La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una palestra per la mente: Il ruolo dello sport nello sviluppo del bambino Sabina Sereno Psicologa Psicoterapeuta Esperta in Psicologia dello Sport.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una palestra per la mente: Il ruolo dello sport nello sviluppo del bambino Sabina Sereno Psicologa Psicoterapeuta Esperta in Psicologia dello Sport."— Transcript della presentazione:

1 Una palestra per la mente: Il ruolo dello sport nello sviluppo del bambino Sabina Sereno Psicologa Psicoterapeuta Esperta in Psicologia dello Sport

2 RUOLO DI PRIMARIA IMPORTANZA DEL GESTO ATLETICO nella formazione psico-fisica di ogni individuo LATTIVITA MOTORIA FAVORISCE LO SVILUPPO DI PREDISPOSIZIONI E CAPACITÀ. OFFRE ESPERIENZE EMOTIVE, DI CRESCITA E RELAZIONALI

3 Deprimersi Trovare nuovi schemiTrovare nuovi schemi Nuove soluzioniNuove soluzioni Gioco Pratica sportiva Realtà che pone ostacoli

4 GIOCO Il gioco è un modo di vivere, unespressione di vitalitàIl gioco è un modo di vivere, unespressione di vitalità Attività biologica, finalizzata a ripristinare lequilibrio psico-fisico, attraverso la scarica motoriaAttività biologica, finalizzata a ripristinare lequilibrio psico-fisico, attraverso la scarica motoria Attività fantasticaAttività fantastica

5 SITUAZIONE LUDICA Libera, volontariamente accettataLibera, volontariamente accettata IncertaIncerta ImproduttivaImproduttiva RegolamentataRegolamentata AutenticaAutentica

6 ATTIVITA LUDICA Terreno privilegiato su cui affondano le radici di qualsiasi processo di apprendimentoTerreno privilegiato su cui affondano le radici di qualsiasi processo di apprendimento Il movimento struttura lo spazio esterno, quindi organizza la realtà internaIl movimento struttura lo spazio esterno, quindi organizza la realtà interna

7 LO SPORT É GIOCOGIOCO MOVIMENTOMOVIMENTO SALUTESALUTE AMICIZIAAMICIZIA IMPEGNOIMPEGNO SOLIDARIETÀSOLIDARIETÀ SFIDASFIDA FATICA FATICA SENSO DEL DOVERE SENSO DEL DOVERE SCONFITTA SCONFITTA FRUSTRAZIONE FRUSTRAZIONE DELUSIONE DELUSIONE

8 EFFETTI POSITIVI della attività motoria e della pratica sportiva FISICIFISICI PSICOLOGICIPSICOLOGICI SOCIALISOCIALI

9 BENEFICI FISICI della pratica sportiva Miglioramento coordinazione motoriaMiglioramento coordinazione motoria Acquisizione nuove e diverse abilitàAcquisizione nuove e diverse abilità Maggior controllo proprio corpoMaggior controllo proprio corpo Maggior equilibrioMaggior equilibrio Costruzione di nuovi schemi motoriCostruzione di nuovi schemi motori

10 EVOLUZIONE PSICOLOGICA INSIEME DEI CAMBIAMENTI CHE SIINSIEME DEI CAMBIAMENTI CHE SI VERIFICANO NEL COMPORTAMENTO VERIFICANO NEL COMPORTAMENTO DEL BAMBINO IN FUNZIONE DELLETA DEL BAMBINO IN FUNZIONE DELLETA

11 SVILUPPO COGNITIVOSVILUPPO COGNITIVO SVILUPPO AFFETTIVOSVILUPPO AFFETTIVO SVILUPPO SOCIALESVILUPPO SOCIALE

12 INFLUENZA DELLA PRATICA SPORTIVA Effetti sullabilità cognitivaEffetti sullabilità cognitiva Controllo delle proprie pulsioniControllo delle proprie pulsioni Interiorizzazione di modelli idealiInteriorizzazione di modelli ideali AutonomiaAutonomia Fiducia in se stessiFiducia in se stessi Sviluppo identitàSviluppo identità

