La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CHE ARiA TiRA… Progetto a cura di :Sara Spreafico e Desirèe Zucco Jessica Sgrò e Giorgia Cucchiarini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CHE ARiA TiRA… Progetto a cura di :Sara Spreafico e Desirèe Zucco Jessica Sgrò e Giorgia Cucchiarini."— Transcript della presentazione:

1 CHE ARiA TiRA… Progetto a cura di :Sara Spreafico e Desirèe Zucco Jessica Sgrò e Giorgia Cucchiarini

2 L’uomo modifica l’atmosfera Gas naturali: carbone Petrolio,con i suoi sottoprodotti: benzina e gasolio Attraverso i

3 Fonti di inquinamento atmosferico - Mezzi di trasporto - Riscaldamento domestico - Centrali termoelettriche -Inceneritori

4 Intensificazione effetto serra Tutto causato prevalentemente dall’uomo per l’uso di combustibili fossili. Liberate ogni anno 25 miliardi di tonnellate di CO2,l’uomo deforesta,quindi diminuisce l’assorbimento di CO2 Gas serra Trattengono i raggi infrarossi e le onde lunghe riflesse dalla terra

5 Assottigliamento dello strato dell’ozono Ozono L’ozono intercetta i raggi ultravioletti(UV) quindi ci protegge dall’azione di questi sulla pelle. O + O2 = O3 BUCO DELL’OZONO causato dai CFC Questi quando sono colpiti da UV si scindono liberando cloro,fluoro,carburi che reagiscono con l’ozono scindendono formando molecole che non permettono più la formazione dell’ozono.

6 Inquinamento urbano 1)Mezzi di trasporto(auto,moto..)emettono gas di scarico 2)Impianti di riscaldamento emettono gas nell’atmosfera Immettono polveri sottili Monossido di carbonio Diossido di azoto CO NO2

7 SMOG FOTOCHIMICO Provoca l’inversione termica:la temperatura dell’aria aumenta dal basso verso l’alto Non c’è vento,l’aria ristagna così gli inquinanti chimici La luce del sole innesca una serie di reazioni che producono molecole dannose per l’uomo Pericolose per le vie respiratorie e irritante per gli occhi

8 PiOGGE ACiDE Le piogge acide sono precipitazioni contaminate dalla presenza di composti a reazione acida, che si sono formati nell'atmosfera come conseguenza di processi di combustione(per riscaldare l’ambiente perciò dare energia).combustione SO2 + O = SO3 + H2O = H2SO4 acido solforico,questo può essere eliminato con delle tecniche di depurazione dei fumi (es. filtri) *CONSEGUENZE 1.Corrosione di manufatti in metallo e monumenti di marmo; 2.Danneggiamento delle piante.

9 … all’inquinamento atmosferico … O1- miglioramento tecnologico nei processi di combustione (utilizzando dei filtri depuratori o utilizzando combustibili a basso tenore di zolfo come il metano); O2-diminuire i consumi di energia a tutti i livelli (domestico,commerciale,industriale); O3-utilizzo di fonti di energia rinnovabili (energia solare); O4-limitando il traffico urbano (alimentando i mezzi di trasporto come i bus e le metro).

10 Protocollo di Kyoto Il Protocollo di Kyoto è un accordo internazionale in materia ambientale riguardante il surriscaldamento globale sottoscritto nella città Giapponese Di Kyoto l’11 dicembre 1997 da più di 16O Paesi,in occasione della conferenza COP3 e della convezione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Il Trattato è entrato in vigore il 16 febbraio 2OO5 dopo la notifica da parte della Russia.Il trattato prevede l’obbligo dei Paesi industrializzati di ridurre dal periodo che va dal 2OO8 al 2O12 l’emissione di elementi inquinanti in misura non inferiore al 5,2% rispetto a quello registrato nel ‘9O considerato come anno base. Perché il trattato potesse entrare in vigore doveva essere retificato da almeno 55 tra le Nazioni firmatarie e che queste fossero responsabili di almeno 55% dell’emissioni di inquinanti. Questa condizione fu raggiunta solo nel novembre del 2OO4 con la ratifica da parte della Russia. Il Presidente degli Stati Uniti,Bush si tirò fuori dal Protocollo nel 2OO1 affermando che metterlo in atto sarebbe stato seriamente dannoso per l’economia del suo Paese.

