La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuove indicazioni per la realizzazione e la conduzione di piantagioni da legno a ciclo medio-lungo Padova 18 Febbraio 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuove indicazioni per la realizzazione e la conduzione di piantagioni da legno a ciclo medio-lungo Padova 18 Febbraio 2005."— Transcript della presentazione:

1 Nuove indicazioni per la realizzazione e la conduzione di piantagioni da legno a ciclo medio-lungo Padova 18 Febbraio 2005

2 Riselvitalia: Attrezzature e produttività nelle operazioni di potatura Riselvitalia: Attrezzature e produttività nelle operazioni di potatura di Enrico Marchi Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali Forestali Università degli Studi di Firenze

3 Potatura: scopo Produzione di assortimenti di valore Potatura: problemi Deprezzamento del legname (colorazioni del legno, attacco di patogeni, carie del legno) Costi (tempi di lavoro e produttività)

4 Linee di indagine Danni meccanici causati dalle diverse tipologie di attrezzi impiegati in arboricoltura da legno –10 strumenti (5 cesoie, 4 troncarami, 1 svettatoio) –3 specie (noce, ciliegio, farnia) Tempi di lavoro –17 cantieri con diversi moduli di impianto, età e tipo di intervento

5 Cesoie –Diam. Max: 2-2,5 cm –H: 2 m Attrezzi: tipologie Troncarami –Diam. Max: 3-4 cm –H: 2,5 m Svettatoi –Diam. Max: 2-2,5 cm –H: 4-5 m

6 Attrezzi: meccanismi di taglio Doppia lama Lama e controlama Lama e battente (by - pass)

7 Tipi di danno Asportazione Schiacciamento Distacco

8 Entità del danno – modalità di taglio Il taglio deve effettuato in corrispondenza del cercine evitando il movimento rotatorio alternato dell’attrezzo

9 Entità del danno – meccanismo di taglio

10 Entità del danno - specie

11 Relazioni danno - diametro dei rami Danno (°) = 70, ,77*Diametro (cm) R 2 = 10%

12 Relazioni danno – angolo di becco Danno (°) = 40,96 + 3,22*Angolo di affilatura (°) R 2 = 9%

13 Produttività Esperienza degli operatori Numero di strumenti utilizzati Numero e posizione dei rami da tagliare (Età delle piante, Frequenza degli interventi, Tipo di intervento, ecc.) Periodo vegetativo in cui si interviene Avversità meteorologiche Modulo di impianto Mancanza di cure colturali Pendenza del terreno Tempi di potatura Tempi di passaggio Tempi morti

14 Produttività ImpiantoInterventoProd. n/ora Tempi morti EtàTipo Sesto n/ha 2 Ciliegio Noce 7x7104 Scoronatura + pinzatura 8019% 3 Noce consociato 10x1471Replicativa3018% 3 Ciliegio Noce consociato SETTONCE 8x8 183Replicativa 13323% 55718% 3 Ciliegio Noce consociato SETTONCE 8x8 183 Ripresa di punta 1138%

15 Conclusioni Il danno varia in funzione: –Modalità di taglio –Caratteristiche degli attrezzi –Specie –Diametro dei rami Produttività Varia da 0,3 a 0,8 ha/ora, in funzione di diversi fattori (esperienza degli operatori, numero di strumenti utilizzati, numero e posizione dei rami da tagliare, ecc.)

16


Scaricare ppt "Nuove indicazioni per la realizzazione e la conduzione di piantagioni da legno a ciclo medio-lungo Padova 18 Febbraio 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google