La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Di Oriana De Roma I Circolo Didattico di Marano di Napoli MANUALE TUTOR PON 2007/2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Di Oriana De Roma I Circolo Didattico di Marano di Napoli MANUALE TUTOR PON 2007/2013."— Transcript della presentazione:

1 di Oriana De Roma I Circolo Didattico di Marano di Napoli MANUALE TUTOR PON 2007/2013

2 COME ACCEDERE AI PON 1° passo Gli operatori possono accedere in due modi 1° modalità di accesso Sito istruzione

3 2° modalità di accesso Sito ex INDIRE Cliccando sul link Pon

4 Si aprirà questa schermata

5 Inserire nome utente Inserire Password

6 Si arriverà …

7 Il Tutor accede alla struttura Seleziona licona corrispondente alla sua azione

8 Il Tutor accede alla struttura Seleziona licona corrispondente al suo progetto per definirne la struttura

9 Da questa schermata si può iniziare a compilare la struttura del Corso Controlla i dati e clicca su salva Seleziona competenze specifiche

10 Il Tutor compila la struttura Inserisci una competenza

11 Il Tutor compila la struttura Inserisci larea cliccando sul menu a tendina Inserisci la competenza specifica Si passa a definire le fasi

12 Il Tutor compila la struttura Clicca su Inserisci attività

13 Definisci la fase dellattività Il Tutor compila la struttura Digita la tipologia dellattività prevista Stabilisci le ore previste metti la spunta per associare le competenze specifiche e salva

14 Il Tutor compila la struttura Definizione competenze Nella tendina Area scegliere la tipologia di competenza tra quelle elencate a destra Quindi scrivere: La competenza specifica e la Descrizione e poi cliccare su salva

15 Il Tutor valida la struttura Fissate le competenze si passa a definire le fasi

16 Il Tutor valida la struttura Definizione fasi Per inserire ciascuna attività si clicca su inserisci attività

17 Il Tutor valida la struttura Definizione fasi Va inserita la tipologia di fase (a scelta cliccando sul menu a tendina tra: accoglienza/analisi delle competenze in ingresso, didattica, verifica); i contenuti e le ore previste. Alla fine cliccare su Salva.

18 Il Tutor valida la struttura Definizione fasi Dopo aver salvato, si apre la seguente schermata, nella quale dobbiamo impostare le metodologie e luoghi che intendiamo utilizzare.

19 Il Tutor valida la struttura Definizione fasi Scelto il luogo / i luoghi della didattica e inserita la motivazione della scelta, si clicca su salva. Si ripete tutta la procedura per ogni attività inserita. Si clicca su Torna alla scheda Attività Per riprendere la procedura di inserimento delle attività. Ricordiamo che ogni struttura deve contenere almeno un test di ingresso, una verifica intermedia, una verifica finale

20 Il Tutor valida la struttura Stampa e validazione della struttura Una volta inserita: 1. la scheda del corso; 2. le competenze specifiche 3. La definizione delle fasi Adesso dobbiamo effettuare 1. Stampa della struttura 2. Validazione della struttura

21 Solo dopo aver validato la struttura, compare un nuovo link: Accedi alla gestione Il tutor ha creato la struttura del corso adesso può gestirlo. Cliccando si apre la seguente pagina Il Tutor valida la struttura

22 Il Tutor gestisce la classe

23 In questa sezione è possibile inserire le anagrafiche dei corsisti distinti, a seconda dellobiettivo-azione, in studenti, adulti o personale della scuola

24 Il Tutor gestisce la classe Questa funzione consente, per i corsisti costretti a lasciare il percorso in itinere, la registrazione della data e del motivo del ritiro. aaaa aaaa Funzione di stampa dei moduli delle presenze dei corsisti e degli operatori. In questa sezione è possibile riportare la votazione ottenuta da ciascun corsista nelle verifiche intermedie e finali

25 IL TUTOR PROGRAMMA LE ATTIVITA Cliccando sul link Gestione e Documentazione si apre la seguente schermata dove è possibile programmare le attività

26 IL TUTOR PROGRAMMA LE ATTIVITA Una volta stabilita la struttura e stabilito il calendario di attività, (e solo dopo averlo fatto) si potrà accedere alle altre funzioni della gestione della classe · rilevare le presenze, · stampare i fogli di presenza, · Inserire i risultati delle verifiche E alle altre funzioni della gestione e documentazione delle attività: · Documentazione attività, in cui lesperto, coadiuvato dal tutor, deve inserire la documentazione del percorso svolto. Se non saranno stati espletati questi due macropassaggi · Definizione del corso (inserimento struttura ed anagrafiche) · Programmazione delle attività (con definizione del calendario ed associazione degli operatori) non sarà possibile rilevare assenze, stampare i moduli delle presenze, documentare le attività volta per volta, inserire gli esiti delle verifiche ecc ecc. Pertanto è di fondamentale importanza espletare le procedure dette, tempestivamente, prima dellinizio dei corsi.

27 IL TUTOR DOCUMENTA LE ATTIVITA

28 INSERENDO LA DOCUMENTAZIONE DEL PERCORSO SI FA IL RESOCONTO SI POSSONO INSERIRE I MATERIALI INSERIRE VERIFICHE STAMPARE LE CERTIFICAZIONI Ricordati sempre si salvare

29 RICORDA: PER QUALSIASI DUBBIO PUOI ANCHE ESAMINARE I TUTORIAL CHE TROVI NELLA PAGINA GESTIONE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA

30 SIAMO TUTTI ALLA NOSTRA PRIMA ESPERIENZA CERCHIAMO DI LAVORARE INSIEME …CERCANDO DI SOSTENERCI PER NON RIDURSI COSI


Scaricare ppt "Di Oriana De Roma I Circolo Didattico di Marano di Napoli MANUALE TUTOR PON 2007/2013."

Presentazioni simili


Annunci Google