La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

0 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB080-30112006-35593/NG Direzione Technology & Operations Evoluzioni organizzative Presentazione alle OO. SS. e coordinamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "0 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB080-30112006-35593/NG Direzione Technology & Operations Evoluzioni organizzative Presentazione alle OO. SS. e coordinamento."— Transcript della presentazione:

1 0 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Direzione Technology & Operations Evoluzioni organizzative Presentazione alle OO. SS. e coordinamento nazionale RSU Roma, 29 aprile 2008

2 1 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Driver nuovo assetto organizzativo Principali Aree di Intervento: Costituzione di presidi organizzativi dedicati ai processi di sviluppo/gestione delle componenti proprie della “access network” e della “core network”, al fine di focalizzare le specifiche esigenze ed opportunità di carattere tecnologico, operativo e regolatorio Ricomposizione in logica E2E dell’intera filiera dei processi di Information Technology, al fine di ridurre i costi e gli investimenti legati allo sviluppo/esercizio delle applicazioni e di incrementare i livelli di servizio migliorando il time to market e la stabilizzazione dei prodotti/servizi proposti al mercato Ricomposizione delle attività di presidio delle infrastrutture tecniche (immobiliari ed impiantistiche), al fine di massimizzare la coerenza delle strategie di intervento con le necessità/opportunità di business, rendendo possibile una significativa riduzione degli spazi occupati in relazione allo sviluppo delle tecnologie/architetture di rete Costituzione di un sistema organizzativo per il presidio integrato delle infrastrutture e delle piattaforme tecnologiche del gruppo nell’ottica di Assicurare un miglioramento significativo della quality of service, Governare in modo più efficace il processo di innovazione tecnologica per lo sviluppo ed il lancio di nuovi servizi a valore aggiunto, Garantire la coerenza delle architetture e delle soluzioni tecnologiche con lo sviluppo ed il presidio del mercato, Favorire l’ottimizzazione dello spending relativo allo sviluppo tecnologico ed all’espletamento dei processi operativi,

3 2 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Garantisce l’innovazione tecnologica del Gruppo Assicura il presidio integrato delle attività di sviluppo, realizzazione ed esercizio delle infrastrutture di rete, immobiliari/impiantistiche e dell’information technology, nonché dei processi di delivery e assurance dei servizi alla clientela Technology & Operations D.O. n. 185 del 13 febbraio 2008 Garantisce lo sviluppo e la manutenzione delle infrastrutture della rete di accesso, nonché il presidio integrato dei processi di delivery e assurance dei servizi alla clientela Garantisce l’innovazione tecnologica, l’engineering, lo sviluppo e l’esercizio delle reti core di Telecom Italia Garantisce la gestione del patrimonio immobiliare del Gruppo, nonché il presidio integrato delle attività di sviluppo e maintenance delle infrastrutture edili e degli impianti tecnologici Garantisce l’innovazione, lo sviluppo e l’esercizio delle infrastrutture e dei sistemi informativi per il business e per le operations TLC, nonché la progettazione delle soluzioni e la gestione della sicurezza tecnologica TECHNOLOGY & OPERATIONS F. Bentivoglio Ravasio Operational Planning S. Pileri G.R. Opilio Technical Infrastructures Open AccessNetwork Information Technology S. NocentiniG.P. ChiarelliV. Iacozzilli R. Saracco Future Center & Technical Communications Supporta il responsabile della Direzione Technology & Operations nella definizione ed elaborazione dei piani tecnico-economici e di efficienza, nel coordinamento complessivo del processo di technical planning, nonché nel presidio della qualità tecnica e dei processi Assicura l’indirizzo della ricerca tecnologica long term, il presidio della comunicazione scientifica e della presenza di Telecom Italia negli eventi di rilievo tecnologico, coordinando altresì le attività del Future Center ~160 ~ ~3.700 ~1.000

