La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONVEGNO del 21.4.2015 “BANDO INAIL ISI - 2014” “FONDI INTERPROFESSIONALI” “SGRAVI INAIL” D.M. 12.12.2000 RELATORE: arch. Giuseppe FUNARO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONVEGNO del 21.4.2015 “BANDO INAIL ISI - 2014” “FONDI INTERPROFESSIONALI” “SGRAVI INAIL” D.M. 12.12.2000 RELATORE: arch. Giuseppe FUNARO."— Transcript della presentazione:

1 CONVEGNO del “BANDO INAIL ISI ” “FONDI INTERPROFESSIONALI” “SGRAVI INAIL” D.M RELATORE: arch. Giuseppe FUNARO

2 parleremo anche di altre due opportunità, ma intanto, parliamo dell’ultimo bando in casa INAIL: Attività promozionali della cultura e delle azioni di prevenzione, ex art.11 comma 1, lett. a) e comma 5, D. lgs.81/2008 e s.m.i. Finanziamenti alle imprese Avviso Pubblico 2014 RELATORE: arch. Giuseppe FUNARO

3 Il nostro testo di norma, di riferimento, è il cosiddetto TESTO UNICO (D. Lgs. 81/08) nel quale, appunto, all’art. 11, lettera a) viene citato come possono essere attivati finanziamenti, da parte dell’INAIL di progetti di investimento in materia di salute e sicurezza sul lavoro da parte delle piccole, medie e micro imprese… 2 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

4 1.progetti di investimento (come specificato nell’ALL. 1 e come vedremo nella successiva slide…); 2.progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale come specificati nell’ALL. 2). Le imprese possono presentare un solo progetto, per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate: I PROGETTI 3 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

5 Delle DUE tipologie di progetti vediamo quelli riferiti all’allegato 1: progetti di investimento  Ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro  Acquisto di macchine  Acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati  Installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio, di aspirazione e ventilazione 4 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

6 5 Vediamo prima le SPESE NON AMMESSE A CONTRIBUTO le spese relative all’acquisto o alla sostituzione di:  dispositivi di protezione individuale nonché ogni altro relativo complemento o accessorio;  automezzi e mezzi di trasporto su strada, aeromobili, imbarcazioni e simili;  impianti per l’abbattimento di emissioni o rilasci nocivi all’esterno degli ambienti di lavoro, o comunque qualsiasi altra spesa mirata esclusivamente alla salvaguardia dell’ambiente;  hardware, software e sistemi di protezione informatica fatta eccezione per quelli dedicati all’esclusivo ed essenziale funzionamento di sistemi (impianti, macchine, dispositivi e/o attrezzature) utilizzati ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza;  mobili e arredi.  … FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

7 6 Vediamo invece alcune SPESE AMMESSE A CONTRIBUTO le spese relative all’acquisto o alla sostituzione, semprechè il loro acquisto determini miglioramento delle condizioni di lavoro dei lavoratori, di: mezzi d’opera:  installati sui mezzi di trasporto, come per es. braccio gru – piattaforme mobili di carico-scarico (dalle piattaforme nel campo edile a quella dei traslochi – ecc.  che possono andare su strada, come per es. trattori, pale meccaniche, bob-cat  “Muletti” – transpallett  Scaffalature metalliche industriali  ciò… che hai pensato di acquistare per … lavorare meglio e in sicurezza (“ce la studiamo”…) FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

8 Lo stanziamento ai fini del presente Avviso relativamente alla Regione Calabria è pari a complessivi € (…nel 2011 erano circa …) di cui:  7 LE RISORSE FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

9 I DESTINATARI: IMPRESE anche individuali Iscritte alla CCIAA o albo artigiani In regola con il DURC … Escluse le imprese ammesse a contributo relativamente ai precedenti Avvisi INAIL 2011 – FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

10 I contributi rispettano le condizioni della normativa comunitaria relativa all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE, con riferimento ai regimi per gli aiuti di Stato. Secondo le norme comunitarie, i finanziamenti sono erogati in regime “de minimis”, con i limiti previsti per le diverse imprese in tre esercizi finanziari:  € imprese settore produzione prodotti agricoli,  € imprese settore pesca,  € imprese settore trasporto su strada,  € per le altre. MODALITA’ ATTUATIVE E NORMATIVA 9 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

11 Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo i passi seguenti:  3 Marzo 2015: apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda  7 Maggio 2015: chiusura della procedura informatica di cui sopra  12 Maggio 2015: acquisizione codice identificativo per l’inoltro on line  3 Giugno 2015 : comunicazione relativa alle date dell’inoltro on line (per Regione)  alla data e ora stabilita: invio della domanda on line ; 10/16 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA procedura valutativa a sportello ex art. 5, co. 3 d.lgs. 123/1998

