teorie costituzionalistiche emergenti anche se il suo giusnaturalismo implica un consenso iniziale e volontario degli individui che da « multitudo » si trasformano cosi in cittadini E contro le teorie costituzionalistiche emergenti anche se il suo giusnaturalismo implica un consenso iniziale e volontario degli individui che da « multitudo » si trasformano cosi in cittadini Ma è anche contro le teorie assolutistiche tradizionali: basate sul diritto divino o sulla tradizione: La sua è una teoria razionale dello stato Ma è anche contro le teorie assolutistiche tradizionali: basate sul diritto divino o sulla tradizione: La sua è una teoria razionale dello stato

39 39 Implicazioni indirette dello stato di Hobbes per lidea di Europa Le relazioni internazionali costituiscono un esempio di stato di natura: anarchia internazionale eterna e impossibilità di un contratto sociale internazionale ( manca la condizione essenziale: il Leviatano mondiale) Le relazioni internazionali costituiscono un esempio di stato di natura: anarchia internazionale eterna e impossibilità di un contratto sociale internazionale ( manca la condizione essenziale: il Leviatano mondiale) I trattati,internazionali o europei, non possono che essere precari I trattati,internazionali o europei, non possono che essere precari Lunico freno alla volontà di potenza dello stato puo essere la potenza di un altro stato (deterrenza reciproca) Lunico freno alla volontà di potenza dello stato puo essere la potenza di un altro stato (deterrenza reciproca) Inimmaginabile la costruzione della unione europea sulla base di Hobbes e della sua riattualizzazione da parte della scuola neo- realista di Kenneth Waltz (1979) e seguaci Inimmaginabile la costruzione della unione europea sulla base di Hobbes e della sua riattualizzazione da parte della scuola neo- realista di Kenneth Waltz (1979) e seguaci

40 40 Trattati di Vestfalia 1648 conclusione della guerra dei 30 anni

41 41 LEuropa degli stati contro lEuropa dellimpero di origine medievale rappresentato dagli Asburgo: Carlo V

42 42 Machiavelli, Hobbes e Bodin preparano lEuropa di Westfalia (1648) Europa degli stati sovrani, diversi ma eguali nella loro sovranità e nel loro rifiuto del potere imperiale sopra le loro teste Europa degli stati sovrani, diversi ma eguali nella loro sovranità e nel loro rifiuto del potere imperiale sopra le loro teste Europa degli stati assoluti e laici, che non accettano interferenze esterne nella loro vita interna (cuius regio eius religio) Europa degli stati assoluti e laici, che non accettano interferenze esterne nella loro vita interna (cuius regio eius religio) Europa dellequilibrio: rapporti di forza, diplomazia, balance of power come sola barriera contro linstabilità ( attenti: non per la pace) Europa dellequilibrio: rapporti di forza, diplomazia, balance of power come sola barriera contro linstabilità ( attenti: non per la pace)

43 43 Voci critiche: la nascita del diritto internazionale Francisco De Vitoria ( ) e la scuola di Salamanca. Opere: De indiis del 1539 e De jure belli. Ispirato dalla denuncia dei massacri dei popoli coloniali da parte di Bartolomeo de la Casas che aveva contestato la tesi dellinferiorità dei non europei ( tesi che giustificava « la correctio fraterna ») Francisco De Vitoria ( ) e la scuola di Salamanca. Opere: De indiis del 1539 e De jure belli. Ispirato dalla denuncia dei massacri dei popoli coloniali da parte di Bartolomeo de la Casas che aveva contestato la tesi dellinferiorità dei non europei ( tesi che giustificava « la correctio fraterna ») Hugo Grotius di Leiden ( ) Hugo Grotius di Leiden ( ) Opera: De jure belli ac pacis del 1625: « Pacta sunt servanda », cioè un principio normativo applicato allordine internazionale Cercano di conciliare la sovranità statale con un ordine giuridico internazionale inclusivo dei periodi di pace e di guerra, un diritto per la fase delle guerre (jus in bello), i diritti dei popoli coloniali ( in base allo jus gentium), teorie moderne della « guerra giusta » (la guerra difensiva), la libertà dei mari

44 44 Il costituzionalismo: il quadro storico Tre Rivoluzioni liberali: Rivoluzione inglese: 1688/89.J.Locke Rivoluzione inglese: 1688/89.J.Locke Rivoluzione, indipendenza e costituzione americane: 1776, e 1787:Jefferson, Franklin, Madison Rivoluzione, indipendenza e costituzione americane: 1776, e 1787:Jefferson, Franklin, Madison Rivoluzione francese e le sue fasi: 1789, 1791,1793, preparazione teorica in Montesquieu, Rousseau, Siéyès…. Rivoluzione francese e le sue fasi: 1789, 1791,1793, preparazione teorica in Montesquieu, Rousseau, Siéyès….

45 45 IL COSTITUZIONALISMO: IL QUADRO TEORICO IL GIUSNATURALISMO IL GIUSNATURALISMO - razionalismo, - individualismo, - idea di contratto sociale (LE TEORIE CONTRATTUALISTICHE da Lucrezio al contrattualismo moderno)

46 46 Il contratto sociale prima del giusnaturalismo moderno A) questione della natura del contratto: strumento di emancipazione o di dominazione? A) questione della natura del contratto: strumento di emancipazione o di dominazione? B) differenza tra chi lo vede come pactum societatis e chi lo vede come patto di governo B) differenza tra chi lo vede come pactum societatis e chi lo vede come patto di governo_____________________________ - Nel mondo classico: i sofisti, Aristotele, Cicerone - Versione cristiana: Agostino, Tommaso dAquino - Riforma protestante: Beza(1574): diritto di rivolta contro i tiranni. Altusio (1610) « Politica methodicae digesta » - LA GUERRA CIVILE INGLESE Conflitto Monarchia-parlamento Conflitto tra varie correnti politiche Il « patto del popolo » (1647)

