La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fulvio Esposito Sono veramente tutte broncopolmoniti quelle diagnosticate per tali? U.O.C. Pneumologia Pediatrica ed UTSIR Azienda Ospedaliera Pediatrica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fulvio Esposito Sono veramente tutte broncopolmoniti quelle diagnosticate per tali? U.O.C. Pneumologia Pediatrica ed UTSIR Azienda Ospedaliera Pediatrica."— Transcript della presentazione:

1 Fulvio Esposito Sono veramente tutte broncopolmoniti quelle diagnosticate per tali? U.O.C. Pneumologia Pediatrica ed UTSIR Azienda Ospedaliera Pediatrica Santobono-Pausilipon Napoli

2 Broncopolmoniti, polmoniti o altro…… Federica 5 anni Vincenzo 5 anni Anna 11 anni Miriam 6 anni Elena 7 mesi Alex 7 anni

3 Federica, 5 anni Polmoniti a destra I° episodio II° episodio

4 Quadro TC Bronchiectasie cilindriche: immagine a binario dei bronchi

5 BRONCHIECTASIE Cilindriche Sacciformi Congenite Acquisite

6 BRONCHIECTASIE CONGENITE Fibrosi Cistica Discinesia ciliare primitiva BRONCHIECTASIE ACQUISITE Post-infettive Post-ostruttive - Corpo estraneo inalato - Tumori a lenta crescita

7 In quali bambini sospettare bronchiectasie Tosse cronica produttiva Asma che non risponde al trattamento Cultura dello “sputum “ positiva per Stafilococco Aureus, Pseudomonas Aeurginosa. Un episodio di polmonite severa con incompleta risoluzione dei sintomi, del reperto ascultatorio e/o della risoluzione radiologica Polmoniti ricorrenti nella stessa sede Ostruzione bronchiale cronica localizzata Sintomi respiratori in pazienti con disordini strutturali o funzionali dell’esofago e delle alte vie respiratorie Emoftoe non spiegata Pazienti con segni clinici di fibrosi cistica, discinesia ciliare primitiva o immuno- deficienza Gold standard per la diagnosi : HRCT polmone

8 Vincenzo. 5 anni Anamnesi Familiare : non contributoria Anamnesi Personale: Nato a termine PN kg. No distress respiratorio alla nascita

9 Febbre e tosse. Reperto ascultatorio di polmonite 2 anni

10 Terapia antibiotica con Amox + clav. Dopo un mese ripete la radiografia

11 GB : N 87 % PCR 8,7 Febbricola Tosse Astenia A cinque anni, nuovamente febbre, tosse e reperto asculatorio di polmonite

12

13 Malattia cistica polmonare (CPAM) tipo 1

14 Congenital Pulmonary Adenomatoid Malformation (CCAM) Congenital Pulmonary Airway Malformation (CPAM) Rappresenta circa il 25% delle malformazioni polmonari Incidenza stimata : 1:25.000/ gravidanze 1: nati

15 Classificazione secondo Stocker CCAM/CPAM tipo 1 : - La più frequente (60-70 % dei casi) -Esordio in età neonatale con distress respiratorio o nelle età successive con polmoniti ricorrenti - Cisti molto grandi ( > 10 cm ) - Prognosi favorevole CCAM/CPAM tipo 2 : -Meno frequente (15-20 % casi) - Cisti multiple di circa 0,5 cm - Ritrovata nel % nei sequestri extralobari - Prognosi peggiore del tipo I, ma favorevole se non associata ad altre malformazioni -

16 CCAM/CPAM tipo 3 - E’ la variante adenomatoide - Meno comune delle prime due - Può coinvolgere l’intero polmone - Prognosi peggiore CCAM/CPAM tipo 4 - Recentemente aggiunta alla classificazione di Stoker - Epitelio acino-alveolare - Frequentemente i pz presentano pneumotorace spontaneo

17 Intervento di resezione polmonare Terapia Chirurgica

18 Anna, 11 anni Dall’età di un anno episodi ricorrenti bronchite asmatica. L’ultimo episodio risale a due mesi prima del ricovero Dai 6 anni quattro episodi di broncopolmonite, tutti documentati radiologicamente, a carico del polmone destro.

19 G.B Neutr. 82 % Ves 79 mm/h PCR 204 mg/l - Mediocri condizioni generali - Lieve dispnea - Esame toracico : riduzione del murmure vescicolare a destra - Saturazione O2 in aria 94 %

20 Opacità che coinvolge i segmenti basali posteriori del lobo inferiore destro, disomogenea per presenza di multipli livelli idro-aerei (ascessualizzazione)”

21 TC torace senza m.d.c. : “ diffusa consolidazione dei segmenti basali del lobo polmonare inferiore destro nel cui contesto si osservano aereole escavative a contenuto esclusivamente aereo. Nell’ambito del parenchima consolidato non si osserva broncogramma aereo corrispondente alle diramazioni della piramide basale.