4 3 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus su NETWORK

5 4 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Network : driver del riassetto  Funzione Tilab: prosecuzione del percorso di avvicinamento dell’innovazione all’ingegneria;  Integrare e fluidificare i processi di interfaccia fra le funzioni di Network ed i Clienti interni sia a livello domestico sia a livello internazionale per quello che riguarda gli impegni definiti, la diffusione del know how e la fornitura di prestazioni/servizi;  Integrazione delle operations di piattaforma e servizi, con responsabilità sulle piattaforme di rete e servizi fisse e mobili, nonché sul coordinamento funzionale delle componenti territoriali;  Chiaro rapporto funzionale fra le attività centrali di network development e le analoghe attività territoriali in ottica di efficacia delle realizzazioni;  Miglioramento della qualità del servizio e della velocità di risposta integrando nelle funzioni territoriali le componenti di esercizio (trasporto metropolitano, regionale e accesso mobile) necessarie ad un presidio in ottica end to end.

6 5 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Network : articolazione Traffic & Capacity Network Models & Architectures Opex – Capex and Efficiency Technical PlansService OperationsProcess & QualityPlatform OperationsProgram & Development Service CreationLATAMEUROPE Network Client & TLC Industrial Analisys Research & TrendsAccesso Fisso e Trasporto Accesso Mobile e Terminali Testing LabsControl, Services Layer & Applications Coordinamento Funzionale NETWORK TECHNICAL PLANNING TILab GLOBAL CLIENT INTEGRATION OPERATIONS AREA NETWORK & SERVICE OPERATIONS Loquendo (4) Regional Operations Network Development Network Operations Line (16) (4) Operation Program (4) Next Generation Network Project Intellectual Property Rights

7 6 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG  Evoluzione delle funzioni di ingegneria con accorpamento Service Creation & Applications (quota Applications) con Control & Service Layer;  Costituzione della funzione Intellectual Property Rights con confluenza dell’omonima funzione in staff all’AD focalizzata sul presidio e lo sviluppo del patrimonio dei brevetti e marchi aziendali  Cessione delle attività di sviluppo delle P2P VAS Factory a “Information Technology” con mantenimento attività di engineering in specifica funzione di TILab con focalizzazione sui servizi VAS  Cessione della quota di attività afferente i capitolati e le norme tecniche di rete di accesso di Accesso Fisso e Trasporto – Infrastructure Engineering a Open Access Focus TILab: driver di progettazione organizzativa

8 7 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus TILab: Assetto organizzativo: mission (D.O. 18 marzo 2008) Garantire l’innovazione tecnologica del Gruppo, assicurando lo scouting di nuove tecnologie e le attività di engineering dei servizi e delle piattaforme di rete TILab Research & Trends Accesso Fisso e Trasporto Control, Services Layer & Applications Testing Labs Accesso Mobile e Terminali Assicurare la ricerca di medio e lungo periodo del Gruppo, l’elaborazione del piano tecnologico, il presidio degli standard e lo scouting delle nuove tecnologie; assicura altresì la programmazione ed il monitoraggio dei processi nonchè la gestione del project financing per l’innovazione Assicurare per le piattoforme/servizi/terminali di competenza, il presidio end to end del processo di innovazione ed engineering, garantendo altresì il collegamento con le fasi di Operations Assicurare la gestione e l’integrazione dei laboratori di prova, la validazione delle piattaforme/ servizi/ terminali nonché la gestione delle certificazioni Intellectual Property Rights Assicurare la gestione e la definizione delle tematiche IPR, la produzione brevettuale e la relativa valorizzazione nonché la gestione del portafoglio marchi e il presidio del licensing