47 47 Due significati del termine di costituzione 1)Locke e Montesquieu: Limitazione del potere centrale in nome dei diritti degli individui ( lo stato minimo) e gli equilibri tra i poteri 2)Hegel: Costituzione come organizzazione del tutto ( lo stato partecipato) Rousseau: manifestazione della domanda di partecipazione democratica, soprattutto attraverso il legislativo, espressione della sovranità popolare Rousseau: manifestazione della domanda di partecipazione democratica, soprattutto attraverso il legislativo, espressione della sovranità popolare

48 48 John Locke La vita impegnata ( ) di Locke: contro lassolutismo di Filmer nella Inghilterra della seconda metà del XVII secolo. Dallesilio ( )alla rentrée in Inghilterra a fianco di Guglielmo dOrange nel 1689 La vita impegnata ( ) di Locke: contro lassolutismo di Filmer nella Inghilterra della seconda metà del XVII secolo. Dallesilio ( )alla rentrée in Inghilterra a fianco di Guglielmo dOrange nel 1689

49 49 Il dibattito politico durante la seconda guerra civile inglese Reazionari in nome della monarchia assoluta per diritto divino (R. Filmer) Reazionari in nome della monarchia assoluta per diritto divino (R. Filmer) Assolutisti razionalisti in nome della teoria di Hobbes (molto marginale) Assolutisti razionalisti in nome della teoria di Hobbes (molto marginale) Antiassolutismo e costituzionalismo liberale di Locke ( primato del parlamento) Antiassolutismo e costituzionalismo liberale di Locke ( primato del parlamento) Antiassolutismo repubblicano aristocratico di J. Milton, J.Harrington, Lord Halifax Antiassolutismo repubblicano aristocratico di J. Milton, J.Harrington, Lord Halifax Costituzionalismo democratico dei Levellers ( suffragio universale) Costituzionalismo democratico dei Levellers ( suffragio universale) Costituzionalismo radicale per eguaglianza sociale ed economica ( I Diggers e Winstanley) Costituzionalismo radicale per eguaglianza sociale ed economica ( I Diggers e Winstanley)

50 50 John LOCKE ( ) Opere: Saggio sullintendimento umano; Due trattati sul governo civile Rivoluzione parlamentare e costituzionale come restaurazione del corretto rapporto tra parlamento e sovrano Rivoluzione parlamentare e costituzionale come restaurazione del corretto rapporto tra parlamento e sovrano Diffusione delle opere di Locke tra gli emingranti verso lAmerica Diffusione delle opere di Locke tra gli emingranti verso lAmerica

51 51 Locke e il giusnaturalismo Visione positiva dello stato di natura, della socialità delluomo Visione positiva dello stato di natura, della socialità delluomo Quali sono i diritti naturali? Quali sono i diritti naturali? La proprietà privata e la sopravvivenza (« individualismo possessivo » secondo linterpretazione di Macpherson).Legame alle future teorie di Adam Smith come padre del liberalismo Il contratto sociale? Un patto dassociazione tra gli individui: deve garantire i diritti naturali, niente più. Il contratto sociale? Un patto dassociazione tra gli individui: deve garantire i diritti naturali, niente più. Lo stato come « civil society » Lo stato come « civil society »

52 52 La teoria politica di Locke La dottrina della divisione dei poteri legislativo ed esecutivo contro lassolutismo: la monarchia costituzionale come simbolo del « modello inglese » La dottrina della divisione dei poteri legislativo ed esecutivo contro lassolutismo: la monarchia costituzionale come simbolo del « modello inglese » La dottrina dellelezione del legislativo, del potere che fa la legge La dottrina dellelezione del legislativo, del potere che fa la legge ( limiti storici della constituency elettorale: Locke nel dibattito politico inglese : contro assolutisti,ma anche contro i livellatori e i « diggers ») Il voto maggioritario in parlamento Il voto maggioritario in parlamento

53 53 La tolleranza La tolleranza in Bodin La tolleranza in Bodin Concetto politico: lo stato laico tollera le differenze religiose nel suo seno e garantisce che ciascuna religione possa essere professata senza identificarsi ad alcuna La tolleranza in Locke ( « Lettere sulla tolleranza », pubblicate dal 1689 al 1704) La tolleranza in Locke ( « Lettere sulla tolleranza », pubblicate dal 1689 al 1704) - Difesa della tolleranza contro lautoritarismo - Il concetto di « intollerabile »

54 54 Importanza indiretta di Locke per lidea dEuropa Quali sono le implicazioni istituzionali esterne del costituzionalismo interno? Quali sono le implicazioni istituzionali esterne del costituzionalismo interno? - le relazioni esterne restano prerogativa del monarca(« potere federativo »= di stringere alleanze resta in mano allo esecutivo) - le relazioni esterne restano prerogativa del monarca(« potere federativo »= di stringere alleanze resta in mano allo esecutivo) le relazioni esterne ( accordi e conflitti) hanno base economica le relazioni esterne ( accordi e conflitti) hanno base economica - oppure matura un rifiuto della ragione di stato, una prima idea di soft power economico ( e unidea protestante di « guerra giusta »)? Ambiguità di Locke - oppure matura un rifiuto della ragione di stato, una prima idea di soft power economico ( e unidea protestante di « guerra giusta »)? Ambiguità di Locke Questioni aperte e dibattute per loscurità delle posizioni di Locke (Cox, Gough…) Questioni aperte e dibattute per loscurità delle posizioni di Locke (Cox, Gough…)

55 55 Charles Secondat de Montesquieu ( ) Lettres persanes 1721, Esprit des Lois, 1748

56 56 La teoria politica di Montesquieu: tra due poli 1) scienza politica - contro il provvidenzialimo divino (determinismo storico, condannato dalla Chiesa) - Per lanalisi comparativa deu regimli politici e la spiegazione scientifica delle loro diversità (relativismo sociologico) 2)Ideale anti-assolutista e preferenza per la monarchia costituzionale ( « modello inglese ») Rapporto di tensione tra questi due poli

57 57 Montesquieu e il giusnaturalismo Ambiguità dello stato di natura Ambiguità dello stato di natura a) Da un lato, le leggi naturali (libertà, sopravvivenza, giustizia,socialibilità, idea deista) spingono gli uomini verso la libertà e contro il dispotismo b) Dallaltro, le passioni spingono luomo verso la violenza DUNQUE: NECESSITA DEL CONTRATTO E COME RISULTATO, DELLE LEGGI POSITIVE ( per evitare la violenza)

58 58 Le « leggi positive » Da un lato corrispondono alle leggi naturali, Da un lato corrispondono alle leggi naturali, Dallaltro, corrispondono a variabili che cambiano da un paese allaltro: i costumi, il diritto abitudinario, le tradizioni, le costituzioni(come espressione della volontà umana) Dallaltro, corrispondono a variabili che cambiano da un paese allaltro: i costumi, il diritto abitudinario, le tradizioni, le costituzioni(come espressione della volontà umana) LA COMBINAZIONE DI QUESTI FATTORI dà luogo allo « spirito generale dei popoli » che è allorigine dei diffferenti regimi politici esistenti Conoscere e rispettare la diversità!