12 PUBBLICAZIONE DEGLI ELENCHI CRONOLOGICI Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate saranno pubblicati, entro 7 gg. dall’ultimazione della fase di invio, sul sito con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al contributo.www.inail.it ASSISTENZA ALLE IMPRESE Le imprese collocate in posizione utile per il finanziamento negli elenchi cronologici potranno avvalersi dell’assistenza delle Sedi INAIL competenti per territorio a partire dalla fase di invio della documentazione a completamento della domanda, per tutta la durata del procedimento amministrativo.  invio della documentazione a completamento della domanda 11 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA procedura valutativa a sportello ex art. 5, co. 3 d.lgs. 123/1998

13 TEMPI DI ISTRUTTORIA E TERMINI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO VERIFICA  Termine di 30gg (dalla pubblicazione graduatoria) per l’invio della documentazione.  Dopo il 30° giorno decorre il periodo di 120 gg per l’istruttoria della domanda.  La Sede INAIL, in caso di mancanza o non rispondenza dei documenti richiesti, invita l’impresa ad integrare la documentazione e/o a fornire chiarimenti, entro il termine perentorio di 20 giorni.  in caso di provvedimento di non ammissione o parziale ammissione l’impresa ha 10 gg di tempo per presentare le proprie osservazioni.  sono previsti 60gg dal ricevimento delle osservazioni, per il riesame. 12 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

14 TEMPI DI ISTRUTTORIA E TERMINI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO RENDICONTAZIONE  In caso di ammissione al finanziamento, il progetto deve essere realizzato e rendicontato entro 12 mesi decorrenti dalla comunicazione di ammissione.  La verifica della documentazione attestante la realizzazione del progetto sarà completata entro 90 giorni dal ricevimento della stessa.  La Sede INAIL, in caso di mancanza o non rispondenza dei documenti richiesti, invita l’impresa ad integrare la documentazione e/o a fornire chiarimenti, entro il termine perentorio di 20 giorni. 13 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

15 TEMPI DI ISTRUTTORIA E TERMINI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO RENDICONTAZIONE  In caso di provvedimento di non ammissione o parziale ammissione l’impresa ha 10 gg di tempo per presentare le proprie osservazioni.  Sono previsti 60gg dal ricevimento delle osservazioni, per il riesame.  Il termine per la realizzazione e per la rendicontazione è prorogabile su richiesta motivata dell’impresa per un periodo non superiore a sei mesi. 14 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

16 I PARAMETRI CHE DETERMINANO IL PUNTEGGIO Ricordiamo che si devono raggiungere 120 punti Tipologia 1 PARAMETRI per progetti di investimento:  Dimensione aziendale  Rischiosità dell’attività di impresa  Finalità dell’intervento  Efficacia dell’intervento  Bonus per collaborazione con le parti sociali ( EFEI ecc.)  Bonus regionali  Bonus adozione di buone prassi 15/16 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

17 I PARAMETRI CHE DETERMINANO IL PUNTEGGIO Tipologia 2 PARAMETRI per progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale  Dimensione aziendale  Rischiosità dell’attività di impresa  Tipologia del modello  Bonus per collaborazione con le parti sociali  Bonus regionali  Bonus adozione di buone prassi 16/16 FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO 2014

18 Parliamo di altre due AGEVOLAZIONI ragionando intorno a 2 semplici (dico io…) “costrutti” e vediamo subito quali sono…:

19 IL PRIMO: ADESIONE AI FONDI e UTILZZO DELLE RISORSE Ogni associazione di categoria ha il proprio fondo. I fondi sono alimentati finanziariamente da una parte dei contributi previdenziali che le imprese già versano all’INPS, quindi senza ulteriore aggravio Sono una realtà al servizio delle imprese associate, appunto, al sistema di categoria (Confartigianato-Confindustria, ecc) e anche di quelle NON associate che decidono di aderirvi

20 ADERIRE AI FONDI E’ FACILE PERCHÉ Basta compilare il modello UNIEMENS (ex DM 10) indicando: L’espressa volontà di aderire ai Fondi con la frase “Adesione fondo” La scelta del Fondo, con l’iscrizione esatta del codice di 4 lettere corrispondente Il numero dei dipendenti

21

22

23

24 ADERIRE AI FONDI E’ UTILE PERCHÉ’ Con la Tua adesione al Fondo, si acquisisce la possibilità: - di essere inseriti in progetti finanziati - accumulare lo 0,30%, in un “Conto Formazione” a disposizione della Tua azienda, da utilizzare al max ogni 2 anni, attraverso il Piano Formativo concordato con il supporto della Tua associazione

