La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COSTANTINO FORMICA Novembre 20091 LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COSTANTINO FORMICA Novembre 20091 LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 COSTANTINO FORMICA Novembre LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE

2 COSTANTINO FORMICA Novembre Il programma Definizioni di base: Scienza, Scoperta, Ricerca, Invenzione, Innovazione, Tecnica, Tecnologia, Innovazione Tecnologica Definizioni di base: Scienza, Scoperta, Ricerca, Invenzione, Innovazione, Tecnica, Tecnologia, Innovazione Tecnologica Innovazione in generale Innovazione in generale Innovazione e competitività Innovazione e competitività Innovazione come trasferimento di tecnologia Innovazione come trasferimento di tecnologia Ciclo di vita della tecnologia Ciclo di vita della tecnologia Innovazione tecnologica Innovazione tecnologica Innovazione tecnologica e cultura imprenditoriale Innovazione tecnologica e cultura imprenditoriale Competenza Competenza Barriere allinnovazione Barriere allinnovazione Innovazione e Organizzazione Innovazione e Organizzazione Innovazione e risorse umane Innovazione e risorse umane Innovazione nelle piccole imprese Innovazione nelle piccole imprese Conoscenza e Innovazione: lUnione Europea Conoscenza e Innovazione: lUnione Europea

3 COSTANTINO FORMICA Novembre Eraclito NULLA E PERMANENTE TRANNE IL CAMBIAMENTO

4 COSTANTINO FORMICA Novembre 20094

5 COSTANTINO FORMICA Novembre Definizioni di base Scienza Scienza Scoperta Scoperta Ricerca Ricerca Invenzione Invenzione Innovazione Innovazione Tecnica Tecnica Tecnologia Tecnologia Innovazione Tecnologica Innovazione Tecnologica

6 COSTANTINO FORMICA Novembre SCIENZA Complesso organico di conoscenze ottenuto con un processo sistematico di acquisizione delle stesse allo scopo di giungere ad una descrizione precisa della realtà delle leggi in base alle quali avvengono i fenomeni Complesso organico di conoscenze ottenuto con un processo sistematico di acquisizione delle stesse allo scopo di giungere ad una descrizione precisa della realtà delle leggi in base alle quali avvengono i fenomeni Metodo scientifico: le regole che governano il processo di acquisizione di conoscenze Metodo scientifico: le regole che governano il processo di acquisizione di conoscenze Metodo scientifico : osservazione sperimentale di un evento (naturale o sociale), formulazione di un'ipotesi generale sotto cui questo evento si verifica, possibilità di controllo dell'ipotesi mediante osservazioni successive Metodo scientifico (elementi chiave): osservazione sperimentale di un evento (naturale o sociale), formulazione di un'ipotesi generale sotto cui questo evento si verifica, possibilità di controllo dell'ipotesi mediante osservazioni successive

7 COSTANTINO FORMICA Novembre SCIENZA (curiosità) Alcuni distinguono le "scienze pesanti" dalle "scienze leggere" e questi termini sono spesso sinonimi, rispettivamente, di scienze naturali e scienze sociali. Fisica, Chimica, Biologia, Geologia, Matematica, Informatica sono "scienze pesanti". Antropologia, Storia, Psicologia e Sociologia talora sono considerate "scienze leggere" Alcuni distinguono le "scienze pesanti" dalle "scienze leggere" e questi termini sono spesso sinonimi, rispettivamente, di scienze naturali e scienze sociali. Fisica, Chimica, Biologia, Geologia, Matematica, Informatica sono "scienze pesanti". Antropologia, Storia, Psicologia e Sociologia talora sono considerate "scienze leggere" I sostenitori di questa suddivisione affermano che la cosiddetta "scienza leggera" non usa il metodo scientifico, ma ammette anche evidenze aneddotiche - o non matematiche - ed utilizza un diverso criterio di rigore rispetto ai canoni del metodo scientifico I sostenitori di questa suddivisione affermano che la cosiddetta "scienza leggera" non usa il metodo scientifico strictu sensu, ma ammette anche evidenze aneddotiche - o non matematiche - ed utilizza un diverso criterio di rigore rispetto ai canoni del metodo scientifico Altri, invece, notano che le "scienze sociali" fanno spesso uso di studi statistici ambientali sistematici e rigorosamente controllati. Fanno anche notare che nelle scienze naturali, per esempio nel campo della biologia comportamentale o nell'Astronomia, l'ambiente è totalmente incontrollabile e ci si deve limitare alla mera osservazione Altri, invece, notano che le "scienze sociali" fanno spesso uso di studi statistici ambientali sistematici e rigorosamente controllati. Fanno anche notare che nelle scienze naturali, per esempio nel campo della biologia comportamentale o nell'Astronomia, l'ambiente è totalmente incontrollabile e ci si deve limitare alla mera osservazione Affermano inoltre che anche la "scienza pesante" soffre, talora, di carenze di rigore nel metodo e nella precisione delle osservazioni Affermano inoltre che anche la "scienza pesante" soffre, talora, di carenze di rigore nel metodo e nella precisione delle osservazioni

8 COSTANTINO FORMICA Novembre SCOPERTA Rendere noto qualcosa che prima era ignoto Rendere noto qualcosa che prima era ignoto E un atto di conoscenza diretto: si scopre con lesperienza prima che con lintelligenza. La scoperta segue da vicino lesplorazione: E un atto di conoscenza diretto: si scopre con lesperienza prima che con lintelligenza. La scoperta segue da vicino lesplorazione: le scoperte geografiche Scoperte anche in campo puramente teorico, (es: in fisica o in matematica). In questi casi il confine è flebile tra scoperta di ciò che esiste ma è ignoto e invenzione di ciò che non esiste ancora. La legge di gravità è un concetto astratto, che nessuno può vedere, eppure si dice che Newton ha scoperto la legge di gravità Scoperte anche in campo puramente teorico, (es: in fisica o in matematica). In questi casi il confine è flebile tra scoperta di ciò che esiste ma è ignoto e invenzione di ciò che non esiste ancora. La legge di gravità è un concetto astratto, che nessuno può vedere, eppure si dice che Newton ha scoperto la legge di gravità Scoperta equivale a invenzione anche in casi più concreti, come in medicina o in farmacologia: si parla infatti di scoperta di un nuovo farmaco, o di un nuovo vaccino, anche se quel farmaco e quel vaccino sono prodotti sintetici e non esistono in natura Scoperta equivale a invenzione anche in casi più concreti, come in medicina o in farmacologia: si parla infatti di scoperta di un nuovo farmaco, o di un nuovo vaccino, anche se quel farmaco e quel vaccino sono prodotti sintetici e non esistono in natura

