La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO 13.112 MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE NELLE MODULAZIONI ANGOLARI L’ INFORMAZIONE E’ CONTENUTA NELLA FASE DEL SEGNALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO 13.112 MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE NELLE MODULAZIONI ANGOLARI L’ INFORMAZIONE E’ CONTENUTA NELLA FASE DEL SEGNALE."— Transcript della presentazione:

1 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE NELLE MODULAZIONI ANGOLARI L’ INFORMAZIONE E’ CONTENUTA NELLA FASE DEL SEGNALE MODULATO : FM: SI TROVA x(t) CONSIDERANDO

2 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE IL RAPPORTO SEGNALE-RUMORE IN PRE-RIVELAZIONE E’ IDENTICO PER PM E FM E VALE :

3 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE LIMITER RIVELAT. L.P.F.

4 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE IL RIVELATORE ESTRAE LA FASE DAL SEGNALE. L’ INFORMAZIONE E’ CONTENUTA IN

5 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE PICCOLO SE E SI TRASCURA NON PERCHE’ PICCOLO, MA PERCHE’  ININFLUENTE NELL’ ARCTG, SI PUO’ SCRIVERE COME: MA : RUMORE SEGNALE

6 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE PICCOLO CALCOLO DI (S/N) D NEL CASO P.M. LO SPETTRO DI POTENZA DEL RUMORE IN POST-RIVELAZIONE E’ DATO DA : IL FILTRO DI POST-RIVELAZIONE “RIMUOVE” IL RUMORE FUORI BANDA, PER CUI LA POTENZA DEL RUMORE A DESTINAZIONE VALE :

7 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE PICCOLO PM IN POST-RIVELAZIONE ABBIAMO : DOPO IL FILTRO DI POST RIVELAZIONE SI HA : IL RAPPORTO PER LA PM VALE QUINDI :  PUO’ ESSERE >  INFATTI

8 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE PICCOLO CALCOLO DI (S/N) D NEL CASO F.M. IL RIVELATORE DEVE ESTRARRE. IL RUMORE PRESENTE IN POST-RIVELAZIONE VALE : MA :

9 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE PICCOLO CALCOLO DI (S/N) D NEL CASO F.M. QUINDI : LO SPETTRO DI DENSITA’ DI POTENZA DEVE ESSERE SEMPRE POSITIVO

10 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE DOPO IL FILTRO DI POST-RIVELAZIONE LA POTENZA DEL RUMORE VALE : NORMALMENTE NEL LPF DI POST-RIVELAZIONE, NEL CASO FM E’ INCORPORATO UN FILTRO DI DEENFASI (ES. DI PRIMO ORDINE) CON LO SCOPO DI RIDURRE IL RUMORE ALLE ALTE FREQUENZE. DI SOLITO

11 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE CON IL FILTRO DI DEENFASI SI HA : IL RAPPORTO PER LA FM VALE QUINDI A DESTINAZIONE LA COMPONENTE DEL SEGNALE E’ DOVE : RAPPORTO DI DEVIAZIONE (NEL CASO USUALE: ) SENZA DEENFASI CON DEENFASI

12 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE COMMENTI SUL RUMORE IN F.M. A PARITA’ DI POTENZA DEL SEGNALE TRASMESSO, IL RAPPORTO SI PUO’ FARE ARBITRARIAMENTE GRANDE FACENDO CRESCERE D. A QUESTO MODO AUMENTA LA BANDA DI TRASMISSIONE. NEL CASO DI FM A BANDA LARGA SI HA :

13 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE COMMENTI SUL RUMORE IN F.M. NEL CASO DI FM A BANDA LARGA IL RAPPORTO CRESCE SECONDO IL QUADRATO DELLA BANDA DI TRASMISSIONE. UTILIZZANDO IL FILTRO DI DEENFASI SI HA UN ULTERIORE INCREMENTO DEL RAPPORTO DI UN FATTORE PARI A NATURALMENTE, AL FINE DI EVITARE DISTORSIONI SI DEVE PREENFATIZZARE IL SEGNALE IN TRASMISSIONE

14 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE ESEMPIO FM: SE SI USA UN FILTRO DI DEENFASI CON SI HA : L’ OCCUPAZIONE DI BANDA VALE : CON DEENFASI SENZA DEENFASI

15 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE EFFETTO SOGLIA NELLA F.M. SI VERIFICA QUANDO (IN REALTA’ INIZIA GIA’ PER ). IN TALI CONDIZIONI SI HA CHE : IL MESSAGGIO CONTENUTO IN VIENE “MUTILATO” DAL RUMORE. PICCOLE VARIAZIONI DI RUMORE PROVOCANO SPIKES IN POST-RIVELAZIONE.

