La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PREMESSA: l’introduzione delle nuove tecnologie informatiche ha avviato un processo di democratizzazione mutando la concezione stessa di istruzione e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PREMESSA: l’introduzione delle nuove tecnologie informatiche ha avviato un processo di democratizzazione mutando la concezione stessa di istruzione e."— Transcript della presentazione:

1

2 PREMESSA: l’introduzione delle nuove tecnologie informatiche ha avviato un processo di democratizzazione mutando la concezione stessa di istruzione e formazione. Stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione che ha prodotto notevoli cambiamenti in tutti i settori, da quello produttivo a quello culturale. Anche nella nostra scuola è in atto un processo di innovazione tecnologica, che considera la multimedialità come un efficace strumento del processo apprenditivo. Pertanto, grazie ai progetti Area a Rischio, si è dato agli alunni l’opportunità di acquisire competenze nell’uso delle nuove tecnologie, proponendo contenuti specifici, tali da rendere l’alunno autonomo nella gestione delle tecnologie informatiche.

3 ALUNNI COINVOLTI NEL PROGETTO: classi IV E-F -B -C TEMPI DI ESECUZIONE: 11 giugno- 11 luglio STRUMENTI E SUSSIDI: Gli strumenti a disposizione, da cui il progetto dovrà essere supportato, saranno tutti gli strumenti hardware e software. SPAZI UTILIZZATI : Il laboratorio di Informatica

4 FINALITA’ Caratterizzare il laboratorio di informatica quale ambiente di lavoro in cui si sviluppa la trasversalità del sapere,. Sviluppare capacità tecniche nell’uso del mezzo informatico mediante l’analisi e l’uso di finestre, icone, barre, simbologia e procedimenti di alcuni programmi. Realizzare un ambiente di apprendimento cooperativo di interazione e socializzazione per accettare le regole di convivenza civile e stabilire relazioni positive con gli altri. Giungere ad un uso sempre più autonomo del computer come strumento per acquisire un corretto atteggiamento nei confronti della tecnologia multimediale.

5 OBIETTIVI Conoscere le parti del computer Essere in grado di: formattare un testo, dimensionare e inserire delle immagini, utilizzare la macchina fotografica digitale, l’inserire tabelle e modificarle Ricercare immagini su internet Saper preparare una presentazione multimediale utilizzando il software Power Point Saper utilizzare una pen drive usb personale per il salvataggio e la gestione dei propri dati.

6 Dalle schede di gradimento ( cfr risultati slide successiva ) presentate ai genitori, si è rilevato che hanno sperimentato l’istituzione scolastica come sostegno, come luogo di partecipazione che è riuscita a coinvolgere anche nel periodo estivo i propri figli in attività ludico-formative. Diverse famiglie hanno chiesto un orario di almeno 3-4 ore giornaliere, mentre la maggior parte di esse ha valutato positivamente l’organizzazione: dalle informazioni ricevute ai contenuti fino alla metodologia utilizzata nel laboratorio.

7 Numero di genitori a cui è stata somministrata la scheda19 Numero di genitori che hanno risposto al questionario15 Riportare in termini numerici le risposte ottenute alla seguente domanda: Le informazioni, le comunicazioni e gli avvisi ricevute in fase di coinvolgimento nel progetto sono state chiare? 213 Riportare in termini numerici le risposte ottenute alla seguente domanda: Relativamente agli interventi seguiti può esprimere il suo livello di soddisfazione relativamente ai contenuti, alla chiarezza comunicativa del docente e alle metodologie utilizzate? 1311 Riportare in termini numerici le risposte ottenute alla seguente domanda: Ritiene che le ore previste per le attività siano rispondenti alla sua disponibilità di tempo? 177 Riportare in termini numerici le risposte ottenute alla seguente domanda: Quanto ritiene siano importanti le tematiche affrontate durante questi incontri? 510 Riportare in termini numerici le risposte ottenute alla seguente domanda: Quanto ritiene siano importanti le forme di collaborazione attivate tra i diversi soggetti del territorio (scuola, genitori, associazioni di genitori, governo locale ecc.)? 15 RISULTATI SCHEDA PER LA RILEVAZIONE DEL GRADIMENTO DELL ’ INIZIATIVA DA PARTE DEI GENITORI DEGLI ALUNNI 1. se la risposta è “ per nulla” 2. se la risposta è “ poco” 3. se la risposta è “ abbastanza” 4. se la risposta è “ molto”

8 Il momento della verifica e della valutazione iniziale e finale ha permesso al docente di : esaminare analiticamente i risultati e i procedimenti, di migliorare continuamente l ’ attivit à di intervento e di apprendimento. Dai grafici allegati (cfr slide successiva) è emerso che gli alunni, attraverso l ’ aiuto reciproco e la collaborazione, hanno rispettato le regole dei convivenza, sviluppato l ’ area affettivo-relazionale, il grado di coinvolgimento e interesse. S ono stati registrati, altresì, miglioramenti nelle competenze informatiche, in particolare nell ’ uso del softwar power point.

