La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Percorsi 12 e 13 Il Congiuntivo Il congiuntivo La proposizione finale La proposizione completiva La proposizione consecutiva La proposizione narrativa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Percorsi 12 e 13 Il Congiuntivo Il congiuntivo La proposizione finale La proposizione completiva La proposizione consecutiva La proposizione narrativa."— Transcript della presentazione:

1 1 Percorsi 12 e 13 Il Congiuntivo Il congiuntivo La proposizione finale La proposizione completiva La proposizione consecutiva La proposizione narrativa

2 2 Il Congiuntivo I tempi del congiuntivo sono: –Presente = congiuntivo presente italiano –Imperfetto = congiuntivo imperfetto e condizionale presente italiano –Perfetto = congiuntivo passato italiano –Piuccheperfetto = congiuntivo trapassato e condizionale passato italiano

3 3 Congiuntivo presente Si forma aggiungendo al tema del presente il morfema temporale proprio di ciascuna coniugazione e le desinenze temporali –I coniugazione: morfema temporale –e- –II coniugazione: morfema temporale –a- con abbreviazione della “e” del tema – III coniugazioni: morfema temporale –a- –IV coniugazione: morfema temporale –a- con abbreviazione della “i” del tema

4 4 Congiuntivo presente attivo Pers.I CONII CONIII CONIV CON S.1- em- eam- am- iam 2- es- eas- as- ias 3- et- eat- at- iat PL.1- emus- eamus- amus- iamus 2- etis- eatis- atis- iatis 3- ent- eant- ant- iant Pers.I CON.II CON.III CON.IV CON. S.1 spect- em, che io osservi hab- eam, che io abbia vinc- am, che io vinca pun- iam, che io punisca 2 spect - eshab - easvinc - aspun - ias 3 spect - ethab - eatvinc - atpun - iat Pl.1 spect - emushab - eamusvinc - amuspun - iamus 2 spect - etishab - eatisvinc - atispun - iatis 3 spect - enthab - eantvinc - antpun - iant

5 5 Congiuntivo presente passivo Pers.I CONII CONIII CONIV CON S.1- er- ear- ar- iar 2- eris- earis- aris- iaris 3- etur- eatur- atur- iatur PL.1- emur- eamur- amur- iamur 2- emini- eamini- amini- iamini 3- entur- eantur- antur- iantur Pers.I CON.II CON.III CON.IV CON. S.1spect- er, che io sia osservato hab- ear, che iosia avuto vinc- ar, che io sia vinto pun- iar, che io sia punito 2spect - erishab - earisvinc - arispun - iaris 3spect - eturhab - eaturvinc - aturpun - iatur Pl.1spect - emurhab - eamurvinc - amurpun - iamur 2spect - eminihab - eaminivinc - aminipun - iamini 3spect - enturhab - eanturvinc - anturpun - iantur

6 6 Il congiuntivo presente dei verbi anomali Pers.SUMEOFEROFIOVOLONOLOMALO S.1 simeamferamfiamvelimnolimmalim 2 siseasferasfiasvelisnolismalis 3 siteatferatfiatvelitnolitmalit Pl.1 simuseamusferamusfiamusvelimusnolimusmalimus 2 sitiseatisferatisfiatisvelitisnolitismalitis 3 sinteantferantfiantvelintnolintmalint

7 Congiuntivo Esortativo Viene detto esortativo il congiuntivo presente per formulare un invito, un’esortazione, un ordine, un divieto. –Taceant omnes – tacciano tutti –Arma sumantur, pro patria pugnemus – si prendano le armi, combattiamo per la patria! Nella forma negativa il congiuntivo esortativo è preceduto dall’avverbio di negazione ne –Ne deos offendamus – non offendiamo gli dei! –Magistratus ne officia sua neglegant – i magistrati non trascurino i loro doveri Nella 2^ persona singolare o plurale il congiuntivo esortativo viene usato per sottolineare il carattere di esortazione e di preghiera della richiesta, mentre l’imperativo esprime la perentorietà del comando. –Tace/tacete! – taci/tacete! –Taceas/taceatis – taci/tacete per favore. – ti/vi prego di tacere 7

