La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” U.O.C. di Ginecologia Direttore Prof. E. Piccione Prof.ssa L. Casadei Tecniche di procreazione medicalmente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” U.O.C. di Ginecologia Direttore Prof. E. Piccione Prof.ssa L. Casadei Tecniche di procreazione medicalmente."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” U.O.C. di Ginecologia Direttore Prof. E. Piccione Prof.ssa L. Casadei Tecniche di procreazione medicalmente assistita medicalmente assistita

2 Esami diagnostici Partner femminile Partner maschile  Ecografia pelvica transvaginale  Monitoraggio ecografico follicolare  Colposcopia e pap-test  Ecografia mammaria-Mammografia  Istero-Ecoisterosalpingografia  Laparoscopia  Isteroscopia  Tampone vaginale (germi comuni, trichomonas, candida, clamydia, micoplasma) candida, clamydia, micoplasma)  Ricerca anticorpi gruppo TORCH  HBsAg, HCV, HIV, VDRL, TPHA  Dosaggi ormonali il 2°-3° gg: - 17  E2, FSH, LH, PRL, T - 17  E2, FSH, LH, PRL, T - Progesterone (fase luteinica) - Progesterone (fase luteinica) - DHT, A, DHEAS, SHBG (sospetto iperandrogenismo) - DHT, A, DHEAS, SHBG (sospetto iperandrogenismo) - FT3, FT4, TSH, Tireoglobulina - FT3, FT4, TSH, Tireoglobulina  Curva glicemica e insulinemica (sospetta PCOS)  Ecografia prostatica e testicolare  Eco-doppler vasi spermatici  Spermiogramma  Spermiocultura + ABG  Tampone uretrale  Dosaggi ormonali: - 17  E2, FSH, LH, PRL, T, DHT - 17  E2, FSH, LH, PRL, T, DHT

3 IUI Intrauterine Insemination ITI IPI Intraperitoneal Insemination Intratubal Insemination Tecniche di fecondazione assistita senza prelievo ovocitario

4 GIFT Gamete Intrafallopian Transfer POST TIUG Peritoneal Oocyte Sperm Transfer Trasferimento Intrauterino di Gameti Tecniche di fecondazione assistita con prelievo ovocitario e trasferimento di gameti

5 Tecniche di fecondazione assistita con prelievo ovocitario e trasferimento di embrioni FIVET FIVET con ICSI ZIFT PROST In Vitro Fertilization-Embryo Transfer con Intracytoplasmic Sperm Injection Zygote Intrafallopian Transfer Pronuclear Stage Tubal Transfer

6 Inseminazione intrauterina (IUI) Indicazioni Fattore cervicale Fattore cervicale Fattore maschile (medio-lieve) Fattore maschile (medio-lieve) Sterilità inspiegata Sterilità inspiegata

7 Protocolli di stimolazione IUI r-FSHlow-doseStep-up UI/die dal 2° gg Step-down 150 UI/die dal 2° gg IUI 12 e 36 h o 36 h dopo hCG

8 FSH ricombinante + IUI  FSH ricombinante 75 UI/die dal 2° giorno del ciclo (150 UI nel fattore tubarico unilaterale)  Monitoraggio ecografico follicolare transvaginale  HCG (5000 UI) in presenza di un follicolo di diametro medio maggiore o uguale a 17 mm  Rapporto vaginale il giorno dell’HCG e IUI ore dopo HCG IUI ore dopo HCG

9 IUI

10 IUI  Speculum monouso  Guanti sterili  Ciotola con sol. fisiologica  Pinza  Garze sterili  Catetere per IUI (Kremer-Delafontaine) (Kremer-Delafontaine) Materiale occorrente (in campo sterile)

11 Inseminazione intrauterina (IUI) Percentuale di successo variabile (2.7%-20.5%) in base a: Causa di infertilità Causa di infertilità Età di entrambi i partner Età di entrambi i partner Durata di infertilità Durata di infertilità Ciclo di trattamento Ciclo di trattamento Parametri del seme Parametri del seme

12 GIFT (Gamete Intrafallopian Transfer) Indicazioni Fallimento IUI Fallimento IUI Fattore maschile (medio-lieve) Fattore maschile (medio-lieve) Fattore cervicale Fattore cervicale Sterilità immunologica Sterilità immunologica Alterazione captazione ovocitaria Alterazione captazione ovocitaria Sterilità inspiegata Sterilità inspiegata

13 GIFT (Gamete Intrafallopian Transfer) Trasferimento dei gameti (ovociti e spermatozoi) nella TUBA Per via Per viaLaparoscopica Transvaginale - a mano libera - sotto controllo ecografico - sotto controllo ecografico - sotto controllo isteroscopico - sotto controllo isteroscopico Percentuale di gravidanza 29.3% Percentuale di nati vivi 20.8%

14 Fecondazione in vitro (FIVET) Indicazioni Fattore tubarico Fattore tubarico Fattore maschile (medio) Fattore maschile (medio) Sterilità inspiegata Sterilità inspiegata Endometriosi Endometriosi

15 Fecondazione in vitro (FIVET) Trasferimento in utero dell’embrione/i circa 48 ore dopo l’inseminazione (ciascun ovocita è inseminato con circa spermatozoi mobili) allo stadio di 2-6 cellule

