La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Formazione per Aspiranti Arbitri Regionali Toscani Fondamenti 14 – 15 settembre 2013 1 Federazione Italiana Scherma Gruppo Schermistico Arbitrale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Formazione per Aspiranti Arbitri Regionali Toscani Fondamenti 14 – 15 settembre 2013 1 Federazione Italiana Scherma Gruppo Schermistico Arbitrale."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Formazione per Aspiranti Arbitri Regionali Toscani Fondamenti 14 – 15 settembre Federazione Italiana Scherma Gruppo Schermistico Arbitrale

2 IL TRATTATO DI FIORETTO LA SCIABOLA LA SPADA

3 INDICE ATTEGGIAMENTI CON L’ARMA AZIONI DI OFFESA SEMPLICI E COMPOSTE DIFESA AZIONI AUSILIARIE USCITE IN TEMPO 3

4 GLI ATTEGGIAMENTI PER ATTEGGIAMENTO CON L’ARMA SI INTENDE LA POSIZIONE CHE ASSUME LO SCHERMIDORE COL BRACCIO ARMATO, STANDO IN GUARDIA DI FRONTE ALL’AVVERSARIO. 4

5 GLI ATTEGGIAMENTI SONO TRE E SI DENOMINANO: INVITO LEGAMENTO ARMA O FERRO IN LINEA 5

6 L’INVITO E’ L’ATTEGGIAMENTO CHE SI PRENDE CON L’ARMA ALLO SCOPO DI SCOPRIRE UN BERSAGLIO IL LEGAMENTO E’ QUEL CONTATTO CHE SI STABILISCE TRA LE DUE LAME IN MODO CHE LA PROPRIA DOMINI QUELLA AVVERSARIA DEVIANDOLA DALLA LINEA DI OFFESA ARMA IN LINEA SI HA QUANDO L’ARMA E’ POSTA IN DIREZIONE DEL PETTO AVVERSARIO A BRACCIO NATURALMENTE DISTESO 6

7 L’OFFESA AZIONI SEMPLICI TUTTE LE AZIONI DI OFFESA IL CUI SVILUPPO AVVIENE SENZA L’ELUSIONE DI UNA PARATA DELL’AVVERSARIO 7

8 LE AZIONI SEMPLICI IN CONTRAPPOSIZIONE AGLI ATTEGGIAMENTI IL COLPO DRITTO O BOTTA DRITTA E’ IL COLPO FONDAMENTALE DI OFFESA IN CONTRAPPOSIZIONE ALL’INVITO DELL’AVVERSARIO LA CAVAZIONE E’ IL COLPO FONDAMENTALE DI OFFESA APPLICABILE IN CONTRAPPOSIZIONE AI LEGAMENTI DELL’AVVERSARIO BATTUTE SEMPLICI E FILI PRINCIPALI SONO AZIONI FONDAMENTALI DI OFFESA CHE SI ESEGUONO IN CONTRAPPOSIZIONE ALL’ARMA IN LINEA DELL’AVVERSARIO 8

9 AZIONI COMPOSTE SONO QUELLE AZIONI DI OFFESA CHE DURANTE IL LORO SVILUPPO ELUDONO UNA O PIU’ PARATE. QUESTE ULTIME NON SONO ALTRO CHE LE DERIVANTI DELLE PRIME E, COME TALI, POSSONO ANCH’ESSE AVER LUOGO TANTO SE L’AVVERSARIO SI TROVI IN UN INVITO QUANTO IN UN LEGAMENTO O CON L’ARMA IN LINEA 9

10 ESEMPI DI AZIONI COMPOSTE INVITO DELL’AVVERSARIO: finta dritta e cavazione (elude una parata) doppia finta e cavazione (elude due parate) LEGAMENTO DELL’AVVERSARIO: finta di cavazione e cavazione (elude una parata) doppia finta di cavazione (elude dueparate) ARMA IN LINEA DELL’AVVERSARIO: battuta seguita da finta (elude una parata) RISPOSTE DI FINTA: se dopo una qualsiasi parata si accenna la risposta semplice facendo seguire ad essa una cavazione atta ad eludere una controparata dell’avversario, tale risposta si dice di finta. 10

