La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MODULO 2 Processi di apprendimento/insegnamento e TD Corso B.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MODULO 2 Processi di apprendimento/insegnamento e TD Corso B."— Transcript della presentazione:

1 MODULO 2 Processi di apprendimento/insegnamento e TD Corso B

2 Mappe concettuali

3 Cosa sono ► Una mappa concettuale è un grafico in cui sono visualizzati i concetti fondamentali o i termini chiave di un argomento e i collegamenti tra i vari concetti o termini.

4 Rappresentazione grafica della conoscenza Concetto 1 Concetto 2 Concetto 3 Concetto 4 Parola legame

5 La struttura della mappa Esempi di mappa - Argomento: “Galileo” ► Esempio 1: definizione di termini/concetti. Esempio 1 Esempio 1 ► Esempio 2: definizione di termini/concetti organizzati per aree semantiche. Esempio 2 Esempio 2 ► Esempio 3: organizzazione trasversale di termini/concetti. Interazione multidisciplinare ben evidenziata. Esempio 3 Esempio 3

6 Esempio 1: mappa per termini e concetti

7 Esempio 2: mappa per aree semantiche

8 Esempio 3: mappa con collegamenti trasversali

9  La reticolarità delle conoscenze è già nella nostra mente  Le mappe aiutano a correlare concetti già esistenti con altri nuovi.

10 Sono utili  Agli allievi  Ai docenti

11 Agli allievi ► Consentono una personalizzazione nell’approccio e nello sviluppo di un argomento; ► Sviluppano in essi capacità di analisi e di sintesi, capacità critiche; ► Favoriscono la visione interdisciplinare del sapere.

12 Ai docenti Come strumenti per: ► organizzare, articolare, progettare la propria disciplina; ► rendere più efficace la comunicazione rivolta agli studenti; ► individuare i punti di congiunzione o di sovrapposizione della propria disciplina con le altre.

13  Per progettare un testo/ipertesto  Per preparare e sostenere esposizioni / argomentazioni/ resoconti / relazioni  Per costruire uno strumento di studio o ricerca Realizzare mappe

14 E’ vantaggioso perché favoriscono:  L’apprendimento attivo  L’apprendimento collaborativo  L’apprendimento visivo Lavorare con le mappe

15 E’ vantaggioso perché:  Aiutano ad organizzare le conoscenze  Aiutano a individuare le gerarchie  Aiutano la memoria fotografica  Abituano alla cooperazione Lavorare con le mappe

16 Introduzione delle mappe ► Creare una mappa concettuale su un argomento che gli allievi già conoscono per focalizzare l’attenzione sulle modalità di costruzione e sui collegamenti. ► Stimolare gli allievi alla ricerca di collegamenti. ► Invitarli ad inserire altri concetti e a collegarli.

17 Realizzazione ► Individuare l’argomento ► Scrivere i concetti alla rinfusa ► Ordinare i concetti ► Evidenziare i collegamenti ► Evidenziare i percorsi ► Sollecitare proposte di variazione e/o integrazione

18 Strumenti per realizzare mappe ► Lavagna e gesso ► Carta e penna ► Carte adesive ► Videoscrittura ► Programmi di presentazione ► Programmi per organigrammi ► Programmi CAD ► Software specifici

19 Software per realizzare mappe ► Inspiration - acquistabile o scaricabile in versione trial da ► Mindmanager della mindjet - acquistabile o scaricabile in versione trial da ► CMapTool - gratuito e scaricabile da

20 La valutazione

21 Non esiste una sola mappa Non esiste la mappa “corretta” ► Ogni studente può costruire una mappa concettuale differente, che riflette la sua personale conoscenza precedente. ► Ogni studente può costruire una mappa concettuale differente, che riflette la sua personale conoscenza precedente. ► La mappa concettuale riflette anche il background culturale dell'autore.

22 Cosa valutare? Se gli elementi cardinali delle mappe concettuali sono i concetti e le relazioni, allora gli elementi basilari per la valutazione sono: Se gli elementi cardinali delle mappe concettuali sono i concetti e le relazioni, allora gli elementi basilari per la valutazione sono: ► I concetti: nella mappa ci sono i concetti più importanti? ► Le relazioni: le relazioni connettono correttamente i concetti?

23 Criteri di valutazione Coerenza Ergonomia Congruenza Trasferibilità Corrispondenza Valutazione

24 Congruenza La mappa rivela comprensione dello scopo per cui è stata prodotta/richiesta?

25 Coerenza La mappa contiene contraddizioni? Le relazioni sono tutte chiare?

26 Corrispondenza La rappresentazione dà un’immagine complessiva del tema trattato? Sono chiari criteri e punti di vista adottati?

27 Ergonomia La mappa costringe il lettore a interrogarsi in misura eccessiva sul significato dei termini e sulle relazioni tracciate?

28 Trasferibilità La struttura di insieme rappresentata nella mappa è utilizzabile in contesti di apprendimento diversi o è fortemente vincolata a quello a cui si riferisce?

29 Osservazioni

30 ► La natura non strutturata delle mappe rende difficile trovare l'errore. ► Una relazione potenziale "vista" dall’insegnante non è necessariamente una relazione appropriata per lo studente. Osservazioni

31 ► Spesso gli studenti creano relazioni nella mappa concettuale, che i docenti non avevano pensato. Questo feedback può essere una sorgente di miglioramento per l'insegnante. ► La mappa non è il prodotto finale dell'apprendimento. Osservazioni


Scaricare ppt "MODULO 2 Processi di apprendimento/insegnamento e TD Corso B."

Presentazioni simili


Annunci Google