9 COSTANTINO FORMICA Novembre SCOPERTA (? challenge) Le piu' grandi scoperte scientifiche del '900 Le piu' grandi scoperte scientifiche del '900 (30 gennaio 2000) Una giuria di dieci personalità della medicina italiana, ha stilato la classifica delle scoperte più importanti del novecento Una giuria di dieci personalità della medicina italiana, ha stilato la classifica delle scoperte più importanti del novecento Umberto Veronesi, oncologo Umberto Veronesi, oncologo Franco Mandelli, ematologo Franco Mandelli, ematologo Attilio Maseri, cardiologo Attilio Maseri, cardiologo Giuseppe Remuzzi, immunologo Giuseppe Remuzzi, immunologo Lorenzo Moretta, patologo Lorenzo Moretta, patologo Edoardo Boncinelli, biologo Edoardo Boncinelli, biologo Gerolamo Sirchia, immunologo Gerolamo Sirchia, immunologo Paolo Durand, genetista Paolo Durand, genetista Carlo Caruso, chirurgo Carlo Caruso, chirurgo Alberto Oliverio, psichiatra Alberto Oliverio, psichiatra

10 COSTANTINO FORMICA Novembre SCOPERTA 1. Penicillina, 1929, Alexander Fleming 2. Codice della vita DNA, 1953, Crick, Watson e Wilkins 3. Vaccino antipolio, Salk e Sabin 4. Diagnostica per immagini (svariati autori) 5. Gruppi sanguigni, inizio 900, Karl Landsteiner

11 COSTANTINO FORMICA Novembre RICERCA Ricerca di base Ricerca di base Lavoro sperimentale o teorico intrapreso principalmente per acquisire nuove conoscenze sui fondamenti dei fenomeni e dei fatti osservabili, non finalizzato ad una specifica applicazione o utilizzazione Lavoro sperimentale o teorico intrapreso principalmente per acquisire nuove conoscenze sui fondamenti dei fenomeni e dei fatti osservabili, non finalizzato ad una specifica applicazione o utilizzazione Ricerca applicata Ricerca applicata Lavoro originale intrapreso al fine di acquisire nuove conoscenze e finalizzato anche e principalmente ad una pratica e specifica applicazione Lavoro originale intrapreso al fine di acquisire nuove conoscenze e finalizzato anche e principalmente ad una pratica e specifica applicazione Attività di ricerca e sviluppo (R&S) Attività di ricerca e sviluppo (R&S) Complesso di lavori creativi intrapresi in modo sistematico sia per accrescere l'insieme delle conoscenze (compresa la conoscenza dell'uomo, della cultura e della società), sia per utilizzare dette conoscenze per nuove applicazioni Complesso di lavori creativi intrapresi in modo sistematico sia per accrescere l'insieme delle conoscenze (compresa la conoscenza dell'uomo, della cultura e della società), sia per utilizzare dette conoscenze per nuove applicazioni Ricercatori Ricercatori Scienziati, ingegneri e specialisti delle varie discipline scientifiche impegnati nell'ideazione e nella creazione di nuove conoscenze, prodotti e processi, metodi e sistemi Scienziati, ingegneri e specialisti delle varie discipline scientifiche impegnati nell'ideazione e nella creazione di nuove conoscenze, prodotti e processi, metodi e sistemi

12 COSTANTINO FORMICA Novembre RICERCA Le politiche di ricerca Il Programma Nazionale della Ricerca, affida al sistema scientifico italiano le seguenti missioni: svolgere attività di ricerca fondamentale svolgere attività di alta formazione, finalizzata all'incremento qualitativo e quantitativo del capitale umano contribuire attraverso l'assimilazione della nuova conoscenza prodotta a livello mondiale al suo trasferimento al sistema produttivo del paese contribuire con lo svolgimento di queste funzioni alla competitività del paese, in collaborazione con il sistema produttivo, per lo sviluppo di nuove tecnologie, di nuovi prodotti, processi e servizi, competitivi sul mercato globale

13 COSTANTINO FORMICA Novembre RICERCA Il Programma Nazionale della Ricerca identifica i seguenti obiettivi strategici: rafforzare la base scientifica del paese attraverso il sostegno alla ricerca di base e alla ricerca fondamentale "mission oriented", favorendo le confluenze multidisciplinari sviluppare il capitale umano per la scienza, particolarmente all'interno di progetti di ricerca di eccellenza incrementare il livello tecnologico del sistema produttivo anche promuovendo "spin off" e "start up"di nuove imprese ad alta tecnologia. Parole chiave: crescita e valorizzazione del capitale umano eccellenza e meritocrazia nella ricerca concentrazione su punti di forza e su settori strategici multidisciplinarietà internazionalizzazione collaborazione pubblico-privato utilizzo di una pluralità di fondi e di meccanismi di finanziamento valutazione

