La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonio Loredan European Commission DG Research - Unit T4: SMEs Ricerca per le associazioni di PMI Roma, 29 marzo 2007, Confindustria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonio Loredan European Commission DG Research - Unit T4: SMEs Ricerca per le associazioni di PMI Roma, 29 marzo 2007, Confindustria."— Transcript della presentazione:

1 Antonio Loredan European Commission DG Research - Unit T4: SMEs Ricerca per le associazioni di PMI Roma, 29 marzo 2007, Confindustria

2 L’importanza delle PMI per l’economia europea 23 milioni di PMI rappresentano il 99% delle imprese Europee Le PMI generano 75 milioni di posti di lavoro pari al 67% del PIL europeo Le PMI impiegano il 55% della manodopera non pubblica

3 PMI NELL UNIONE EUROPEA

4 Secondo la definizione della Commissione una PMI:  Esercita un’attività commerciale  Ha meno di 250 dipendenti  Giro d’affari annuale ≤ € 50 Milioni oppure bilancio ≤ € 43 Milioni  Se non autonoma; elementi relativi alle società associate o collegate debbono essere presi in considerazione Definizione di PMI

5 Programma Capacità: azioni specifiche per le PMI O biettivi Rinforzare le attività innovative delle PMI e la loro capacità di trarre beneficio dai risultati della ricerca Migliorare il contributo dato dalle PMI allo sviluppo di nuovi prodotti e mercati basati su nuove tecnologie aiutandoli a: - Affidare a terzi le attività di ricerca - Aumentare il loro sforzo di ricerca - Migliorare l’internazionalizzazione delle imprese - Trarre maggior beneficio dallo sfruttamento commerciale dei risultati - Acquisire il know-how tecnologico

6 Programma Capacità: azioni specifiche per le PMI Target group Ricerca per le associazioni di PMI: Le associazioni di PMI si trovano nella situazione ideale per identificare I problemi tecnologici comuni ai propri membri

7 Sostenere le associazioni di PMI affinché sviluppino soluzioni tecniche a problemi comuni ad un gran numero di PMI in determinati settori industriali o segmenti della catena del valore. Affrontare problemi e sfide comuni, ad esempio ricerca per adeguarsi a normative e standard Europei o per soddisfare regolamentazioni in varie aree (salute, protezione dell’ambiente …) Progetti di durata medio/lunga, coordinati dalle associazioni di PMI Ricerca per le associazioni di PMI

8 Approccio “Bottom-up”. Valutazione dei progetti con un attenzione particolare all’impatto economico previsto per le PMI. Altre imprese e/o utilizzatori finali possono partecipare al progetto se nell’interesse delle associazioni di PMI. Regole speciali per la proprietà e lo sfruttamento dei diritti Tipologie di attività: –Ricerca e Sviluppo Tecnologico –Gestione del Consorzio –Attività volte a promuovere l’effettivo sfruttamento commerciale dei risultati della ricerca Ricerca per le associazioni di PMI

9  Relazione commerciale tra le PMI* e gli “esecutori di RST”.  PMI* investono nel progetto ed esternalizzano parte delle attività di ricerca agli “esecutori di RST”.  Gli esecutori di RST fatturano le loro attività di ricerca alle PMI*.  Il contributo comunitario coprirà solo una parte dei costi totali del progetto.  Le PMI* contribuiranno con risorse proprie alla realizzazione del progetto.  Le PMI* sono il centro focale del progetto. * Incluse le associazioni di PMI Ricerca per le associazioni di PMI

10 Associazioni di PMI Esecutori di RST Investimento in Ricerca Risultati & Proprietà Intelletuale Altre imprese, Utilizzatori finali Ricerca per le associazioni di PMI

11  Aumentata esternalizzazione delle attività di RST Il contributo comunitario non potrà essere superiore al 110% delle spese di ricerca sostenute dagli RTD  Proprietà Intellettuale appartiene al “target group”:  100% di rimborso dei costi di Ricerca  Maggior flessibilità Ricerca per le associazioni di PMI

12 Valutazione dell’impatto economico delle proposte di progetto per le misure specifiche per le PMI  Criteri di valutazione generali  Eccellenza scientifica e/o tecnologica  Impatto potenziale tramite lo sviluppo, la diffusione e l’utilizzazione dei risultati del progetto.  Qualità ed efficienza nella realizzazione e nella gestione del progetto.  Impatto specifico  Attenzione particolare all impatto economico  Capacità di generare e mantenere risultati di carattere scientifico, tecnologico, economico e/o sociale aldilà dei benefici/guadagni diretti per i partecipanti al progetto.