8 8 Il congiuntivo imperfetto Si forma aggiungendo al tema del presente con la vocale tematica il morfema temporale –re- e le desinenze personali Pers. I ATTIVAI PASSIVAII ATTIVAII PASSIVAIII ATTIVAIII PASSIVAIV ATTIVAIV PASSIVA S.1 - arem- arer- erem- erer- erem- erer- irem- irer 2 - ares- areris- eres- ereris- eres- ereris- ires- ireris 3 - aret- aretur- eret- eretur- eret- eretur- iret- iretur PL.1 - aremus- aremur- eremus- eremur- eremus- eremur- iremus- iremur 2 - aretis- aremini- eretis- eremini- eretis- eremini- iretis- iremini 3 - arent- arentur- erent- erentur- erent- erentur- irent- irentur

9 9 Il congiuntivo imperfetto Pers.I CONII CONIII CONIV CON S.1spect- arem, che io guardassi, io guarderei hab- erem, che io avessi io avrei vinc- erem, che io vincessi, io vincerei pun- irem, che io punissi io punirei 2spect - areshab - eresvinc - erespun - ires 3spect - arethab - eretvinc - eretpun - iret PL.1spect - aremushab - eremusvinc - eremuspun - iremus 2spect - aretishab - eretisvinc - eretispun - iretis 3spect - arenthab - erentvinc - erentpun - irent Pers.I CONII CONIII CONIV CON S.1spect- arer, che io fossi guardati, io sarei guardato hab- erer, che io fossi avuto, io sarei avuto vinc- erer, che io fossi vinto, io sarei vinto pun- irer, che io fossi punito, io sarei punito 2spect - arerishab - ererisvinc - ererispun - ireris 3spect - areturhab - ereturvinc - ereturpun - iretur PL.1spect - aremurhab - eremurvinc - eremurpun - iremur 2spect - areminihab - ereminivinc - ereminipun - iremini 3spect - arenturhab - erenturvinc - erenturpun - irentur

10 10 Il congiuntivo imperfetto dei verbi anomali Pers.SUMEOFEROFIOVOLONOLOMALO attivopassivo S.1 essem (forem ) iremferremferrerfieremvellemnollemmallem 2 essesiresferresferrerisfieresvellesnollesmalles 3 essetiretferretferreturfieretvelletnolletmallet PL.1 essemusiremusferremusferremurfieremusvellemusnollemusmallemus 2 essetisiretisferretisferreminifieretisvelletisnolletismalletis 3 essentirentferrentferrenturfierentvellentnollentmallent

11 11 La proposizione finale È una subordinata circostanziale che indica il fine, lo scopo a cui tende l’azione enunciata nella principale In italiano può presentarsi: –In forma esplicita, introdotta dalle congiunzioni “perché”, “affinché”, seguite dal verbo al congiuntivo –In forma implicita, introdotta dalle preposizioni “per”, “a”, seguite dall’infinito

12 12 La proposizione finale In latino è introdotta dalla congiunzione ut (in forma affermativa) e dalla congiunzione ne (in forma negativa) seguite da: –Congiuntivo presente se il verbo della reggente è un tempo principale (presente o futuro) –Congiuntivo imperfetto se il verbo della reggente è un tempo storico (imperfetto, perfetto, piuccheperfetto) In forma implicita può essere espressa con il participio futuro (indica imminenza di un azione o intenzione) Si può trovare con il supino attivo dopo un verbo di movimento Cives pugnant ut patria salva sit (i cittadini combattono perché la patria si salva) Tacebo ne ingrata dicam (tacerò per non dire cose ingrate) Cives pugnabant ut patria salva esset (i cittadini combattevano perché la patria fosse salva) Tacebo ne ingrata dicerem (tacqui per non dire cose sgradite) Legati ad Cesarem venerunt pacem petiruri (gli ambasciatori giunsero da Cesare per chiedere la pace) Legati ad Cesarem venerunt pacem petitum Una finale positiva e una negativa sono coordinate dalla congiunzione neque; due finali negative sono coordinate dalla congiunzione neve o neu