9 8 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus Network & Service Operations: driver di progettazione  Costituzione di una funzione trasversale per il complessivo indirizzo dei processi operativi, la garanzia della completezza e correttezza dei dati di billing ed il presidio della qualità della rete;  Integrazione del presidio delle piattaforme fisse e mobili;  Integrazione della responsabilità di programmazione tecnico-economica con le attività di realizzazione delle piattaforme di rete di competenza;  Gestione delle piattaforme: Costituzione di presidi verticali per livelli di rete (control layer, backbone) Decentramento del presidio delle piattaforme di accesso di rete mobile e rilascio delle relative attività di supervisione, controllo e supporto specialistico di primo e secondo livello al territorio; Attribuzione al territorio del presidio delle piattaforme di trasporto metropolitano e regionale e rilascio delle relative attività di supervisione, controllo e supporto specialistico di primo e secondo livello; Mantenimento del presidio accentrato del supporto specialistico di terzo livello di trasmissione e commutazione;  Ricomposizione in ambito Network & Service Operations delle attività di presidio delle piattaforme di servizi VOIP, multimediali e di intelligenza in rete provenienti da ICT Operations - Service & Platform Operations;  Attribuzione della funzione Energy System a Technical Infrastructures

10 9 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Backbone NETWORK & SERVICE OPERATIONS Service Operations Process & Quality Platform Operations Program & Development Efficiency & Process Monitoring Billing & Revenue Assurance Network & Service Performance & Action Plans Program Management Network Provisioning Wireless Access Development Control Layer Outsourcing Services Assurance Outsourcing Competence Center Rete Radiomarittima e Satellitare Multimedia Service Management Technical Guidelines & Platform Operations Assicura, per i contratti di outsourcing, il presidio delle piattaforme cliente nonché l’assistenza tecnica ed il rispetto dei relativi SLA contrattuali Assicura, per i contratti di outsourcing, le attività di predisposizione e configurazione dei servizi, la verifica tecnica della esercitabilità delle piattaforme cliente, nonché il supporto specialistico alle attività di assistenza effettuate da Outosourcing Services Assurance Assicura la gestione e l’integrazione dei servizi erogati dalle piattaforme multimediali (videocomunicazione, IPTV video broadcast, Mobile TV, Content Management, Messaging, ecc.) Assicura la gestione delle piattaforme di competenza Assicura l’indirizzo tecnico ed il coordinamento operativo delle strutture a presidio della piattaforma Assicura il coordinamento dello sviluppo della rete di accesso mobile Assicura il monitoraggio di processo, la gestione tecnica ed il presidio delle iniziative e dei progetti di efficienza della funzione Assicura la disponibilità e la correttezza dei dati di traffico ai fini della fatturazione Assicura la gestione degli impianti/servizi radiomarittimi per la salvaguardia della vita umana in mare e di assistenza alla navigazione, nonchè il coordinamento dei Centi Operativi radiocostieri di Roma e Palermo Assicura lo sviluppo della rete di trasporto nazionale; assicura il coordinamento dello sviluppo della rete di trasporto regionale, del core network mobile e dello sviluppo delle rete di accesso broadband fissa Assicura il provisioning infrastrutturale dei collegamenti trasmissivi nonché la network analysis e monitoring della rete di trasporto nazionale Assicura la gestione e la consuntivazione degli aspetti economici della funzione N&SO e ne cura il monitoraggio e l’avanzamento degli obiettivi funzionali Assicura il presidio della qualità delle piattaforme di rete attraverso il monitoring, l’analisi degli indicatori tecnici e la definizione degli action plans Wireline Broadband & Transport Develop. Network & Service Operations Technology & Operations

