La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Carmelo M. Porto1 LA GLOBALIZZAZIONE Università degli Studi di Macerata Facoltà di Scienze Politiche C.d.L. interclasse in “Discipline dell’Unione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Carmelo M. Porto1 LA GLOBALIZZAZIONE Università degli Studi di Macerata Facoltà di Scienze Politiche C.d.L. interclasse in “Discipline dell’Unione."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Carmelo M. Porto1 LA GLOBALIZZAZIONE Università degli Studi di Macerata Facoltà di Scienze Politiche C.d.L. interclasse in “Discipline dell’Unione Europea, relazioni internazionali e cooperazione” Geografia Politica ed Economica Prof. Carmelo Maria Porto

2 Prof. Carmelo M. Porto2 Il sistema geoumano è in parte sconosciuto La Terra è un sistema molto complesso, nel quale gli uomini sono determinanti. Adoperiamo allora la parola geosistema per indicarlo (da Gea o Gaia, l’antico nome della Terra) e l’espressione sistema geoumano (cioè sistema geografico umano) quando vogliamo porre in evidenza gli uomini quali agenti modificatori.

3 Prof. Carmelo M. Porto3 Il sistema geoumano è in parte sconosciuto La geografia, come scienza di relazioni, è sistemica per nascita e per sviluppo, dunque può aiutare a comprendere un po’ di più la macchina-geosistema nella quale si svolge la nostra vita.

4 Prof. Carmelo M. Porto4 Il sistema geoumano è in parte sconosciuto Con le percezioni in scala diversa, ingrandita per le osservazioni locali, e rimpiccolita per quelle a più ampie, regionali e globali, la geografia suggerisce qualche strumento di comprensione e di speranza, soprattutto di tolleranza verso ciò che ci può apparire «diverso» rispetto ai paesaggi, agli ambienti, ai generi di vita ai quali siamo abituati.

5 Prof. Carmelo M. Porto5 Che cosa è la GLOBALIZZAZIONE? INTERNAZIONALIZZAZIONE (Rapporti economici, politici, giuridici e culturali tra una comunità o stato e altri paesi) MONDIALIZZAZIONE (Problemi con effetti a livello mondiale e soluzioni possibili con organismi internazionali: ambiente, acqua, clima, energia, migrazioni, malattie, mafie) GLOBALIZZAZIONE (diffusione di dispositivi, simboli, materiali, tecniche, procedure e prodotti fruibili su scala mondiale)

6 Prof. Carmelo M. Porto6 LA GLOBALIZZAZIONE… …sta ad indicare le nuove forme assunte nel mondo dal processo di accumulazione del capitale… dalla triade Usa, Giappone, Unione Europea PER CREARE UN UNICO MERCATO E PER OTTENERE PROFITTI SU SCALA MONDIALE

7 Prof. Carmelo M. Porto7 IL FENOMENO… … implica l’interazione di dinamiche complesse… …è caratterizzato dal comune confluire di processi non solo economici ma anche politici, sociali e culturali…

8 Prof. Carmelo M. Porto8 Quando comincia la globalizzazione? Gli studiosi della dimensione umana del cambiamento globale concordano nel ritenere che l’inizio dei grandi squilibri ambientali coincida con la rivoluzione industriale storica, cioè circa 200 anni fa. La rivoluzione industriale, partita dalla Gran Bretagna, diffuse la meccanizzazione e l’industria moderna, trasformando l’artigianato, la stessa agricoltura e i mercati mondiali delle materie prime e dei prodotti finiti e ampliandone le dimensioni.

9 Prof. Carmelo M. Porto9 Le grandi navigazioni oceaniche e l’inizio della globalizzazione Nell’ottica della geografia, l’inizio del cambiamento globale avviene prima della soluzione industriale, quando gli europei si spingono con le navi in ogni parte del mondo e lo aprono ai traffici planetari. Il cambiamento globale inizia con le cosiddette scoperte geografiche e con la colonizzazione moderna.

10 Prof. Carmelo M. Porto10 …alle grandi regioni naturali si sovrapposero le regioni umane, riconoscibili per l’impronta più o meno intensa che gli uomini emigrando vi imponevano…

11 Prof. Carmelo M. Porto11 …la diffusione di usi, costumi, lingue e merci schiacciarono le culture locali: America, Africa e Oceania

12 Prof. Carmelo M. Porto12 …tutto ciò fu possibile in quelle regioni dove civiltà urbana, agricola e commerciale era storicamente debole ( per es. in India teatro di civiltà urbana e agricola complessa la diffusione linguistica fu parziale)

13 Prof. Carmelo M. Porto13 Le grandi navigazioni oceaniche e l’inizio della globalizzazione Per convenzione, il 1492 è l’anno d’inizio delle grandi scoperte e dell’era moderna. Le più vistose modificazioni agli ambienti naturali in cominciarono però solo alla metà del Settecento, quando vennero poste condizioni imponenti, mescolamenti forzati di gruppi umani (si pensi ai neri d’ portoghesi che gli spagnoli prima, e i britannici poi, condussero in catene in America), abbattimenti di selve millenarie, estensione di piantagioni sconfinate.

14 Prof. Carmelo M. Porto14 La colonizzazione linguistica ed economica Gli europei non globalizzarono soltanto i traffici, ma diffusero un importante veicolo di comunicazione: le lingue. Venivano così poste, con secoli di anticipo, altre premesse per la mondializzazione dell’economia, perché le lingue possono diventare strumenti di contatto mondiali, come dimostra la vicenda dell’inglese.