59 59 Montesquieu e la teoria dello stato secondo un approfondimento del « modello inglese » 1. Divisione dei poteri e 2. Equilibrio dei poteri: le pouvoir arrête le pouvoir Sola garanzia contro il dispotismo di uno dei tre poteri

60 60 Lo stato costituzionale 1) Potere legislativo 1) Potere legislativo Composto di parlamento e parlamento e camera alla 2) Potere esecutivo 2) Potere esecutivo(monarca) 3) Potere giudiziario indipendente 3) Potere giudiziario indipendente

61 61 Rischio di blocco del sistema istituzionale? I partiti politici -legano società civile e stato -legano società civile e stato - corpi intermedi - corpi intermedi - una dinamica positiva tra conservazione e progresso - una dinamica positiva tra conservazione e progresso

62 62 Montesquieu e le relazioni internazionali: contributo indiretto allidea dEuropa Influenza sui costituzionalisti americani Influenza sui costituzionalisti americani Lidea di « federazione » come soluzione al dilemma tra potenza e rappresentanza Lidea di « federazione » come soluzione al dilemma tra potenza e rappresentanza Lidea di « governo misto » Lidea di « governo misto » Liberalismo: « le doux commerce » e le relazioni internazionali Liberalismo: « le doux commerce » e le relazioni internazionali

63 63 I costituzionalisti americani La dichiarazione dindipendenza del 1776: G.Washington e T.Jefferson. Linterscambio tra le due rive dellAtlantico: Montesquieu e T.Paine. La dichiarazione dindipendenza del 1776: G.Washington e T.Jefferson. Linterscambio tra le due rive dellAtlantico: Montesquieu e T.Paine. Le differenze tra le costituzioni delle 13 Repubbliche: la costituzione della Virginia Le differenze tra le costituzioni delle 13 Repubbliche: la costituzione della Virginia La costituzione americana del 1787 (Convenzione di Filadelfia) e i Federalist papers, J.Madison e A.Hamilton e J.Jay La costituzione americana del 1787 (Convenzione di Filadelfia) e i Federalist papers, J.Madison e A.Hamilton e J.Jay Il dilemma repubblicano tra democrazia e forza esterna in seno al sistema vestfaliano Il dilemma repubblicano tra democrazia e forza esterna in seno al sistema vestfaliano

64 64 Implicazioni vastissime per lidea dEuropa Una costituzione liberale scritta Una costituzione liberale scritta Il concetto di federazione, da Altusius a Montesquieu agli americani Il concetto di federazione, da Altusius a Montesquieu agli americani Modello federale USA? Hamilton o Madison? Modello federale USA? Hamilton o Madison?

65 65 J.-J.Rousseau La critica del « modello inglese » La critica del « modello inglese » A) nozione diversa dello stato di natura e dei diritti naturali A) nozione diversa dello stato di natura e dei diritti naturali B) nozione diversa del contratto sociale: due contratti sociali?(tre livelli, o fasi?) B) nozione diversa del contratto sociale: due contratti sociali?(tre livelli, o fasi?) C)il potere sovrano (la volonté générale): diretto, unito, delega agli altri poteri intesi come funzioni subalterne (esecutivo e giudiziario) C)il potere sovrano (la volonté générale): diretto, unito, delega agli altri poteri intesi come funzioni subalterne (esecutivo e giudiziario)

66 66 Il concetto di potere sovrano di Rousseau: implicazioni per le relazioni internazionali Non solo non cè pace senza contratto sociale interno giusto, ovescia la priorità: il contratto sociale interno va difeso dallo stato di guerra di tutti contro tutti che prevale a livello internazionale ( poichè gli stati non giungono tutti contemporaneamente al contratto sociale interno). Quindi? Protezionismo economico e politico. Influenza su Fichte, Lassalle, Litzt, …… fino alla « teoria de la dependencia » (anni ) Non solo non cè pace senza contratto sociale interno giusto, ovescia la priorità: il contratto sociale interno va difeso dallo stato di guerra di tutti contro tutti che prevale a livello internazionale ( poichè gli stati non giungono tutti contemporaneamente al contratto sociale interno). Quindi? Protezionismo economico e politico. Influenza su Fichte, Lassalle, Litzt, …… fino alla « teoria de la dependencia » (anni )

67 67 Immanuel Kant : Il decennio 1790 delle tre « Critiche » Critica della ragion pura Critica della ragion pratica Critica del giudizio « Per la pace perpetua »(1795) Metafisca dei costumi

68 Dallo stato di natura allo stato di diritto La coorispondenza tra morale soggettiva e diritto Perche uscire dallo stato di natura? - i due imperativi categorici Lo stato di diritto attraverso il contratto sociale - indipendenza civile - autonomia -eguaglianza giuridica

69 I rapporti internazionali possono essere pacifici? Punto di partenza HOBBES, ma con una risposta alternativa La pace internazionale è possibile a tre condizioni: una teoria razionale della pace

70 Le tre condizioni 1.Repubblicanesimo ( che cosa significa in Kant) Il pericolo da evitare:le conseguenze internazionali del despotismo La sua attualità: la tematica della condizionalità democratica

71 La seconda condizione 2.La federazione tra stati Il significato di federazione in Kant ( diverso da Montesquieu Il pericolo principale: « la monarchia universale » Attualità: la tematica delle gerarchie, dellimperialismo e del multilateralismo internazionale

72 La terza condizione 3. Il cosmopolitismo Diritto di visita e dovere di ospitalità Commercio e oltre Il pericolo: il colonialismo e limperialismo economico Attualità: i networks transnazionali

73 La dimensione giuridica delle tre condizioni 1. « diritto pubblico interno » 1. « diritto pubblico interno » 2. « diritto internazionale » 2. « diritto internazionale » 3. « Cosmopolitismo »= 3. « Cosmopolitismo »= diritto cosmopolitico che sorregge e alimenta le altre due condizioni diritto cosmopolitico che sorregge e alimenta le altre due condizioni

74 Oltre il paradigma westfaliano? Dibattito aperto Attualità nella Unione europea? Atualità nelle organizzazioni inetrnazionali tipo ONU o WTO?

