La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GRAZIE…NON FUMO! A.U.S.L. 7 RAGUSA DIPARTIMENTO DIPENDENZE PATOLOGICHE DOTT.SSA MARIA GRAZIA OCCHIPINTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GRAZIE…NON FUMO! A.U.S.L. 7 RAGUSA DIPARTIMENTO DIPENDENZE PATOLOGICHE DOTT.SSA MARIA GRAZIA OCCHIPINTI."— Transcript della presentazione:

1 GRAZIE…NON FUMO! A.U.S.L. 7 RAGUSA DIPARTIMENTO DIPENDENZE PATOLOGICHE DOTT.SSA MARIA GRAZIA OCCHIPINTI

2 LOrganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha definito il tabagismo : la principale causa di malattia e morte prematura e ancora, la principale causa di morte evitabile nella nostra società.

3 Ogni anno nel mondo persone muoiono a causa dl fumo e più di allanno solo in Italia. Il fumo causa il 90% delle morti per tumore polmonare, il 25% delle morti per malattie cardiache, il 75% delle morti per malattie respiratorie. Una sigaretta in media accorcia la vita di un fumatore di 5 minuti (circa lo stesso tempo che ci vuole per fumarla)

4 Ladolescenza è il periodo della vita in cui la maggior parte di fumatori inizia, sviluppa e stabilizza la propria abitudine. La precocità della prima sperimentazione del tabacco è riconosciuta come il principale fattore di rischio sia della continuazione delluso, sia dello sviluppo delle abitudini duso più pericolose.

5 Letà della prima sperimentazione del tabacco influenza, infatti, il numero totale di anni dellabitudine, il numero di sigarette fumate ogni giorno,labitudine a fumare quotidianamente e la probabilità di smettere. Letà a più elevato rischio per la sperimentazione del tabacco è compresa tra gli 11 ed i 15 anni.

6 FRA LE OLTRE SOSTANZE DIVERSE PRESENTI NEL FUMO DI SIGARETTA ( DI CUI CIRCA LA META SI FORMA DURANTE IL PROCESSO DICOMBUSTIONE ), SONO PARTICOLARMENTE DANNOSE PER LORGANISMO: LA NICOTINA, RESPONSABILE DELLA DIPENDENZA FISICA AL FUMO CON AZIONE STIMOLANTE, INFATTI AUMENTA LA FREQUENZA CARDIACA,RESTRINGE I VASI SANGUIGNI E AUMENTA LA PRESSIONE ARTERIOSA. IL CATRAME, SI FORMA QUANDO IL FUMO SI RAFFREDDA E CONDENSA. SIRACCOGLIE NEI POLMONI E PUO CAUSARE IL CANCRO. IL MONOSSIDO DI CARBONIO ( CO ). NEL SANGUE SI LEGA AI GLOBULI ROSSI AL POSTO DELLOSSIGENO CON CONSEGUENTE SOFFERENZA DEL CUORE, DEGLI ALTRI MUSCOLI DELLORGANISMO E DEI VASI SANGUIGNI.

7 …e ancora: LACETONE (usato per rimuovere la vernice) LAMMONIACA (usata per pulire) La FORMALDEIDE (agente disinfettante) LARSENICO (veleno) METANOLO e BUTANO (combustibili) DDT (insetticida) PIOMBO ACIDO SOLFORICO ecc…ecc…ecc…

8 FUMO PASSIVO TUMORE DEL POLMONE ASMA BRONCHIALE INF. RESPIRATORIE FUMO PASSIVO O DI SECONDAMANO

9 PERCHE SI INIZIA A FUMARE? La prima esperienza della sigaretta è raramente piacevole, provoca infatti spesso mal di testa, bruciore di gola, vomiti ecc. Nonostante ciò ha una funzione simbolica importante: rappresenta per ladolescente il passaggio alletà adulta, attraverso il tentativo di affermare la propria emancipazione e libertà. Grande influenza, soprattutto nella prima fase, è esercitata dai coetanei: le prime esperienze, infatti, si svolgono nel gruppo dei pari, che può influire sulle attese, fornire i significati e rinforzare i comportamenti.

10 Nelladolescenza sperimentazione e trasgressione sono caratteristiche comportamentali fisiologiche,(entro certi limiti ) infatti è il periodo in in cui avvengono grandi cambiamenti fisici e psichici; il percorso di acquisizione dellidentità adulta può accompagnarsi a sentimenti di difficoltà, ansia ed insicurezza. Adolescenti che pensano che il fumo di tabacco possa aiutare a far parte del gruppo, ad essere indipendenti e maturi, ad avere unimmagine sociale positiva, sono più a rischio dei loro coetanei di acquisire abitudini tabagiche.

11 In certe situazioni la sigaretta aiuta a darsi un tono, un contegno, soprattutto per le persone con problemi di timidezza e di insicurezza. Infatti, importanti fattori di rischio personali sono rappresentati da una bassa stima di sé e da una scarsa capacità di resistere alla pressione dei pari.

12 A rinforzare gli adolescenti insicuri e fumatori nei loro comportamenti tabagici,si sono rivelate decisamente efficaci le strategie di marketing delle multinazionali del tabacco che sono riuscite a trasformare la sigaretta in uno status symbol. Ma grazie,alle campagne dinformazione che abbiamo sui danni derivanti dal fumo oggi non è più possibile sponsorizzare eventi musicali e sportivi.

13


Scaricare ppt "GRAZIE…NON FUMO! A.U.S.L. 7 RAGUSA DIPARTIMENTO DIPENDENZE PATOLOGICHE DOTT.SSA MARIA GRAZIA OCCHIPINTI."

Presentazioni simili


Annunci Google