14 COSTANTINO FORMICA Novembre INVENZIONE Una soluzione nuova ed originale di un problema tecnico. Può riguardare un prodotto o un processo, un metodo o procedimento Una soluzione nuova ed originale di un problema tecnico. Può riguardare un prodotto o un processo, un metodo o procedimento Riguarda la concezione e la dimostrazione di una nuova tecnologia o di un miglioramento tecnologico Riguarda la concezione e la dimostrazione di una nuova tecnologia o di un miglioramento tecnologico Si distingue dallinnovazione tecnologica in quanto al termine non è associata la condizione di attuazione produttiva e commerciale Si distingue dallinnovazione tecnologica in quanto al termine non è associata la condizione di attuazione produttiva e commerciale Può essere protetta con un brevetto Può essere protetta con un brevetto

15 COSTANTINO FORMICA Novembre INVENZIONE

16 COSTANTINO FORMICA Novembre INVENZIONE

17 COSTANTINO FORMICA Novembre INVENZIONE

18 COSTANTINO FORMICA Novembre INVENZIONE ALAN TURING Pensatore inglese, matematico, sregolato e rivoluzionario, geniale, in grado di violare durante la Seconda guerra mondiale il famigerato codice Enigma, utilizzato dalla Germania nazista; soprattutto profeta dell'intelligenza artificiale, da lui teorizzata già negli anni Trenta, quando non era stato ancora creato il primo computer Ma anche uomo insicuro, solitario e tormentato, etichettato come soggetto pericoloso per la sicurezza dello Stato proprio a causa del suo contributo durante la guerra, poi arrestato e processato con l'accusa di aver commesso atti osceni con un altro uomo. Fino al tragico epilogo del suicidio, per alcuni avvenuto in circostanze misteriose e poco chiare, a soli 41 anni

19 COSTANTINO FORMICA Novembre Scuse tardive Dopo tanti anni dal suicidio di Turing, ampiamente spiegabile con il trattamento persecutorio a lui riservato, solamente il 10 settembre 2009 vi è stata una dichiarazione di scuse ufficiali da parte del governo britannico, formulata dal primo ministro Gordon Brown, e solo dopo una petizione ed una campagna Internet. Brown ha riconosciuto che Alan Turing fu oggetto di un "terrificante" trattamento omofobico

20 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (in generale) Unattività di pensiero che, elevando il livello di conoscenza attuale, perfeziona un processo migliorando quindi il tenore di vita delluomo Unattività di pensiero che, elevando il livello di conoscenza attuale, perfeziona un processo migliorando quindi il tenore di vita delluomo Cambiamento che genera progresso umano; porta con sé valori e risultati positivi, mai negativi Cambiamento che genera progresso umano; porta con sé valori e risultati positivi, mai negativi Non comporta necessariamente una novità assoluta ma un uso innovativo di oggetti, tecnologie, strutture in maniera tale da ottenere qualcosa di nuovo a cui nessuno aveva pensato in precedenza Non comporta necessariamente una novità assoluta ma un uso innovativo di oggetti, tecnologie, strutture in maniera tale da ottenere qualcosa di nuovo a cui nessuno aveva pensato in precedenza

21 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (in generale) E un processo culturale prima che tecnologico e, quindi, prima di innovare occorre individuare, tracciare e delineare le linee e le politiche dellinnovazione E un processo culturale prima che tecnologico e, quindi, prima di innovare occorre individuare, tracciare e delineare le linee e le politiche dellinnovazione Si innova ovunque, tutti dichiarano di innovare Si innova ovunque, tutti dichiarano di innovare Lo stato innova, con il Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l'innovazione tecnologica: struttura di cui si avvale il Ministro per l'attuazione delle politiche di promozione della società dell'informazione, nonché delle innovazioni per le amministrazioni pubbliche, i cittadini e le imprese

22 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (in generale) Non è limitata allambito tecnico: linnovazione esiste in ogni settore, ma viene spesso legata alla tecnologia che, a sua volta, è il mezzo più importante per migliorare le condizioni di vita della persona Non è limitata allambito tecnico: linnovazione esiste in ogni settore, ma viene spesso legata alla tecnologia che, a sua volta, è il mezzo più importante per migliorare le condizioni di vita della persona Il perfezionamento può riguardare un processo di produzione un servizio la creazione di un oggetto artistico una tecnica medica una melodia, un nuovo tipo di cibo una logica filosofica o spirituale Il perfezionamento può riguardare un processo di produzione (prodotto con migliori caratteristiche, che richiede meno componenti, meno inquinante), un servizio (rendendolo più efficiente e utile), la creazione di un oggetto artistico (statua, disegno, quadro, fotografia che ispira un sentimento più piacevole, …), una tecnica medica (cura che porta migliore salute), una melodia, un nuovo tipo di cibo (più gustoso e invitante), una logica filosofica o spirituale (nuovo modo di vedere il mondo e gli avvenimenti che aiuta luomo)

23 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE

24 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE

25 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE

26 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (in generale) Linnovazione libera luomo dai vincoli che ne condizionano il livello culturale e spirituale. Linnovazione libera luomo dai vincoli che ne condizionano il livello culturale e spirituale. La storia dellevoluzione umana dimostra che una delle forme più importanti di innovazione è quella che diminuisce i tempi di lavoro migliorando comunque la qualità e la quantità dei prodotti e della vita Per certi versi, il motore dellinnovazione è lEtica, cioè il desiderio sincero e forte di servire luomo Per certi versi, il motore dellinnovazione è lEtica, cioè il desiderio sincero e forte di servire luomo

27 COSTANTINO FORMICA Novembre

28 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (e competitività) Una azienda è competitiva se è stata capace, nel passato, di rendere sempre più appetibile i suoi prodotti/servizi attraverso continue iniziative per linnovazione e se è capace di conservare, nel tempo, tale vantaggio competitivo

