La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumenti di Self Help per loperatore e il volontario delle cure palliative: per non bruciarsi, accompagnando… Dott.ssa Elisabetta Cofrancesco medico e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumenti di Self Help per loperatore e il volontario delle cure palliative: per non bruciarsi, accompagnando… Dott.ssa Elisabetta Cofrancesco medico e."— Transcript della presentazione:

1 Strumenti di Self Help per loperatore e il volontario delle cure palliative: per non bruciarsi, accompagnando… Dott.ssa Elisabetta Cofrancesco medico e psicoterapeuta Associazione REF (Ricerca, Educazione e Formazione per la qualità della vita dellammalato) Milano

2 Centri partecipanti Associazione REF, Milano dott.ssa Elisabetta Cofrancesco Fondazione VIDAS, Milano dott.ssa Daniela Cattaneo Centro geriatrico Polifunzionale San Pietro, Monza dott. Fabrizio Giunco

3 Obiettivi Questo progetto è volto al mantenimento della salute e alla CURA DI CHI CURA E ACCOMPAGNA … in particolare delloperatore di base e del volontario delle Cure palliative 1.Sviluppare le capacità di osservazione e di ascolto di sé e degli altri, e quindi empatia, responsabilità e fiducia nel cambiamento 2.Sperimentare metodologie semplici e rapide da acquisire, di tipo esperienziale, atte a gestire le situazioni problematiche e a favorire il recupero di energia, e prevenire così le cadute nella motivazione professionale e il burnout, oppure a gestire meglio le situazioni di stress quando il burnout è già manifesto

4 Arruolamento Criteri di inclusione: a) operatori sanitari di base che assistono in Istituto malati affetti da demenza o m. di Alzheimer e b) volontari per lassistenza a domicilio di malati oncologici in fase avanzata o terminale di entrambi i sessi, di età tra 25 e 70 anni, in buone condizioni di salute i volontari devono essere già compiutamente formati Criteri di esclusione: volontari per il trasporto, la prevenzione, la promozione operatori o volontari che abbiano subito un lutto familiare nel corso dell'ultimo anno o che già pratichino una o più tecniche di rilassamento

5 Questionari di valutazione QUALITY OF LIFE – CLINICAL INDEX (QoL-CI) di P. Monformoso: misura lo stress, il senso di benessere, il disagio psicologico vissuto come ansia, e il comportamento di affrontamento della situazione di disagio (coping). ADV-VSA (adattamento dello S.T.A.I. - State and Trait Anxiety Inventory - di Spielberger): misura lansia come caratteristica di personalità (Ansia di Tratto) e lansia presente al momento (Ansia di Stato). S.O.N.G. e il P.I.L. (Seeking of Noetic Goals – Purpose in Life test) di J. Crumbaugh ed E. Lukas: misurano il senso di soddisfazione esistenziale derivanti dalla consapevolezza di stare vivendo, e lavorando, per un progetto esistenziale significativo. Job Burnout Inventory (J.B.I), di Maslach: misura lo stress professionale in relazione a vissuti di 1) eccessive richieste da parte di altri, 2) esaurimento delle risorse emozionali, energetiche e motivazionali.

6 Strumenti di Self Help Training autogeno secondo J. Schultz Psicagogia immaginativa Reiki tocco rilassante Rilassamento con la musica e il respiro Diario della calma …

7 Fasi della ricerca QoL-CI, SONG, PIL, ADV, JBI VSA Diario

8 Fase 1: Arruolamento Sono stati arruolati: a)14 operatori sanitari di base, Residenza San Pietro, così distribuiti: 3 OSS e 1 ASA, nucleo stati vegetativi permanenti; 1 OSS e 1 ASA, nucleo speciale Alzheimer; 1 OSS e 7 ASA, anziani totalmente dipendenti b)4 volontari VIDAS, assistenza domiciliare

9 Fase 2: Formazione Sede degli incontri: Associazione REF (Ricerca, Educazione e Formazione per la qualità della vita dellammalato), via Morimondo 5, Milano Calendario degli incontri: Formazione: 14 e 29 marzo; 4 e 11 aprile; 4, 11 e 26 maggio I livello Reiki: 22, 23 e 24 maggio Supervisioni: 28 giugno; 25 ottobre per un totale di 52 ore in aula

10 Fase 3: Self Help Dal 26 maggio al 25 ottobre (per 5 mesi) i soggetti in studio si sono trattati con costanza variabile da ~ 1 giorno/sett. a ~ 5 giorni/sett. con le seguenti tecniche: Tecniche miste (100%) Respiro consapevole (75%) Training autogeno (67%) Reiki (67%) Musica (58%) Psicagogia immaginativa (10%)

11 Fase 4: valutazione 1 drop out tra gli operatori sanitari di base del Centro geriatrico polifunzionale San Pietro di Monza. 17 soggetti entreranno nella valutazione statistica lanalisi statistica è attualmente in corso

12 grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Strumenti di Self Help per loperatore e il volontario delle cure palliative: per non bruciarsi, accompagnando… Dott.ssa Elisabetta Cofrancesco medico e."

Presentazioni simili


Annunci Google