La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Torna alla prima pagina Copyright, 1996 © Dale Carnegie & Associates, Inc. Il tabacco nella scuola Dr Giulio Berton.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Torna alla prima pagina Copyright, 1996 © Dale Carnegie & Associates, Inc. Il tabacco nella scuola Dr Giulio Berton."— Transcript della presentazione:

1

2 Torna alla prima pagina Copyright, 1996 © Dale Carnegie & Associates, Inc. Il tabacco nella scuola Dr Giulio Berton

3 Torna alla prima pagina Il fumo è dannoso alla salute  Riduce la quantità della vita  Riduce la qualità della vita  Peggiora l’aspetto fisico delle persone "La sigaretta è uno strumento di morte verso cui la neutralità non è possibile"(Organizzazione Mondiale della Sanità)

4 Torna alla prima pagina Il fumo è dannoso alla salute Da anni è ormai noto che il fumo è una causa nota e prevedibile di malattia La miglior sigaretta è quella che non è stata mai fumata"

5 Torna alla prima pagina Quanto si fuma? Un italiano su tre fuma

6 Torna alla prima pagina Un pò di storia... Il tabacco una pianta originaria dell'America centrale e meridionale. Il suo uso venne rapidamente propagandosi nel mondo quando i marinai provenienti dal Nuovo Mondo cominciarono a portare foglie e semi dovunque arrivassero. In Europa pare che il tabacco sia stato introdotto per la prima volta nel 1512, in Portogallo. In breve tempo la nuova pianta si diffuse in tutto il Vecchio Continente. Il “merito” va a Jean Nicot, oscuro ambasciatore francese in Portogallo che ne scoperse le virtù terapeutiche

7 Torna alla prima pagina Un pò di storia... Due piante di grande importanza ci sono giunte dall'America, una per il nostro profitto, l'altra per la nostra rovina. La pianta benemerita è la patata, la pianta maledetta è il tabacco

8 Torna alla prima pagina Un pò di storia... Il Dr. Percival Pott fece delle importanti scoperte a Londra nel

9 Torna alla prima pagina Un pò di storia... Mise in relazione un particolare tipo di tumore con il lavoro dei giovani spazzacamini

10 Torna alla prima pagina Un pò di storia... Stati Uniti 1960 Rapporto Terry Il fumo causa malattie al cuore e tumori

11 Torna alla prima pagina

12 Torna alla prima pagina Cosa c'è dentro? Gli ingredienti della sigaretta  tabacco, carta, filtri e additivi.  residui di pesticidi  fertilizzanti  sostanze adoperate durante la fabbricazione

13 Torna alla prima pagina Cosa succede quando si accende una sigaretta?  Il fumo emesso direttamente dalla combustione del tabacco contiene sostanze dannose  agenti tossici: ossidi di azoto, ammoniaca, monossido di carbonio, formaldeide, acetaldeide, acroleina, acido cianidrico, nicotina e altri alcaloidi, metalli (cadmio, arsenico, nickel, piombo), fenoli n agenti cencerogeni: nitrosamine, formaldeide, amine aromatiche, idrocarburi aromatici policiclici, composti radioattivi (polonio 210, radon), benzeni.

14 Torna alla prima pagina II danni da fumo dipendono da.....  Tipo di sigarette fumate  Numero di sigarette fumate  Età di inizio del fumo  Presenza di altri fattori di rischio  Inquinamento  Età  Lavori a rischio  Malattie precedenti

15 Torna alla prima pagina Il fumo colpisce in particolare due distretti  Il cuore e i vasi  L’apparato respiratorio  Bocca  Laringe  Bronchi  Polmoni

16 Torna alla prima pagina Circolazione n Il fumo di sigaretta facilita non solo l'arteriosclerosi delle coronarie, ma di tutte le arterie. Questo provoca specialmente nei fumatori numerose malattie. u ARTERIOPATIA OBLITERANTE; u STROKE; u ANEURISMA AORTICO; u CARDIOPATIA ISCHEMICA

17 Torna alla prima pagina Apparato respiratorio n Il fumatore va incontro facilmente delle seguenti malattie : u LARINGITE CRONICA u TUMORE DELLA LARINGE u ASMA u BRONCHITE CRONICA u TUMORE AL POLMONE

18 Torna alla prima pagina

19 Torna alla prima pagina Polmoni sani di non fumatore

20 Torna alla prima pagina Polmoni ammalati di fumatore

21 Torna alla prima pagina Fumo e gravidanza

22 Torna alla prima pagina Fumo e gravidanza n I bambini nati da donne che hanno fumato in gravidanza pesano meno n E si ammalano più di frequente

23 Torna alla prima pagina Cosa può succedere a un fumatore? 20 sigarette al giorno riducono di circa 4-6 anni la vita media di un giovane che inizia a fumare a 25 anni ovvero per ogni settimana di fumo si perde un giorno di vita.

