La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Seminario: Tecnologie della conoscenza per il mare Trofeo Accademia Navale - Livorno, 22 Aprile 2013 Maria Giovanna Lotti - Presidente Provincia di Livorno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Seminario: Tecnologie della conoscenza per il mare Trofeo Accademia Navale - Livorno, 22 Aprile 2013 Maria Giovanna Lotti - Presidente Provincia di Livorno."— Transcript della presentazione:

1 1 Seminario: Tecnologie della conoscenza per il mare Trofeo Accademia Navale - Livorno, 22 Aprile 2013 Maria Giovanna Lotti - Presidente Provincia di Livorno Sviluppo

2 2 Il Programma Italia/Francia Marittimo * Il Programma Italia/Francia Marittimo è un programma di cooperazione territoriale che mira a migliorare la cooperazione fra le aree transfrontaliere comprese nello spazio marittimo e costiero dellarco dellalto tirrenico in termini di accessibilità, innovazione, valorizzazione delle risorse naturali e culturali al fine di assicurare la coesione territoriale e favorire nel tempo occupazione e sviluppo sostenibile. * Il Programma Italia/Francia Marittimo viene finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per il periodo di programmazione ed è dotato di un budget di oltre 160 milioni di Euro (di cui 120 milioni di FESR).

3 3 Il Programma Al di là del mare * Le Autorità del P.O. Italia Francia Marittimo hanno lanciato il Programma quadriennale di scambi tra gli studenti, denominato Al di là del mare, per gli anni 2010, 2011, 2012, 2013, mettendo a disposizione 1 milione di Euro per il finanziamento di progetti di mobilità transfrontaliera degli studenti. * Il Programma Al di là del mare finanzia a cadenza semestrale progetti finalizzati alla mobilità transfrontaliera degli studenti con il fine di: * - Creare efficaci partenariati territoriali capaci di integrare al massimo la progettualità delle istituzioni scolastiche, degli enti pubblici territoriali con quella di altri beneficiari compatibili con lintervento, nellottica della creazione di unidentità forte ed omogenea del territorio di cooperazione, * - Accrescere il numero dei soggetti che partecipano a progetti di mobilità e di scambio; * - Favorire lo sviluppo delle competenze linguistiche, le esperienze di lavoro, la diffusione della cultura dellimprenditorialità.

4 4 Scenario e analisi dei problemi con * Nello spazio di cooperazione transfrontaliero un punto di forza delleconomia sono i settori della cantieristica navale e della nautica da diporto, pur con criticità, che rendono necessari nuovi investimenti per la qualificazione e la creazione di capitale umano adeguato allevoluzione continua del sistema * Il sistema dellistruzione (Istituti Nautici): * - deve aumentare la preparazione tecnico-scientifica degli studenti per rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro che fa della professionalità, specializzazione e preparazione il punto principale della selezione della forza lavoro; * - deve contrastare il problema del sempre minor budget a disposizione per acquisire ed innovare il parco di strumentazione tecnica a disposizione dei discenti; * - deve avvicinarsi alla realtà attuale del mondo del lavoro per facilitare linserimento degli studenti in uscita dagli istituti

5 5 IL PROGETTO PER MARE, AZIONI INNOVATIVE PER ORIENTARE AI MESTIERI DEL MARE La Provincia di Livorno, sulla base dei risultati conseguiti con i progetti di studi e ricerche sullo spazio transfrontaliero intende massimizzare le opportunità derivate dallanalisi delle potenzialità dello sviluppo del settore nautico proponendo agli studenti un modello esperienziale per garantire il massimo sviluppo dei mestieri legati alle economie del mare.

6 6 Obiettivo generale del Progetto * Consiste nel migliorare la capacità formativa degli Istituti superiori di secondo grado di indirizzo nautico logistico partner mettendo a sistema le eccellenze e le strutture tecniche disponibili e tracciando un ponte tra il sistema della formazione scolastica e quello del lavoro marittimo. * Liniziativa consentirà la realizzazione di percorsi di formazione integrati bilingue, con lobiettivo di condividere, diffondere e mutuare le professionalità scolastiche degli Istituti nautici, tenuto conto dei punti di forza e di debolezza del settore marittimo (portualità, logistica, nautica e cantieristica navale) nello spazio di cooperazione

