La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CROCE ROSSA ITALIANA Lezione di FUND RAISING FUND RAISING.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CROCE ROSSA ITALIANA Lezione di FUND RAISING FUND RAISING."— Transcript della presentazione:

1 CROCE ROSSA ITALIANA Lezione di FUND RAISING FUND RAISING

2 IL FUND RAISING FUND RAISING Il Fund Raising è l’insieme delle strategie delle attività che un’azienda non profit deve mettere in atto affinché si sviluppi nel tempo un continuo afflusso di risorse finanziarie ed umane elargite gratuitamente per sostenere le attività istituzionali

3 IL FUNDRAISER FUND RAISING E’ colui ch è professionista del fund raising avendo acquisito delle competenze specifiche nei settori della psicologia, della comunicazione, del marketing, del diritto,delle pubbliche relazioni, possedendo altresì abilità in termini di praticità, sensibilità e “savoir faire”. Tutto ciò per rilevare, analizzare, valutare, ideare, predisporre e realizzare le azioni di fund raisin più adatte alle tipologie di donatori che si vogliono coinvolgere.

4 LA MISSION FUND RAISING chi intende soddisfare quali soggetti ed esigenze soddisfare come soddisfare tali bisogni la mission non cambia quasi mai

5 LA BUONA CAUSA FUND RAISING La banconota va sempre legata ad un progetto Gli obiettivi del fundraising devono essere collegati a progetti concreti, trasparenti e fattibili e non faraonici Inventare ma non improvvisare Inventare e testare Analizzare il territorio Ok! Il prezzo è giusto!

6 Gli strumenti del Fund Raising FUND RAISING Mailing ed ing e SMS Telemarketing Contatto diretto Sponsorizzazioni sociali Eventi speciali Advertising e promozione Internet Attvità commerciali marginali

7 La regola dei sei FUND RAISING La giusta persona Al donatore giusto La giusta cifra Per il giusto progetto Nel momento giusto Nel modo giusto

8 MANAGER SOLIDALE FUND RAISING E’ un leader con capacità di coinvolgimento e di seduzione, abile nel trovare spazi di navigazione libera per la propria associazione è attento ai cambiamenti del mercato E’ persona aggiornata e formata che evita l’autoreferenzialità scegliendo invece la via delle proattività (inventarsi le attività)

9 I Sette Princìpi della C.R. FUND RAISING UMANITA’ : la missione della Croce Rossa IMPARZIALITA’ : principio di comportamento NEUTRALITA’ : principio di comportamento INDIPENDENZA : principio di comportamento VOLONTARIATO : principio dell’organizzazione UNITA’ : principio dell’organizzazione UNIVERSALITA : principio dell’organizzazione

10 La sponsorizzazione sociale FUND RAISING La sponsorizzazione è un’attività di comunicazione o di promozione in cui due soggetti, sponsor e sponsee si scambiano prestazioni Lo sponsee pubblicizza il marchio, il logo o i prodotti dell’azienda sponsorizzatrice nell’ambito delle proprie iniziative, quali manifestazioni culturali o musicali, ecc…, Lo sponsor fornisce un supporto economico per consentire allo sponsee di realizzare le proprie attività e allo stesso tempo cerca di ottenere dall’evento sponsorizzato un beneficio in termini d’immagine e notorietà.

11 I vantaggi per l’impresa FUND RAISING I vantaggi per un’impresa coinvolta in una causa sociale potrebbero essere: Diritto ad utilizzare la dicitura “sponsor ufficiale” all’interno delle comunicazioni sociali e pubblicitarie; La presenza del marchio aziendale e/o di prodotti su tutti gli stampati prodotti; La presenza del marchio aziendale e/o di prodotti sulla pubblicità tabellare, radiofonica, televisiva etc….; L’inserimento del marchio aziendale e/o di prodotti su striscioni..etc; Una pagina pubblicitaria e/o redazionale sul catalogo /depliant ufficiale dell’evento sponsorizzato;

12 I vantaggi per l’impresa FUND RAISING Il diritto a utilizzare l’evento per iniziative di relazioni pubbliche con i propri pubblici di riferimento; Il ringraziamento ufficiale durante una possibile conferenza stampa; Il posizionamento di striscione e/o cartelloni presso la sede dell’evento sponsorizzato; Il ringraziamento pubblico durante la manifestazione (prima, durante e dopo); La possibilità di distribuire materiale pubblicitario durante l’evento sponsorizzato; la possibilità di essere presenti fisicamente all’evento sponsorizzato (attraverso stand, spazio personalizzato etc); la presenza di un marchio aziendale e/o prodotti nei beni strumentali sponsorizzati e/o donati ( ambulanze, automobili, attrezzature scientifiche, etc…) Targhe di ringraziamento; Vantaggi fiscali;

13 I rischi che potrebbe correre l’associazione FUND RAISING Compromettere l’immagine; Difficoltà a valutare il giusto prezzo rispetto all’uso che poi l’azienda effettivamente da del nome dell’associazione; Monitoraggio del’andamento della sponsorizzazione

