La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un nuovo professionista nel campo dell’edilizia Lo Smart Installer - 25 ottobre 2014 Luigi Perissich.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un nuovo professionista nel campo dell’edilizia Lo Smart Installer - 25 ottobre 2014 Luigi Perissich."— Transcript della presentazione:

1 Un nuovo professionista nel campo dell’edilizia Lo Smart Installer - 25 ottobre 2014 Luigi Perissich

2 L’impegno della Federazione Siamo la Federazione di Settore di Confindustria che rappresenta in Italia i Servizi Innovativi e Tecnologici (KIBS Knowledge Intensive Business Service). Siamo associati a Federcostruzioni dove rappresentiamo la filiera dei servizi innovativi ed esprimiamo una Vice Presidenza. Siamo Soci fondatori prima di Sincert e poi di Accredia Ente Unico Nazionale di Accreditamento, ne esprimiamo una vice presidenza e siamo membri del CD. Attraverso le nostre 40 Associazioni di Categoria e le 50 Sezioni Territoriali, istituite presso le Unioni Provinciali di Confindustria, rappresentiamo le imprese di servizi innovativi e tecnologie ICT - software, cloud, outsourcing, servizi e applicazioni satellitari - le imprese di facility management e servizi energetici, di servizi professionali, di ingegneria e di consulenza, di comunicazione e marketing, di attestazione della conformità, di servizi per il credito e finanziari, del knowledge ed education, imprese e industrie creative operanti nel settore della cultura, imprese del gioco e dell’intrattenimento. Il Settore in Italia conta imprese; addetti, di cui il 50% dipendenti; 255 miliardi di euro di fatturato e 110 miliardi di valore aggiunto.

3 Le sfide La Globalizzazione, la caduta delle barriere commerciali e la rivoluzione del Digitale impongono un tasso di innovazione molto elevato alle imprese sia tecnologica che di modelli di business Chi non sa tenere il passo sarà estromesso dal mercato Questo vale sia per i Servizi che per la Manifattura ma anche per i Sistemi Paese che sono in concorrenza tra di loro Da qui la necessità di riforme strutturali, taglio agli sprechi e pieno utilizzo delle risorse pubbliche nazionali ed europee (fondi strutturali e di coesione) finalizzate all’accelerazione dei processi di innovazione digitali per recuperare il gap competitivo con i nostri concorrenti L’adeguamento delle risorse umane ai nuovi standard imposti dalla digitalizzazione è un fattore critico di successo

4 La nostra MISSION Più innovazione e fondi per la ricerca nelle PMI Più innovazione della PA e Agenda digitale per fare crescere le imprese e creare nuovi servizi innovativi Politiche industriali per i Servizi Innovativi in Italia e Europa e creazione di valore per il manifatturiero 4.0 Liberalizzazioni e concorrenza nel settore dei servizi innovativi: meno in House e più mercato per le PMI negli appalti per la PA Più credito alle PMI dei servizi e rispetto tempi pagamento della P.A. Un contratto nazionale di lavoro dei Servizi innovativi, rafforzamento degli strumenti formativi per le risorse umane e attestazione delle competenze per adeguarle alle nuove sfide/opportunità digitali Certificazione e attestazione di conformità come drive di innovazione e crescita competitiva delle imprese

5 In Europa l’High Level Group on Business Services  Conclusioni dell’Expert Panel on Service Innovations della Commissione europea sul “potere trasformativo” dei Servizi  Comunicazione sulla politica industriale per l’era della globalizzazione del 2010 COM (2010) 614  A Single Market Act I COM (2010) 608

6 Struttura de HLGBS  High Level Group 20 esperti europei  Conclusioni da inserire in revisione Europa2020  5 ad hoc working groups  Internationalisation  Innovation  Internal Market  Skills  Instruments (including standards)

7 Perché i KIBS sono importanti?  Rappresentano il12% del Valore aggiunto europeo  Sono cresciuti più rapidamente dell’economia  Tra il , la crescita media dei Business Service è stata del 2.38%, mentre la media europea era dell’1.1%.  Tra il , la crescita media dell’occupazione nei Business Services è stata del 3,54% mentre per l’Europa intera era solo dello 0.77%.  Hanno un doppio impatto sul successo economico  Forniscono un contributo cruciale che supporta le attività di altre imprese.  Hanno la capacità di incrementare la produttività e innovazione propria come quella dei loro clienti.