9 Legenda 1Sempre 2Talvolta 3Quasi mai INDICATORI n ADDEVICO NOEMI ALFIERO PIETRO BRILLANTE SERGIO BUONGIORNO MARIANNA CAPUANO SALVATORE CONTE RACHELE FRANCESCA D'ANNA FERDINANDO D'AURIA FRANCESCO PIO DE SIMONE GIOVANNA DE FALCO EMANUELE PIO LEONE GIANLUCA LUPOLI FELICIA MILZI GIUSEPPE PESCE VINCENZO PIROZZI SIMONE ROMANO ALESIO SILVESTRI FRANCESCO PIO SILVESTRI PASQUALE MARSEGLIA ERICA Aree a rischio……… ANALISI DELLA RICADUTA DIDATTICA SUL CURRICULARE MODULO: PCLANDIARILEVAZIONE IN INGRESSO 1. Si adegua e accetta le regole di convivenza della classe 2. Nelle sue attività manifesta impegno e partecipazione. 3. Stabilisce relazioni positive con gli adulti e con il gruppo dei pari 4. Comprende le consegne, riconosce le difficoltà e le supera, progettando la propria azione 5. Sa usare il computer come strumento di lavoro 6. Produrre una presentazione multimediale utilizzando il software power point 7. Acquisisce un corretto atteggiamento nei confronti della tecnologia multimediale anche come gioco

10 Progetto Aree a Rischio ANALISI DELLA RICADUTA DIDATTICA SUL CURRICULARE MODULO : PCLANDIARILEVAZIONE FINALE INDICATORI n ADDEVICO NOEMI ALFIERO PIETRO BRILLANTE SERGIO BUONGIORNO MARIANNA CAPUANO SALVATORE CONTE RACHELE FRANCESCA D'ANNA FERDINANDO D'AURIA FRANCESCO PIO DE SIMONE GIOVANNA DE FALCO EMANUELE PIO LEONE GIANLUCA LUPOLI FELICIA MILZI GIUSEPPE PESCE VINCENZO PIROZZI SIMONE ROMANO ALESIO SILVESTRI FRANCESCO PIO SILVESTRI PASQUALE MARSEGLIA ERICA Legenda 1Sempre 2Talvolta 3Quasi mai 1. Si adegua e accetta le regole di convivenza della classe 2. Nelle sue attività manifesta impegno e partecipazione. 3. Stabilisce relazioni positive con gli adulti e con il gruppo dei pari 4. Comprende le consegne, riconosce le difficoltà e le supera, progettando la propria azione 5. Sa usare il computer come strumento di lavoro 6. Produrre una presentazione multimediale utilizzando il software power point 7. Acquisisce un corretto atteggiamento nei confronti della tecnologia multimediale anche come gioco

11 Sempre Talvolta Quasi mai CONFRONTO VALUTAZIONE IFIFIFIFIFIFIFIF

12

13 METODOLOGIA Si prevede un prevalente utilizzo del laboratorio, data la buona propensione degli alunni per l’attività al computer; in particolare viene privilegiato il lavoro a coppie in modo che i bambini possano consultarsi a vicenda. Ogni nuovo argomento viene presentato e illustrato in classe, dove gli alunni possono intervenire per eventuali chiarimenti o per portare il loro contributo; i bambini vengono poi accompagnati in laboratorio dove hanno a disposizione un numero adeguato cui potersi esercitare. PRODOTTO FINALE CD delle attività svolte

14 Ritengo, che questa esperienza progettuale sia stata molto significativa per la docente, che abbia rappresentato un ’ indimenticabile esperienza educativa per gli alunni e sia stata molto gradita dalle famiglie, in quanto si è raggiunto l ’ obiettivo fondamentale : l ’ integrazione e l ’ arricchimento formativo di ogni alunno. L ’ apertura della scuola nel mese di giugno e luglio ha, infatti, colmato un vuoto istituzionale evitando che i bambini trascorressero intere giornata per strada. Vincente si è rilevata l ’ uso del programma power point, che ha permesso agli alunni di creare una presentazione multimediale personalizzata che li ha impegnati nella ricerca del materiale sull ’ alimentazione nonch é nell ’ assemblaggio, rielaborazione del prodotto finale (cfr slide successiva).

15 GITA AL MERCATO Secondo i nutrizionisti, per una dieta bilanciata dovremmo mangiare almeno 400 grammi al giorno di frutta e verdura. Chi ha un orto sa che le verdure e la frutta non crescono tutto l’ anno: ogni ortaggio ha, infatti, la sua stagione d’ oro

16 TESORI SOTTOMARINI Il pesce è una miniera di benessere. Eppure, secondo le statistiche, gran parte degli italiani mangia pesce solo una volta alla settimana. I nutrizionisti suggeriscono di consumarlo almeno due a Settimana. Nutriente e digeribile, e ricco di composti polinsaturi, tra CUI GLI Omega 3, utili per il funzionamento del sistema cardiocircolatorio, è anche fonte di minerali come il selenio, il fosforo, il fluoro e lo iodio ( quest’ ultimo scarsamente presente in altri alimenti), che fanno parte della costituzione dei vari tessuti dell’ organismo e regolano le funzioni circolatorie, nervose e muscolari. Apporta inoltre una decreta quantità di vitamine come quelle A ed E presenti nei pesci grassi (tonno, anguilla e sgombro) e alcune del complesso B. I MOLLUSCHI (COZZE, VONGOLE e polpi) e i crostacei( gamberi, scapi) hanno una composizione simile a quella del pesce con un buon contenuto di zinco, magnesio e iodio; nel caso di cozze, vongole e ostriche, anche di ferro.

