La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale molto allarmata poiché deve vaccinare il proprio figlio, di 12 mesi, con l’MPR e una sua amica le ha detto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale molto allarmata poiché deve vaccinare il proprio figlio, di 12 mesi, con l’MPR e una sua amica le ha detto."— Transcript della presentazione:

1 Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale molto allarmata poiché deve vaccinare il proprio figlio, di 12 mesi, con l’MPR e una sua amica le ha detto che il vaccino è molto pericoloso poiché è costituito da virus vivi. Quali delle seguenti affermazioni ritieni sia corretta e debba essere fornita alla mamma per favorire l’adesione alla vaccinazione?Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale molto allarmata poiché deve vaccinare il proprio figlio, di 12 mesi, con l’MPR e una sua amica le ha detto che il vaccino è molto pericoloso poiché è costituito da virus vivi. Quali delle seguenti affermazioni ritieni sia corretta e debba essere fornita alla mamma per favorire l’adesione alla vaccinazione? Caso n. 1

2 L’MPR può avere degli effetti indesiderati, ma i virus in esso contenuti sì sono vivi, ma attenuati. Il vaccino MPR non è pericoloso poiché i virus in esso contenuti sono uccisi Il vaccino non è pericoloso poiché è formato solo da sub unità virali Il vaccino potrebbe essere pericoloso solo per il morbillo in quanto il virus in esso contenuto è vivo, mentre quelli della rosolia e della parotite sono uccisi Il vaccino non è pericoloso poiché è di tipo split come l’antinfluenzale

3 L’MPR può avere degli effetti indesiderati, ma i virus in esso contenuti sì sono vivi, ma attenuati. Soluzione n. 1

4 Si è verificato un black out nell’ambulatorio vaccinale di due giorni. La temperatura registrata all’interno del frigo non ha superato i 21° C. Entro quanto tempo il vaccino MPR (liofilizzato) può essere utilizzato? Caso n. 2

5 Deve essere eliminato Entro la data di scadenza Il tempo di utilizzo dipende dall’integrità della confezione Entro tre mesi

6 Entro la data di scadenza Soluzione n. 2

7 In caso di problemi con i frigoriferi… Il vaccino liofilizzato può essere utilizzato entro la data di scadenza, se conservato: fino a 12°C, per un massimo di 3 giorni fino a 12°C, per un massimo di 3 giorni Può essere utilizzato entro 3 mesi, se conservato: fino a 12°C, per un massimo di 8 giorni fino a 21°C, per un massimo di 6 giorni fino a 21°C, per un massimo di 6 giorni fino a 21°C, per un massimo di 2 giorni

8 La madre dei gemelli, Luigi ed Andrea, telefona al centro vaccinale della tua Azienda molto allarmata perchè ha saputo che un bambino che il giorno prima ha giocato al pallone con i suoi figli ha manifestato il morbillo.La madre dei gemelli, Luigi ed Andrea, telefona al centro vaccinale della tua Azienda molto allarmata perchè ha saputo che un bambino che il giorno prima ha giocato al pallone con i suoi figli ha manifestato il morbillo. La signora, teme che i suoi bambini, non vaccinati con MPR, possano essere stati contagiati.Cosa consiglieresti alla signora? Caso n. 3

9 Di vaccinare i bambini entro 48 ore Di assumere antipiretici ai primi segni della malattia dei bambini Di attendere due mesi perché saranno vaccinati in occasione del richiamo dT a 6 anni Di somministrare immediatamente immunonoglobuline ai bambini

10 Di vaccinare i bambini entro 48 ore Soluzione n. 3

11 Luca ha cinque anni la mamma lo vuole vaccinare con la seconda dose di MPR. La prima dose e’ stata somministrata due anni prima. Cosa le consigliereste? Caso n. 4

12 Di eseguire la vaccinazione subito in quanto è stato superato l’intervallo minimo tra due dosi Di eseguire la vaccinazione a anni Di eseguire la vaccinazione a sei anni in occasione del quarto richiamo dT.