75 Dalla teoria alla storia Marginalità delle idee kantiane nell800: La critica di Fichte, dal cosmopolitismo al nazionalismo ( ) La critica di HEGEL: Costituzione della Germania (1803) e Filosofia del diritto (1821) Il contesto storico sfavorevole alle idee di pace internazionale e di Europa unita Perchè?

76 76 Lidea dEuropa e il contesto storico 1. Nel medio evo: res publica christiana (unità del continente e esclusione dei non cristiani: ebrei e arabi). T.Pagden, The idea of Europe 2. LEuropa del medioevo (K.Pomian) 3. LEuropa dellequilibrio delle potenze (Vestfalia: XVII-XX) 4. LEuropa dellIlluminismo (XVIII) 5. XIX: la parola dordine « Stati uniti dEuropa » (1848) e le ragioni storiche del suo fallimento: lidea di nazione e il Concerto europeo

77 77 Lidea dEuropa e la sua marginalità tra il 1800 e il ) Movimenti nazionalistici per lautodeterminazione dei popoli e loro parabola( B. Croce : Storia dEuropa nel secolo XIX) - Fase liberal e democratica - Fase aggressiva del nazionalismo 2) Fragilità dei movimenti pacifisti ed europeisti - Pacifismo economico: Cobden e le sue conferenze - Pacifismo religioso: le Chiese - Pacifismo sociale: Marx e la I e II internazionale - Pacifismo politico/istituzionale: Kant e la tradizione kantiana

78 78 Lidea dEuropa e levoluzione/crisi del sistema europeo degli stati EVOLUZIONE: EVOLUZIONE: 1648: nascita del sistema europeo degli stati, regole e cambiamento 1815: Trattato di Vienna dopo la fase critica seguita a RF e Napoleone ( ) Concerto europeo a egemonia inglese : I guerra mondiale 1919: Trattato di Versailles e trattato di Washington IL MEMORANDUM BRIAND e il dialogo fallito tra Francia e Germania ( ). Le cause del fallimento 1929, crisi economica mondiale 1931: fine del Gold standard basato sul Pound.Caos e nazionalismo :Seconda guerra mondiale

79 79 Il fallimento del sistema Vestfaliano ( e della teoria dellequilibrio di Chabod?): Monaco 1938

80 80 Lidea dEuropa a partire dal periodo tra le due guerre sino al secondo dopoguerra 1)Paneuropa di Coudenove Kalergi (1923) 2) Il funzionalismo: D. Mitrany ( e J.Monnet) 3) Il movimento federalista: - In Inghilterra: Lord Lothian, L.Robbins, B. Wootton, Beveridge - In Italia: G. Agnelli, L.Einaudi - A Spinelli ( con Colorni e Rossi): Il « Manifesto di Ventotene » (1941) - Schuman e i cattolici francesi 4) LEuropa degli Stati o delle patrie: W. Churcill (1947), De Gaulle ( )

81 81 La storia dei trattati tra sovranità nazionale e sovranazionalità dalla « Dichiarazione Schuman » del 9/ 5/ 50 al Trattato CECA dalla « Dichiarazione Schuman » del 9/ 5/ 50 al Trattato CECA Jean Monnet e il funzionalismo Jean Monnet e il funzionalismo Una storia di successi e di fallimenti(A.Milward): il Trattato CED ( ) Una storia di successi e di fallimenti(A.Milward): il Trattato CED ( ) Il Trattato di Roma del 1957 Il Trattato di Roma del 1957 La stagnazione e il rilancio De Gaulle ( ) De Gaulle ( ) La crisis della « sedia vuota » e il compromesso di Lussemburgo del 1965 La crisis della « sedia vuota » e il compromesso di Lussemburgo del 1965 Il vertice dellAja del 1969: completamento,approfondi- mento, allargamento, ruolo internazionale della CE Il vertice dellAja del 1969: completamento,approfondi- mento, allargamento, ruolo internazionale della CE

82 82 Accelerazione dellapprofondimento Il rilancio funzionalista con lAtto unico europeo (1985) Il rilancio funzionalista con lAtto unico europeo (1985) E la presidenza di J Delors ( ) E la presidenza di J Delors ( ) Il passaggio storico dalla CE alla Unione europea dopo la fine del mondo bipolare: le due decisioni di Maastricht (1992): Il passaggio storico dalla CE alla Unione europea dopo la fine del mondo bipolare: le due decisioni di Maastricht (1992): - UEM e moneta unica - UEM e moneta unica - Unione politica e due nuovi pilastri, CFSP e JHA: la struttura comune della UE (il tempio a tre colonne) - Unione politica e due nuovi pilastri, CFSP e JHA: la struttura comune della UE (il tempio a tre colonne)

83 83 Trattato di Amsterdam miglioramento della visibilità ed efficienza della PESC - riforma della GAI/ avvio della communotarizzazione - riforma della GAI/ avvio della communotarizzazione - capitolo sociale e protocollo sociale - capitolo sociale e protocollo sociale

84 84 Il trattato di Nizza (2000) adattare le istituzioni allo allargamento da 15 a 27 e più… adattare le istituzioni allo allargamento da 15 a 27 e più… Revisione della maggioranza qualificata : tre criteri Revisione della maggioranza qualificata : tre criteri Varie questioni irrisolte: il mandato per una nuova CIG,ma via una Convenzione Varie questioni irrisolte: il mandato per una nuova CIG,ma via una Convenzione

