La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’elasticità e le sue applicazioni Capitolo 5 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’elasticità e le sue applicazioni Capitolo 5 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw."— Transcript della presentazione:

1 L’elasticità e le sue applicazioni Capitolo 5 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw

2 Elasticità Misura la sensibilità di venditori e compratori alle variazioni delle condizioni di mercato Misura la sensibilità di venditori e compratori alle variazioni delle condizioni di mercato Permette di analizzare offerta e domanda quantitativamente (e non solo qualitativamente, come abbiamo fatto nel capitolo 4)

3 Quattro esempi di elasticità  Elasticità della domanda rispetto al suo prezzo  Elasticità della domanda rispetto al reddito  Elasticità della domanda di un bene rispetto al prezzo di un altro bene (elasticità incrociata)  Elasticità dell’offerta rispetto al suo prezzo

4 Elasticità della domanda rispetto al prezzo  L’elasticità della domanda rispetto al prezzo E D (p) misura quanto la quantità domandata di un bene reagisce alle variazioni del prezzo

5 Domanda anelastica ed elastica  Domanda anelastica  La quantità domandata risponde debolmente alle variazioni del prezzo E D (p) < 1  Domanda elastica  La quantità domandata risponde fortemente alle variazioni di prezzo E D (p) > 1  Casi limite: domanda perfettamente anelastica, perfettamente elastica e unitaria

6 Domanda perfettamente anelastica 5 4 Domanda Quantità …lascia inalterata la quantità domandata. Prezzo 1. Un aumento del prezzo...

7 Domanda perfettamente elastica 4 Quantità0 Domanda 2. A 4 euro i consumatori sono disponibili ad acquistare qualunque quantità. 1. Per qualsiasi prezzo superiore a 4 euro la quantità domandata è nulla 3. Per qualsiasi prezzo inferiore a 4 euro, la quantità domandata è infinita. Prezzo

8 Domanda con elasticità unitaria 5 4 Domanda Quantità Un aumento del 25% del prezzo... Prezzo 2. …provoca una diminuzione del 25% della quantità domandata.

9 Domanda elastica 5 4 Domanda Quantità1000 Prezzo Un aumento del 25% del prezzo …provoca una diminuzione del 50% della quantità domandata

10 Domanda anelastica 5 4 Quantità Domanda Prezzo 1. Un aumento del 25% del prezzo 2. … provoca una diminuzione dell’10% della quantità domandata.

11 Quando E D (p) è elevata ?  La domanda tende ad essere elastica.... se il bene è “di lusso”.. nel lungo periodo.. in generale, per i beni che hanno buoni sostituti.. se il mercato è definito in modo molto delimitato (fragole rispetto alla frutta).. se il mercato è definito in modo molto delimitato (fragole rispetto alla frutta)

12 Quando E D (p) è bassa  La domanda tende ad essere anelastica.... per i beni “di prima necessità”.. nel breve periodo.. In generale, per i beni privi di sostituti.. se il mercato è definito in modo molto ampio (bibite rispetto ad un particolare drink)

13 Calcolare E D (p)  E D (p) è calcolata come rapporto tra la variazione percentuale della quantità domandata e la variazione percentuale del prezzo  E D (p) = -[(q 1 -q 0 )/q 0 ]/[(p 1 -p 0 )/p 0 ] = -[  q/q 0 ]/[  p/p 0 ] = -[  q/q 0 ]/[  p/p 0 ]  Nota: E D (p) è un numero positivo: il meno della formula riflette il fatto che  q 0, e viceversa (la curva di domanda è decrescente)

14 Calcolare E D (p) 5 4 Domanda Quantità1000 Prezzo 50

15 Calcolare E D (p) La domanda è elastica rispetto al prezzo 5 4 Domanda Quantità1000 Prezzo 50

16 Calcolare E D (p) Metodo del punto medio  E D (p) è calcolata come rapporto tra la variazione percentuale della quantità domandata e il punto medio: E D (p) = - E D (p) = - In questo modo l’elasticità tra due punti è la medesima se si va dal primo al secondo o dal secondo al primo (nel caso precedente l’elasticità in caso di diminuzione del prezzo da 5 a 4 risulterebbe –(+100%)/(-20%) = 5!)

17 Calcolare E D (p)- punto medio La domanda ha elasticità unitaria 6 4 Domanda Quantità1200 Prezzo 80 A B

18 Elasticità e ricavo totale  Il ricavo totale è la spesa totale dei consumatori e perciò l’incasso totale dei venditori di un bene  E’ calcolato come prodotto del prezzo per la quantità venduta RT = P X Q La variazione del ricavo totale lungo la curva di domanda dipende dall’elasticità La variazione del ricavo totale lungo la curva di domanda dipende dall’elasticità

19 Elasticità e ricavo totale 4 Domanda Quantità P 0 Prezzo P X Q = 400 (ricavo totale) 100 Q

20 Elasticità e ricavo totale  Se la domanda é elastica,  prezzo   (diminuzione più che proporzionale) della quantità domandata  Di conseguenza,  ricavo totale  Se la domanda é anelastica,  prezzo   (diminuzione meno che proporzionale) della quantità domandata  Di conseguenza,  ricavo totale