15 Prof. Carmelo M. Porto15 …QUALI EFFETTI: Formazione di un mercato finanziario globale Nuove tecnologie per lo scambio di beni e servizi Iperconcorrenza (agevolata da liberalizzazione, privatizzazione e deregulation)…

16 Prof. Carmelo M. Porto16 …e ancora… Sviluppo dell’informazione e progresso dei mezzi di trasporto: la dimensione del “villaggio globale” Cultura globale: il peso degli apporti dipende dalla capacità di influenza delle varie nazioni Perdita di rilevanza dello Stato come punto di riferimento nello scenario economico e politico

17 Prof. Carmelo M. Porto17 … perché “villaggio globale”? …quello che accade in un punto qualsiasi del pianeta è come se avvenisse sotto casa, accanto a noi come se vivessimo in un immenso villaggio…

18 Prof. Carmelo M. Porto18 LE FACCE DELLA GLOBALIZZAZIONE Globalizzazione economica Globalizzazione tecnologica Globalizzazione bancaria Globalizzazione delle comunicazioni Globalizzazione culturale Globalizzazione ecologica Globalizzazione politica Globalizzazione religiosa Globalizzazione sessuale Globalizzazione gastronomica Marketing globale

19 Prof. Carmelo M. Porto19 …è chiaro pertanto… I CONFINI POLITICI E QUELLI ETNICI, PUR PRESENTI NEL MONDO, SONO SOLO DELLE LINEE CONVENZIONALI DIFRONTE ALLA GLOBALIZZAZIONE DEI PROBLEMI ECONOMICI E AMBIENTALI

20 Prof. Carmelo M. Porto20 Confini politici, flussi e globalizzazione Chi può fermare ai confini i milioni di profughi africani, che fuggono di fronte alle periodiche guerre etniche, o perché la fame e la miseria li spinge dovunque ci sia speranza di sopravvivenza?

21 Prof. Carmelo M. Porto21 Modifiche ambientali, tecnologie ed energia Modifiche ambientali, tecnologie ed energia La geografia non considera fatti, forme e fenomeni isolatamente, ma tutti in mutuo rapporto fra loro, come se facessero parte di uno stesso organismo.

22 Prof. Carmelo M. Porto22 Modifiche ambientali, tecnologie ed energia L’uomo agisce sul paesaggio, ma anche il paesaggio agisce sul­l’uomo; l’uomo modifica gli ecosistemi per cui in alcuni casi è responsabile della creazione di ecosistemi nuovi, tanto le trasformazioni sono complesse. Le popolazioni, sia abitando molto tempo gli stessi luoghi, sia emigrando in altri, hanno un patrimonio di conoscenze in evoluzione, che permette loro di agire sull’ambiente circostante e di modificarlo.

23 Prof. Carmelo M. Porto23 Modifiche ambientali, tecnologie ed energia La circolazione della ricchezza diventando planetaria, ha stimolato la costruzione e l’ampliamento di molte grandi città, che si sono aggiunte a quelle già esistenti nelle regioni delle civiltà organizzate più antiche. (Europa, Mediterraneo, India, Cina, Giappone, altipiani del Messico e delle Ande).

24 Prof. Carmelo M. Porto24 Modifiche ambientali, tecnologie ed energia L’industria e i commerci attuali hanno bisogno di immense quantità di minerali, di acqua dolce, di energia. La crescita della produzione energetica e dei consumi provoca crescenti manomissioni, volontarie o apparentemente involontarie, all’ambiente naturale.

25 Prof. Carmelo M. Porto25 Modifiche ambientali, tecnologie ed energia L’energia viene prodotta bruciando i combustibili fossili, oppure provocando la fissione nucleare dall’uranio (che è un altro prodotto minerario) o sfruttando il moto dell’acqua per produrre elettricità, oppure utilizzando il calore del sole o la forza del mare e del vento o la geotermia, o persino riutilizzando i rifiuti come combustibile (le energie alternative e tecniche energetiche complementari, però poco diffuse).

26 Prof. Carmelo M. Porto26 …I VANTAGGI… COSTRUZIONE DEL GRANDE MERCATO INTERNO RICCHEZZA MONDIALE E POSSIBILITA DI SVILUPPO LIBERTA’ CULTURALE POLITICA GLOBALE RESPONSABILE PROGRESSI TECNOLOGICI ISTRUZIONE E FORMAZIONE LAVORO MIGLIORE ORGANIZZAZIONE AZIENDALE COMPETITIVITA’ E LIBERA CONCORRENZA

27 Prof. Carmelo M. Porto27 … I LIMITI… INSTABILITA’ FINANZIARIA E INSICUREZZA ECONOMICA INSICUREZZA POSTO DI LAVORO E REDDITO INSICUREZZA CULTURALE INSICUREZZA PERSONALE INSICUREZZA AMBIENTALE INSICUREZZA SOCIALE E POLITICA LE NUOVE TECNOLOGIE DIVIDONO TRA CONNESSI ED ESCLUSI

28 Prof. Carmelo M. Porto28 …Quale soluzione… …La regionalizzazione che sembra inutile è fondamentale per dividere il territorio in settori di intervento coordinati… …molte azioni su piccoli spazi contigui potranno garantire un futuro sostenibile…


Scaricare ppt "Prof. Carmelo M. Porto1 LA GLOBALIZZAZIONE Università degli Studi di Macerata Facoltà di Scienze Politiche C.d.L. interclasse in “Discipline dell’Unione."

Presentazioni simili


Annunci Google