La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stile di vita e malattie reumatiche Chiara Tani U.O. Reumatologia, Pisa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stile di vita e malattie reumatiche Chiara Tani U.O. Reumatologia, Pisa."— Transcript della presentazione:

1 Stile di vita e malattie reumatiche Chiara Tani U.O. Reumatologia, Pisa

2 Di cosa parleremo Che cosa si intende per “stile di vita” Importanza degli stili di vita nello stato di salute Stili di vita nelle malattie reumatiche Lo stile di vita può determinare l’insorgenza di una malattia reumatica? Lo stile di vita influenza il decorso di una malattia reumatica?

3 SALUTE "Uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità" OMS, 1948 “la capacità di adattarsi e autogestirsi” (2009)  capacità di fronteggiare, mantenere e ripristinare la propria integrità, il proprio equilibrio e senso di benessere

4 Dahlgren G e Whitehead M (1991) I DETERMINANTI della SALUTE

5 Accesso alle cure 10% Fattori genetici 20% Ambiente 20% Stili di vita 50% I DETERMINANTI della SALUTE

6 Gli stili di vita nelle malattie reumatiche Alimentazione sana Attività fisica regolare Mantenimento del giusto peso corporeo Esposizione solare Misure di economia articolare Aderenza alle indicazioni terapeutiche “ascoltare il proprio corpo” Fumo di sigaretta Eccesso di alcool Eccesso di caffè Vita sedentaria Stress fisici e psichici Obesità/magrezza

7 Attività fisica

8 8 Attività fisica e Salute (fisica e mentale) “.. Non si può mantenersi in salute basandosi soltanto sul tipo di alimentazione, ma a questa bisogna affiancare anche degli esercizi fisici” Ippocrate: “il regime” (IV sec. a.C.)

9 9 Effetti benefici dell’attività fisica sullo stato di salute  patologie cardiovascolari  dislipidemie e obesità  ipertensione  diabete e complicanze diabetiche  decadimento mentale e depressione  alcuni tumori (colon, mammella)  Malattie reumatiche

10 RACCOMANDAZIONI SULL’ ATTIVITA’ FISICA PER LA SALUTE - OMS 2010 per gli adulti ( anni):  almeno 150 minuti alla settimana di attività moderata o 75 di attività vigorosa in sessioni di almeno 10 minuti per volta, con rafforzamento dei maggiori gruppi muscolari da svolgere almeno 2 volte alla settimana per bambini e ragazzi (5 – 17 anni):  almeno 60 minuti al giorno di attività moderata–vigorosa, includendo almeno 3 volte alla settimana esercizi per la forza che possono consistere in giochi di movimento o attività sportive per gli anziani (dai 65 anni in poi):  le indicazioni sono le stesse degli adulti, con l’avvertenza di svolgere anche attività orientate all’equilibrio per prevenire le cadute.

11 Quali obiettivi nelle malattie reumatiche?  Miglioramento della motilità articolare  Aumento del tono muscolare  Miglioramento della qualità di vita  Effetti benefici sull’evoluzione in deformità articolari  Effetti benefici sul tono dell’umore

12 Principi generali L’esercizio fisico deve adattarsi costantemente alle caratteristiche di ogni singolo paziente ed essere assiduo, continuativo ed immediatamente interrotto qualora causi dolore Tener conto dell’attività di malattia, delle deformità articolari, delle manifestazioni extra-articolari, delle inclinazioni del paziente Prediligere attività fisica con approccio “globale” Ginnastica dolce effetto positivo sullo stato emotivo e sul dolore

13 Attività fisica e fasi di malattia nell’AR Fase acuta:esercizi isometrici e di stretching per mantenere il tono e il trofismo muscolare ed impedire la comparsa di atteggiamenti viziati Fase subacuta: mobilizzazione passiva per evitare la rigidità articolare; mobilizzazione attiva per mantenere ed incrementare la motilità articolare Fase di remissione: mobilizzazione attiva, con o senza resistenza, per rinforzare ed equilibrare l’apparato muscolo-tendineo

14 Attività fisica nel LES L’esercizio aerobico migliora le prestazioni cardiovascolari la tolleranza e la resistenza all’esercizio la stanchezza la funzione cognitiva Il tono dell’umore e il ritmo sonno-veglia l’obesità, la sindrome metabolica, il diabete, il rischio cardiovascolare  Non influenza l’attività di malattia  Consigliato soprattutto nelle fasi di remissione di malattia

