La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CORSO di BLS –D : Rianimazione cardio polmonare e uso del defibrillatore semi automatico / con rilascio di certificazione numerata del 118 e Regione Veneto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CORSO di BLS –D : Rianimazione cardio polmonare e uso del defibrillatore semi automatico / con rilascio di certificazione numerata del 118 e Regione Veneto."— Transcript della presentazione:

1 CORSO di BLS –D : Rianimazione cardio polmonare e uso del defibrillatore semi automatico / con rilascio di certificazione numerata del 118 e Regione Veneto. Organizzazione: Presidente Csain Padova - Matteo Giardini

2 CORSO DI ABILITAZIONE ALL’UTILIZZO DEL DEFIBRILLATORE AUTOMATICO ESTERNO (DAE) ai sensi della D.G. Regione Veneto n.4282/2009. Programma tipo del corso Il corso combinato Emergency First Response EFR-CPR&AED segue le considerazioni e i protocolli delle emergenze sviluppate dai membri dell’International Liason Committee on Resuscitation (ILCOR), quali l’American Hearth Association (AHA) e l’European Resuscitation Council (ERC). Pertanto il corso di formazione prevede l'insegnamento delle seguenti materie: a. Rianimazione Cardio Polmonare (RCP) di base (BLS - Basic Life Support) b. Defibrillazione precoce (BLS-D - Basic Life Support and Defibrillation), parte teorica: finalità della defibrillazione precoce, fondamentali di elettrofisiologia cardiaca, pericoli e precauzioni per il personale ed i pazienti, presentazione e descrizione dell’apparecchio, alimentazione, uso e manutenzione, controlli di funzionalità, modalità di messa in pratica, dimostrazione d'impiego c. Defibrillazione precoce (BLS-D), parte pratica: messa in pratica su manichino della sequenza di RCP e di Defibrillazione precoce nei diversi quadri di arresto cardiaco. Durata del corso Prima abilitazione: 8 (otto) ore Le ore di lezione devono essere svolte nell’arco della stessa giornata. Rapporto docenti/Discenti Il rapporto docenti/discenti rispetta quanto stabilito dalle linee guida internazionali. Metodo didattico Il corso è svolto da istruttori sanitari e non sanitari certificati sotto la supervisione di un medico responsabile del corso. La parte teorica del corso è svolta mediante lezione frontale con il supporto visivo di filmati e slides. La parte pratica è svolta con l’utilizzo sia di manichini che permettono di simulare tutte le manovre di RCP di base sia di simulatore DAE.

3 La morte improvvisa viene definita come una morte inattesa, non traumatica, non violenta, che si verifica in maniera istantanea o entro breve tempo dall'inizio dei sintomi (da pochi minuti a ore). La morte improvvisa è un evento drammatico che ha importanti ripercussioni sociali ed economiche e che costituisce una modalità frequente di decesso nei paesi industrializzati. Le statistiche internazionali indicano che l'incidenza della morte improvvisa e di 0,7 - 1 caso x 1000 abitanti per anno. Ad esempio, negli USA da 300 mila a 400 mila persone muoiono ogni anno improvvisamente. In Italia tale numero si stima essere di circa 40 mila - 57 mila ( casi per milione di abitanti per anno, ovvero un caso ogni minuti). Tradotto in termini percentuali cio rappresenta, secondo i dati ISTAT, l'8% - 11% di tutte le morti che si verificano annualmente nel nostro paese (circa mezzo milione)..

4 Nel Veneto, il numero di morti improvvise per anno e stimato essere di 4380, tenendo conto che lo studio F.A.C.S., condotto in Friuli, ha evidenziato un'incidenza di morte improvvisa pari a 0,95 casi per mille abitanti per anno. Responsabile della morte improvvisa e, nella gran maggioranza dei casi (70% - 80%), un'aritmia ventricolare maligna (una tachicardia ventricolare sostenuta, una fibrillazione ventricolare o una torsione di punta), come documentato nei soggetti rianimati da un arresto cardiaco extraospedaliero o nei soggetti deceduti improvvisamente durante registrazione Holter

5 La comparsa di una tale aritmia porta ad una contrazione cosi rapida ed irregolare del cuore che e come se questo pompasse a vuoto; ne risulta una riduzione notevole della gittata cardiaca e dell'afflusso di sangue al cervello, con conseguente danno cellulare irreversibile e morte del soggetto. Quando sopravviene un'evenienza di questo tipo al di fuori dell'ospedale, si parla di arresto cardiaco extraospedaliero. Nel Veneto ci sono circa 12 arresti cardiaci extraospedalieri al giorno.

6 La conoscenza dei metodi di rianimazione cardio polmonare di base (Basic Life Support secondo le linee guida dell'American Heart Association A-HA- o European Resuscitation Council -ERC-). Parte teorica: finalita della defibrillazione precoce, fondamentali di elettrofisiologia cardiaca, pericoli e precauzioni per il personale ed i pazienti: Presentazione e descrizione dell'apparecchio, alimentazione, uso e manutenzione, modalita di messa in opera e dimostrazione da parte del formatore. Parte pratica: messa in opera sul manichino della sequenza di RCP e defibrillazione semi automatica, raccolta dei dati registrati e analisi dell'intervento.

7

8 Luogo del corso: Greensoul Fitness a Limena ( Padova) Data: 15 novembre 2014 Orario corso: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 Costo: 95 euro Tesserati Csain 100 euro non tesserati Csain Segreteria corso BLSD: Cell – Effettuare il bonifico entro il giorno 3/11/20I4: BANCA PROSSIMA FILIALE 0500 MILANO IBAN: IT49O


Scaricare ppt "CORSO di BLS –D : Rianimazione cardio polmonare e uso del defibrillatore semi automatico / con rilascio di certificazione numerata del 118 e Regione Veneto."

Presentazioni simili


Annunci Google