8 Autoregolamentazione Il mercato delle attività professionali viene regolamentato secondo un’attività legislativa del Parlamento di inquadramento procedurale di riconoscimento delle associazioni professionali (Legge n.4/2013). Gli standard di riferimento delle figure professionali vengono definiti secondo il processo democratico e consensuale della normazione volontaria nell’ambito della Commissione Tecnica UNI “Attività professionali non riconosciute” ed altre Commissioni competenti, specificando aspetti etici e competenze ed individuando conoscenze ed abilità. La valutazione della conformità delle persone alle norme UNI è garantita da organismi accreditati da ACCREDIA. Le norme vengono riportati in elenchi dal Ministero dello Sviluppo Economico sulla base dell’attività UNI sulle professioni non regolamentate

9 ameIl mercato delle attività professionali viene regolamentato secondo un’attività legislativa del Parlamento di inquadramento procedurale di riconoscimento delle associazioni professionali (Legge n.4/2013) Gli standard di riferimento delle figure professionali vengono definiti secondo il processo democratico e consensuale della normazione volontaria nell’ambito della Commissione Tecnica UNI “Attività professionali non riconosciute” ed altre Commissioni competenti, specificando aspetti etici e competenze ed individuando conoscenze ed abilità. La valutazione della conformità delle persone alle norme UNI è garantita da organismi accreditati da ACCREDIA. Le norme vengono riportati in elenchi dal Ministero dello Sviluppo Economico sulla base dell’attività UNI sulle professioni non regolntate

10 10 La normazione UNI sulle nuove professioni si rivolge a tutte le attività professionali, in qualsiasi forma svolta, non regolamentate in forma specifica in Italia da regole statali o regionali. Per attività professionali si intendono sia attività di tipo intellettuale (es. tributaristi), sia i “mestieri” (es. idraulico), sia le qualifiche professionali (ad es. tornitore o manutentore). Per attività non regolamentate, si intendono quelle per le quali non vi sia un disciplina cogente specifica e dettagliata, in particolare quelle rappresentate da Ordini e Collegi. Nel caso in cui vi sia solo l’intenzione del legislatore di definire, in futuro, tali regole, l’attività normativa si può sviluppare finché non sia stata promulgata una regola che definisce o tratta la stessa materia

11 Coinvolgimento parti interessate 1)Rappresentanti delle persone a cui si applica la norma, quali le organizzazioni rappresentative del mondo delle professioni non regolamentate. 2)Rappresentanti di coloro che utilizzano le prestazioni o i servizi delle persone di cui in 1) quali le organizzazioni dei consumatori e dei datori di lavoro. 3)per le opportune sinergie tra normazione volontaria e legislazione cogente, coloro che rappresentano gli enti regolatori e pubblica amministrazione centrale e regionale. 4)Rappresentanti degli Albi professionali interessati. 5)Rappresentanti di coloro che possono avere il compito di valutare ed attestare la conformità delle persone alle norme di qualificazione in progetto. 6)Ogni altro soggetto interessato alla materia, quali le ONG, le università, gli enti di ricerca e le associazioni culturali.

12 UNI 11535:2014 Qualificazione delle professioni per il trattamento di dati e documenti - Figura professionale del bibliotecario - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11536:2014 Qualificazione delle professioni per il trattamento di dati e documenti - Figura professionale dell'archivista - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11511:2013 Attività professionali non regolamentate - Tributarista - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11491:2013 Attività professionali non regolamentate - Figura professionale del naturopata - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11483:2013 Attività professionali non regolamentate - Figura professionale del comunicatore - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11475:2013 Attività professionali non regolamentate - Figure professionali afferenti al campo delle scienze motorie (chinesiologi) - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11476:2013 Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti nel campo della fotografia e comunicazione visiva correlata - Requisiti di conoscenza, abilità, competenza UNI 11477:2013 Attività professionali non regolamentate - Patrocinatore stragiudiziale professionista del risarcimento del danno - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza UNI 11506:2013 Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti nel settore ICT - Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenze (aggiornato al 3 luglio 2014)

13 Grazie


Scaricare ppt "Un nuovo professionista nel campo dell’edilizia Lo Smart Installer - 25 ottobre 2014 Luigi Perissich."

Presentazioni simili


Annunci Google