13 13 La completiva volitiva Sono proposizioni dipendenti da verbi che genericamente esprimono volontà, desiderio, intenzione, sforzo –Esse sono introdotte da ut ( se affermative), da ne ( se negative) –con congiuntivo presente (se il verbo della reggente è principale) o imperfetto (se il verbo della reggente è storico) Cura ut valeas (cura di star bene) Optabamus ne abires (desideravamo che tu non te ne andassi) Non si confonda la completiva volitiva con la finale. Pur avendo struttura analoga differiscono per la funzione logico-sintattica. –La finale indica lo scopo a cui tende l’azione della reggente – è equivalente del complemento di fine o scopo Venisti ut me adiuvares – sei venuto per aiutarmi (equivale a «sei venuto per l’aiuto a me» – compl. di fine) –La completiva volitiva fornisce un’indicazione necessaria a completare il senso del verbo della reggente – è equivalente del soggetto o complemento oggetto Ex te petivi ut me adiuvares – ti ho chiesto di aiutarmi (equivale a «ti ho chiesto aiuto» compl. oggetto)

14 14 Il congiuntivo perfetto attivo Il congiuntivo perfetto attivo ha le stesse terminazioni per tutti i verbi di tutte le coniugazioni Pers.I CON S.1- erim 2- eris 3- erit PL.1- erimus 2- eritis 3- erint Pers.SUMMITTOFERO S.1fu - erim, che io fossi stato mis - erim, che io abbia mandato tul - erim, che io abbia portato 2fu - erismis - eristul - eris 3fu - eritmis - erittul - erit PL.1fu - erimusmis - erimustul - erimus 2fu - eritismis - eritistul - eritis 3fu - erintmis - erinttul - erint

15 15 Il congiuntivo perfetto passivo Congiuntivo perfetto passivo, come tutti i perfetti passivi, è perifrastico. E' formato dal participio perfetto del verbo accompagnato dal congiuntivo presente di sum. Pers.MITTOFERO S.1missus, a, um sim, che io sia stato mandato latus, a, um sim, che io sia stato portato 2missus, a, um sislatus, a, um sis 3missus, a, um sitlatus, a, um sit PL. 1missi, ae, a simuslati, ae, a simus 2missi, ae, a sitislati, ae, a sitis 3missi, ae, a sintlati, ae, a sint

16 Imperativo negativo In latino la forma negativa dell’imperativo presente, imperativo negativo o proibitivo, si trova espressa –Con ne e la 2^ persona (singolare o plurale) del perfetto congiuntivo –Con la perifrasi noli/nolite e l’infinito presente –La forma negativa dell’imperativo futuro (usata nelle leggi e nei decreti) Espressa con l’imperativo futuro preceduto dalla negazione ne Un imperativo positivo e uno negativo sono coordinati dalla congiunzione neque o nec; due imperativi negativi sono coordinati dalla congiunzione neve o neu 16

17 17 La proposizione consecutiva La consecutiva è una proposizione dipendente che esprime la conseguenza preannunciata dalla principale. In latino è introdotta da ut (se affermativa), ut non ( se negativa). Es.:Tanta bonitas est aquae,/ voluptas ut satiari non possit mea.", E' così grande la bontà dell'acqua, che la mia voglia non si può saziare I tempi del congiuntivo latino si traducono coi corrispettivi tempi dell’indicativo italiano. In italiano la consecutiva si può rendere anche in forma implicita ( da + l’infinito), quando i soggetti della reggente e della consecutiva sono identici. Nella reggente spesso troviamo antecedenti correlativi: –- avverbi: sic, ita, così; tam, tantum, tanto; adeo, a tal punto; –- aggettivi o pronomi: is, ea, id (tale); tantus, ecc

