La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TRATTAMENTOCHIRURGICO DEL TUMORE DI VANEK G. Antonelli, R. Gianesini, S. Faccin, P. Mainente, S. Ricciardi, E. Mion, L. De Santis Chirurgia Generale Ospedale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TRATTAMENTOCHIRURGICO DEL TUMORE DI VANEK G. Antonelli, R. Gianesini, S. Faccin, P. Mainente, S. Ricciardi, E. Mion, L. De Santis Chirurgia Generale Ospedale."— Transcript della presentazione:

1 TRATTAMENTOCHIRURGICO DEL TUMORE DI VANEK G. Antonelli, R. Gianesini, S. Faccin, P. Mainente, S. Ricciardi, E. Mion, L. De Santis Chirurgia Generale Ospedale San Lorenzo Nuovo Valdagno

2 TUMORE DI VANEK Rara patologia benigna dellantro gastrico Rara patologia benigna dellantro gastrico Sinonimi: Polipo Fibroide Infiammatorio, Granuloma Eosinofilo Sinonimi: Polipo Fibroide Infiammatorio, Granuloma Eosinofilo Eziologia: ignota (Helicobacter Pylori?) Eziologia: ignota (Helicobacter Pylori?) Sintomatologia: Sintomatologia: - simil ulcerosa (dolori addominali, dispepsia, talvolta anemizzazione) - simil ulcerosa (dolori addominali, dispepsia, talvolta anemizzazione) - subocclusione o occlusione - subocclusione o occlusione

3 TUMORE DI VANEK Diagnosi: accidentale (lesione < 1 cm) Diagnosi: accidentale (lesione < 1 cm) - EGDS - Rx tubo digerente con m.d.c. Trattamento: Trattamento: - medico (trattamento eradicante H.P.?) - Chirurgico

4 TUMORE DI VANEK Caso clinico Paziente maschio, 84 anni Paziente maschio, 84 anni Anamnesi patologica remota: Anamnesi patologica remota: ipertensione arteriosa ipertensione arteriosa colelitiasi sintomatica colelitiasi sintomatica Anamnesi patologica prossima: Anamnesi patologica prossima: epigastralgia epigastralgia febbre serotina (max. 38°C.) da circa un mese febbre serotina (max. 38°C.) da circa un mese CEA, CA19.9, AFP: negativi CEA, CA19.9, AFP: negativi

5 TUMORE DI VANEK EGDS: in antro, sul versante della piccola curvatura, presenza di ampia neoformazione polipoide, rivestita da mucosa apparentemente normale, occupante buona parte del lume (biopsie) ESAME ISTOLOGICO: mucosa gastrica di tipo antrale con flogosi cronica, attiva, associata a metaplasia intestinale e a tessuto di granulazione infiammatorio, HP positivo TC TOTAL BODY: lesione vegetante di circa 26mm di diametro che ispessisce la parete della piccola curvatura gastrica, no lesioni secondarie

6 TUMORE DI VANEK DIAGNOSI: GIST? GIST? Leiomioma? Leiomioma? Tumore di Vanek? Tumore di Vanek?TRATTAMENTO: CHIRURGIA LAPAROSCOPICA CHIRURGIA LAPAROSCOPICA

7 TUMORE DI VANEK COLECISTECTOMIA COLECISTECTOMIA CENTRAGGIO DELLA LESIONE CENTRAGGIO DELLA LESIONE CON FIBROGASTROSCOPIO GASTROTOMIA GASTROTOMIA

8 TUMORE DI VANEK SI REPERTA SI REPERTA LA NEOFORMAZIONE LA NEOFORMAZIONE SI SOLLEVA CON PINZA SI SOLLEVA CON PINZAATRAUMATICA

9 TUMORE DI VANEK RESEZIONE ALLA BASE RESEZIONE ALLA BASE DELLA LESIONE CON ENDOGIA ESAME ISTOLOGICO ESTEMPORANEO: ESAME ISTOLOGICO ESTEMPORANEO: assenza di cellule neoplastiche, completa escissione della lesione SUTURA DELLA SUTURA DELLA GASTROTOMIA IN PDS 3/0

10 TUMORE DI VANEK SUTURA DELLA SUTURA DELLA GASTROTOMIA IN PDS 4/0 PROVA IDROPNEUMATICA: PROVA IDROPNEUMATICA: NEGATIVA PER SPANDIMENTI

11 TUMORE DI VANEK RISULTATI: Decorso postoperatorio: Decorso postoperatorio:regolare Alimentazione per os: Alimentazione per os: VII giornata (dopo controllo radiologico con Gastrografin) VII giornata (dopo controllo radiologico con Gastrografin) Dimissione: Dimissione: IX giornata IX giornata

12 TUMORE DI VANEK ESAME ISTOLOGICO DEFINITIVO: lesione di 3,5x2x2 cm di dimensioni, costituita da cellule fusate simil-fibroblastiche frammiste a linfociti, numerosi eosinofili e a minuti vasi, con sviluppo prevalente nel contesto delle tonache sottomucosa e muscolare. TIPIZZAZIONE IMMUNOISTOCHIMICA: CD34: + CD34: + Vimentina: + Vimentina: + CD117: - CD117: - CD 10: - CD 10: - Proteina S100: - Proteina S100: - Astina: - Astina: - TUMORE FIBROIDE INFIAMMATORIO, TIPO VANEK

13 SE IL TUMORE DI VANEK PUO ESSERE TRATTATO CON TERAPIA MEDICA, PERCHE LA CHIRURGIA?

14 TUMORE DI VANEK TRATTAMENTO MEDICO: TRATTAMENTO MEDICO: regressione completa della lesione fino all86,4% dei casi regressione completa della lesione fino all86,4% dei casi MA MA - per lesioni al di sotto del centimetro - per lesioni al di sotto del centimetro - follow up ad 1 anno - follow up ad 1 anno DIMENSIONI DELLA LESIONE: DIMENSIONI DELLA LESIONE: asportazione endoscopica complessa asportazione endoscopica complessa 3,5x2x2 cm 3,5x2x2 cm rari tumori di Vanek> di 1 cm: rari tumori di Vanek> di 1 cm: GIST? leiomioma? GIST? leiomioma? ANAMNESI PATOLOGICA REMOTA: ANAMNESI PATOLOGICA REMOTA: colelitiasi colelitiasi

15 PERCHE LA CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? BREVE TEMPO OPERATORIO ( 115 min. nel nostro caso ) BREVE TEMPO OPERATORIO ( 115 min. nel nostro caso ) RIDOTTO STRESS CHIRURGICO RIDOTTO STRESS CHIRURGICO RIDOTTA IMMUNODEPRESSIONE RIDOTTA IMMUNODEPRESSIONEPOSTOPERATORIA E SE LESAME ESTEMPORANEO FOSSE STATO POSITIVO? CHIRURGIA LAPAROSCOPICA O CONVERSIONE LAPAROTOMICA? CHIRURGIA LAPAROSCOPICA COMEACCESSO


Scaricare ppt "TRATTAMENTOCHIRURGICO DEL TUMORE DI VANEK G. Antonelli, R. Gianesini, S. Faccin, P. Mainente, S. Ricciardi, E. Mion, L. De Santis Chirurgia Generale Ospedale."

Presentazioni simili


Annunci Google