25 FONDARTIGIANATO Fondartigianato è un'associazione riconosciuta costituita da: Confartigianato, CNA, Casartigiani, CLAAI, CGIL, CISL, UIL. ConfartigianatoCNACasartigianiCLAAICGILCISLUIL Il FONDO ARTIGIANATO FORMAZIONE (in breve FONDARTIGIANATO) Si aderisce, come già detto, apponendo nel mod. UNIEMENS la sigla FART

26 FONDIMPRESA è un’associazione costituita da Confindustria - CGIL, CISL, UIL per promuovere la formazione continua dei quadri e degli operai nelle imprese Fondo costituito in attuazione dell’art. 118 della Legge n. 388/2000 (Finanziaria 2001) Si aderisce, apponendo nel mod. UNIEMENS la sigla FIMA

27 Fondimpresa, provvede, con procedure snelle e trasparenti alla selezione, al finanziamento e al monitoraggio dei piani formativi aziendali, settoriali o territoriali presentati dalle stesse aziende, in funzione della tipologia dei fabbisogni formativi.

28 Fondimpresa promuove la formazione continua dei quadri, degli impiegati e degli operai delle imprese che aderiranno Ricordiamo che Il fondo sarà alimentato finanziariamente da una parte dei contributi previdenziali che le imprese già versano all’INPS. L’adesione ai fondi, quindi, sarà gratuita e non comporterà per le imprese interessate alcun aggravio di costi.

29 Tali risorse si cumuleranno, per un massimo di due anni e per ogni azienda, in un apposito “conto formazione “ che potrà essere utilizzarlo dall’azienda stessa per finanziare propri piani formativi aziendali.

30 Parliamo ora del 2° “costrutto” e quindi dell’altra agevolazione: Gli SGRAVI INAIL DM 12/12/2000 (attenzione alla data…!!!!!)

31 tutti sapete che ogni mese tramite il mod. F24 si paga la contribuzione assicurativa e previdenziale dei dipendenti

32 Fin dal 2000 l’INAIL premia con uno “sconto” denominato “oscillazione per prevenzione” per le aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.Lgs. 81/2008).D.Lgs. 81/2008

33 Tale sconto, che si traduce in riduzione in termini di % in meno da pagare sugli importi dovuti, si aggiunge all’oscillazione del tasso per andamento infortunistico (art )

34 La riduzione si applica in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno (autoliquidazione )

35 Fino alla domanda del 2010 (31 Gennaio 2010) la riduzione di tasso era riconosciuta nella misura del: 5% per le aziende di rilevanti dimensioni (numero di lavoratori anno superiore a 500); 10 % per le altre aziende (numero di lavoratori anno inferiore a 500).

36 Dal Gennaio 2011, L’INAIL, con delibera del Presidente – Commissario ha previsto l’incremento delle percentuali di riduzione: - Fino a 10 dipendenti = 30 % - Da 11 a 50 dipendenti = 23 % - Da 51 a 100 dipendenti = 18 % - … ecc

37 UN ESEMPIO PRATICO

38 ESEMPIO DI CALCOLO dello SCONTO (OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE) PER IMPRESA EDILE Importo (medio) ipotetico annuo di retribuzione/dipendente € /00 tasso di premio applicabile 130% oo Per cui: premio da versare € /00 x 130% oo = € sconto ( pari al 30% x anno 2010) (OSCILLAZIONE PER PREVENZIONE) € /dipend. € x 30 % = € /dipend.

39 MA… ATTENZIONE: chi può beneficiarne ??? tutte le Aziende, su domanda, che hanno i seguenti pre-requisiti: - regolarità contributiva ed assicurativa - in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro

40 In aggiunta, è necessario che l’azienda abbia effettuato, nell’anno precedente a quello in cui chiede la riduzione, interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro e, precisamente, interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100. Gli interventi devono essere relativi ad almeno 2 diverse sezioni, ad eccezione di quelli della sezione A dove è sufficiente selezionare un solo intervento.

41 Come ottenere la riduzione L’Azienda deve presentare o spedire all’INAIL, entro il 28 Febbraio dell’anno per il quale la riduzione è richiesta, una domanda su apposito modello predisposto dall’INAIL. Il modello è disponibile on-line, insieme alla relativa Istruzioni per la compilazione.modello La domanda si presenta on-line

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56

57

58

59


Scaricare ppt "CONVEGNO del 21.4.2015 “BANDO INAIL ISI - 2014” “FONDI INTERPROFESSIONALI” “SGRAVI INAIL” D.M. 12.12.2000 RELATORE: arch. Giuseppe FUNARO."

Presentazioni simili


Annunci Google