La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Storia e Trasmissione radiofonica Matteo Baio, Alessandro Gori, Francesco Zenoni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Storia e Trasmissione radiofonica Matteo Baio, Alessandro Gori, Francesco Zenoni."— Transcript della presentazione:

1 Storia e Trasmissione radiofonica Matteo Baio, Alessandro Gori, Francesco Zenoni

2 Che cos’è la radio? Un radioricevitore è quell'apparecchiatura che permette di ricevere un segnale elettromagnetico (onde radio) emesso da una trasmittente.

3 Trasmissione radiofonica Avviene attraverso onde eletromagnetiche caratterizzate dalla frequenza con cui sono emesse. Due modalità di trasmissione: FM : Modulazione di Frequenza Il segnale modifica la frequenza della corrente. Trasmissione in onde corte che hanno però difficoltà a superare gli ostacoli. AM : Modulazione di Ampiezza Si effettua facendo variare l’intensità di corrente. Trasmissione in onde lunghe che possono facilmente superare gli ostacoli ma hanno qualità minore rispetto alle onde corte.

4 Storia James Clerk Maxwell  scopre le onde radio Heinrich Rudolf Hertz  dimostra la validità delle teorie di Maxwell e le applica costruendo l’oscillatore Guglielmo Marconi  dimostra la capacità delle onde radio di poter superare ostacoli ed essere quindi ricevute in luoghi fuori dalla portata ottica si completò la costruzione della prima stazione trasmittente italiana di stato da parte dell’URI (Unione Radiofonica Italiana), una società costruita da Marconi.

5 Trasmissione radiofonica La trasmissione avviene attraverso: una stazione trasmittente un apparecchio ricevente.

6 Stazione trasmittente 1. Nel microfono le vibrazioni sonore colpiscono una membrana elastica che a sua volta mette in azione una bobina mobile. 2. Le vibrazioni della bobina fanno variare il campo magnetico e danno luogo ad una corrente indotta di un’intensità variabile 3. La corrente è il segnale a bassa frequenza

7 Stazione trasmittente 4. l’amplificatore aumenta l’intensità della corrente che proviene dal microfono 5. Il dispositivo oscillatore genera una corrente alternata ad alta frequenza, che produce le onde elettromagnetiche da irradiare e dà origine alla radiofrequenza portante 6. Le due correnti entrano nel modulatore e si sovrappongono. 7. L a corrente modulata viene inviata all’antenna trasmittente sotto forma di onda radio.

8 Stazione ricevente 1. L’antenna ricevente convoglia le onde radio nell’apparecchio ricevente 2. Grazie al sintonizzatore viene isolata la corrente che corrisponde alla stazione che ci interessa 3. Nel rilevatore viene eliminata l’alta frequenza 4. La corrente entra nell’amplificatore che ne aumenta l’intensità 5. Infine entra nell’altoparlante dove mette in funzione una membrana che genera le onde sonore.


Scaricare ppt "Storia e Trasmissione radiofonica Matteo Baio, Alessandro Gori, Francesco Zenoni."

Presentazioni simili


Annunci Google