La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A.s. 2007/2008 - prof.ssa Brigida di Marcello1 Progetto di ricerca-azione La Qualità dell Integrazione Scolastica IL METODO FEUERSTEIN ISTITUTO TECNICO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A.s. 2007/2008 - prof.ssa Brigida di Marcello1 Progetto di ricerca-azione La Qualità dell Integrazione Scolastica IL METODO FEUERSTEIN ISTITUTO TECNICO."— Transcript della presentazione:

1 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello1 Progetto di ricerca-azione La Qualità dell Integrazione Scolastica IL METODO FEUERSTEIN ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE "FEDERICO II CAPUA (CE) POLO QUALITÀ DI NAPOLI UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE CAMPANIA

2 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello2 TITOLO DEL PROGETTO : IL METODO FEUERSTEIN PRESENTATO DA: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE "Federico II" Indirizzi: IGEA, Corso serale SIRIO, sper. ITER, sper. ERICA Via Asilo Infantile n° CAPUA (CE) Tel-fax. (0823) URL:

3 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello3 Eccoci!

4 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello4 MOTIVAZIONE DELLINTERVENTO: Lintervento parte dallesigenza di arginare il fenomeno della dispersione scolastica fortemente presente nelle classi del biennio e nelle prime classi del triennio. La nostra utenza comprende ragazzi provenienti da un ambiente socio- culturale medio-basso. In questi ultimi anni poi è aumentata lutenza extracomunitaria, i ragazzi diversamente abili e il numero di alunni normodotati provenienti dai paesi limitrofi che presentano una economia prettamente agricola. Molto spesso gli alunni delle classi prime risentono del passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria in maniera traumatica; vivono con disagio i cambiamenti derivanti dai nuovi regolamenti da rispettare, le nuove metodologie didattiche, il nuovo gruppo classe e dalla richiesta di lavoro autonomo da impiegare nello studio delle discipline.

5 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello5 MOTIVAZIONE DELLINTERVENTO: Limpatto quindi con i programmi e le materie dindirizzo del triennio porta spesso alla demotivazione e allabbandono dello studio. Inoltre questo disagio si manifesta spesso in un atteggiamento che è tipico di un allievo poco scolarizzato e che quindi crea problemi dal punto di vista disciplinare. Molto spesso poi questi ragazzi, nonostante siano dotati di discrete capacità, non riescono, senza un determinante aiuto, ad organizzare in maniera proficua lattività cognitiva. È necessario quindi un tempestivo ed efficace intervento per favorire la formazione, lintegrazione scolastica e lo sviluppo della persona.

6 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello6 DESTINATARI: n° 20 alunni delle classi terze divisi in due gruppi. OBIETTIVI: –Favorire lintegrazione scolastica. –Prevenire situazioni di disagio e di dispersione scolastica. –Educare alla riflessione, allosservazione, al pensiero logico e strutturato. –Sviluppare modi e metodi per organizzare lattività cognitiva.

7 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello7 RISULTATI ATTESI: Lintervento mira a far raggiungere i massimi risultati a tutti i partecipanti (Promuovere il successo formativo degli alunni in difficoltà). Tenendo conto dellesperienza acquisita e del tipo di utenza a cui liniziativa è rivolta, si può prevedere che il 40% raggiungerà gli obiettivi minimi programmati; il 40% circa potrà raggiungere una discreta autonomia operativa e quindi delle basi sufficientemente idonee e tali da consentire un consolidamento e approfondimento autonomo nello studio; il 20% circa raggiungerà gli obiettivi massimi preventivati. A garanzia di quanto previsto, saranno sfruttate tutte le risorse tecnologiche e strutturali possedute dalla scuola e saranno scelti docenti esperti del Metodo Feuerstein.

8 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello8 ARTICOLAZIONE DELLINTERVENTO: I FASE Prima dellinizio degli incontri verranno somministrati ai Consigli delle classi coinvolte: un test mirato alla rilevazione del livello di preparazione di base e delle potenzialità cognitive degli allievi. questionario delle aspettative. II FASE verranno costituiti i gruppi di lavoro su segnalazione dei Consigli di Classe alla luce dei risultati didattico-disciplinari degli allievi già riscontrati nei primi mesi dellanno scolastico. verrà sottoscritto il contratto formativo con gli alunni ed i genitori verrà richiesta autorizzazione scritta dei genitori (per gli alunni minorenni). III FASE Somministrazione del questionario delle aspettative agli alunni Somministrazione di un test di ingresso per rilevare le funzioni cognitive carenti sulle quali lavorare in maniera più determinante. Realizzazione del percorso con lutilizzo dello strumento Organizzazione Punti e con lo strumento Immagini. IV FASE Verifica e valutazione dei risultati ottenuti.