17 EstateAutunnoInvernoPrimavera Broccolixx Carciofixx carotexx cetriolix fagiolinixx melanzanex peperonix pisellixx pomodorix spinacix radicchiox zuccax zucchinex

18 Il pesce è una miniera di benessere. Eppure, secondo le statistiche, gran parte degli italiani mangia pesce solo una volta alla settimana. I nutrizionisti suggeriscono di consumarlo almeno due volte a Settimana. Nutriente e digeribile, ricco di composti polinsaturi, tra cui gli Omega 3, utili per il funzionamento del sistema cardiocircolatorio, è anche fonte di minerali come il selenio, il fosforo, il fluoro e lo iodio ( quest’ ultimo scarsamente presente in altri alimenti), che fanno parte della costituzione dei vari tessuti dell’ organismo e regolano le funzioni circolatorie, nervose e muscolari, Apporta inoltre una discreta la quantità di vitamine come quelle A ed E presenti nei pesci grassi (tonno, anguilla e sgombro ) e alcune del complesso B. I molluschi ( cozze, vongole e polpi ) e i crostacei (gamberi, scampi) hanno una composizione simile a quella del pesce con un buon contenuto di zinco, magnesio e iodio; nel caso di cozze, vongole e ostriche, anche di ferro

19 Così come i prodotti legati alla terra, anche il pesce ha i suoi ritmi stagionali. Per via delle fasi del ciclo vitale o delle migrazioni, infatti, la disponibilità di pesce varia nell’ arco dell’ anno, e le scelte alimentari dovrebbero tener conto di queste variazioni cicliche. Per alcune specie ittiche la pesca è addirittura vietata per consentirne la riproduzione. Quando il pesce non è disponibile, i mercati sono approvvigionati con prodotti di allevamento (acquicoltura). Un’ altra alternativa è il pesce surgelato. INVERNO Alice, calamaretto, cefalo, cernia, dentice, mazzancolla, pagro, spigola, spinarolo PRIOMAVERA Aragosta, gamberetto rosa, granchio, nasello, pesce San Pietro, pesce spada, rana pescatrice, razza, ricciola AUTUNNO Acciuga, cefalo, granchi, orata, sar ago, sardina, sgombro, sogliola, vongola verace ESTATE Calamaro, gattuccio, moscardino, ombrina, pannocchia, polpo, rombo chiodato, seppia, tonno rosso

20 Frutta e verdura sono fonti insostituibili di vitamine e Sali minerali, ma anche di zuccheri, acqua e fibre, e svolgono una funzione protettiva nei confronti di molte malattie. Per questo hanno un’ importanza straordinaria per la salute e il benessere di piccoli e grandi. Eppure, nonostante le raccomandazioni dell’ OMS- Organizzazione mondiale della sanità, la maggior parte dei cittadini europei non ne mangia abbastanza. Pensare che basterebbero 5 porzioni di frutta al giorno!

21

22 ARANCIONE ROSSOVIOLAVERDEBIANCO Carote, peperoni, zucche, albicocche arance,clementin ne, meloni, pesche …… Pomodori, barbabietole, ravanelli, angurie, fragole,ciliegie….. Melanzane, radicchio, trevisana, fichi, frutti di bosco, prugne, uva…… Asparagi, broccoli, insalata, fagiolini, piselli, zucchine, kiwi….. Aglio, cipolle, finocchi, funghi, mele, pere……. Questo gruppo è efficace su sistema immunitario, vista e pelle. Questo gruppo è efficace su tratto urinario, memoria e contro la fragilità capillare e l’ arteriosclerosi. Questo gruppo è efficace su tratto urinario, vista, invecchiamento e memoria. Questo gruppo è efficace su circolazione sanguigna, vista, ossa e denti. Questo gruppo è efficace su livelli di colesterolo, tessuto osseo e polmoni.

23

24

25 Per crescere bene è necessario mangiare ogni giorno in modo variato. Alcuni nutrienti si trovano, infatti, solo in determinati gruppi di alimenti. E’ una questione di qualità, ma anche di qualità, o meglio di proporzione. Latte e latticini danno un … Calcio a molti problemi

26 Pane, pasta, riso e patate Sono carboidrati, il nostro carburante Frutta e verdura ci regalano il pieno di vitamine e minerali

27 Carne, pesce, uova, fagioli sono proteine, i mattoni del nostro organismo. I cibi e le bevande molto ricche di grassi o zuccheri occupano lo spicco più piccolo infatti vanno consumati solo occasionalmente e non tutti i giorni


Scaricare ppt "PREMESSA: l’introduzione delle nuove tecnologie informatiche ha avviato un processo di democratizzazione mutando la concezione stessa di istruzione e."

Presentazioni simili


Annunci Google