13 Ricerca per le Associazioni di PMI 6PQ7PQ Durata2-3 anni Budget totale2-5 M€ M€ Partecipanti  2 SME -AGs in 2 MS/AC Oppure 1 SME AG europea  2 RTD performer  2 PMI  Partecipanti  3 SME -AGs in 3 MS/AC Oppure 1 SME AG europea  2 RTD performer  Altre imprese o utenti finali  2 -5 PMI Attività Ricerca, Gestione, Training, Dimostrazione, Disseminazione Ricerca, Gestione, Training (<= 10%), Dimostrazione, Disseminazione

14 Altre novità 6 PQ7PQ IPRsolo per associazioni Possibilità per RTD perf di beneficiare IPR Coordinamento Solo associazioni o RTD perf Associazioni, RTD perf, società di Project manag.

15 Schema di finanziamento - principi Il supporto finanziario comunitario in accordo con le regole di partecipazione é limitato ad un importo non superiore al 110% dell importo fatturato dagli RTD providers (stimato) alle PMI o Associazioni di PMI.  Il “Valore” del progetto si basa sulle attivita di ricerca appaltate.  Il finanziamento comunitario non può eccedere il 110% della cifra fatturata dagli RTD providers.  Il supporto finanziario comunitario deve essere in accordo con le regole di partecipazione.

16 Regole di partecipazione  Ricerca e Sviluppo Tecnologico (R&D): non superiore al 50% dei costi totali elegibili Eccezione: PMI, non-profit public bodies, istituti di istruzione secondaria e superiore, centri di ricerca: 75 %  Alcune associazioni di PMI possono essere considerate PMI.  Attività di dimostrazione: 50 %  Attività di gestione: 100 %  Altre attività: 100 % (formazione, coordinazione, netwoprking, disseminazione…)

17 Step 1: Determinazione del budget per le PMI

18 Step 2: Determinazione del budget per gli RTD Performers

19 Step 3: Calcolo del Budget per gli utilizzatori finali e “altri”

20 Step 4: Budget totale

21 Determinazione del contributo comunitario

22 Contributo comunitario Esempi

23 * All SME AG fulfil SME definition ** lowest of the two values for the EC contribution FP6 / FP7 Determinazione del contributo comunitario

24 PMI nel 7PQ – MESSAGGI DA RICORDARE  Le PMI sono una componente fondamentale delle attività di RST  La semplificazione promuoverà la partecipazione delle PMI  L’applicazione di una attenta strategia per le PMI nelle differenti Aree Tematiche fornirà un’ampia gamma di opportunità per le attività di RST per le PMI  Le novità introdotte per le misure specifiche per le PMI amplificheranno l’impatto sulle PMI sia a livello di progetto che di programma.  Significativo aumento del budget dedicato alle PMI

25 Budget per le PMI FP6 e FP7

26 PQ6 Attività di ricerca specifiche per le PMI Proposte presentate e Progetti finanziati Ricerca CooperativaRicerca Collettiva Proposte presentateProgetti finanziatiProposte presentateProgetti finanziati Partecipanti Proposte

27 Ulteriori Informazioni Ricerca a vantaggio delle PMI: sme_en.html CORDIS/SME TechWeb: sme.cordis.lu/research/fp6_support.cfm National Contact Points


Scaricare ppt "Antonio Loredan European Commission DG Research - Unit T4: SMEs Ricerca per le associazioni di PMI Roma, 29 marzo 2007, Confindustria."

Presentazioni simili


Annunci Google