29 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (e competitività) Lanalisi delle innovazioni dimostra che i miglioramenti sono piccoli nel tempo, ma sono anche continui: un breve passo alla volta che porta lontano Lanalisi delle innovazioni dimostra che i miglioramenti sono piccoli nel tempo, ma sono anche continui: un breve passo alla volta che porta lontano Linnovazione ha un riferimento stretto con il mercato, cioè con i fruitori del prodotto innovato: se questi non sono sufficientemente evoluti, non sono in grado di comprenderla e di apprezzarla Linnovazione ha un riferimento stretto con il mercato, cioè con i fruitori del prodotto innovato: se questi non sono sufficientemente evoluti, non sono in grado di comprenderla e di apprezzarla Linnovazione, rendendo il processo migliore, genera maggiore competitività: è il sogno di qualcosa di migliore che si traduce in benessere generale. Sensibilità e attenzione allinnovazione sono la chiave della competitività Linnovazione, rendendo il processo migliore, genera maggiore competitività: è il sogno di qualcosa di migliore che si traduce in benessere generale. Sensibilità e attenzione allinnovazione sono la chiave della competitività

30 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE (e competitività) La reazione di qualsiasi organizzazione ai mutamenti dellambiente esterno, per creare o mantenere un vantaggio competitivo La reazione di qualsiasi organizzazione ai mutamenti dellambiente esterno, per creare o mantenere un vantaggio competitivo Riguarda qualsiasi attività funzionale e processo organizzativo dellazienda ovvero di qualsiasi organizzazione Riguarda qualsiasi attività funzionale e processo organizzativo dellazienda ovvero di qualsiasi organizzazione Comprende tutte le fasi di natura scientifica, tecnica, commerciale e finanziaria necessarie per: Comprende tutte le fasi di natura scientifica, tecnica, commerciale e finanziaria necessarie per: lo sviluppo e lintroduzione con successo sul mercato di nuovi e migliorati prodotti lo sviluppo e lintroduzione con successo sul mercato di nuovi e migliorati prodotti lintroduzione di nuovi approcci nei servizi lintroduzione di nuovi approcci nei servizi la modifica delle caratteristiche e funzioni aziendali la modifica delle caratteristiche e funzioni aziendali la modifica delle caratteristiche di prestazione di un prodotto la modifica delle caratteristiche di prestazione di un prodotto la modifica delle caratteristiche di efficienza di un processo la modifica delle caratteristiche di efficienza di un processo

31 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE NON E UN BENE DA ACQUISTARE E TRASFERIRE, COME PUO AVVENIRE PER LE TECNOLOGIE NON E UN BENE DA ACQUISTARE E TRASFERIRE, COME PUO AVVENIRE PER LE TECNOLOGIE E FRUTTO DI UN OPPORTUNO PROCESSO DI APPRENDIMENTO CHE ESIGE TEMPO E LAVORO E CHE MIGLIORA IL COMPORTAMENTO INDIVIDUALE ED ORGANIZZATIVO E FRUTTO DI UN OPPORTUNO PROCESSO DI APPRENDIMENTO CHE ESIGE TEMPO E LAVORO E CHE MIGLIORA IL COMPORTAMENTO INDIVIDUALE ED ORGANIZZATIVO

32 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE E un insieme di attività, svolte da addetti dellimpresa, con eventuali collaborazioni esterne, i quali utilizzano opportune risorse per realizzare obiettivi desiderati che una volta raggiunti rendono più competitiva limpresa

33 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE CON TRASFERIMENTO DI TECNOLOGIA Il trasferimento della tecnologia riguarda la sua migrazione dal punto di generazione ad un altro, ove viene applicata Dal punto di vista giuridico il termine riguarda strettamente il trasferimento dei diritti di utilizzazione della tecnologia Il trasferimento della tecnologia riguarda la sua migrazione dal punto di generazione ad un altro, ove viene applicata (dal laboratorio alla fabbrica, dallazienda innovatrice allazienda licenziataria, dal produttore allutente…). Dal punto di vista giuridico il termine riguarda strettamente il trasferimento dei diritti di utilizzazione della tecnologia Agli effetti del trasferimento, la tecnologia può essere classificata rispetto a due parametri: lincorporazione e la proprietà. Agli effetti del trasferimento, la tecnologia può essere classificata rispetto a due parametri: lincorporazione e la proprietà. Secondo il primo parametro la tecnologia può essere: Secondo il primo parametro la tecnologia può essere: incorporata in un oggetto fisico incorporata in un oggetto fisico associata alla conoscenza di una persona associata alla conoscenza di una persona non incorporata, ovvero trasferibile per via scritta o orale non incorporata, ovvero trasferibile per via scritta o orale Relativamente al secondo parametro, può essere: Relativamente al secondo parametro, può essere: non proprietaria non proprietaria proprietaria, quando è controllata da un ente o una persona proprietaria, quando è controllata da un ente o una persona

34 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE Se ne distinguono più tipologie: Se ne distinguono più tipologie: introduzione di un nuovo prodotto introduzione di un nuovo prodotto introduzione di un nuovo metodo di produzione introduzione di un nuovo metodo di produzione apertura di un nuovo mercato apertura di un nuovo mercato conquista di una nuova fonte di approvvigionamento di materie prime o beni intermedi conquista di una nuova fonte di approvvigionamento di materie prime o beni intermedi riorganizzazione di un ente riorganizzazione di un ente (economico o non)

35 COSTANTINO FORMICA Novembre Ricerca, innovazione, sviluppo ricerca innovazione sviluppo Senza ricerca non ci può essere innovazione, senza innovazione non ci può essere sviluppo (Carlo Rubbia)

36 COSTANTINO FORMICA Novembre TECNICA Un insieme di azioni e regole procedurali per ottenere un risultato

37 COSTANTINO FORMICA Novembre TECNOLOGIA Un insieme strutturato di conoscenze e tecniche utilizzabili a un fine pratico, come la produzione o lutilizzazione di un bene o servizio; è costituita da un insieme di azioni e regole che portano a un risultato prevedibile in determinate circostanze Un insieme strutturato di conoscenze e tecniche utilizzabili a un fine pratico, come la produzione o lutilizzazione di un bene o servizio; è costituita da un insieme di azioni e regole che portano a un risultato prevedibile in determinate circostanze Per estensione, tecnologia è anche loggetto fisico in cui sono incorporate tali conoscenze Per estensione, tecnologia è anche loggetto fisico in cui sono incorporate tali conoscenze Ad esempio, la funzione di illuminazione può essere realizzata con diverse tecnologie: la candela, la lampada a gas, le lampade a incandescenza o a fluorescenza ecc. Ad esempio, la funzione di illuminazione può essere realizzata con diverse tecnologie: la candela, la lampada a gas, le lampade a incandescenza o a fluorescenza ecc.