13 Di eseguire la vaccinazione subito in quanto è stato superato l’intervallo minimo tra due dosi Soluzione n. 4

14 Seconda dose di MPR  Raccomandata se la copertura vaccinale per la prima dose è molto elevata  Secondo il calendario vigente, raccomandata a 5-6 anni o a anni  L’intervallo minimo tra le 2 dosi è quattro settimane

15 Quale tra i seguenti eventi avversi si verifica più frequentemente dopo 7-14 giorni dalla somministrazione di vaccino MPR? Caso n. 5

16 Tumefazione parotidea Rash Febbre

17 Febbre Soluzione n. 5

18 Reazioni avverse al vaccino MPR Eventi comuni (dopo 7-14 gg)Eventi comuni (dopo 7-14 gg) –Rash5% –Tumefazione parotidea 1-2% Eventi rariEventi rari –Convulsioni febbrili1/ –Trombocitopenia (entro 2 mesi) 1/ N.B. L’incidenza di encefalite nei vaccinati è sovrapponibile a quella nella popolazione generale - Febbre 5-15%

19 Reazioni avverse al vaccino MPR Le reazioni avverse sono conseguenza della replicazione del virus vivo attenuatoLe reazioni avverse sono conseguenza della replicazione del virus vivo attenuato Si osservano nelle persone suscettibili, quindi:Si osservano nelle persone suscettibili, quindi: –La frequenza di reazioni avverse è minore dopo somministrazione della seconda dose –Le persone che hanno già avuto la malattia, non hanno un rischio aumentato di reazioni avverse al vaccino

20 Artralgie dopo vaccinazione antirosolia Frequenza:Frequenza: –0,5% bambini – 25% donne in età fertile Caratteristiche cliniche:Caratteristiche cliniche: –Insorgono 1-3 settimane dopo la vaccinazione –Durano 1-3 settimane

21 Meningiti asettiche dopo vaccinazione antiparotite 1/1000-1/ dosi dopo somministrazione ceppo Urabe TCID 50 *1/1000-1/ dosi dopo somministrazione ceppo Urabe TCID 50 * Non sono stati riportati esiti permanentiNon sono stati riportati esiti permanenti Dopo somministrazione di ceppo Urabe TCID 50 non è stata osservata una maggiore frequenza di meningiti asetticheDopo somministrazione di ceppo Urabe TCID 50 non è stata osservata una maggiore frequenza di meningiti asettiche * dose infettante mediana per colture di tessuti

22 Vaccinazione MPR, morbo di Crohn e autismo Ipotesi che la vaccinazione MPR fosse associata a malattie infiammatorie croniche intestinali ed autismo. Numerosi studi hanno mostrato l’assenza di correlazione tra questi eventi. Nel 2003 l’OMS ha effettuato una revisione della letteratura: gli studi effettuati NON hanno evidenziato una correlazione con la vaccinazione.

23 Vaccino MPR Controindicazioni e precauzioni  Malattie acute moderate o gravi (febbre >38°C)  Reazioni allergiche gravi a precedenti vaccinazioni o a componenti del vaccino  Gravidanza  Immunosoppressione  Recente somministrazione di emoderivati

24 Viene presso il tuo ambulatorio la mamma di Marco che ha sei anni e riferisce che il suo bambino ha avuto alla precedente vaccinazione con MPR una reazione anafilattica agli eccipienti. Partendo dalla considerazione che e’ impossibile somministrare il vaccino MPR a soggetti che abbiano avuto reazioni di tipo anafilattico, quale/i ritieni possa,tra i seguenti eccipienti, aver determinato la reazione anafilattica? Caso n. 6

25 Sorbitolo Gelatina Albumina umana Lattosio Neomicina

26 Neomicina Gelatina Soluzione n. 6

27 Reazioni anafilattiche a precedenti dosi di vaccino MPR o a suoi componenti La vaccinazione non va eseguita se: Reazione anafilattica a dose precedente Reazione anafilattica a dose precedente Reazione anafilattica a costituenti del vaccino: Reazione anafilattica a costituenti del vaccino: N.B. manifestazioni allergiche non anafilattiche non controindicano la somministrazione Neomicina Gelatina

28 MPR e allergia alla gelatina  La gelatina è presente come stabilizzante in alcuni vaccini  Sono state raramente descritte reazioni allergiche gravi attribuite a sensibilizzazione con gelatina (anafilassi: 4-7 casi /milione di dosi)

29 MPR e allergia alla neomicina  I vaccini MPR contengono tutti la neomicina come conservante/antibatterico  E’ poco probabile che nei bambini ci sia stata una sensibilizzazione alla neomicina  Di solito l’allergia alla neomicina si manifesta come dermatite da contatto, che non controindica la vaccinazione  La vaccinazione è controindicata solo se c’è stata una reazione anafilattica all’antibiotico.