11 Com’è fatto un Lichene ? Cortex superiore Strato gondiale Alghe e micelio Strato midollare Corteccia inferiore rizine

12 Cos’è un lichene ? Un Lichene è il risultato di una simbiosi tra un fungo e un’alga. Il fungo riceve dall’alga i carboidrati e fornisce acqua,sali minerali e protezione dall’eccessivo essiccamento e dalle radiazioni luminose.

13 A cosa servono i Licheni? I Licheni possono essere usati come BiOiNDiCATORi perché: O1-sono sensibili agli inquinanti atmosferici; O2-hanno ampia diffusione nell’area di studio; O3-hanno scarsa mobilità; O4-hanno un lungo ciclo vitale. Ciò vuol dire che se troviamo più licheni significa che l’aria non è del tutto inquinata,se non li troviamo proprio significa che l’aria è inquinata.

14 Perché il biomonitoraggio ? Mediante i licheni possiamo perciò stimare a basso costo l’effetto dell’inquinamento di tutti gli inquinanti su ampie superfici e per tempi prolungati. Limiti non dà informazioni sui singoli inquinanti

15 USCITA… Il 23 Marzo siamo usciti con tutta la classe al Parco Gussi,di Vimercate. Lì ci siamo divisi in gruppi e siamo andati a cercare alberi al margine del parco,con l’inclinazione del tronco inferiore ai 10°, circonferenza minima del tronco 60 centimetri e soprattutto prive di verniciature,malattie ed eccesso di muffe. Su ogni albero da campione abbiamo posizionato,a circa 1m dal suolo,un reticolo formato da una fila verticale di 5 quadrati da 10x10cm Da lì abbiamo identificato le specie licheniche presenti e ne abbiamo contato il numero all’interno di ogni quadrato.

16 -Classifica licheni In seguito il Professore ci ha illustrato e spiegato i tre tipi di licheni : CROSTOSO patine aderenti direttamente al substrato FOGLIOSO lamine a sviluppo parallelo al substrato con margine inciso a formare lobi di varie forme e dimensioni FRUTICOSO piccoli cespuglietti attaccati al substrato tramite una piccola porzione basale

17 -Classi di qualità ClassiDataBlr 1Blr 2Blr 3Blr 4Bls 1A16/O ,75 1G17/O ,75 1B19/O ,75 1F23/O ,25 1E25/O ,75 TOTALE ,25 classi Valori BL colori Naturalità molto alta  50 Blu Naturalità alta41/50 Verde scuro Naturalità media31/40 Verde chiaro Naturalità alterazione bassa21/30 Giallo pallido Naturalità media11/20 Arancione Naturalità alta1/10 Rosso Naturalità molto alta0 Cremisi

18 -Conclusioni Concludendo,oltre aver imparato cose nuove ed interessanti mi sono divertita molto sia all’uscita al Parco,sia a partecipare al progetto ‘che aria tira’. Grazie a quest’ultimo ho avuto nuove esperienze nell’interagire con dei bambini spiegando cose che anche a me,prima erano all’oscuro. Mi piacerebbe rivivere un’altra esperienza simile.Infine abbiamo notato che nelle zone di verde è presente una gran quantità di licheni,invece in tangenziale non ce ne sono quindi significa che l’aria è inquinata. THE END


Scaricare ppt "CHE ARiA TiRA… Progetto a cura di :Sara Spreafico e Desirèe Zucco Jessica Sgrò e Giorgia Cucchiarini."

Presentazioni simili


Annunci Google