38 COSTANTINO FORMICA Novembre TECNOLOGIA E RICERCA Tecnologia ricerca scientifica Tecnologia ricerca scientifica Con la ricerca si opera nella scienza e sviluppo sperimentale; si utilizzano le conoscenze per realizzare una tecnologia Con la ricerca si opera nella scienza e sviluppo sperimentale; si utilizzano le conoscenze per realizzare una tecnologia La conoscenza tecnica ha natura operativa e pratica, mentre quella scientifica ha natura speculativa La conoscenza tecnica ha natura operativa e pratica, mentre quella scientifica ha natura speculativa Le conoscenze che compongono una tecnologia possono avere o base empirica, cioè derivare dallesperienza quotidiana o dalla tradizione orale o base scientifica, cioè derivare dalla conoscenza strutturata e sistematica delle leggi di natura Le conoscenze che compongono una tecnologia possono avere o base empirica, cioè derivare dallesperienza quotidiana o dalla tradizione orale o base scientifica, cioè derivare dalla conoscenza strutturata e sistematica delle leggi di natura

39 COSTANTINO FORMICA Novembre TECNOLOGIA Può essere semplice o complessa cioè composta da più sottoinsiemi, ognuno di esso con varie tecnologie Può essere semplice o complessa cioè composta da più sottoinsiemi, ognuno di esso con varie tecnologie Es. un sistema complesso costituito da più sottosistemi, a loro volta costituiti da più componenti, realizzati con più materiali, che quindi coinvolgono più tecnologie Es. locomotore, costituito da più apparati (carrello, cassa, convertitori, alimentazione, motore, controlli ecc.), ognuno dei quali è ottenuto da più componenti, realizzati con diversi materiali. Una tecnologia di sistema finalizzata ad una determinata funzione duso, comprende le conoscenze necessarie per configurare gli opportuni collegamenti tra i diversi apparati di sottosistemi; per definire i requisiti degli apparati stessi; per il processo di fabbricazione

40 COSTANTINO FORMICA Novembre TECNOLOGIA Analoghe considerazioni valgono per i materiali nei riguardi dei componenti e per le materie prime nei riguardi dei materiali Analoghe considerazioni valgono per i materiali nei riguardi dei componenti e per le materie prime nei riguardi dei materiali Le soluzioni tecnologiche adottate per soddisfare i bisogni umani evolvono continuamente nel tempo con lintroduzione da parte degli operatori di innovazioni tecnologiche Le soluzioni tecnologiche adottate per soddisfare i bisogni umani evolvono continuamente nel tempo con lintroduzione da parte degli operatori di innovazioni tecnologiche

41 COSTANTINO FORMICA Novembre

42 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA Può essere considerata come la trasformazione di unidea in un nuovo/migliorato prodotto o processo o servizio attraverso la tecnologia Può essere considerata come la trasformazione di unidea in un nuovo/migliorato prodotto o processo o servizio attraverso la tecnologia Essa perciò riguarda sia nuovi prodotti e processi sia rilevanti cambiamenti nella natura tecnica di prodotti e processi Essa perciò riguarda sia nuovi prodotti e processi sia rilevanti cambiamenti nella natura tecnica di prodotti e processi Uninnovazione è realizzata se è stata introdotta sul mercato (innovazione di prodotto) o impiegata in un processo produttivo (innovazione di processo) Uninnovazione è realizzata se è stata introdotta sul mercato (innovazione di prodotto) o impiegata in un processo produttivo (innovazione di processo)

43 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA La distinzione tra innovazione di prodotto e innovazione di processo è relativa al soggetto cui ci si riferisce La distinzione tra innovazione di prodotto e innovazione di processo è relativa al soggetto cui ci si riferisce Ad esempio, un nuovo tipo di trattore agricolo è uninnovazione di prodotto per lindustria meccanica che lo ha sviluppato, mentre è uninnovazione di processo per lagricoltore che lo impiega Ad esempio, un nuovo tipo di trattore agricolo è uninnovazione di prodotto per lindustria meccanica che lo ha sviluppato, mentre è uninnovazione di processo per lagricoltore che lo impiega Innovazioni radicali e incrementali Innovazioni radicali e incrementali Linnovazione radicale di prodotto è data da un prodotto di cui luso, le prestazioni, le caratteristiche, gli attributi, luso di materiali e componenti differiscono significativamente rispetto a quelli precedenti Linnovazione radicale di prodotto è data da un prodotto di cui luso, le prestazioni, le caratteristiche, gli attributi, luso di materiali e componenti differiscono significativamente rispetto a quelli precedenti

44 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA Queste innovazioni possono coinvolgere tecnologie radicalmente nuove o essere basate sulla combinazione di tecnologie preesistenti per nuove applicazioni Queste innovazioni possono coinvolgere tecnologie radicalmente nuove o essere basate sulla combinazione di tecnologie preesistenti per nuove applicazioni Esempi di innovazioni radicali basate su tecnologie nuove sono il primo microprocessore o il registratore di videocassette. In entrambi i casi il prodotto non esisteva prima Esempi di innovazioni radicali basate su tecnologie nuove sono il primo microprocessore o il registratore di videocassette. In entrambi i casi il prodotto non esisteva prima