30 Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale e riferisce che il proprio bambino di un anno, non ha ancora introdotto nella dieta l’uovo e non intende vaccinarlo con l’MPR poiché una sua amica le ha detto che suo figlio, allergico alle proteine dell’uovo, non è stato vaccinato su consiglio di un medico amico di famiglia. Quali delle seguenti affermazioni ritieni sia corretta e debba essere fornita alla mamma per favorire l’adesione alla vaccinazione? Caso n. 7

31 I vaccini contro morbillo e parotite sono coltivati su fibroblasti o cellule embrionate di pollo Le proteine presenti nel vaccino non danno reazione crociata con le proteine dell’uovo L’allergia all’uovo non è una controindicazione La vaccinazione MPR è stata eseguita senza conseguenze anche in bambini con anamnesi di anafilassi all’uovo Tutte le precedenti sono corrette

32 I vaccini contro morbillo e parotite sono coltivati su fibroblasti o cellule embrionate di pollo Le proteine presenti nel vaccino non danno reazione crociata con le proteine dell’uovo L’allergia all’uovo non è una controindicazione La vaccinazione MPR è stata eseguita senza conseguenze anche in bambini con anamnesi di anafilassi all’uovo Soluzione n. 7 Tutte le affermazioni sono corrette !

33 Gravidanza Come tutti i vaccini vivi attenuati, il vaccino MPR è controindicato in gravidanza La gravidanza va evitata per il mese successivo alla vaccinazione La gravidanza va evitata per il mese successivo alla vaccinazione La somministrazione accidentale in gravidanza non è un’indicazione all’interruzione della gravidanza stessa La somministrazione accidentale in gravidanza non è un’indicazione all’interruzione della gravidanza stessa La donna deve però essere informata sul potenziale rischio per il feto La donna deve però essere informata sul potenziale rischio per il feto

34 Vaccino antirosolia: rischio potenziale in gravidanza Osservazione di bambini nati da madri erroneamente vaccinate contro la rosolia nelle due settimane precedenti o nelle prime 6 settimane di gestazione: Nessun bambino presentava malformazioni, tuttavia alcuni avevano evidenza sierologica di infezione Nessun bambino presentava malformazioni, tuttavia alcuni avevano evidenza sierologica di infezione Massimo rischio stimato di malformazioni congenite attribuibili a vaccinazione nel primo trimestre di gravidanza: 1,2-1,3% Massimo rischio stimato di malformazioni congenite attribuibili a vaccinazione nel primo trimestre di gravidanza: 1,2-1,3%

35 Immunodeficienze La vaccinazione è controindicata in caso di:La vaccinazione è controindicata in caso di: Immunodeficienze congenite Immunodeficienze congenite Immunodeficienze acquisite Immunodeficienze acquisite Leucemie, linfomi, tumori solidi Leucemie, linfomi, tumori solidi Immunosoppressione farmacologica Immunosoppressione farmacologica La vaccinazione è raccomandata per i bambini HIV positivi non gravemente sintomatici (categorie 1 e 2, CDC 1994)La vaccinazione è raccomandata per i bambini HIV positivi non gravemente sintomatici (categorie 1 e 2, CDC 1994) In tutti i casi, è raccomandato vaccinare i conviventiIn tutti i casi, è raccomandato vaccinare i conviventi

36 Terapia con corticosteroidi Dose immunosoppressiva: Dose immunosoppressiva: 2 mg/kg/die, o > 20 mg/die prednisone equivalente Se il trattamento dura < 2 settimane: Se il trattamento dura < 2 settimane: Si può vaccinare alla sospensione del trattamento Si può vaccinare alla sospensione del trattamento Se il trattamento dura > 2 settimane: Se il trattamento dura > 2 settimane: Vaccinare dopo un mese dalla sospensione Vaccinare dopo un mese dalla sospensione