11 LA DIFESA PER DIFESA SI INTENDE QUALSIASI MOVIMENTO, ESEGUITO CON LA PROPRIA ARMA, ATTO A DEVIARE QUELLA AVVERSARIA NEL MOMENTO IN CUI LA PUNTA DI QUEST’ULTIMA STIA PER GIUNGERE AL BERSAGLIO, OPPURE LA SOTTRAZIONE DEL BERSAGLIO STESSO DAL RAGGIO D’AZIONE DELL’OFFESA AVVERSARIA, INDIETREGGIANDO. IL PRIMO MODO SI DICE: DIFESA COL FERRO IL SECONDO: DIFESA DI MISURA. 11

12 E’ MOLTO IMPORTANTE SAPERE CHE: LA DIFESA DI MISURA NON PERMETTE A CHI SE NE SERVE DI PASSARE A SUA VOLTA IMMEDIATAMENTE ALL’OFFESA E PERTANTO ESSA NON CONCLUDE MA PROLUNGA IL COMBATTIMENTO. 12

13 LE PARATE SI DISTINGUONO IN: SEMPLICI (SI ELUDONO CON UNA CAVAZIONE) DI CONTRO (SI ELUDONO CON UNA CIRCOLATA) DI MEZZA CONTRO (SI ELUDONO CON UNA CIRCOLATA) DI CEDUTA (SPESSO UTILIZZATA NELLA SPADA IN QUANTO SI ESEGUE SU ALCUNI FILI DELL’AVVERSARIO). ERRONEAMENTE SI DEFINISCE “PARATA” LA DIFESA DI MISURA. 13

14 LE AZIONI AUSILIARIE La denominazione stessa dice che si tratta di azioni non fondamentali. L’applicazione di tali azioni aumenta le nostre possibilità offensive. Parte di esse si basano sulla imperfezione degli atteggiamenti assunti dall’avversario. 14

15 LE AZIONI AUSILIARIE SONO: tirare di quarta bassa fili sottomessi battute false sforzo copertino intrecciata battuta di quarta falsa disarmo RIPIGLIATA O RIPRESA D’ATTACCO 15

16 LE USCITE IN TEMPO Nel fioretto sono sette: 1.Arresto 2.Cavazione in tempo 3.Appuntata 4.Imbroccata 5.Inquartata 6.Passata sotto 7.CONTRAZIONE 16

17 Il controtempo Tutte le uscite in tempo possono essere a loro volta annullate dalla rispettiva contraria, costituita dalla parata e risposta, oppure costituita da altra uscita in tempo. Tale contraria, in qualsiasi dei suddetti modi venga applicata, prende il nome generico di “Controtempo”. In genere si agisce in controtempo quando si è intuito che l’avversario è proclive all’uscita in tempo. 17

18 IN CONTRAPPOSIZIONE AL CONTROTEMPO LA FINTA IN TEMPO. Si applica contro l’avversario che agisce in controtempo. La finta in tempo, qualunque essa sia, se eseguita regolarmente viene espletata con l’affondo, poiché l’avversario, al momento che gli si elude la parata in controtempo, si trova in guardia. 18

19 Lo scandaglio e il traccheggio Per SCANDAGLIO si intende lo studio di indagine tendente a svelare il modo difensivo o controffensivo dell’avversario. Esso è rappresentato da una simulazione d’attacco eseguito con espressione veritiera in maniera da indurre l’avversario a svelare le sue reazioni. Per TRACCHEGGIO si intende quel complesso di movimenti ritenuti di valido aiuto a preparare una propria determinazione schermistica o a stimolare quella dell’antagonista, mascherando a questi le proprie intenzioni. 19


Scaricare ppt "Corso di Formazione per Aspiranti Arbitri Regionali Toscani Fondamenti 14 – 15 settembre 2013 1 Federazione Italiana Scherma Gruppo Schermistico Arbitrale."

Presentazioni simili


Annunci Google