45 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA Linnovazione incrementale di un prodotto si ha quando le prestazioni sono sensibilmente migliorate. Essa può assumere due forme: un prodotto semplice può essere migliorato in termini di prestazioni superiori o costo inferiore; un prodotto complesso consistente in un insieme integrato di sottosistemi può essere migliorato tramite modifiche parziali di uno di questi Linnovazione incrementale di un prodotto si ha quando le prestazioni sono sensibilmente migliorate. Essa può assumere due forme: un prodotto semplice può essere migliorato in termini di prestazioni superiori o costo inferiore; un prodotto complesso consistente in un insieme integrato di sottosistemi può essere migliorato tramite modifiche parziali di uno di questi Un esempio del primo tipo è dato dallo sviluppo, per motivazioni ambientali, di pile a secco (zinco-carbone e alcaline) senza mercurio; uno del secondo tipo è lintroduzione della marmitta catalitica negli autoveicoli Un esempio del primo tipo è dato dallo sviluppo, per motivazioni ambientali, di pile a secco (zinco-carbone e alcaline) senza mercurio; uno del secondo tipo è lintroduzione della marmitta catalitica negli autoveicoli

46 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA Linnovazione di processo può, a sua volta, essere radicale o incrementale, a seconda che coinvolga metodi di produzione sostanzialmente nuovi oppure migliorati. Tali metodi possono coinvolgere modifiche nelle attrezzature e/o nellorganizzazione della produzione. Essi mirano o a produrre prodotti nuovi o migliorati, che non potrebbero essere ottenuti con processi convenzionali, o a produrre beni esistenti con minor costo o minore impatto ambientale Linnovazione di processo può, a sua volta, essere radicale o incrementale, a seconda che coinvolga metodi di produzione sostanzialmente nuovi oppure migliorati. Tali metodi possono coinvolgere modifiche nelle attrezzature e/o nellorganizzazione della produzione. Essi mirano o a produrre prodotti nuovi o migliorati, che non potrebbero essere ottenuti con processi convenzionali, o a produrre beni esistenti con minor costo o minore impatto ambientale Il processo a membrana per la produzione soda-cloro, che ha sostituito il processo al mercurio, è un esempio di innovazione radicale di processo. Nuovi modelli di frigoriferi a ridotto consumo energetico sono esempi di innovazioni incrementali del processo di conservazione degli alimenti, ottenuti con modifiche non sostanziali di materiali (es. isolanti) e componenti (motori)

47 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURA IMPRENDITORIALE Affinché si realizzino efficaci processi di innovazione tecnologica e anzitutto necessario che nellimpresa si sviluppi e si consolidi una cultura capace di creare le condizioni necessarie per convivere con il rischio del cambiamento attraverso una opportuna gestione di tutte le risorse a disposizione per lo sviluppo aziendale

48 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E CULTURA IMPRENDITORIALE Questa cultura aziendale deve essere orientata a sviluppare e potenziare la capacità del gruppo dirigente di: Migliorare gli scambi di informazioni Migliorare gli scambi di informazioni Accrescere il coinvolgimento e la partecipazione Accrescere il coinvolgimento e la partecipazione Stimolare processi di cambiamento possibili Stimolare processi di cambiamento possibili Premiare le iniziative di innovazione Premiare le iniziative di innovazione Valorizzare gli stimoli di clienti e fornitori Valorizzare gli stimoli di clienti e fornitori

49 COSTANTINO FORMICA Novembre COMPETENZA Per essere innovativa lazienda (lorganizzazione) deve non solo possedere un certo numero di tecnologie, ma anche la capacità di fronteggiare le varie situazioni, usando le risorse in suo possesso Per essere innovativa lazienda (lorganizzazione) deve non solo possedere un certo numero di tecnologie, ma anche la capacità di fronteggiare le varie situazioni, usando le risorse in suo possesso Deve cioè possedere competenza Deve cioè possedere competenza Unimpresa ha competenza, se sa usare bene le conoscenze che possiede Unimpresa ha competenza, se sa usare bene le conoscenze che possiede Competenza tecnica e competenza manageriale Competenza tecnica e competenza manageriale

50 COSTANTINO FORMICA Novembre BARRIERE ALLINNOVAZIONE

51 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE La gestione dellinnovazione tecnologica è, in azienda, un processo politico, cioè dipende da chi ha autorità, potere decisionale, controllo delle risorse La gestione dellinnovazione tecnologica è, in azienda, un processo politico, cioè dipende da chi ha autorità, potere decisionale, controllo delle risorse Le idee innovative sono spesso sconvolgenti per lo stato attuale delle cose Le idee innovative sono spesso sconvolgenti per lo stato attuale delle cose Di solito, si innalzano barriere allinnovazione, alimentate da resistenze passive (tacite, ma anche esplicite) Di solito, si innalzano barriere allinnovazione, alimentate da resistenze passive (tacite, ma anche esplicite) Per realizzare linnovazione, in azienda occorre la ferma determinazione di pochi (che hanno il potere), contro le resistenze di molti Per realizzare linnovazione, in azienda occorre la ferma determinazione di pochi (che hanno il potere), contro le resistenze di molti

52 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE Allinizio del processo di innovazione tecnologica sono (anche in aziende grandi): Allinizio del processo di innovazione tecnologica sono concentrate (e combinate) in poche teste (anche in aziende grandi): La conoscenza dei mercati/opportunità La possibilità di accrescere lefficienza dei processi Le relative conoscenze tecnologiche Le conoscenze/valutazioni economiche

53 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE Nei casi di successo, i pochi vincono le resistenze dei molti, trovano aiuto in altri soggetti, i quali si fanno diffusori dellinnovazione che così si afferma Ma il più delle volte le cose non vanno proprio così…….