37 Federico, 13 anni è stato vaccinato con il vaccino contro la varicella da 20 giorni. La madre telefona al vostro ambulatorio per sapere se è possibile fare anche il vaccino MPR dato che è stato invitato ad eseguire il vaccino MPR il fratellino e Federico non è immune. Cosa le consigliereste? Caso n. 8

38 Di rimandare la vaccinazione sino a che non siano passati almeno due mesi dalla somministrazione del vaccino antivaricella Di vaccinare immediatamente il ragazzo Di rimandare la vaccinazione sino a che non sia passato almeno un mese dalla somministrazione del vaccino antivaricella Di rimandare la vaccinazione sino a che non siano passati almeno tre mesi dalla somministrazione del vaccino antivaricella

39 Di rimandare la vaccinazione sino a che non sia passato almeno un mese dalla somministrazione del vaccino antivaricella Soluzione n. 8

40 Associazione con altri vaccini Il vaccino può essere usato nella stessa seduta con altri vacciniIl vaccino può essere usato nella stessa seduta con altri vaccini Si può praticare contemporaneamente al vaccino antivaricella ma non si devono mescolare i due vaccini, vanno usate sedi e siringhe diverseSi può praticare contemporaneamente al vaccino antivaricella ma non si devono mescolare i due vaccini, vanno usate sedi e siringhe diverse Se non si somministrano nella stessa seduta deve trascorrere almeno un mese tra l’uno e l’altroSe non si somministrano nella stessa seduta deve trascorrere almeno un mese tra l’uno e l’altro Non esistono controindicazioni di alcun tipo per i vaccini DTPa, DTP, Polio, Epatite B, HibNon esistono controindicazioni di alcun tipo per i vaccini DTPa, DTP, Polio, Epatite B, Hib

41 La madre di Piero telefona al centro vaccinale per sapere se può vaccinare il bambino per il morbillo perché alla televisione hanno detto che il morbillo è una malattia grave. Due mesi prima a Piero sono state somministrate delle Immunoglobuline. Cosa consigliereste alla signora? Caso n. 9

42 Di vaccinare immediatamente il bambino Di rimandare la vaccinazione sino a che non siano passati almeno sei mesi dalla somministrazione delle Immunoglobuline Di rimandare la vaccinazione sino a che non siano passati almeno tre mesi dalla somministrazione delle Immunoglobuline

43 Soluzione n. 9

44 False controindicazioni alla somministrazione di MPR / 1  Malattia acuta lieve (anche febbrile <= 38.5°C)  Terapia antibiotica in corso  Recente esposizione a una malattia infettiva  Convalescenza da una malattia  Reazioni locali o febbre lieve dopo una precedente vaccinazione

45 Andrea, 13 anni, è stato vaccinato con MPR da 20 giorni. La madre vuole sapere se il ragazzo può andare a visitare il nonno ricoverato in ospedale e se può entrare in contatto liberamente con chiunque, visto che la cognata è incinta. Cosa le consigliereste? Caso n. 10

46 Di non portare Andrea in ospedale e di non farlo entrare in contatto con donne in gravidanza dato che non sono trascorsi trenta giorni dalla vaccinazione Di portare Andrea in ospedale e di farlo entrare in contatto liberamente anche con donne in gravidanza dato che è già superato il periodo di rischio di contagio da virus vaccinale Di portare Andrea in ospedale e di farlo entrare in contatto liberamente anche con donne in gravidanza dato che il rischio di contagio da virus vaccinale è praticamente inesistente

47 Soluzione n. 10

48 False controindicazioni alla somministrazione di MPR / 2  Storia di allergia non correlata ai componenti del vaccino  Storia familiare e personale di convulsioni e malattie neurologiche  Storia familiare di SIDS  Sindrome di Down Gravidanza di un familiare convivente  Gravidanza di un familiare convivente


Scaricare ppt "Una mamma viene presso l’ambulatorio vaccinale molto allarmata poiché deve vaccinare il proprio figlio, di 12 mesi, con l’MPR e una sua amica le ha detto."

Presentazioni simili


Annunci Google