11 10 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus Operations Area: driver di progettazione  Razionalizzazione delle strutture territoriali con passaggio da 8 a 4 presidi;  Allocazione dei responsabili dei presidi territoriali a diretto riporto Network;  Integrazione del presidio delle piattaforme fisse e mobili;  Acquisizione del presidio delle piattaforme di accesso di rete mobile e delle relative attività di supervisione controllo e supporto specialistico di primo e secondo livello;  Acquisizione del presidio delle piattaforme di trasporto metropolitano e regionale e delle relative attività di supervisione, controllo e supporto specialistico di primo e secondo livello;  Cessione delle attività di sviluppo della rete di accesso (quota relativa alla progettazione degli elementi passivi di rete di ND.Wireline Access e Progettisti/Realizzatori in ambito NOU);  Cessione delle attività di operations sugli elementi passivi (Cables di O&M e tecnici Portanti Fisici in ambito NOU);  Cessione di quota di Network Operations Management per le attività di WFM;  Attribuzione delle attività di Energy System a “Infrastructures Area” di Technical Infrastructures;  Cessione di quota di Wireless Implementation verso Technical Infrastructures.

12 11 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG 4 Nord-Ovest: Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia; Nord-Est: Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Umbria; Centro: Liguria, Toscana, Lazio, Sardegna, Abruzzo, Molise; Sud: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia Focus Operations Area: aggregazione regionale 8 Nord 1 Piemonte Valle D’aosta Nord 2 Lombardia Nord Est Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto Centro Nord Emilia Romagna, Marche, Umbria Centro 1 Toscana, Liguria Centro Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna Sud1 Campania, Basilicata, Puglia Sud 2 Calabria, Sicilia

13 12 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus Operations Area: articolazione microorganizzativa -Mission OPERATIONS AREA Network Operations Line (16) (4) Assicurare ia predisposizione dei piani tecnici di sviluppo degli interventi infrastrutturali nonché il relativo project management Assicurare il controllo temporale degli obiettivi e l’avanzamento delle relative voci tecniche di spesa ed investimenti Assicurare il project magement ed il presidio per la realizzazione dei progetti complessi delle funzioni clienti Assicurare lo sviluppo impiantistico dei segmenti di rete di competenza Assicurare il presidio delle piattaforme di rete di competenza e delle relative attività di supervisione e controllo in stretto raccordo con la funzione Platform Operation Assicurare il dispacciamento degli interventi on field nonché il supporto operativo alle Operations Unit Assicurare la gestione delle infrastrutture di rete nel territorio di competenza Regional Operations Operation Program Network PlansProgram Control & Certification Systems Project Management Control Room Wireless Access Regional Transport (4) Network Operations Management Network Operations Unit (16) (53) Network Development AccessCore & Transport (4) (8) Operations & Maintenance (4) Assicurare il coordinamento dei programmi operativi di esercizio e manutenzione nonché il presidio della qualità del servizio Wireline BB & Data Networks (8)

14 13 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Nuovo modello organizzativo per il presidio della rete mobile e del trasporto regionale (1/2)  Sono state individuati gli elementi di rete di esclusiva competenza centrale o territoriale (h 24)  Competenza Platform Operations: Control Layer fisso (CX tradizionale), Backbone Network (BBN), HRL, Centrali di Transito Mobili, GGSN, reti intelligenti fisse e mobili,Trasporto a lunga distanza, piattaforme VAS mobili e fissi.  Competenza Operations Area-Regional Operations: rete di trasporto regionale; UMSC, MSC, MSC Dual Layer, MGW, RNC, BSC, BTS, NodeB, SGSN, WLL  E’ stato definito che ogni Operations Area disporrà di punti organizzativi per il presidio della rete wireless e della rete di trasporto e individuate le relative location:  Passaggio delle funzioni ex Trasmission, ex Quality Management (Tx) e Control Room Mobili (ex WBA) alle Regional Operations  Allocazione gestione reclami di commutazione, attualmente presidiati dalle funzioni Quality Management, in ambito Platform Operations (Control Layer)  I supporti specialistici di terzo livello (THD, TSC) rimangono di competenza di Platform Operations