54 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE …….difatti, ogni azienda ha un potenziale innovativo molto superiore al numero di innovazioni che riesce a condurre in porto con successo, a motivo delle resistenze e degli ostacoli incontrati

55 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE Gli obiettivi delle imprese in fase innovativa sono molto più rischiosi ed incerti da conseguire, richiedono tempi lungi e talvolta si verificano insuccessi anche clamorosi Gli obiettivi delle imprese in fase innovativa sono molto più rischiosi ed incerti da conseguire, richiedono tempi lungi e talvolta si verificano insuccessi anche clamorosi E dimostrato che in molti paesi ed in settori produttivi diversi, le difficoltà e gli ostacoli maggiori non sono di natura tecnica, ma di tipo organizzativo e gestionale: E dimostrato che in molti paesi ed in settori produttivi diversi, le difficoltà e gli ostacoli maggiori non sono di natura tecnica, ma di tipo organizzativo e gestionale: mancanza di apertura verso lesterno mancanza di visione strategica e sistemica struttura troppo rigida e gerarchizzata frammentazione dei ruoli scarsa delega carenza di motivazione, etc

56 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE ED ORGANIZZAZIONE In questa situazione, limpresa che voglia fare innovazione tecnologica efficace deve analizzare la propria organizzazione con particolare riferimento ai : livelli qualitativi delle risorse tecnico-professionali processi di comunicazione interpersonale processi decisionali allo scopo di ricercare, anche mediante il coinvolgimento dei livelli più bassi dellorganizzazione sulle strategie prescelte, le condizioni organizzative che possano favorire lo sviluppo: di una cultura manageriale, aperta allinnovazione e finalizzata ai risultati delle risorse di ogni tipo della capacità di pianificazione dellinnovazione tecnologica e delle condizioni di supporto tecnico-organizzativo

57 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE E RISORSE UMANE LE RISORSE UMANE SVOLGONO UN RUOLO CENTRALE NEI PROCESSI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA LE RISORSE UMANE SVOLGONO UN RUOLO CENTRALE NEI PROCESSI DI INNOVAZIONE TECNOLOGICA I problemi di tipo organizzativo e gestionale sono - il più delle volte - legati alla gestione delle risorse umane I problemi di tipo organizzativo e gestionale sono - il più delle volte - legati alla gestione delle risorse umane

58 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA ANCHE LA PIU PICCOLA IMPRESA, PER MIGLIORARE LA PROPRIA COMPETITIVITA DOVREBBE POSSEDERE LA CAPACITA DI PROGETTARE ED ATTUARE INIZIATIVE VOLTE A REALIZZARE LE INNOVAZIONI NECESSARIE

59 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA SOLTANTO POCHE PICCOLE IMPRESE BASANO IL LORO SUCCESSO (A M/L T.) SULLINNOVAZIONE TECNOLOGICA MOLTE ALTRE FANNO TENTATIVI DI INNOVAZIONE (INTRODUCENDO CAMBIAMENTI NELLA LORO ORGANIZZAZIONE) CON INCERTO SUCCESSO (A VOLTE RIESCONO BENE, ALTRE NO) LA PIU GRAN PARTE RESTANO FERME, PERDONO BATTUTE (QUOTE DI MERCATO) ANCHE A LIVELLO LOCALE E, SE NON INTERVIENE NULLA DI NUOVO, SI AVVIANO A SPARIRE (CRISI)

60 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA PMI Limite culturale Limite economico Limite gestione persone Limite dimensionale Limite di tempo Limite organizzativo

61 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA Dallanalisi dei limiti emerge come il processo di innovazione è un processo che meglio si adatta alle dimensioni di medie e grandi imprese I piccoli cambiamenti sono più adatti alle piccole imprese. Essi però non portano a risultati globali significativi Esiste quindi un metodo che consente di pianificare linnovazione nelle PMI?

62 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA CAMBIAMENTI CONTINUI INNESCARE NELLA PICCOLA IMPRESA MOLTE, OPPORTUNE INIZIATIVE, IN UN TEMPO PIU O MENO LUNGO OVVERO CAMBIAMENTI CONTINUI A PICCOLI PASSI

63 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA DIFATTI, NELLE PICCOLE IMPRESE LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE PASSA ATTRAVERSO LA CIOE DELLA SOLA CONOSCENZA DELLIMPRENDITORE E DI POCHI ADDETTI, FRUTTO DELLESPERIENZA ACCUMULATA NEGLI ANNI DIFATTI, NELLE PICCOLE IMPRESE LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE PASSA ATTRAVERSO LA GESTIONE DELLA SOLA CONOSCENZA IMPLICITA, CIOE DELLA SOLA CONOSCENZA DELLIMPRENDITORE E DI POCHI ADDETTI, FRUTTO DELLESPERIENZA ACCUMULATA NEGLI ANNI

64 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA DUNQUE, PER SVILUPPARE LA CAPACITA DI INNOVAZIONE NELLE PICCOLE IMPRESE SI DEVE INNANZITUTTO ACCRESCERE IN ESSE LA QUANTITA DELLA CONOSCENZA ESPLICITA DA GESTIRE, A COMINCIARE DALLE INFORMAZIONI DEL BILANCIO

65 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA Terminato il ciclo, deve ricominciare da capo, perché …….. Terminato il ciclo, deve ricominciare da capo, perché …….. Di norma, diventa competitiva nel tempo Di norma, diventa competitiva nel tempo Il percorso che deve seguire per diventare e restare competitiva è lungo e complesso, fatto di piccoli passi Il percorso che deve seguire per diventare e restare competitiva è lungo e complesso, fatto di piccoli passi

66 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA Il progetto dinnovazione è normalmente affetto da un rischio: TECNICO ECONOMICO Scostamento tra i risultati tecnici attesi e i risultati ottenuti Necessità di utilizzare ulteriori risorse per raggiungere gli obiettivi prefissati GESTIONALE Scostamento tra le potenzialità professionali e leffettiva capacità di raggiungere risultati accettabili Insorgere di eventi imprevisti che ritardano lattività

