La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Anche gli uomini hanno radici” Non esiste paese o quartiere, per piccolo che sia, per dimenticato che sia dalla storia o dalla geografia ufficiale, dove.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Anche gli uomini hanno radici” Non esiste paese o quartiere, per piccolo che sia, per dimenticato che sia dalla storia o dalla geografia ufficiale, dove."— Transcript della presentazione:

1 “Anche gli uomini hanno radici” Non esiste paese o quartiere, per piccolo che sia, per dimenticato che sia dalla storia o dalla geografia ufficiale, dove noi non possiamo ritrovare tutti gli elementi fondamentali della cultura…

2 COMPETENZE FINALI SCUOLA DELL'INFANZIA ► OSSERVARE ► Osserva gli ambienti direttamente esperibili (scuola, casa, giardino,..) secondo alcuni criteri ( funzione degli spazi, rapporti topologici, rapporti cronologici semplici) ► ORIENTARSI ► Si orienta in ambienti conosciuti e li utilizza in modo adeguato ► INTERVENIRE ► Manipola (muove, organizza) elementi di un ambiente conosciuto per realizzare uno scopo ( per giocare, per lavorare, per ascoltare le fiabe,…) ► RAPPRESENTARE ► Rappresenta con linguaggi diversi trasformazioni di spazi conosciuti ► PROGETTARE ► Realizza collettivamente progetti degli spazi che vuol trasformare : l'orto, il giardino, la propria aula,..

3 Viaggiando scopro … il mio paese e non solo RISORSE DEL TERRITORIO La biblioteca La scuola Il mercato Gli esercizi commerciali Il frantoio Il vigneto Gli agriturismi Le Ville storiche COINVOLGIMENTO ENTI DEL TERRITORIO Enti locali Esperti La biblioteca I vigili urbani PARTECIPANTI AL PROGETTO Le scuole dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo di Camigliano Gli alunni e le famiglie MOTIVAZIONE Condurre il bambino alla scoperta del proprio territorio Conoscere e promuovere le proprie tradizioni culturali Promuovere l’integrazione con altre culture per un ambiente di pace

4 Ambiti del progetto Relazioni Edifici e spazi:tipologie ed uso Edifici e spazi:tipologie ed uso Lavoro ed economia Lavoro ed economia Salvaguardia del territorio Salvaguardia del territorio Progettazione di ambienti Progettazione di ambienti Il territorio vissuto Il territorio vissuto Usi e costumi Usi e costumi Alimentazione Alimentazione Linguaggi ed arte popolari Linguaggi ed arte popolari Spazi e ambiente  Paesaggio geografico  Città e campagna  Parchi aree protette  Modi di abitare  Edifici storici e monumentali

5 Articolazione del progetto dell’I.C.Camigliano Scuole dell’Infanzia Accoglienza “ Scopro la scuola” ► In sezione ► Gli amici ► Le insegnanti ► Gli ambienti della scuola “ Io vivo il mio paese” ► Mappe ► Tracce ► Simboli ► Tradizioni ► Feste

6 Scuole dell’Infanzia di Borgonuovo Camigliano e Lappato ► Alunni coinvolti : tutti gli alunni di tre, quattro e cinque anni delle tre scuola dell’Infanzia ► Insegnanti : Borgonuovo: Casciani Catia, Casella Piera, Dinelli Simona, Del Carlo Teresa, Pieroni Giovanna, Salvetti Maria. Camigliano:Di Nardo Catia, Gliori Mirella, Granucci Piera, Nelli Elisabetta,Pellegrini Tiziana, Pucci Sonia. Lappato: Giovannelli Manuela, Michelini Giuliana, Rossi Linda, Sarti Silvia ► Anno scolastico 2006/2007

7 UNITA’ DI APPRENDIMENTO TITOLO “Viaggiando su e giù per le colline” TEMPO N°1Accoglienza “ Mi presento …sono il folletto Momo ” Settembre Ottobre N°2“ Mi guardo intorno ”Novembre Dicembre N°3“ In giro per il paese ”Gennaio Febbraio Marzo N°4“ In viaggio per le colline ”Aprile Maggio Giugno SCUOLA DELL’INFANZIA DI LAPPATO Con l’aiuto di un personaggio fantastico, il Folletto Momo, conosco il paese do ve è situata la scuola e gli altri paesi da dove provengono gli alunni del plesso

8 Percorso didattico Settembre – Ottobre : “Mi presento sono il folletto Momo” ► Accoglienza e conoscenza dei nuovi compagni e degli ambienti ► Presentazione di Momo il folletto ► Costruzione della carta di viaggio ► Preparazione della sezione ► Carta d’identità di Momo ► Carta d’identità di ogni bambino ► Uguali ma diversi ► Festa dell’Accoglienza

9 Novembre – Dicembre : “ Mi guardo intorno ” Novembre – Dicembre : “ Mi guardo intorno ” ► La scuola: costruisco la mappa ► Il giardino ► La casa di Momo ► La nostra casa ► Le case del mondo ► Il Natale

10 Gennaio – Febbraio – Marzo: “ In giro per il paese ” ► Dalla casa alla scuola ► Dalla scuola….per le strade ( Chiesa, Posta, Banca, Bar, Falegnameria) ► Carnevale ► I colori del paese ► I suoni del paese ► Le parole del paese ► Plastico del paese

11 Aprile – Maggio - Giugno : “ In viaggio per le colline ” ► Uscita alla grande Quercia - S.Martino in Colle – Gragnano ► A casa di……Tradizioni e storie ► Uscita a Petrognano – S.Gennaro – Tofori ► A casa di……Tradizioni e storie ► Marcia della Pace ► Tradizioni di altri luoghi