15 14 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Nuovo modello organizzativo per il presidio della rete mobile e del trasporto regionale (2/2) Nord Ovest: Control Room Wireless Access Nord Ovest (sede MI) Regional Transport Nord Ovest (sede MI): NAPOLI PALERMO FIRENZE ROMA TORINO MILANO BOLOGNA MESTRE Transmission Quality Management Control Room Mobile Centro: Control Room Wireless Access Centro (sede FI) Regional Transport Centro (sede RM): Nord Est: Control Room Wireless Access Nord Est (da costituire a Bologna) Regional Transport Nord Est (sede BO): Sud: Control Room Wireless Access Sud (sede NA) Regional Tranport Sud (sede NA):

16 15 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Rivolto sia alle risorse che andranno a popolare la nuova control room dell’OA/NE che alle risorse delle Supervisioni TX (Transport) che garantiranno la supervisione di rete mobile al di fuori del orario di presidio delle Control Room. Le risorse che saranno impegnate nell’attività di supervisione dovranno essere messe a conoscenza delle principali linee guida della rete mobile e dei suoi elementi di rete. In particolare dovranno avere una conoscenza base dei nodi e della relativa allarmistica in modo da interpretare in maniera corretta gli allarmi ed il loro eventuale legame con le attività in corso. Dovranno inoltre conoscere i principali sistemi di gestione che saranno utilizzati NMS/TEMIP, TTS e una conoscenza base dei sistemi di OSS proprietari. La formazione prevede sessioni d’aula ed attività di training on the job svolta all’interno delle control room mobile. Il percorso è suddiviso in due fasi al fine di individuare una parte iniziale atta a garantire le attività di supervisione ed una parte di ampliamento delle conoscenze specifiche e tecniche. Il processo formativo si completerà entro il 30 giugno 2008 per garantire l’avvio dell’operatività del nuovo processo dal 1° luglio p.v. Step 1Corso Base (Architettura di rete) Step 2Corso Sistemi/Gestione (sistemi di supervisione e gestione, metodologie di lavoro) Step 3Training on the job in supervisione Piano di formazione a sostegno del cambiamento

17 16 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Technical Infrastructures: driver del riassetto  Integrazione delle responsabilità sulle infrastrutture civili e industriali del Gruppo Telecom Italia per tutte le destinazioni d’uso (centrali, Stazioni Radio Base, negozi, CED, ecc) ai fini di favorire l’ottimizzazione dei processi, la massimizzazione delle sinergie e la valorizzazione degli asset;  Costituzione di una funzione trasversale di Planning finalizzata al coordinamento ed indirizzo delle funzioni operative e delle partecipazioni societarie;  Ricomposizione in una unica funzione di ingegneria delle attività di sviluppo integrato degli impianti tecnologici e delle opere civili;  Integrazione delle attività di servizio alle infrastrutture;  Costituzione di quattro presidi territoriali a diretto riporto del responsabile di Technical Infrastructures e coerenti con le funzioni di Network e Accesso.

18 17 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Assetto organizzativo AS IS Purchasing - Immobili e Servizi Strutture coinvolte da confluenze organizzative Gestione Patrimoniale S. Sabatini Engineering G. Russo Grandi Lavori V. Forlani Client Management C. Montella Governance Servizi di Funzionamento G. Kidric Governance Servizi Immobiliari V. Scialoja Gestione Tecnica S. Tomoli Governance Motorizzazione e Mobilità S. Bernazza Piani di integrazione e Valorizzazione Immobiliare S. Palmiotto Supporto Operativo e Progetti Speciali L. Tarascio Area Nord M. Agnoletto Area Milano M. Calabrò Area Centro L. Terribili Area Roma C. Serafini Area Sud G. Terenzio Area Nord C. Lombardi Area Milano M. Majnero Area Centro M. Salerni Area Roma G. La Cavera Area Sud N. Formicola Area Nord M. Marocco Area Milano D. Pattavina Area Centro B. G. Beneplacido Area Roma P. Biagioli Area Sud G. B. Iossa Immobili e Servizi G. Del Nero Real Estate Management V. Iacozzilli Facility Management E. Perone Servizi alle Sedi Direzionali M. Bellatreccia Ricerca e Sviluppo Soluzioni Innovative F. Lambiase PURCHASING G. Spreafico