15 Attività fisica ed Osteoporosi L’immobilizzazione può avere degli effetti deleteri sul tessuto minerale scheletrico, un’attività motoria regolare con carico riduce la perdita annua di massa ossea l’attività motoria con carico scheletrico (camminate, ginnastica) è preferibile almeno 30 minuti di passeggiata tutti i giorni, all’aria aperta (favorevole anche per la produzione di vitamina D!) Da scoraggiare l’attività fisica esasperata

16 Fumo di tabacco

17 Fattore di rischio per  tumori  del polmone  della bocca  dell’esofago  della vescica  della mammella  malattie cardiovascolari  aumento colesterolo  osteoporosi  invecchiamento pelle  ingiallimento unghie-denti  alitosi  alterazioni alvo  emicrania Fumo di tabacco

18 Il Fumo è un fattore di rischio per malattie reumatiche? Maggior rischio di sviluppare artrite psoriasica (3.3 volte per chi fuma >20 sigarette/di) 40% di rischio in più di sviluppare AR in soggetti predisposti (dose dipendente) Maggior rischio di sviluppare LES, in particolare delle manifestazioni cutanee

19 McInnes, N ENG J MED, 2011 Fase pre-clinica Fase clinica “citrullinazione” delle proteine Fattori ambientaliPredisposizione genetica Sviluppo dell’artrite

20 Il fumo peggiora il decorso delle malattie reumatiche? Peggioramento dei sintomi assiali nella spondilite Nell’ artrite reumatoide il fumo è responsabile di una malattia persistentemente attiva, rapida progressione del danno articolare, peggiore risposta al MTX e agli anti-TNFalfa

21 Il fumo peggiora il decorso delle malattie reumatiche? Minore efficacia dell’Idrossiclorochina nel LES; Maggior rischio di eventi cardiovascolari, insufficienza renale terminale Nella Sclerosi sistemica, maggior rischio di ulcere digitali (>3-4 volte) Nella sindrome da anticorpi anti fosfolipidi aumenta il rischio di trombosi

22 Obesità e sovrappeso

23 Esiste un legame tra malattie reumatiche ed obesità?

24 Obesità come fattore di rischio Il sovrappeso in età adolescenziale è un fattore di rischio per lo sviluppo di AR Obesità rischio di artrite psoriasica

25 Obesità influenza il decorso di malattia Nell’AR, l’obesità si associa a maggiore attività di malattia ed ad una minore risposta ai farmaci, peggiore funzione fisica, disabilità e peggiore qualità della vita Nelle spondiloartriti minore risposta ai farmaci Nel LES fattore di rischio di ipertensione, dislipidemia, diabete e complicanze cardiovascolari

26 Esposizione solare

27 Esposizione solare e malattie reumatiche Nella popolazione generale l’eccessiva esposizione solare si associa a tumori cutanei ed invecchiamento precoce Indispensabile per la produzione di vitamina D Raccomandazioni diverse nelle diverse malattie reumatiche Attenzione ai farmaci fotosensibilizzanti

28 Esposizione solare e LES Scatena la malattia? In pazienti con lupus può causare fotosensibilità, peggioramento delle lesioni cutanee o sintomi sistemici

29 Raccomandazioni generali Evitare di esporsi nelle ore centrali della giornata (11-16) Utilizzare schermi solari ad ampio spettro (UVA e UVB) Applicare lo schermo almeno 20’ prima dell’esposizione e rinnovare l’applicazione frequentemente Schermi “fisici”: ossido di zinco, biossido di titanio Cappelli, magliette, ombrellone Antiossidanti (vitamina E, flavonoidi)

30 Kuhn et al. J Am Acad Dermatol ( 2011 ) Paziente 2 (giorno 4)Paziente 1(giorno 18) Sostanza inerte Nessun trattamento Filtro solare UVA UVB

31 Messaggi da portare a casa Abitudini di vita giocano un ruolo chiave nello sviluppo e nel decorso delle malattie reumatiche Uno stile di vita sano è parte integrante del piano terapeutico delle malattie reumatiche Ciascun paziente dovrebbe conoscere, condividere e mettere in pratica uno stile di vita adatto al proprio stato di salute

32 Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "Stile di vita e malattie reumatiche Chiara Tani U.O. Reumatologia, Pisa."

Presentazioni simili


Annunci Google