13 BENEFICI PSICOLOGICI e SOCIALI della pratica sportiva Incremento della fiducia in se stessi e della autostimaIncremento della fiducia in se stessi e della autostima Scarica delle pulsioni aggressive e dei conflitti interniScarica delle pulsioni aggressive e dei conflitti interni Senso di appartenenza e condivisione delle problematicheSenso di appartenenza e condivisione delle problematiche Miglioramento delle relazioni interpersonaliMiglioramento delle relazioni interpersonali

14 LOBIETTIVO FONDAMENTALE DELLA FASE ADOLESCENZIALE É LA COSTRUZIONE DELLIDENTITÀLOBIETTIVO FONDAMENTALE DELLA FASE ADOLESCENZIALE É LA COSTRUZIONE DELLIDENTITÀ

15 IMMAGINE CORPOREA Insieme di affetti, pensieri e percezioni che il soggetto attribuisce a se stessoInsieme di affetti, pensieri e percezioni che il soggetto attribuisce a se stesso Modo con cui ognuno vive e sperimenta il suo corpoModo con cui ognuno vive e sperimenta il suo corpo Immagine dinamicaImmagine dinamica

16 Modificazioni corporee rapide e profondeModificazioni corporee rapide e profonde Risveglio pulsioni sessualiRisveglio pulsioni sessuali Grande attenzione allaspetto fisicoGrande attenzione allaspetto fisico Importanza gruppo dei pariImportanza gruppo dei pari Pensiero magicoPensiero magico

17 Necessario aiutare i giovani non a evitare il rischio ma a considerarlo e a stimarlo Aiutare i giovani a compiere scelte efficaci a vantaggio del proprio efficaci a vantaggio del proprio benessere e della propria salute

18 FATTORI PROTETTIVI LIVELLO INDIVIDUALELIVELLO INDIVIDUALE LIVELLO FAMILIARELIVELLO FAMILIARE LIVELLO SOCIALELIVELLO SOCIALE

19 LIVELLO INDIVIDUALE Immagine di sé positiva e competenteImmagine di sé positiva e competente AutoefficaciaAutoefficacia Buone relazioniBuone relazioni Riuscita scolastica e/o professionaleRiuscita scolastica e/o professionale Percezione di poter incidere sugli eventiPercezione di poter incidere sugli eventi

20 LIVELLO FAMILIARE Sostegno genitorialeSostegno genitoriale Vicinanza emotivaVicinanza emotiva Valori chiariValori chiari Possibilità di confrontoPossibilità di confronto EquilibrioEquilibrio RegoleRegole

21 LIVELLO SOCIALE Contesto ambientale sufficientemente sanoContesto ambientale sufficientemente sano Rispetto di norme e codiciRispetto di norme e codici Opportunità di aggregazione e partecipazione attiva alla vita comunitariaOpportunità di aggregazione e partecipazione attiva alla vita comunitaria Senso di appartenenzaSenso di appartenenza

22 Deprimersi Trovare nuovi schemiTrovare nuovi schemi Nuove soluzioniNuove soluzioni Gioco Pratica sportiva Realtà che pone ostacoli

23 LO SPORT É GIOCOGIOCO MOVIMENTOMOVIMENTO SALUTESALUTE AMICIZIAAMICIZIA IMPEGNOIMPEGNO SOLIDARIETÀSOLIDARIETÀ SFIDASFIDA FATICA FATICA SENSO DEL DOVERE SENSO DEL DOVERE SCONFITTA SCONFITTA FRUSTRAZIONE FRUSTRAZIONE DELUSIONE DELUSIONE

24 IL RUOLO DELLADULTO Insegnare che nello sport, come nella vita, bisogna accettare gli errori e i propri limitiInsegnare che nello sport, come nella vita, bisogna accettare gli errori e i propri limiti Cercare di vincere non significa non sbagliare mai o essere perfettiCercare di vincere non significa non sbagliare mai o essere perfetti Atteggiamento flessibile nei confronti dei propri limitiAtteggiamento flessibile nei confronti dei propri limiti

25 In un ottica di prevenzione e soprattutto di promozione del benessere del giovane sportivo, occorre incentivare stili di comportamenti salutistici a scapito di atteggiamenti che possono segnalare problematiche future.

26 Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. Ciascuno per il proprio talento (Coelho, 2004)

27 GRAZIE


Scaricare ppt "Una palestra per la mente: Il ruolo dello sport nello sviluppo del bambino Sabina Sereno Psicologa Psicoterapeuta Esperta in Psicologia dello Sport."

Presentazioni simili


Annunci Google