19 18 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Assetto organizzativo AS IS Technology – Network Operations Strutture coinvolte da confluenze organizzative Network Operations A. Achler Network Platform Operations G. La Spada Transport V. Diana M. Lanari R. Valente E. Manzo Data & Next Generation Network Wireless & Broadband Access Control Layer & Communication Platform M. Travaglini Traffic Management & Netwrok Efficiency C. Seguiti Energy System S. Giannini Quality & Revenue Assurance Program & Action Plans G. Pavese Direzione Technology S. Pileri Network Operations Area Network Operations Line (16) (8) Technical Planning Current Management Wireless Access Wireline Access Core & Transport Wireless Implementation Technical Management Operations Cables Quality Network Operations Management Network Operations Unit (53) Project Management (*) (*) solo nelle: - NOA Nord 2 - NOA Centro Operations Program Network Development Operations & Maintenance Energy System Strutture che operano su Impianti Tecnologici

20 19 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Assicura la progettazione e la realizzazione integrate degli impianti tecnologici, di alimentazione e delle opere civili, anche attraverso il coordinamento delle relative operatività svolte dalle Infrastructures Area Assicura la redditività del patrimonio immobiliare del Gruppo, le attività di acquisizione, dismissione e locazione immobiliare, anche attraverso il coordinamento delle relative operatività svolte dalle Infrastructures Area Assicura il presidio delle attività di manutenzione delle infrastrutture civili, degli impianti tecnologici e di alimentazione, anche attraverso il coordinamento delle relative operatività svolte dalle Infrastructures Area Assicura inoltre la gestione delle fonti energetiche Technical Infrastructures Infrastructures Engineering Property Management Technical Planning Assicura il coordinamento e l’indirizzo alle funzioni di Technical Infrastructures, nonché la definizione dei meccanismi di funzionamento ed il monitoring dei processi operativi e dei relativi avanzamenti Assicura inoltre - per le tematiche di competenza - il presidio sulle partecipazioni societarie immobiliari Energy Systems & Maintenance Assicurano - ciascuna per l’area territoriale di competenza - la gestione patrimoniale, la progettazione esecutiva, la realizzazione e la gestione/manutenzione delle infrastrutture civili, degli impianti tecnologici e di alimentazione, nonché l’erogazione dei servizi infrastrutturali (4) Infrastructures Area Garantisce la gestione del patrimonio immobiliare del Gruppo, nonché il presidio integrato delle attività di sviluppo e maintenance delle infrastrutture edili e degli impianti tecnologici Technical Infrastructures

21 20 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Technical Infrastructures V. Iacozzilli Technical Infrastructures (4) Infrastructures Area Assicura le attività operative finalizzate all’ottimizzazione della redditività del patrimonio delle infrastrutture, nonché di ricerca siti, acquisizione, alienazione e gestione locazione attiva e passiva Assicura l’erogazione ed il controllo delle manutenzioni e degli adeguamenti nonché le attività di energy system Assicura la progettazione esecutiva e la realizzazione delle opere edili e degli impianti elettrici, meccanici e di alimentazione Property Management Energy Systems & Maintenance Infrastructure Engineering Infrastructure Adjustment Infrastructure Management Assicura le attività infrastrutturali afferenti la predisposizione delle stazioni radio base, negozi nonché gli adattamenti di modesta entità edili ed impiantistici negli edifici civili ed industriali Assicura le attività di manutenzione e gestione relative alle infrastrutture civili, degli impianti tecnologici e di alimentazione