16 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE IL PUNTO DI SOGLIA SI HA QUANDO : ESSENDO : SI OTTIENE : th threshold SITUAZIONE IN CUI DIVENTA TRASCURABILE LA “MUTILAZIONE” DEL SEGNALE

17 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE GRAFICO (S/N) D -  PER LA F.M. tratta da: Carlson, Communication Systems, McGraw-Hill, 1986

18 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE IL GRAFICO SI OTTIENE PARTENDO DALL’ ESPRESSIONE DEL RAPPORTO PER LA FM SENZA DEENFASI : ASSUMENDO E UTILIZZANDO I dB SI PUO’ SCRIVERE ; SI POSSONO OTTENERE DELLE CURVE IN dB IN FUNZIONE DI  ANCHE ESSO IN dB AL VARIARE DI D. (S/N) D -  (S/N) D

19 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE  GRANDI  FISSATO  SI HA MIGLIOR RAPPORTO (S/N) D PER D PIU’ GRANDI.  PICCOLI  LE CURVE PRESENTANO DEI GINOCCHI CHE SEGNALANO L’ INIZIO DELL’ EFFETTO SOGLIA.

20 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE FISSIAMO DAL GRAFICO SI VEDE CHE IN TALI CONDIZIONI NON SI HA ALCUN VANTAGGIO IN TERMINI DI A USARE D=5 PIUTTOSTO CHE D=2. ANZI CON D=5 AUMENTA LA BANDA DI TRASMISSIONE ED INOLTRE SI LAVORA NELLA ZONA DELLA CURVA INTERNA AL GINOCCHIO PER CUI SI HANNO DELLE NEGATIVE FLUTTUAZIONI DELLA POTENZA DEL RUMORE RISPETTO A QUELLA DEL SEGNALE. (S/N) D

21 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO ESEMPIO (SOGLIA FM) : SUPPONIAMO DI VOLER PROGETTARE UN SISTEMA FM A MINIMA POTENZA TALE CHE, DATI E NESSUN VINCOLO SU. ASSUMENDO D>2 SI PUO’ SCRIVERE : PER EVITARE EFFETTO SOGLIA FISSATO D MI DA’ IL MASSIMO SENZA CHE INTERVENGA EFFETTO SOGLIA

22 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE ALLORA DEVE ESSERE : OVVERO :

23 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO MODULAZIONI A FORMA D’ ONDA CONTINUE tratta da: Carlson, Communication Systems, McGraw-Hill, 1986

24 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO CONCLUSIONI I METODI CON PORTANTE SOPPRESSA HANNO (S/N) MIGLIORE (TRA LE MOD. LINEARI) E NON C’E’ EFFETTO SOGLIA. SSB EVSB  MINIMA OCCUPAZIONE DI BANDA MA: VSB COSTO ELEVATO SSB COSTO ELEVATO RISPETTO AM, MINORE RISPETTO A DSB METODI CON PORTANTE NON SOPPRESSA  UTILI PER Tx BROADCAST (RIV. DI INVILUPPO). FM E PM  MIGLIOR (S/N) D RISPETTO ALLE MODULAZIONI LINEARI (FM MIGLIORE IN ASSOLUTO)

25 Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO CONCLUSIONI FM  OCCUPAZIONE DI BANDA ELEVATA RISPETTO ALLE MODULAZIONI LINEARI (SCAMBIO BANDA-POTENZA). FM  E’ USATA NEI SATELLITI PERCHE’ CONSUMA POCA POTENZA. DSB E VSB  UTILIZZATE PER Tx CON COMPONENTI A BASSA FREQUENZA (ES. Tx DATI PER FAX-SIMILE). AM E VSB+C SOFFRONO DI ATTENUAZIONE VARIABILE NEL TEMPO (FADING).


Scaricare ppt "Laurea Ing EO/IN/BIO; D.U. Ing EO 13.112 MODULAZIONI ANGOLARI CON RUMORE NELLE MODULAZIONI ANGOLARI L’ INFORMAZIONE E’ CONTENUTA NELLA FASE DEL SEGNALE."

Presentazioni simili


Annunci Google