14 Legge “ + Dai - Versi” FUND RAISING D.L. n. 35 del 2005 art. 14 CHI PUO’ DEDURRE: persone fisiche e gli enti soggetti all’imposta sul reddito delle società (enti pubblici e privati etc..) CHI PUO’ RICEVERE LA DONAZIONE DEDUCIBILE: Onlus, le onlus di opzione, le onlus di diritto (ong, coop sociali, consorzi di coop) le onlus parziarie (enti ecclesiastici, associazioni di promozione sociale riconosciute dal Ministero del’Interno), le fondazioni e associazioni riconosciute che tutelano, promuovono e valorizzano i beni di interesse artistico, storico etc…

15 Dall’idea al progetto FUND RAISING Il progetto è il documento di pianificazione complessiva che serve a definire l’idea, le strategie, gli obiettivi, la pianificazione patrimoniale, economica e finanziaria e fornisce al sostenitore le informazioni, le storia e le attività dell’associazione. Il progetto si compone: COPERTINA DICHIARAZIONE DEGLI INTENTI PIANO ORGANIZZATIVO PIANO DI MARKETING DOCUMENTAZIONE ECONOMICO- FINANZIATIO DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO

16 LA COPERTINA FUND RAISING La copertina è la presentazione iniziale e dovrebbe contenere Alcune informazioni sull’associazione: Nome dell’associazione; Indirizzo; Numero di telefono e di fax, ed eventuale sito internet; Logo Recapiti del legale rappresentante dell’associazione (con numero di cellulare); Giorno, mese e anno di presentazione del progetto; Nome dell’estensore del progetto (con recapiti telefonici)

17 DICHIARAZIONE DEGLI INTENTI FUND RAISING CHI : Nome associazione e anno di costituzione Forma giuridica Numero volontari e dipendenti Servizi o prodotti gestiti/offerti Utilizzo del finanziamento richiesto Eventuali partner/sponsorizzazioni e patrocini legati al progetto

18 DICHIARAZIONE DEGLI INTENTI FUND RAISING CHE COSA : Illustrare il progetto DOVE : Ubicazione attività PERCHE’ : motivazione della richiesta di finanziamento

19 DICHIARAZIONE DEGLI INTENTI FUND RAISING COME : 1. Ammontare totale della somma richiesta 2. Rimborso in caso di mancato utilizzo della somma QUANDO: 1. Erogazione finanziamento 2. Tempi necessari per avviare il progetto

20 IL PIANO ORGANIZZATIVO FUND RAISING Il piano organizzativo offre al sostenitore una visione più chiara delle origini e degli obiettivi dell’associazione. Le informazioni che dovrebbe essere fornite riguardo: 1. Descrizione dell’attività 2. Prodotti o servizi offerti 3. Management 4. Personale 5. Sistemi di contabilità e controllo 6. Assicurazioni

21 RICHIESTA CONTRIBUTI FUND RAISING RICERCA CONTRIBUTI LEGATA AL PROGETTO CONTRIBUTI: - PUBBLICI - PRIVATI

22 VALUTARE I RISULTATI FUND RAISING Controllare il progetto durante e dopo Creare questionari e report finale Non dimenticarsi dei volontari e del personale dipendente Preparare valutazione finale

23 ADDETTO STAMPA: CENNI FUND RAISING Addetto stampa: deve essere sempre sulla stessa linea di pensiero del presidente, deve partecipare sempre a tutti i movimenti importanti dell’Associazione,deve conoscere bene la struttura, i responsabili amministrativi, i pregi e i difetti di tutte le attività della Componente ed essere in grado di rispondere anche al posto del Presidente (specialmente riguardo alle domande imbarazzanti o trabocchetto). Deve essere accreditato presso le testate giornalistiche e presso le emittenti televisive e radiofoniche. Il suo cellulare deve essere acceso 24 ore su 24, 365 l’anno. Un buon rapporto con i giornalisti è alla base del successo di una conferenza stampa

24 COMUNICATO STAMPA: CENNI FUND RAISING Comunicato stampa: comunica un’informazione che attraverso i media arriva al pubblico. I suoi requisiti minimi. 1. Non deve superare la cartella (di un foglio A4) 2. La notizia deve essere chiara e sintetica 3. Devono esserci sempre : data, luogo, titolo, sottotitolo 4. Il testo deve essere composto rispondendo alle seguenti domande: chi, cosa, dove, quando, perché

25 Pieghevole informativo FUND RAISING Storia della CRI e della CRI di Venezia -Che bisogni serve, quali problemi affrontare e risolvere; -Come agisce -Quali risultati ha conseguito -Obiettivi futuri -Utilizzo donazioni ricevute -Come il donatore può donare denaro/beni ecc. -Come si può diventare volontario/a -Indirizzo, sito web, ecc.

26 DOMANDE FUND RAISING


Scaricare ppt "CROCE ROSSA ITALIANA Lezione di FUND RAISING FUND RAISING."

Presentazioni simili


Annunci Google