7 7 I Partner Capofila Provincia di Livorno, (Italia) GestoreProvincia di Livorno Sviluppo, società in house della Provincia di Livorno (Italia) Partner 2Centro Studi della Camera di Commercio di Livorno (Italia) Partner 3ISIS BUONTALENTI-CAPPELLINI-ORLANDO (Livorno – Toscana - Italia) Partner 4Istituto Tecnico Statale Trasporti e Logistica Buccari (Cagliari – Sardegna – Italia) Partner 5Lycée Maritime et Aquacole « Jacques FIAGGIANELLI » (Bastia – Corsica – Francia)

8 8 I Beneficiari * Beneficiari diretti delliniziativa: * 30 studenti: ogni Istituto (3), con procedure di selezione interne aperte a tutti gli studenti delle classi IV, ha selezionato 10 studenti, per un totale di 30. Gli studenti dovranno avere una conoscenza discreta della lingua dellaltra sponda ed una preparazione tecnica di base nelle materie GMDSS, comando di macchine marine, e logistica; * 9 Professori: ogni Istituto ha selezionato tre professori delle materie della formazione, che seguiranno gli studenti in tutte le fasi del corso e, a fine corso, potranno riproporre simili iniziative contribuendo così alla sostenibilità delliniziativa PER MARE; * Beneficiari indiretti * Durante le attività di progetto saranno comunque coinvolti indirettamente anche circa altri 250 studenti (compagni di classe degli studenti selezionati), 12 imprese e 24 operatori operanti nel settore della navigazione e della logistica e 9 EELL delle zone coinvolte.

9 9 Metodologia / 1 * Per preparare il personale navigante di elevato livello è necessario introdurre elementi pratici che vadano a simulare la realtà che si dovrà affrontare in navigazione: * L'acquisizione di esperienza nei temi della logistica, della gestione della sala macchine di una nave e degli strumenti satellitari di navigazione costituisce una parte fondamentale della formazione del personale navigante * Vista la scarsità finanziaria in dotazione alle scuole, si può ovviare in parte alla mancanza di strumentazione dedicata, condividendo eccellenze formative e apparecchiature tecniche * - GMDSS, "Global Maritime Distress and Safety System" a disposizione dell'Istituto di Bastia; * - le apparecchiature di gestione della sala macchine in dotazione all'Istituto di Livorno; * - la specializzazione in tema di logistica applicata ai temi del mare dell'Istituto partner di Cagliari.

10 10 Metodologia / 2 L'elemento cardine dell'iniziativa è costituito dalla sperimentazione di un corso bilingue, che mette a disposizione dei partecipanti (studenti-professori) i macchinari ed i percorsi formativi di eccellenza di tre importanti istituti: - 9 giornate formative della durata di 5 ore per 3 mattine 1 sessione formativa di 3 giornate in ogni istituto partner: lezioni frontali teorico-pratiche, con la presenza di tutti gli studenti beneficiari (30). - la sessione di Bastia sarà concentrata sul tema del GDMSS, quelle di Livorno sulla gestione della sala macchine, quelle di Cagliari sul tema della logistica. - le lezioni frontali saranno tenute da 3 professori (uno per ogni Istituto) esperti della tematica analizzata aziende saranno visitate nel pomeriggio dagli studenti - rappresentative del contesto economico locale con momenti di scambio di informazione sulle attività lavorative - obiettivo delle visite è quello di offrire ai giovani nuove modalità di apprendimento che integrino la conoscenza scolastica con la realtà attuale del mercato del lavoro marittimo.

11 11 Le attività / 1 * Elaborazione e attuazione di una strategia integrata congiunta di comunicazione e disseminazione; * portale web di progetto; * 3 eventi di informazione sull'iniziativa; * conferenza di apertura * conferenza di chiusura di progetto; * condivisione di buone prassi formative; * percorso di studio integrato bilingue * 6 sessioni di apprendimento a distanza della durata di tre ore l'una; * visite guidate dei 30 studenti beneficiari presso almeno 12 aziende che svolgono attività economiche di interesse per le tre materie centrali del percorso integrato bilingue rappresentative del contesto economico locale; * tre eventi seminariali tematici.

12 12 Le attività / 2 Le attività formative saranno integrate inoltre con esperienze transfrontaliere di alternanza scuola lavoro miranti a facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro degli studenti beneficiari dell'iniziativa. Il Centro Studi, in stretta collaborazione con le Camere di Commercio di Livorno, Cagliari, e Bastia coinvolgerà le imprese più rappresentative e gli operatori del tessuto socioeconomico locale di ogni istituto partner. L'iniziativa infatti, è stata pensata per facilitare il passaggio degli studenti dal mondo della formazione secondaria a quello del lavoro, tramite l'attuazione di esperienze di alternanza.