12 SCUOLA DELL’INFANZIA DI BORGONUOVO Unità di apprendimento TitoloTempo 1Accoglienza Mi scopro Sett-Ott- Nov 2 Si avvicina il natale aria di festa dovunque Dicembre 3 Io abito a…. Per le vie del paese Genn- febbr Marzo -giugno

13 Percorso didattico Settembre- Ottobre: “Accoglienza” ► Giochi di conoscenza per bambini nuovi ► La sezione ► I contrassegni ► Festa del’accoglienza

14 Ottobre- Novembre:“Io sono” ► Attività psico-motorie, manipolative e grafiche per la percezione globale e segmentaria della schema corporeo ► Gioco della andature ► Racconto della nascita di Pinocchio ► Costruzione del burattino

15 Dicembre “ Natale: c’è aria di festa dovunque” ► Realizzazione di un biglietto di auguri ► Incontro con il postino ► All’ufficio postale ► Festa con Babbo Natale

16 Gennaio-febbraio: “ Io abito a ….” ► Verbalizzazione abitazione bambini ► Dov’è la tua casa ► Com’è la tua casa ► Il percorso casa-scuola

17 Marzo- giugno: “ Per le vie del paese” ► Dal fornaio ► Alla farmacia ► Al bar ► Alla bottega di alimentari ► Al macellaio ► All’edicola ► Alla biblioteca ► A Villa Torrigiani

18 SCUOLA DELL’INFANZIA DI CAMIGLIANO ► Percorso didattico Marzo-Giugno ► Visita alle Ville Storiche ► Visita al frantoio

19 Materiale prodotto ► I materiali prodotti sono in forma cartacea

20 Valutazione del progetto ► Il progetto ha suscitato molto interesse da parte dei bambini, permettendo il raggiungimento degli obiettivi prefissati ► Allo stesso tempo ha permesso il coinvolgimento dei genitori e del paese stesso ► Il limite più evidente di questo progetto è quello di essersi fermato alla conoscenza del territorio senza passare ad una restituzione da parte della scuola al territorio stesso.

21 Altre esperienze… ► La scoperta dell’acqua: esperienze e utilizzi ► La fattoria e la tradizioni ► L’acqua:gli ambienti e le fonti

22 U.D. TITOLOTEMPI PREVISTI n.1Accoglienza bambiniSettembre-Ottobre n.2Acqua: giocare per scoprireOttobre-Febbraio n.3Il ciclo dell’acquaMarzo-Aprile n.4L’acqua e l’ambienteMaggio-Giugno A.S.2000/2001 Alla Scoperta dell’acqua

23 Alla scoperta del mondo attorno a noi Set-Ott: Accoglienza e conoscenza degli ambienti Due amici misteriosi ci presentano la scuola che ha trasformato i propri spazi in angoli di bosco La piantina della scuola con gli ambienti caratterizzati e la filastrocca Alla scoperta dei vari ambienti e caratterizzazioni: Sezione bosco Salone radura Mensa prato del pic-nic Bagni cascate dell’acqua Palestra-biblioteca collina della fantasia Ripostiglio caverna Giardino il campo dei giochi Ott- Nov: Clementina e Serafino nel bosco Conosciamo i due amici misteriosi Racconto della storia e costruzione dei personaggi Drammatizzazione, percorsi, giochi motori Raccolta di ipotesi (aspetto fantastico; costruzione di librini) Conosciamo il boschetto: uscita

24 Dic: Verso il Natale Polly, la marmottina Racconto, drammatizzazione, azioni Gli animali che vanno in letargo, le tane L’albero d’inverno e il Natale II unità ( Gen. Feb. Mar. Apr. Mag) OLTRE LA SCUOLA VEDO Gen-Feb: La Gallinella rossa Narrazione, rielaborazione, drammatizzazione, giochi e costruzione del libro Carnevale Mar-Apr: La fattoria Raccolta ipotesi reali e fantastiche Uscita sul territorio: la fattoria Ordinamento e classificazione materiale, rielaborazione grafico-pittoriche Dalla mucca al latte ( burro ecc.) Visita alla latteria Maggio: Oggetti e storie nell’aia Tradizioni popolari del territorio ( setacciare il grano; battere i fagioli) Oggetti e storie dell’aia A.S. 2003/2004

25 UNITA’ DI APPRENDIMENTOTITOLOTEMPO N°1Tempo per….aprirsi all’altro “ Ricordi d’estate” Settembre Ottobre N°2Tempo per…..capireNovembre Dicembre Gennaio Febbraio N°3Tempo per…..ambientarsiMarzo Aprile Maggio Giugno Set-Ott: Accoglienza “ Giulio Coniglio impara a nuotare” Nov – Dic – Genn – Febbr : Con Giulio Coniglio conosciamo:  Acqua colorata  I sapori dell’acqua  Il galleggiamento  Ghiaccio e vapore  Ciclo dell’acqua  L’acqua e l’energia  L’utilità dell’acqua ( I pompieri) Mar – Apr- Mag: Con Giulio Coniglio scopriamo gli ambienti d’acqua  Ambienti ricchi e ambienti privi di acqua  Il ruscello  Lo stagno e i girini  Il mare A.S. 2005/2006


Scaricare ppt "“Anche gli uomini hanno radici” Non esiste paese o quartiere, per piccolo che sia, per dimenticato che sia dalla storia o dalla geografia ufficiale, dove."

Presentazioni simili


Annunci Google