85 85 Approfondimento= più sovranazionalità ed estensione delle deleghe da parte delle sovranità nazionali alla CE/UE Sovranazionalità istituzionale Sovranazionalità istituzionale - La Commissione - La Corte di giustizia e il diritto europeo - Il PE - Il Consiglio dei ministri quando vota a maggioranza qualificata - Il concetto di maggioranza qualificata e la sua evoluzione (J.H.Weiler e altri) (J.H.Weiler e altri) Ruolo della sovranazionalità giuridica (e CdG) - leffetto diretto (dal 1963) - La dottrina del primato (1964) - Le competenze esclusive PRECISIONE su gli atti giuridici: regolamenti, direttive e decisioni,p. 184 del libro Dallo Stato allEuropa

86 86 Allargamento come evoluzione dellidea dEuropa Lallargamento del 1973 (R.U., Ir., D.)e il declino della EFTA ( organizzazione alternativa,1960) Lallargamento del 1973 (R.U., Ir., D.)e il declino della EFTA ( organizzazione alternativa,1960) Ladesione della Grecia(1980) e lallargamento iberico del 1986 (Spagna e Portogallo): Europa e democrazia Ladesione della Grecia(1980) e lallargamento iberico del 1986 (Spagna e Portogallo): Europa e democrazia L allargamento EFTA :1993/95 (S.,A.,FI.): paesi neutri nella UE. L allargamento EFTA :1993/95 (S.,A.,FI.): paesi neutri nella UE. Lallargamento orientale:2004/7 (la fine della divisione storica tra Europa occ; e orientale) Lallargamento orientale:2004/7 (la fine della divisione storica tra Europa occ; e orientale) La lista dei candidati: Balcani occid. La lista dei candidati: Balcani occid. Turchia, Islanda,…….UnUE quasi continentale? QUALI CONFINI? LALLARGAMENTO E UN SUCCESSO, ma…….. IL PROBLEMA DELLALTERNATIVA CREDIBILE ALLALLARGAMENTO: dai « cerchi concentrici » di Delors alle « partnership privillegiate » alla « politica di vicinato »

87 87 Il sistema istituzionale combina elementi intergovernativi e sovrnazionali in un quadro istituzionale unico Il Consiglio europeo Dal 1974 allart 4 del TUE Composizione e funzionamento Compito di leadership politica Il trattato di Lisbona e la presidenza a tempo pieno per é anni e mezzo rinnovabile Il Consiglio dei ministri Potere legislativo ed esecutivo Formazioni specializzate: CAG,Ecofin, Consiglio competitività etc Procedure di voto( p ) Segretariato generale COREPER La Commissione (Brux) Monopolio della proposta Monopolio della proposta Potere esecutivo e gestione del bilancio Potere esecutivo e gestione del bilancio Guardiana dei trattati e potere negoziale internazionale se previsto Guardiana dei trattati e potere negoziale internazionale se previsto Struttura e composizione La Corte di giustizia (Lux Il Parlamento europeo (Strasburgo e Bruxelles, dal 79) - Elezioni secondo leggi nazionali e formazione di gruppi politici - Accrescimento dei poteri :potere co- legislativo - Un vero parlamento? Dal 1979 an 2009,processo di rafforzamento e politicizzazione Il Comitato delle regioni e CESE

88 88 Le correnti delleuropeismo e la specificità italiana: il peso della cultura federalista Origini storiche: Roma classica Origini storiche: Roma classica Medio evo: Dante e limpero Medio evo: Dante e limpero il risorgimento: Mazzini/Cavour/ Garibaldi il risorgimento: Mazzini/Cavour/ Garibaldi La fragilità dello Stato unitario La fragilità dello Stato unitario Lesperienza fallimentare del nazionalismo estremo e sconfitta nella seconda guerra mondiale Lesperienza fallimentare del nazionalismo estremo e sconfitta nella seconda guerra mondiale Peso della cultura federalista/europeista da Einaudi a Agnelli, a Spinelli Peso della cultura federalista/europeista da Einaudi a Agnelli, a Spinelli Influenza del federalismo sulle culture politiche della I repubblica Influenza del federalismo sulle culture politiche della I repubblica Apporti concreti: art 38 CED, Trattato di Roma ( lavoratori emigranti), lancio dello AUE, lancio della CIG per la moneta unica nel 1990 Apporti concreti: art 38 CED, Trattato di Roma ( lavoratori emigranti), lancio dello AUE, lancio della CIG per la moneta unica nel 1990 Il referendum del 1989 per poteri costituzionali al PE Il referendum del 1989 per poteri costituzionali al PE Contrasto tra retorica europeista e comportanmenti reali Contrasto tra retorica europeista e comportanmenti reali La seconda repubblica: nonostante vari problemi, perchè la continuità prevale sulla discontinuità? ( ratificaz dei trattati….) La seconda repubblica: nonostante vari problemi, perchè la continuità prevale sulla discontinuità? ( ratificaz dei trattati….) - forza della cultura europeista - forza della cultura europeista - mancanza di alternative - mancanza di alternative - forza delle istituzioni europee - forza delle istituzioni europee

89 89 Il referendum italiano del 1989 Tema: attribuire un potere costituente al parlamento europeo Tema: attribuire un potere costituente al parlamento europeo Chi lo ha proposto? Federalisti (eredità della battaglia di Spinelli) Chi lo ha proposto? Federalisti (eredità della battaglia di Spinelli) Risultato: 89% di partecipazione, di cui 89,1 han votato si e 10,9, han votato no. Risultato: 89% di partecipazione, di cui 89,1 han votato si e 10,9, han votato no. A.SPINELLI A.SPINELLI : Manifesto di Ventotene (con Rossi e Colorni) battaglia per la « costituente democratica europea » - Consigliere di De Gasperi ( ) - Membro dellla commissione europea - Membro del PE dal 1979: Club del Coccodrillo dal 1979/81 e elaborazione del Progetto di unione europea(1984)