13 13 I principali risultati attesi: - apertura di nuovi bacini occupazionali ad elevata professionalità per il sistema economico; - accelerazione dei processi di adeguamento delle professionalità esistenti; - riduzione dei costi di inserimento professionale dei nuovi lavoratori; - adeguamento del servizio formativo alle esigenze professionali e socio-economiche del settore marittimo; - sviluppo del capitale umano, in termini di qualità e competitività sugli scenari internazionali; - accelerazione della crescita competitiva dell'economia del mare. - creazione di una rete transfrontaliera tra i soggetti partner per rendere il più possibile allineati, condivisi ed integrati i profili formativi e professionali richiesti dal settore marittimo. La rete garantirà lo sviluppo di partenariati tra il settore dell'istruzione/formazione e il mondo del lavoro, in particolare associando le parti sociali alla pianificazione dell'istruzione e della formazione.

14 14 Prodotti e diffusione Strumenti di diffusione garantiranno un ottimo livello di comunicazione interna, tra i membri del partenariato e tra gli studenti beneficiari delliniziativa, e esterna quali: * sito web bilingue * link ai siti dei partner * CD * report conclusivi * brochure * newsletter * piani di sensibilizzazione congiunti volti ad allargare lattuazione del percorso bilingue integrato sperimentato ad altri istituti nautici logistici dellarea di cooperazione * protocollo dintesa tra gli Istituti partner ed eventuali altri istituti sensibilizzati per listituzione di un percorso formativo transfrontaliero bilingue per dare continuità alliniziativa e al sito web di progetto.

15 15 Attività di comunicazione * Elaborazione ed attuazione di una strategia integrata congiunta di comunicazione come previsto dalle regole del P.O. Marittimo; * Organizzazione di un seminario di presentazione delliniziativa presso la Provincia di Livorno ; * Creazione di un portale web di progetto bilingue ; * Organizzazione di 3 eventi seminariali: - Tecnologie della conoscenza per il mare - Riqualificazione del sistema marittimo commerciale e da diporto dal punto di vista del risparmio energetico e della protezione ambientale, - Strategie e strumenti per la dismissione delle imbarcazioni in vetroresina; * Organizzazione di una conferenza di chiusura di progetto (Riorientare i mestieri del mare alla luce dei nuovi saperi) durante la quale saranno diffusi i risultati di progetto ; * Comunicati stampa accompagneranno il lancio delle iniziative.

16 16 Piano di lavoro * DATA DI AVVIO PROGETTO: 15/11/12 * DURATA: 18 MESI * BUDGET: ,00 Euro * CALENDARIO ATTIVITA * Seminario di lancio del progetto con costituzione CdP: Livorno, * Sessione formativa a Livorno – Meeting tecnico e CdP: Aprile 2013 * Sessione formativa a Bastia Meeting tecnico e CdP: settembre 2013 * Sessione formativa a Cagliari e CdP: novembre * 3 seminari formativi di cui il primo a Livorno in occasione del TAN, Trofeo Accademia Navale, il 22 aprile * Convegno finale, Meeting tecnico e CdP: Livorno fine Aprile 2013

17 17 Sessione formativa a Livorno – CdP: Aprile ,23,24 aprile mattina: formazione in aula presso lIstituto Nautico Cappellini su Tecniche di gestione della sala macchine 22,23,24 aprile pomeriggio: visite a aziende e istituzioni del territorio rappresentative del contesto economico locale: * Accademia Navale, * Autorità portuale di Livorno, * Porto di Livorno, * Interporto, * Stand delle aziende del settore nautico presenti al Trofeo Accademia Navale (TAN) * Goletta Pandora – Associazione Vela tradizionale * Seminario formativo Tecnologie della conoscenza per il mare

18 18 PER MARE, AZIONI INNOVATIVE PER ORIENTARE AI MESTIERI DEL MARE * Grazie per lattenzione * Provincia di Livorno Sviluppo srl Tel +39 (0) /228 Fax +39 (0)


Scaricare ppt "1 Seminario: Tecnologie della conoscenza per il mare Trofeo Accademia Navale - Livorno, 22 Aprile 2013 Maria Giovanna Lotti - Presidente Provincia di Livorno."

Presentazioni simili


Annunci Google