22 Regolare decorso dell’aorta toracica con evidenza subito al passaggio toraco- addominale di vaso anomalo che nasce autonomamente dall’aorta e con decorso sinuoso ed ascendente si porta a rifornire l’area di alterato segnale polmonare destro Angio TC

23

24 Il sequestro polmonare è una rara malformazione congenita caratterizzata dalla formazione di un'isola di tessuto polmonare anomalo non ventilato, che non stabilisce una comunicazione normale con il sistema bronchiale e presenta una vascolarizzazione arteriosa fornita dal circolo sistemico invece che da quello polmonare Sequestro polmonare

25 Intralobare : forma più frequente, il tessuto polmonare anomalo è contenuto nell'ambito del tessuto polmonare normale che lo circonda completamente Extralobare: il tessuto polmonare è posto all'esterno dei rivestimenti pleurici del polmone rivestito da membrane pleuriche separate

26 Miriam 6 anni Tosse da circa 6 mesi Lieve broncospasmo Riferito scarso appetito e calo ponderale Insorgenza di dispnea, prevalentemente notturna Terapia di fondo con Fluticasone e Montelukast con scarsi risultati Si ricovera in Pediatria

27 Emocromo: GB 9320/μl, N 86.3%, L 6.2%, GR /UL, Hb 12 g/dl, MCV 76.3 fl, PLT /ul Indici di flogosi: VES 29 mm, PCR 16.5 mg/l Elettroliti e indici di funzionalità d’organo: nella norma IgE totali: nella norma Prick test per aeroallergeni: negativi Ig totali: nei limiti per età Sottopopolazioni linfocitarie: nella norma Sierologia per Mycoplasma e Chlamydia: negativa Spirometria non praticata per scarsa collaborazione Test del sudore: negativo Intradermoreazione secondo Mantoux: negativa Consulenza cardiologica con ecocardiografia: nella norma Indagini praticate

28 Considerato un miglioramento del quadro clinico viene dimessa in terapia con Salbutamolo al bisogno Fluticasone per via inalatoria Montelukast Follow-up c/o ambulatorio di Pneumologia

29 Dopo circa una settimana in ambulatorio di pneumologia febbre broncostenosi diffusa con rantolini in sede basale destra dispnea saturazione nella norma

30

31 Riassumendo Tosse con broncospasmo poco responsiva a terapia antiasmatica Focolai broncopneumonici a dx Dispnea anche a riposo e prevalentemente notturna Emocromo: GB 27780/ μl, N 86%, L 8.6% Indici di flogosi: VES 32 mm, PCR 103 mg/l

32 Monitorizzazione della saturazione notturna

33 FVC 68 % FEV1 58 % PEF 20 % FEF(25-75): 39 % FVC 82 % FEV1 88 % PEF 39 % FEF(25-75): 68 % Dopo broncodilatatore Stenosi tracheale ?

34 Presenza di massa tracheale plurilobata a 5 cm dal piano glottico aggettante nel lume ostruente per il 90 % il lume tracheale. Broncoscopia

35 Esame istologico: CARCINOMA MUCOEPIDERMOIDE DI BASSO GRADO

36 Carcinoma mucoepidermoide Tumore maligno che origina dalle cellule delle ghiandole siero-mucose delle vie respiratorie alte e delle ghiandole salivari In età pediatrica generalmente di basso grado istologico, possono essere localmente invasivi ma vi è un bassissimo rischio di metastasi a distanza E’ il tumore della trachea più frequente in età pediatrica 0.2% dei tumori del polmone

37 Un wheezing non proprio happy Elena 7 mesi

38 Voluminosa formazione a contenuto liquido di aspetto cistico che disloca anteriormente la ghiandola timica, i vasi mediastinici ed il bronco principale destro e posteriormente la trachea e l’esofago. Globalmente la formazione cistica aveva diametro trasverso di 7 x 8 cm e longitudinale di 8 cm. Linfangioma

39 Il linfangioma viene definito come una isolata regione di tessuto linfatico che si forma dopo la sesta settimana di gestazione. Sedi preferenziali del linfangioma sono la regione cervicale (75 %) e la regione ascellare (20 %). Il 2-3 % dei linfangiomi si sviluppano in mediastino. Il linfangioma tende ad assorbire il fluido interstiziale, espandendosi nel corso della vita extrauterina. La sintomatologia dipende dalla grandezza e dalla sede.

40 Alex è un bambino di circa 7 anni, di origine ucraina, in Italia da un anno e mezzo. Non ha sofferto finora di patologie significative.

41 In apparente benessere: Crisi accessionali di tosse e dispnea I° ricovero ospedaliero pratica: RX TORACE: neg. PRICK TEST: positivi x Acari

42 Diagnosi di dimissione: ASMA BRONCHIALE ALLERGICO Terapia consigliata: Profilassi farmacologica con Fluticasone Broncodilatatori al bisogno

43 Ma …. In realtà non cambia nulla …… Perdura il quadro clinico di “una tosse cronica poco responsiva alle terapie ” Viene ricoverato una seconda volta e pratica un rx del torace in AP e LL

44 Rx del torace opacamento del lobo medio

45 Mantoux: > 10 mm + anamnesi + rx torace + dati clinici SOSPETTA INFEZIONE TBC Inizia terapia con: isoniazide, rifampicina, etambutolo

46 Dopo 6 mesi di terapia Effettua nuova rx del torace che risulta sovrapponibile alla precedente Viene mandato alla nostra osservazione

47 Pratichiamo ….. Ricerca a fresco del M.T. sull’aspirato gastrico: PCR : Es. colturale: Ci viene un dubbio ed allora chiediamo al padre di recuperare la documentazione del paese d’origine: Ha praticato vaccino anti tbc Quantiferon-TB : NEGATIVA NEGATIVO

48 NON È TBC !! Ma per il persistere dell’opacamento del lobo medio Pratichiamo una TAC del Torace Atelettasia del lobo medio dx

49 Nei casi di atelettasia persistente Broncoscopia

50

51 ……….. La solita arachide

52


Scaricare ppt "Fulvio Esposito Sono veramente tutte broncopolmoniti quelle diagnosticate per tali? U.O.C. Pneumologia Pediatrica ed UTSIR Azienda Ospedaliera Pediatrica."

Presentazioni simili


Annunci Google