18 Completive Dichiarative Proposizioni subordinate che esprimono la constatazione di un fatto come risultato dell’azione della reggente In italiano sono espresse –in forma esplicita dalla congiunzione che seguita da congiuntivo e talvolta indicativo –In forma implicita (se vi è identità di soggetto) sono introdotte dalla preposizione di seguita dall’infinito In latino sono introdotte da ut ( se affermative), da ut non ( se negative) –con il congiuntivo presente, imperfetto e perfetto secondo le regole della consecutio temporum, si può tradurre in italiano corrispondente in modo congiuntivo Proposizioni dipendenti da verbi che esprimono un accadimento (accidit ut, evenit ut, fit ut) –Accidit ut omnes vos videre cupiant (accade che tutti desiderino vedervi) (oggettiva) –Restat ut sontes capiantur (rimane che i colpevoli siano catturati) (soggettiva) Verbi che esprimono un risultato –Effeci ut tristis non esses (ho fatto in modo che tu non fossi triste) Espressioni impersonali formate da un sostantivo o un aggettivo e dal verbo sum (mos est ut, satis est ut, tempus est ut) –Satis est ut studeas (è sufficiente che tu studi) (soggettiva) 18

19 19 Il congiuntivo piuccheperfetto attivo Il congiuntivo piuccheperfetto attivo delle coniugazioni attive si forma aggiungendo al tema del perfetto le seguenti terminazioni Pers.TERMINAZIONI S.1- issem 2- isses 3- isset PL.1- issemus 2- issetis 3- issent Pers.MITTOFERO S.1mis- issemtul- issem 2mis - issestul - isses 3mis - issettul - isset PL. 1mis - issemustul - issemus 2mis - issetistul - issetis 3mis - issenttul - issent

20 20 Il congiuntivo Piuccheperfetto passivo E' formato dal participio perfetto del verbo accompagnato dal congiuntivo imperfetto di sum. Pers.MITTOFERO S.1missus, a, um essem, che io fossi stato mandato, io sarei stato mandato latus, a, um essem, che io fossi stato portato, io sarei stato portato 2 missus, a, um esseslatus, a, um esses 3 missus, a, um essettlatus, a, um esset PL.1missi, ae, a essemuslati, ae, a essemus 2 missi, ae, a essetislati, ae, a essetis 3 missi, ae, a essentlati, ae, a essent

21 21 La narrativa retta da cum Il cum narrativo In italiano generalmente si può rendere in forma: –implicita, con il gerundio semplice o composto –esplicita, con proposizione subordinata con valore temporale, causale. Rispetto alla reggente sovraordinata: –la contemporaneità dell’azione è espressa col presente, se la reggente ha tempo principale, con l’imperfetto, se storico; –la anteriorità invece è espressa col perfetto, se la reggente ha tempo principale; col piuccheperfetto, se storico Laetus sum cum amicum videam (sono contento vedendo / poiché vedo un amico) Laetus sum cum amicum viderim (sono contento avendo visto / poiché ho visto un amico) Laetus eram cum amicum viderem (ero contento vedendo / poiché vedevo un amico) Laetus eram cum amicum vidissem (ero contento avendo visto / poiché avevo visto un amico)

22 Cum Narrativo Contemporaneità Reggente con tempo principale (presente o futuro) Congiuntivo Presente Discipuli, cum magistrum videant, tacent Gli studenti quando vedono / poiché vedono / vedendo il maestro, tacciono. Reggente con tempo storico (imperfetto, perfetto, piuccheperfetto) Congiuntivo Imperfetto Discipuli, cum magistrum viderent, tacuerunt Gli studenti quando vedevano / poiché vedevano / vedendo il maestro, tacquero Anteriorità Reggente con tempo principale (presente o futuro) Congiuntivo Perfetto Discipuli, cum magistrum viderint, tacent Gli studenti dopo che hanno visto /poiché hanno visto / avendo visto il maestro, tacciono Reggente con tempo storico (imperfetto, perfetto, piuccheperfetto) Congiuntivo Piuccheperfetto Discipuli, cum magistrum vidissent, tacuerunt Gli studenti dopo che videro /poiché videro / avendo visto il maestro, tacquero 22


Scaricare ppt "1 Percorsi 12 e 13 Il Congiuntivo Il congiuntivo La proposizione finale La proposizione completiva La proposizione consecutiva La proposizione narrativa."

Presentazioni simili


Annunci Google