24 Torna alla prima pagina Cosa può succedere a un fumatore? Di maschi adulti che fumano : 1 morirà di morte violenta 6 moriranno per incidente stradale 250 saranno uccisi dal tabacco per patologie ad esso correlate.

25 Torna alla prima pagina

26 Torna alla prima pagina STORIA DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL FUMO DI TABACCO n 1934, l'art.25 del regio decreto 24 dicembre n.2316 vieta la vendita di sigarette e tabacco ai minori di 16 anni sia che il minore acquisti per conto proprio che di un mandante: in entrambi i casi infatti, sussiste il pericolo che il minore usi personalmente il tabacco. n 1962, LEGGE 165, vieta la pubblicità dei prodotti da fumo; n 1962, venne presentato un progetto di legge del Sen. Terracini che proponeva di vietare il fumo nei teatri ma non venne mai considerato.

27 Torna alla prima pagina STORIA DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL FUMO DI TABACCO n 1964, venne ripresentato in Parlamento il progetto di legge del Sen. Terracini ma non venne mai discusso. n 1968, venne presentato il progetto di legge del Min. Mariotti (simile a quello del Sen. Terracini), ma non venne mai approvato. n 1969, venne nuovamente presentato il progetto di legge del Sen. Terracini, ma non venne mai discusso. n 1970, vennero presentati tre progetti per la salvaguardia della salute umana nei confronti dei danni da fumo di tabacco ma non vennero approvati.

28 Torna alla prima pagina STORIA DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL FUMO DI TABACCO n 1975, legge 584 dell'11 novembre, vieta il fumo nei nei luoghi pubblici. n 1986, il progetto di legge del Min. Degan vietava il fumo nei luoghi pubblici e privati, ma venne bocciato in Parlamento. n 1989, per la necessita’ di adeguarsi alle norme della CEE, una Direttiva del Consiglio dei Ministri impose di indicare sui pacchetti di sigarette il contenuto di nicotina e di catrame e obbligò a stamparvi "IL FUMO PROVOCA IL CANCRO” u "NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE” u "IL FUMO PROVOCA MALATTIE u CARDIOVASCOLARI "

29 Torna alla prima pagina STORIA DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL FUMO DI TABACCO n 1990, il 17 maggio una Direttiva del Consiglio dei Ministri successiva a una legge CEE, stabiliva che entro il 1992 il contenuto di catrame delle sigarette non potesse superare i 15 mg. (diventeranno 12mg. dopo il 1997) n 1992, il 30 ottobre il Min. De Lorenzo presento' un disegno di legge che vietava il fumo nei luoghi pubblici o accessibili al pubblico e prescriveva di adibire una "zona fumatori" nei locali chiusi aperti al pubblico purche' muniti di adeguati aspiratori...Non e' mai stato discusso.

30 Torna alla prima pagina STORIA DELLA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL FUMO DI TABACCO n 1994, il 12 gennaio venne pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Programma per il Piano Sanitario Nazionale nel triennio , che prevedeva tra l'altro, di formulare leggi idonee a controllare il fumo di tabacco nei luoghi chiusi, per adeguare il nostro Paese alle norme della CEE E ALLA FINE n Gennaio 2005 Divieto di fumare in tutti i luoghi pubblici

31 Torna alla prima pagina Fumo passivo n Il "fumo passivo" (passive smoke o second hand smoke) è quello che viene inalato involontariamente dalle persone che vivono a contatto con uno o più fumatori attivi ed è il principale inquinante degli ambienti chiusi.

32 Torna alla prima pagina Fumo passivo Particolarmente dannoso per: u Bambini u Anziani u Malati

33 Torna alla prima pagina Fumo e mezzi di comunicazione Pubblicità diretta vietata per Legge

34 Torna alla prima pagina Personaggi Sono cattivi esempi !

35 Torna alla prima pagina Personaggi Sono cattivi esempi !

36 Torna alla prima pagina Personaggi Sono cattivi esempi !

37 Torna alla prima pagina Ma fa davvero figo? Più fumi più sembri interessante

38 Torna alla prima pagina Si può smettere di fumare ? n Smettere è possibile con una buona motivazione n Si riduce la possibilità di ammalarsi

39 Torna alla prima pagina Pensa prima di farlo

40 Torna alla prima pagina


Scaricare ppt "Torna alla prima pagina Copyright, 1996 © Dale Carnegie & Associates, Inc. Il tabacco nella scuola Dr Giulio Berton."

Presentazioni simili


Annunci Google