90 90 LUnione economica e sociale CECA ( 1952) CECA ( 1952) CEE (1957) Mercato comune, politica commerciale, politica di concorrenza, PAC, fondi CEE (1957) Mercato comune, politica commerciale, politica di concorrenza, PAC, fondi - bilancio europeo (1% PIL totale stati membri) - bilancio europeo (1% PIL totale stati membri) AUE (1987): le 4 libertà AUE (1987): le 4 libertà Carta sociale (1989) Carta sociale (1989) Trattato di Maastricht: UEM, asimmetria interna tra unione monetaria e unione economica e tra UEM e unione sociale (Protocollo sociale annesso al Trattato di Maastricht,1992 e incluso nel trattao di Amsterdam, 1997). Criteri di convergenza per lUEM Trattato di Maastricht: UEM, asimmetria interna tra unione monetaria e unione economica e tra UEM e unione sociale (Protocollo sociale annesso al Trattato di Maastricht,1992 e incluso nel trattao di Amsterdam, 1997). Criteri di convergenza per lUEM Patto di stabilità del 1997 e sua riforma nel 2005 Patto di stabilità del 1997 e sua riforma nel 2005

91 91 Unidea dEuropa insieme sovranazionale e multilaterale Metodi della governance Metodo comunitario iniziativa della Commissione iniziativa della Commissione parlamento: potere di codecisione parlamento: potere di codecisione Consiglio: voto MQ Consiglio: voto MQ CdG:competente CdG:competente Metodo intergovernativo Metodo intergovernativo - Nè commissione, nè PE, nè CdG competenti - IL consiglio vota alla unanimità Metodo apreto di coordinamento Metodo apreto di coordinamento - Consiglio approva European guidelines - Ogni Stato approva piano nazionale - Monitoring regolare - raccomandazioni

92 92 Idea dEuropa e idea di pace:la differenza dai tempi di Kant La duplice eredita: il cosmopolitismo kantiano e limperialismo La duplice eredita: il cosmopolitismo kantiano e limperialismo A) Ambiguità del concetto di « Modello UE »: idea eurocentrica? -UE:laboratorio sofisticato di cooperazione e integrazione regionale ( regione= associazione di stati confinanti) -Modello di stabilizzazione della democrazia -Modello economico e sociale B) UE come attore nel mondo del dopo-guerra fredda: esporta il suo modello.Come?

93 93 La potenza dellUE Une population de 450 millions dhabitants (Europe des 27), entourés par 500 millions de voisins (marché potentiel, ressources démographiques potentielles). Une population de 450 millions dhabitants (Europe des 27), entourés par 500 millions de voisins (marché potentiel, ressources démographiques potentielles). Il PIL dellUE 27 a dépassé de peu celui des USA ( milliards deuros en 2008) ; 4 des 7 membres du G7 sont européens. Il PIL dellUE 27 a dépassé de peu celui des USA ( milliards deuros en 2008) ; 4 des 7 membres du G7 sont européens. Potenza commerciale, lEurope est le premier acteur commercial, le premier importateur et le premier exportateur de biens (20 %, plus que les USA, la Chine et le Japon). Potenza commerciale, lEurope est le premier acteur commercial, le premier importateur et le premier exportateur de biens (20 %, plus que les USA, la Chine et le Japon). Moneta unica, zone de stabilité interne et de protection face aux instabilités financière internationales. LEuro connaît une percée comme deuxième monnaie de réserve. Moneta unica, zone de stabilité interne et de protection face aux instabilités financière internationales. LEuro connaît une percée comme deuxième monnaie de réserve. Potenza della cooperazione allo sviluppo, lUE est leader mondial, même si elle rencontre une concurrence renouvelée, notamment en Afrique avec la Chine et lInde Potenza della cooperazione allo sviluppo, lUE est leader mondial, même si elle rencontre une concurrence renouvelée, notamment en Afrique avec la Chine et lInde Leadership morale. LUE protège les droits de lhomme et est leader reconnu au niveau de la protection environnementale après les accords de Kyoto, Bali, Copenhagen, notamment pour la lutte contre le changement climatique. Leadership morale. LUE protège les droits de lhomme et est leader reconnu au niveau de la protection environnementale après les accords de Kyoto, Bali, Copenhagen, notamment pour la lutte contre le changement climatique. La più vasta rete di partenariati e associazioni nel mondo avec les partenaires de la macro-région Europe et Méditerranée, avec les grandes puissances, avec les régions du monde : lUE développe une vaste action diplomatique, tant à Bruxelles que par laction des Délégations permanentes de la Commission dans tous les continents. La più vasta rete di partenariati e associazioni nel mondo avec les partenaires de la macro-région Europe et Méditerranée, avec les grandes puissances, avec les régions du monde : lUE développe une vaste action diplomatique, tant à Bruxelles que par laction des Délégations permanentes de la Commission dans tous les continents. Dal Trattato di Maastricht: inizio di PESC Dal Trattato di Maastricht: inizio di PESC

94 94 Idea di Europa come attore internazionale ( e non solo modello) How does it work? By providing an example of succesful regional cooperation/integration: emulation By providing an example of succesful regional cooperation/integration: emulation By developing « external governance » through associations, enlargement process, ENP etc By developing « external governance » through associations, enlargement process, ENP etc By the external implications of an array of internal policies ( firstly: competition policy)working within the largest worlds market By the external implications of an array of internal policies ( firstly: competition policy)working within the largest worlds market By conditional trade and aid policies By conditional trade and aid policies By spreading-up sophisticated regulatory standards and norms ( A.Sapir 2007) By spreading-up sophisticated regulatory standards and norms ( A.Sapir 2007) By a relatively strong presence within the II OO (WTO, OECD, IMF…) By a relatively strong presence within the II OO (WTO, OECD, IMF…) By CFSP and ECDP By CFSP and ECDP

95 95 Peculiarità: nesso tra costruzione interna e relazioni internazionali Habermas: « politica estera interna » in Europa. Premessa per il ruolo mondiale? ex: il I pilastro; Habermas: « politica estera interna » in Europa. Premessa per il ruolo mondiale? ex: il I pilastro; - Mercato e politica di concorrenza - PAC - UEM II esempio: il III pilastro e le implicazioni esterne dello spazio di libertà,sicurezza e giustizia » (immigrazione, asilo, lotta alla criminalità, alla fdroga, al terrorismo)