22 21 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus su IT

23 22 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG INTEGRAZIONE BSS/OSS/ICT – AREE DI INTERVENTO – OBIETTIVI E BENEFICI ATTESI AREE DI INTERVENTO:  Razionalizzazione dell’organizzazione IT, precedentemente caratterizzata da una significativa parcellizzazione delle responsabilità/attività;  Introduzione di un modello di funzionamento integrato (BSS/OSS/ICT) orientato al presidio dei processi di business (creation, assurance, billing )  Integrazione trasversale della Sicurezza informatica: dall’innovazione al monitoraggio operativo PRINCIPALI OBIETTIVI:  Semplificazione del modello di governo IT attraverso la riduzione della frammentazione organizzativa;  Perseguimento dell’efficienza dello spending IT di Gruppo;  Maggiore efficacia dei processi/soluzioni IT a supporto del business e della sicurezza tecnologica. BENEFICI ATTESI:  Maggiore efficienza organizzativa (convergenza delle funzioni trasversali presenti sia OSS e sia BSS)  Maggiore efficienza/efficacia derivante dall’estensione del modello Sw & Services Factory ai BSS  Miglioramento della Customer Satisfaction derivante dalla maggiore integrazione con i processi di business

24 23 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG FOCUS ON AREE IT INTERESSATE DALL’ INTEGRAZIONE

25 24 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Information Technology Creation to Assurance Engineering Technical Planning Innovation, Architecture & Quality Sell to Delivery Engineering Usage to Cash Engineering IT Infrastructure Engineering & Operations Market IT Solutions Engineering Software & Service Factory IT Service Operations Technical Security Garantisce l’innovazione, lo sviluppo e l’esercizio delle infrastrutture e dei sistemi informativi per il business e per le operations TLC, nonché la progettazione delle soluzioni e la gestione della sicurezza tecnologica Assicura il presidio tecnologico delle piattaforme IT, garantendone l’innovazione, la definizione di architetture e standard; assicura altresì il presidio della qualità dei prodotti realizzati Assicurano la progettazione e la realizzazione delle soluzioni informatiche a supporto dei processi di competenza Assicura la progettazione e la realizzazione delle piattaforme applicative di erogazione del servizio basate su tecnologia informatica Assicura la progettazione e l’implementazione delle infrastrutture IT, nonché l’asset management e l’applicazione delle politiche di sicurezza fisica Assicura lo sviluppo software delle soluzioni nel rispetto degli standard di qualità e sicurezza Assicura il corretto funzionamento delle applicazioni nel rispetto degli SLA definiti e delle policy di sicurezza Assicura standard e livelli di sicurezza adeguati per le piattaforme tecnologiche, garantendo la definizione e la gestione operativa dei piani di sicurezza nonché l’ideazione e la progettazione di soluzioni di sicurezza Assicura la gestione end-to- end dei requisiti di business e dei programmi complessi, garantendo l’interfaccia unitaria verso le altre funzioni aziendali Information Technology D.O. n. 188 del 13 febbraio 2008

26 25 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Infrastructure Engineering & Deployment IT – ASSETTO COMPLESSIVO TECHNICAL PLANNING INFORMATION TECHNOLOGY SELL TO DELIVERY ENGINEERING USAGE TO CASH ENGINEERING CREATION TO ASSURANCE ENGINEERING SOFTWARE & SERVICE FACTORY IT SERVICE OPERATIONS MARKET IT SOLUTIONS ENGINEERING IT INFRASTRUCTURE ENGINEERING & OPERATIONS Sales & CRM Service Delivery Business Intelligence Sell-to-Delivery Testing Wholesale & Performance Mgmt Billing & Credit Management Usage, Fraud & Revenue Assurance Usage-to-Cash Testing Service Assurance & Work Force Mngt Network Assurance & Management Network Creation & Inventory Creation to Assurance Testing VAS Mobile Platform IT Platforms Testing & Lab System Management Engineering SW Factory Scheduling Competence Center Polo di Roma Polo di Trento Polo di Napoli Polo di Bari Sell-to- Delivery Creation-to- Assurance Usage-to- Cash Integration Management Control Room Technical Support Risk Analysis & Security Plans Security Innovation Security Engineering Security Operation Center Security Application Management Technical Regulations & Procedures IT Process Management Polo di Milano Data Center Nord-Ovest Data Center Nord-Est Data Center Centro-Sud Fleet Management Data Center Governace & Program Mngt. INNOVATION, ARCHITECTURES & QUALITY IT Innovation IT Architecture & SOA Engineering IT Quality & Efficiency Domestic IT Prgm Management International IT Prgm Management TECHNICAL SECURITY Collaboration Infrastructure Eng. & Oper. Vertical Platforms Web & Collaboration Platforms Contact Mangement Eng. & OP