9 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello9 DURATA DELLINTERVENTO: n° 20 ore per ogni gruppo, da svolgersi in orario extracurricolare. Si effettuerà un incontro a settimana della durata di una o due ore nei mesi di febbraio, marzo ed aprile FINANZIAMENTI: Fondo dIstituto. RISORSE UMANE: Gruppo di progetto N° 2 docenti esperti nellapplicazione del Metodo Feuerstein N° 20 alunni. RISORSE STRUMENTALI: N° 20 strumenti Feuerstein Organizzazione punti e N° 20 strumenti Feurstein Immagini – lavagna luminosa – matite, gomme, penne, fogli A4. MONITORAGGIO, VERIFICA E VALUTAZIONE: Per il monitoraggio, la verifica e la valutazione del percorso formativo si farà riferimento ai seguenti indicatori: Numero di allievi che portano a termine il percorso. Numero di allievi coinvolti che non abbandonano gli studi. Ricadute sugli esiti scolastici dei partecipanti in riferimento alla motivazione allo studio e ai risultati didattico-disciplinari. Valutazione di processo.

10 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello10

11 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello11 STRUMENTI UTILIZZATI PER IL MONITORAGGIO IN INGRESSO, IN ITINERE ED IN USCITA

12 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello12 TEST DINGRESSO

13 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello13

14 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello14 CONCLUSIONI Consigli di Classe in ingresso Consigli di classe In uscita Aspetti Tangibili Maggioranza di 4Aspetti Tangibili Maggioranza di 5 AffidabilitàMaggioranza di 5AffidabilitàMaggioranza di 5 Capacità di Risposta Maggioranza di 3Capacità di Risposta Maggioranza di 5 Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 6Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 6 EmpatiaMaggioranza di 5EmpatiaMaggioranza di 5

15 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello15 CONCLUSIONI Genitori in ingresso Genitori In uscita Aspetti Tangibili Maggioranza di 3 Aspetti Tangibili Maggioranza di 4 AffidabilitàMaggioranza di 4AffidabilitàMaggioranza di 6 Capacità di Risposta Maggioranza di 5 Capacità di Risposta Maggioranza di 5 Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 5 Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 6 EmpatiaMaggioranza di 5EmpatiaMaggioranza di 5

16 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello16 CONCLUSIONI Alunni in ingresso Alunni In uscita Aspetti Tangibili Maggioranza di 3 Aspetti Tangibili Maggioranza di 4 AffidabilitàMaggioranza di 3AffidabilitàMaggioranza di 5 Capacità di Risposta Maggioranza di 3 Capacità di Risposta Maggioranza di 3 Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 5 Capacità di Rassicurazione Maggioranza di 6 EmpatiaMaggioranza di 4EmpatiaMaggioranza di 5 Alunni in ingresso Alunni In uscita Percezione13 errori su 20Percezione7 errori su 20 Orientamento spaziale9 errori su 20Orientamento spaziale3 errori su 20 Comportamento esplorativo8 errori su 20Comportamento esplorativo4 errori su 20 Precisione nella raccolta14 errori su 20Precisione nella raccolta7 errori su 20 Capacità di usare simultaneamente due o più fonti di informazioni 12 errori su 20 Capacità di usare simultaneamente due o più fonti di informazioni 5 errori su 20

17 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello17 CONCLUSIONI ………. questa esperienza positiva ci fa guardare al futuro, con la volontà di continuare, di migliorare, di sfruttare ciò che abbiamo sperimentato in maniera ancora più proficua, facendo in modo che più ragazzi possano beneficiare dellapplicazione del metodo e più docenti siano coinvolti nella realizzazione di questi percorsi.

18 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello18 UN MOMENTO……....

19 a.s. 2007/ prof.ssa Brigida di Marcello19 STO PENSANDO! FINE


Scaricare ppt "A.s. 2007/2008 - prof.ssa Brigida di Marcello1 Progetto di ricerca-azione La Qualità dell Integrazione Scolastica IL METODO FEUERSTEIN ISTITUTO TECNICO."

Presentazioni simili


Annunci Google