96 96 Concetto di potenza civile europea 1) Argomento storico: le costituzioni dei vinti della II guerra mondiale - Il peso della memoria delle tragedie della storia europea= responsabilità. Come mai condivisa dalle potenze vincitrici? ( la vicenda :decolonizzazione) - Emergere della CE prima dell ) ARGOMENTO: Mutamento del SISTEMA INTERNAZIONALE 2) ARGOMENTO: Mutamento del SISTEMA INTERNAZIONALE Certo, implicazioni politiche esterne già della piccola CE - primo dibattito tra F.Duchêne e H. Bull ( ) - ma: grande svolta DOPO L89/91 - Favorita dal nuovo contesto internazionale? O isolata ? - Nuove responsabilità continentali e mediterranee 3) ARGOMENTO MODELLO ECONOMICO-SOCIALE Modello socio-economico (Therborn, Habermas) 4) ARGOMENTO: Sistema istituzionale decentralizzato e non di tipo statale RISULTATO: Influenza,modello e Politiche esterne prevalentemente non militari

97 97 Abbiamo confrontato lUE con stati federali: è uno stato federale? Certo tratti costituzionali e federali ma anche differenze radicali. Esempi: Certo tratti costituzionali e federali ma anche differenze radicali. Esempi: - Resta un sistema decentrato, specie in politica estera - No a VMQ sulla PESC e difesa - I limiti del bilancio della UE - I LIMITI DELLE COMPETENZE ESCLUSIVE - La ratifica unanime dei Trattati europei È dunque isolata? È dunque isolata?

98 UE= stato sovrano? Centralizzazione del potere sovrano sul territorio? (sicurezza interna e internazionale) Centralizzazione del potere sovrano sul territorio? (sicurezza interna e internazionale) centralizzazione di ununica amministrazione, della politica economica, fiscale, sociale, culturale, gestione ordine pubblico? centralizzazione di ununica amministrazione, della politica economica, fiscale, sociale, culturale, gestione ordine pubblico? Jus ad bellum? Jus ad bellum? 98

99 99 Contrasto tra UE e mondo circostante westfaliano: isolamento? Il ritorno di logiche imperiali Il ritorno di logiche imperiali Logiche da XIX secolo Logiche da XIX secolo Logiche da XX secolo Logiche da XX secolo UnEuropa post-moderna? Sarebbe isolata e perdente Maffettone: approfondire lo spazio tra mondo westfaliano e utopia cosmopolitica

100 100 Isolamento dellUE nel mondo multipolare (westfaliano)? verificare col metodo comparativo se tendenze verso una cooperazione istituzionalizzata e giuridicamente consolidata, vincolante delle sovranità nazionali, AVANZA anche ALTROVE NEL MONDO verificare col metodo comparativo se tendenze verso una cooperazione istituzionalizzata e giuridicamente consolidata, vincolante delle sovranità nazionali, AVANZA anche ALTROVE NEL MONDO Emerge un NUOVO REGIONALISMO MULTIDIMENSIONALE in altri continenti? Emerge un NUOVO REGIONALISMO MULTIDIMENSIONALE in altri continenti?

101 101

102 102 Regionalismo e interregionalismo Regionalismo= cooperazione multidimensionale tra stati confinanti,basata su fattori endogeni ed esogeni e inclusiva di networks a livello della business community e della società civile Regionalismo= cooperazione multidimensionale tra stati confinanti,basata su fattori endogeni ed esogeni e inclusiva di networks a livello della business community e della società civile Interregionalismo= cooperazione multidimensionale ( e tale da mobilitare una molteplicità di attori) tra entità regionali appartenenti a continenti diversi Interregionalismo= cooperazione multidimensionale ( e tale da mobilitare una molteplicità di attori) tra entità regionali appartenenti a continenti diversi

103 103

104 104 Regionalismo e globalizzazione Il regionalismo puo essere visto come complementare ma anche come risposta alla globalizzazione ( dipendente e anche indipendente: es, le decisioni di creare il mercato comune e lEuro sono decisioni politiche) «Integrazione negativa» e «integrazione positiva» (Scharpf) Primi passi verso una unione politica Primi passi verso una unione politica Altrove nel mondo « new regionalism » come multidimensional cooperation between neighbouring states

105 105 UE come caso piu avanzato e sofisticato di cooperazione tra paesi appartenenti alla stessa regione del mondo Non è « state in the making », ma una « polity » che è influenzata da fattori esogeni e endogeni e che resta strutturata su molti livelli di governance: Non è « state in the making », ma una « polity » che è influenzata da fattori esogeni e endogeni e che resta strutturata su molti livelli di governance: - le politiche degli stati ( e delle rispettive unità amministrative interne) - le politiche degli stati ( e delle rispettive unità amministrative interne) - convergenza sovranazionale tramite: cooperazione, integrazione comunitaria e coordinamento - convergenza sovranazionale tramite: cooperazione, integrazione comunitaria e coordinamento

106 106 Dopo sessantanni, lUE dispone di: -Mercato comune con politica di concorrenza -Una unione economica e monetaria asimmetrica al suo interno - Un inizio di unione politica

107 107 Nuove sfide per il XXI secolo Il mondo multipolare come spostamenti di potere, accelerati dalla crisi, riemergere di vecchie logiche Il mondo multipolare come spostamenti di potere, accelerati dalla crisi, riemergere di vecchie logiche

108 108 LUE puo influenzare il mondo solo con lesempio? Idea di un influenza bottom-up,come modello che si impone spontaneamente - Kojève,Duchêne, J.Delors: Europa guida con lesempio della democrazia e del modello socio- economico -Therborn: EU =« Worlds Scandinavia »? -J.Habermas: il modello sociale come anima dellidentità europea Non basta nel mondo della competizione multipolare Non basta nel mondo della competizione multipolare