21 Elasticità e ricavo totale Esempio: domanda anelastica 3 Quantità0 Prezzo 80 Ricavo = 240 Domanda 1 Quantità0 Ricavo = Prezzo

22 Elasticità della domanda rispetto al reddito  Elasticità della domanda rispetto al reddito E D (R) misura come varia la quantità domandata al variare del reddito del consumatore  E’ calcolata come il rapporto tra la variazione percentuale della quantità domandata e la variazione percentuale del reddito

23 Calcolo di E D (R) Calcolo di E D (R) Si noti che l’elasticità della domanda rispetto al reddito sarà negativa per un bene inferiore, e positiva per un bene normale

24 Quando E D (R) è bassa ?  Quando il bene è di prima necessità  Abiti, cibo, carburante, medicine  ma anche sigarette x fumatore incallito  ma anche sigarette x fumatore incallito [In effetti, si dice che un bene è “di prima necessità” SE la sua elasticità al reddito (pur eventualmente essendo positiva), è minore di 1. Questo implica che la quota di reddito spesa in tale bene sia decrescente rispetto al reddito stesso]

25 Quando E D (R) è elevata ?  Quando il bene è di lusso  Macchine sportive, caviale, pellicce [In effetti, si dice che un bene è “di lusso” SE la sua elasticità al reddito è maggiore di 1. Questo implica che la quota di reddito spesa in tale bene sia crescente rispetto al reddito stesso]

26 Elasticità incrociata della domanda al prezzo  Elasticità incrociata della domanda al prezzo misura il rapporto tra la variazione percentuale della quantità domandata del bene 1 e la variazione percentuale del prezzo del bene 2.  Si noti che sarà positiva sei i beni sono sostituti, e negativa se i beni sono complementari

27 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo  Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo E O (p) misura il rapporto tra la variazione percentuale della quantità offerta e la variazione percentuale del prezzo

28 Valori di E O (p)  Perfettamente elastica E O (p) =   Elastica E O (p) > 1  Elasticità unitaria E O (p) = 1

29 Valori di E o (p)  Anelastica E O (p) < 1  Perfettamente anelastica E O (p) = 0

30 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo: Offerta perfettamente anelastica 5 4 Offerta 1000 Quantità 1. Un aumento del prezzo …lascia inalterata la quantità offerta. Prezzo

31 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo: Offerta anelastica Quantità 2. …provoca un aumento di circa il 10% della quantità offerta Prezzo 1. Un aumento del 22% del prezzo...

32 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo: Offerta con elasticità unitaria Quantità …provoca un aumento del 22% della quantità offerta. Prezzo 1. Un aumento del 22% del prezzo...

33 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo: Offerta elastica Quantità …provoca un aumento di circa il 67% della quantità offerta Prezzo 1. Un aumento del 22% del prezzo...

34 Elasticità dell’offerta rispetto al prezzo: Offerta perfettamente elastica Quantità A 4 euro i sono disponibili a vendere qualunque quantità. 1. Per qualsiasi prezzo superiore a 4 euro la quantità offerta è infinita. 3. Per qualsiasi prezzo inferiore a 4 euro, la quantità offerta è nulla. Prezzo produttori

35 Quando E O (p) è elevata ?  Quando i produttori hanno flessibilità nell’uso delle risorse  Es:  I terreni fabbricabili “fronte mare” (beni non producibili) hanno un’ offerta necessariamente anelastica  Libri, automobili, televisori (beni producibili) hanno un’offerta elastica  Su lunghi periodi di tempo

36 Un po' di matematica…  Il concetto di elasticità si può definire matematicamente. In particolare: dove Q D (p) è la curva di domanda e dQ D /dp è la derivata di tale funzione. E’ ovvio che  D (p) coincide con E D (p) per “piccole” (infinitesimali) variazioni dei prezzi (ovvero per  p  0).

37 Un po' di matematica…  Per esempio, se Q D (p) = (a - p)/b, ne segue che  D (p) = p/(a - p). Si noti dunque che l’elasticità cresce al crescere del prezzo se la curva di domanda è lineare.  In effetti:   D (p) = 0 se p = 0,   D (p) = 1 se p = a/2,  e  D (p) =  se p = a.

38 Un po' di matematica…  E’ poi facile dimostrare che il ricavo cresce al crescere del prezzo solo se la domanda è inelastica: infatti, la condizione dRT/dp = d(pQ D (p))/dp > 0 risulta equivalente a:   D (p) = -(dQ D /dp)/(Q/p) < 1.

39 Un po' di matematica…  Si dimostra anche facilmente che la quota di spesa di un bene sul reddito R (ovvero (pQ D )/R) cresce al crescere di quest’ultimo se e solo se:  dove  D (R) coincide con E D (R) per “piccole” (infinitesimali) variazioni del reddito (ovvero per  R  0).