16 Protocolli farmacologici della iperstimolazione ovarica controllata (COH) per IVF-ET Programmare il prelievo ovocitario Programmare il prelievo ovocitario Consentire la crescita di un numero moderato di follicoli (5-10 follicoli) Consentire la crescita di un numero moderato di follicoli (5-10 follicoli) Individualizzare la terapia di ciascuna paziente in base alla patologia e alla eventuale precedente risposta alla COH Individualizzare la terapia di ciascuna paziente in base alla patologia e alla eventuale precedente risposta alla COH Prevenire il picco prematuro dell’LH Prevenire il picco prematuro dell’LH Finalità

17 Protocolli di stimolazione IVF-ET GnRH-aFlare-up 0.4 ml/die 2°-4° g 0.2 ml/die dal 5° g dal 5° g GnRH-antagonista 0.25 mg/die (1 foll. > 14 mm) GnRH-a“lungo” 1 fl depot in fase medioluteinica r-FSH UI/die 2° g

18 Monitoraggio ecografico follicolare 1° monitoraggio 6° giorno di terapia NON RISPOSTA RISPOSTA (1) se follic.>10-12 m mantenere il dosaggio controllo dopo 2gg. (2) troppi follic.>12-13mm ridurre il dosaggio controllo dopo 2gg. mantenere o aumentare di 1-2f./die controllo dopo 2-3 gg.

19 Monitoraggio ecografico follicolare  Il monitoraggio dovrebbe essere eseguito sempre dalla stessa persona o da un’equipe ben affiatata che guarda con lo stesso occhio!  In presenza di 3 o più follicoli > mm di diametro medio si somministra HCG 5000 UI  Il prelievo ovocitario viene eseguito circa ore dopo l’HCG

20 Prelievo ovocitario per via laparoscopica

21 Prelievo ovocitario per via vaginale

22 Materiali occorrenti 1° servitore 2° servitore  Guanti sterili non talcati  Speculum monouso  Ciotola con Betadine  Ciotola con soluzione fisiologica  Garze sterili  Pinza  Siringa con ago da spinale contenente carbocaina 1% contenente carbocaina 1%  Numerose siringhe (per aspirare il liquido follicolare) (per aspirare il liquido follicolare) L’infermiera/e trasporta le siringhe contenenti il liquido follicolare dalla SO in laboratorio

23 Ovocita

24 Embrione a due pronuclei

25 Embrione a 8 cellule

26 Blastocisti

27 Embryo-Transfer(ET) Materiale occorrente (in campo sterile)  Speculum monouso  Guanti sterili  Ciotola con sol. fisiologica  Pinza  Garze sterili  Catetere da ET (Frydman, Wallace) (Frydman, Wallace)

28 Fecondazione in vitro (FIVET) Percentuale di successo variabile (20%-25%) in base a: Età materna Età materna Causa di infertilità Causa di infertilità Numero di embrioni trasferiti Numero di embrioni trasferiti

29 PROST-ZIFT Trasferimento nella tuba dell’embrione/i allo stadio pronucleare (PROST) stadio pronucleare (PROST) (18-24 ore dopo l’inseminazione) o allo stadio di zigote (ZIFT) (36-48 ore dopo l’inseminazione)

30 PROST-ZIFT Indicazioni Percentuale di gravidanza 25-55% Percentuale di impianto 13-20% Fattore maschile Le stesse della FIVET (ma necessita della pervietà di almeno una tuba) Le stesse della FIVET (ma necessita della pervietà di almeno una tuba) Ménézo and Janny, 1996

31 Fecondazione in vitro con ICSI (FIVET con ICSI) Indicazioni Fattore maschile grave Fattore maschile grave Mancata fecondazione dopo FIVET convenzionale Mancata fecondazione dopo FIVET convenzionale Anticorpi antispermatozoi Anticorpi antispermatozoi

32 Fecondazione in vitro con ICSI (FIVET con ICSI)

33 Fecondazione in vitro con ICSI (FIVET con ICSI)

34 Fecondazione in vitro con ICSI (FIVET con ICSI) Percentuale di fecondazione 60-70% Percentuale di fecondazione 60-70% È indispensabile osservare la presenza dei due pronuclei (16-18 ore dopo la ICSI) per accertare la normale fecondazione È indispensabile osservare la presenza dei due pronuclei (16-18 ore dopo la ICSI) per accertare la normale fecondazione Il numero di embrioni da trasferire dipende dall’età della donna: Il numero di embrioni da trasferire dipende dall’età della donna: Se < a 37 anni 1-2 embrioni Se < a 37 anni 1-2 embrioni Se > 37 anni 3 o più embrioni Se > 37 anni 3 o più embrioni

35 Fecondazione in vitro con ICSI (FIVET con ICSI) Percentuale di successo (su 7610 cicli di ICSI) (su 7610 cicli di ICSI) Percentuale di gravidanza per ciclo ICSI 27.8% % Percentuale di parto per ciclo ICSI 22.3% % De Vos and Van Steirteghem 1999

36 RISULTATI


Scaricare ppt "Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” U.O.C. di Ginecologia Direttore Prof. E. Piccione Prof.ssa L. Casadei Tecniche di procreazione medicalmente."

Presentazioni simili


Annunci Google