109 109 A twofold dimension of EU studies on external governance 1) Rafforzare il regionalismo altrove nel mondo: oltre la sovranità vestfaliana 2) UE come attore politico globale: potenza civile «shaping globalization» - Condizioni interne - azione esterna

110 Evoluzione interna Da Nizza alla Convenzione del 2002/3 Da Nizza alla Convenzione del 2002/3 Dal Trattato costituzionale (2004) ai Trattati di Lisbona ( ) Dal Trattato costituzionale (2004) ai Trattati di Lisbona ( ) 110

111 111 Evoluzione esterna: « EU shaping globalization » Evoluzione esterna: « EU shaping globalization » Larghissimo « hub and spokes » styled network of associations, arrangements, partnerships, PTAs…..: a) relazioni interregionali: ASEM (1996), Rio process (1999), new ACP Cotonou Convention (2000), Barcelona process-Union pour la Méditerranée (1996 and 2008) a) relazioni interregionali: ASEM (1996), Rio process (1999), new ACP Cotonou Convention (2000), Barcelona process-Union pour la Méditerranée (1996 and 2008) B) relazioni bilaterali B) relazioni bilaterali B)7 « strategic partnerships » con grandi potenze (USA, Canada, Russia, Japan, China, India, Brazil) B)7 « strategic partnerships » con grandi potenze (USA, Canada, Russia, Japan, China, India, Brazil) c) presenza attiva nel network multilaterale globale : IMF,WB,WTO,G20…. c) presenza attiva nel network multilaterale globale : IMF,WB,WTO,G20….

112 112 Incoerenze?un esempio a) Tra l interregionalismo, segno distintivo della UE nel mondo b) e il bilateralismo o le « Strategic partnerships » con le grandi potenze Canada, USA, Giappone, Russia, Cina (2003), India (2004), Brasile (2007).

113 113 Molte delle difficoltà incontrate dipendono dalla UE - Non basta piu considerare positivamente la strada fatta allinterno in sessantanni, ma misurare i progressi fatti con la velocità del cambiamento del mondo - La sovranazionalità europea e la sovranità altrove? Quale compromesso?

114 114 UE puo migliorare la sua capacità di agire nel mondo anche senza diventare uno stato La solidarietà verticale tra UE e stati membri La solidarietà verticale tra UE e stati membri Le incoerenze orizzontali tra le istituzioni europee e tra le politiche Le incoerenze orizzontali tra le istituzioni europee e tra le politiche Le incoerenze tra politiche esterne e politiche interne Le incoerenze tra politiche esterne e politiche interne La credibilità: incoerenze tra discorsi multilateralisti e eccessiva rappresentanza in seno alle organizzazioni multilaterali come FMI e UN ( meno europei e piu UE?) La credibilità: incoerenze tra discorsi multilateralisti e eccessiva rappresentanza in seno alle organizzazioni multilaterali come FMI e UN ( meno europei e piu UE?)

115 Progressi recenti: i Trattati di Lisbona ( confrontati con il Trattato costituzionale del 2004) Per il 90 per cento è lo stesso testo del 2004 Per il 90 per cento è lo stesso testo del 2004 Limiti analoghi: Il processo di approvazione CIG-ratifica unanime Limiti analoghi: Il processo di approvazione CIG-ratifica unanimeDIFFERENZE: I TESTI: IL « TRATTATO DI RIFORMA » del dic ( ) Trattato dellUnione e Trattato sul funzionamento dellUnione seconda differenza :DUE TESTI (invece di uno solo) seconda differenza :DUE TESTI (invece di uno solo) cambiano parole chiave: Alto rappresentante per gli affari esteri ( con le stesse prerogative e competenze del Ministro degli esteri), rimozione dei simboli cambiano parole chiave: Alto rappresentante per gli affari esteri ( con le stesse prerogative e competenze del Ministro degli esteri), rimozione dei simboliANALOGIE: - Codecisione del PE (eccezione PESC): rimane come nel fine del III pilastro: rimane - Estensione del VMQ a nuovi ambiti: rimane.Rimangono immutati: - Legittimazione parlamentare piena del presidente della Commissione - Vita democratica nella unione ( democr. delegata, partecipativa, sociale, ruolo delle chiese, trasparenza, ruolo dei parlamenti nazionali) 115

116 116 Progressi: Trattato di Lisbona e relazioni esterne la personalità legale unica della UE la personalità legale unica della UE Il presidente del consiglio europeo: « full time » per 2 anni e mezzo rinnovabile una volta Il presidente del consiglio europeo: « full time » per 2 anni e mezzo rinnovabile una volta La coerenza tra lazione esterna del Consiglio e della Commisisone tramite lAlto rappresentante e la creazione del nuovo : European external action service (EEAS). La coerenza tra lazione esterna del Consiglio e della Commisisone tramite lAlto rappresentante e la creazione del nuovo : European external action service (EEAS).

117 117 Aumentare la comunicazione tra Europa e altri attori Oltre l « old style multilateralism » (« sovereignty enhancing ») e oltre lillusione di esportare quasi spontaneamente il metodo comunitario di sovranazionalità Oltre l « old style multilateralism » (« sovereignty enhancing ») e oltre lillusione di esportare quasi spontaneamente il metodo comunitario di sovranazionalità a livelli regionale e globale: possibile un nuovo multilateralismo, basato su « diffuse reciprocity », « sovereignty sharing » e piu legittimato a livelli regionale e globale: possibile un nuovo multilateralismo, basato su « diffuse reciprocity », « sovereignty sharing » e piu legittimato

118 Idea di mondo postvestfaliano? a)Il mondo non è post-vestfaliano Nemmeno in seno alla UE, nonostante istituzioni in parte sovranazionali. Lideale cosmopolitico resta lontano b)Il mondo non è vestfaliano: ovunque lo stato sovrano è inserito in un contesto di cooperazione multilaterale ( a gradi diversi di vincolo) c) Graduale processo di riforma del sistema vestfaliano, in cui le entità regionali come la UE costituiscono lavanguardia del cambiamento verso la pace, la cooperazione… 118


Scaricare ppt "1 STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE dallo Stato nazionale allEuropa Mario Telo"

Presentazioni simili


Annunci Google