40 Un po' di matematica…  Analogamente: dove Q O (p) è la curva di offerta e dQ O /dp è la derivata di tale funzione. E’ ovvio che  O (p) coincide con E O (p) per “piccole” (infinitesimali) variazioni dei prezzi (ovvero per  p  0).

41 Un po' di matematica…  Per esempio, se Q O (p) = c + gp, ne segue che  O (p) = gp/(c + gp). Si noti dunque che, se la curva di domanda è lineare, l’elasticità cresce al crescere del prezzo se e solo se c > 0.  Si noti poi che, se la curva di offerta è lineare: > <  O (p) = 1 se e solo se c = 0

42 Applicazioni dell’elasticità  Le buone notizie per l’agricoltura possono essere cattive notizie per gli agricoltori?  Cosa accade ai coltivatori di grano e al mercato dei cereali se i ricercatori di un’università selezionano un nuovo tipo di grano più produttivo delle varietà attualmente disponibili?

43 Un aumento dell’offerta nel mercato del grano Vogliamo:  Stabilire se si spostano la curva di domanda o quella di offerta e in quale direzione  Fare il grafico di domanda e offerta per vedere come varia l’equilibrio di mercato e cosa succede al ricavo totale

44 Un aumento dell’offerta nel mercato del grano 3 Quantità di grano1000 Prezzo del grano Domanda O1O1

45 Un aumento dell’offerta nel mercato del grano 3 2 Quantità di grano1000 Prezzo del grano 1. Se domanda anelastica un aumento dell’offerta Domanda O1O1 O2O2

46 Un aumento dell’offerta nel mercato del grano 3 2 Quantità di grano1000 Prezzo del grano 1. Se al domanda è anelastica un aumento dell’offerta Domanda O1O1 O2O2 2. …provoca marcata diminuzione del prezzo...

47 Un aumento dell’offerta nel mercato del grano 3 2 Quantità di grano1000 Prezzo del grano 1. Se domanda anelastica,  offerta Domanda O1O1 O2O2 2...provoca marcato  prezzo.. 3. …e  proporzionalmente inferiore della quantità venduta. In conseguenza,  ricavo totale (da 300 a 220 €).

48 Effetto della guerra in Iraq sul mercato del petrolio  La guerra in Iraq  riduce la produzione di petrolio iracheno per qualche tempo  ma il prezzo dovrebbe aumentare più nel breve periodo che nel lungo.

49 Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (a) Il mercato del petrolio nel breve periodo 1. Nel breve periodo, quando offerta e domanda sono anelastiche, una contrazione dell’offerta... Figure 5-9

50 P2P2 P1P1 Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (a) Il mercato del petrolio nel breve periodo 2. …provoca un forte aumento del prezzo e aumento RT 1. Nel breve periodo, quando offerta e domanda sono anelastiche, una contrazione dell’offerta... Figure 5-9

51 P2P2 P1P1 Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (a) Il mercato del petrolio nel breve periodo Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (b) Il mercato del petrolio nel lungo periodo 2. …provoca marcato aumento del prezzo e aumento RT 1. Nel lungo periodo, quando offerta e domanda sono elastiche, una contrazione dell’offerta Nel breve periodo, quando offerta e domanda sono anelastiche, una contrazione dell’offerta... Figure 5-9

52 P2P2 P1P1 Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (a) Il mercato del petrolio nel breve periodo P2P2 P1P1 Quantità di petrolio 0 Prezzo del petrolio Domanda O 2 O 1 (b) Il mercato del petrolio nel lungo periodo 2. … provoca un forte aumento del prezzo. 1. Nel lungo periodo, quando offerta e domanda sono elastiche una contrazione dell’offerta ….. provoca un moderato aumento del prezzo e  RT 1. Nel breve periodo, quando offerta e domanda sono anelastiche, una contrazione dell’offerta... Figure 5-9

53 Conclusioni  L’elasticità della domanda rispetto al prezzo misura quanto la quantità domandata di un bene reagisce alle variazioni del prezzo  Se la domanda è elastica, un aumento del prezzo provoca la diminuzione del ricavo totale  Se la domanda è anelastica, il ricavo totale aumenta all’aumentare del prezzo

54 Conclusioni  L’elasticità dell’offerta rispetto al prezzo misura quanto la quantità offerta di un bene reagisce alle variazioni del prezzo  Di solito, la domanda e l’offerta sono più elastiche nel lungo che nel breve periodo  Gli effetti quantitativi sui ricavi dipendono dalle elasticità di domanda e offerta

55 Conclusioni  Il concetto di elasticità ha in effetti una definizione matematica generale e molte applicazioni possibili.  Per esempio, può essere utile misurare l’elasticità della domanda rispetto al reddito, per vedere se i beni sono “di lusso” oppure “di prima necessità”,  oppure misurare l’elasticità della domanda di un bene rispetto al prezzo di un altro (cosiddetta elasticità di prezzo “incrociata”) per vedere se i beni sono sostituti o complementi oppure indipendenti.


Scaricare ppt "L’elasticità e le sue applicazioni Capitolo 5 Principi di Microeconomia N. Gregory Mankiw."

Presentazioni simili


Annunci Google