27 26 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Macro-processo Sicurezza Infrastrutture Applicazioni Pianificazione iniziative Progettazione interventi Realizzazione interventi Gestione in esercizio Sw & Service Factories IT Service Operations Technical Security Technical Planning IT Infrastructure Engineering & Operations Sell-to- delivery Engineering Market IT Solutions Engineering Usage-to-cash Engineering Creation to assurance Engineering Innovation, Architecture & Quality MODELLO OPERATIVO INFORMATION TECHNOLOGY INNOVATION, ARCHITECTURES & QUALITY TECHNICAL PLANNING INFORMATION TECHNOLOGY SELL TO DELIVERY ENGINEERING USAGE TO CASH ENGINEERING CREATION TO ASSURANCE ENGINEERING SOFTWARE & SERVCIES FACTORY IT SERVICE OPERATIONS TECHNICAL SECURITY MARKET IT SOLUTIONS ENGINEERING IT INFRASTRUCTURE ENGINEERING & OPERATIONS

28 27 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Focus su OPERATIONAL PLANNING

29 28 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Operational Planning : driver del riassetto  Costituzione di una funzione di Planning “direzionale” a diretto riporto del Resp. della Direzione Technology & Operations al fine di coordinare ed indirizzare le funzioni operative (Network, Information Technology e Open Access) e di supportare la definizione dei lineamenti di business ed i piani della Direzione (Piano Industriale e Piano Triennale);  Costituzione di una funzione trasversale focalizzata sulla massimizzazione dei risultati economici correlati a progetti di efficienza e sul presidio trasversale ed ottimizzazione dei processi ai fini del perseguimento dei risultati operativi e di miglioramento della produttività;  Presidio dei sistemi di certificazione della Qualità e costituzione di uno specifico polo dedicato al presidio della Qualità tecnica;  Implementazione di una funzione di Project Management per il presidio complessivo dei progetti di Technology & Operations.

30 29 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB /NG Operational Planning Efficiencies & Processes Technical Quality & Certification Systems Operational Project Management Operational Technical Planning Supporta il responsabile della Direzione Technology & Operations nella definizione ed elaborazione dei piani tecnico-economici e di efficienza, nel coordinamento complessivo del processo di technical planning, nonché nel presidio della qualità tecnica e dei processi Supporta il responsabile della Direzione Technology & Operations nella definizione ed elaborazione dei piani tecnico-economici, anche attraverso il coordinamento trasversale delle singole funzioni di Technical Planning Assicura il presidio della qualità tecnica del servizio, il coordinamento dei relativi piani di miglioramento, nonché il presidio del sistema di certificazione qualità e ambiente Assicura il governo complessivo dei piani di efficientamento ed il relativo coordinamento trasversale, nonché l’ottimizzazione dei processi operativi e la loro reingegnerizzazione Assicura il project management integrato per la Direzione Technology & Operations, coordinando e supportando le funzioni coinvolte nelle diverse iniziative Assicura inoltre l’interfaccia della Direzione verso le altre funzioni aziendali Operational Planning D.O. n. 190 del 13 febbraio 2008


Scaricare ppt "0 TELECOM ITALIA - USO INTERNO MIL-SIB080-30112006-35593/NG Direzione Technology & Operations Evoluzioni organizzative Presentazione alle OO. SS. e coordinamento."

Presentazioni simili


Annunci Google