67 COSTANTINO FORMICA Novembre INNOVAZIONE TECNOLOGICA E PICCOLA IMPRESA POLITICA DEI PICCOLI PASSI che fraziona i rischi con un che fraziona i rischi con un PORTAFOGLIO DI MOLTI E PICCOLI PROGETTI, per durata e risorse investite PORTAFOGLIO DI MOLTI E PICCOLI PROGETTI, per durata e risorse investite PROGETTI BEN COORDINATI,TRA LORO E NELLO SVILUPPO TEMPORALE PROGETTI BEN COORDINATI,TRA LORO E NELLO SVILUPPO TEMPORALE

68 COSTANTINO FORMICA Novembre CONOSCENZA E INNOVAZIONE LUNIONE EUROPEA Consiglio Europeo di Lisbona (Maggio 2000) Linnovazione è essenziale per garantire la competitività delle imprese europee ed è quindi una componente fondamentale della politica industriale e uno degli obiettivi principali della politica della ricerca Linnovazione è essenziale per garantire la competitività delle imprese europee ed è quindi una componente fondamentale della politica industriale e uno degli obiettivi principali della politica della ricerca E necessario operare affinché gli sforzi di ricerca compiuti a livello nazionale e comunitario si traducano quanto più possibile in innovazione, anche creando un ambiente favorevole alla costituzione e allo sviluppo di imprese che operano in settori ad alto contenuto tecnologico E necessario operare affinché gli sforzi di ricerca compiuti a livello nazionale e comunitario si traducano quanto più possibile in innovazione, anche creando un ambiente favorevole alla costituzione e allo sviluppo di imprese che operano in settori ad alto contenuto tecnologico Gli obiettivi, le priorità e gli strumenti di intervento della politica della ricerca non possono che essere definiti a livello europeo, in maniera coordinata e integrata con i livelli nazionali Gli obiettivi, le priorità e gli strumenti di intervento della politica della ricerca non possono che essere definiti a livello europeo, in maniera coordinata e integrata con i livelli nazionali

69 COSTANTINO FORMICA Novembre CONOSCENZA E INNOVAZIONE LUNIONE EUROPEA Vertice di Barcellona (marzo 2002): Portare entro il 2010 gli investimenti europei per la ricerca e innovazione dal 1.9% al 3% del PIL Portare entro il 2010 gli investimenti europei per la ricerca e innovazione dal 1.9% al 3% del PIL La Commissione europea, gli Stati Membri e il Parlamento europeo, la comunità scientifica e l'industria si sono impegnati a cooperare per creare uno "Spazio europeo della ricerca(SER) La Commissione europea, gli Stati Membri e il Parlamento europeo, la comunità scientifica e l'industria si sono impegnati a cooperare per creare uno "Spazio europeo della ricerca(SER) Il SER rappresenta una visione per il futuro della ricerca in Europa, un mercato interno della scienza e della tecnologia che incentiva leccellenza scientifica, la competitività e linnovazione attraverso la promozione di una cooperazione e un coordinamento migliori tra gli operatori interessati a tutti i livelli Il SER rappresenta una visione per il futuro della ricerca in Europa, un mercato interno della scienza e della tecnologia che incentiva leccellenza scientifica, la competitività e linnovazione attraverso la promozione di una cooperazione e un coordinamento migliori tra gli operatori interessati a tutti i livelli Ruolo trainante che le Regioni possono svolgere nel contesto generale della crescita economica La capacità delle Regioni di essere competitive nel campo dellinnovazione, della ricerca, delloccupazione, dello sviluppo economico, diventa un fattore fondamentale di stimolo per la creazione del SER Ruolo trainante che le Regioni possono svolgere nel contesto generale della crescita economica La capacità delle Regioni di essere competitive nel campo dellinnovazione, della ricerca, delloccupazione, dello sviluppo economico, diventa un fattore fondamentale di stimolo per la creazione del SER

70 COSTANTINO FORMICA Novembre CONOSCENZA E INNOVAZIONE LUNIONE EUROPEA Le PMI svolgono un ruolo cardine in materia di competitività e creazione di posti di lavoro in Europa, non solo perchè costituiscono la maggioranza delle imprese europee, ma anche perchè sono il motore del dinamismo e dell'evoluzione dei nuovi mercati Le PMI svolgono un ruolo cardine in materia di competitività e creazione di posti di lavoro in Europa, non solo perchè costituiscono la maggioranza delle imprese europee, ma anche perchè sono il motore del dinamismo e dell'evoluzione dei nuovi mercati LEuropa è in forte ritardo nei confronti degli Stati Uniti, in particolare nel settore della Ricerca, dove le PMI sono fortemente assenti. Il settore pubblico deve dunque stimolare le PMI prevedendo maggiori strumenti di finanziamento. La crescita economica dipende da investimenti in conoscenza e tecnologia nella misura del 25 – 50% e il 50% della crescita delloccupazione è creata dal 4% delle PMI LEuropa è in forte ritardo nei confronti degli Stati Uniti, in particolare nel settore della Ricerca, dove le PMI sono fortemente assenti. Il settore pubblico deve dunque stimolare le PMI prevedendo maggiori strumenti di finanziamento. La crescita economica dipende da investimenti in conoscenza e tecnologia nella misura del 25 – 50% e il 50% della crescita delloccupazione è creata dal 4% delle PMI Le PMI, queste sono destinatarie di almeno il 15% del budget totale. Sono prese in particolare considerazione le situazioni specifiche di carattere economico e sociale a livello regionale nonché le esigenze tecnologiche delle imprese Le PMI, queste sono destinatarie di almeno il 15% del budget totale. Sono prese in particolare considerazione le situazioni specifiche di carattere economico e sociale a livello regionale nonché le esigenze tecnologiche delle imprese

71 COSTANTINO FORMICA Novembre CONOSCENZA E INNOVAZIONE LUNIONE EUROPEA La Commissione europea ha adottato il Programma quadro per la competitività e linnovazione, budget di 4,213 miliardi/ euro per il periodo Azioni volte a sviluppare la capacità innovativa delle imprese e dellindustria, nuovo slancio allutilizzo delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione, alle tecnologie dellambiente e alle fonti di energia rinnovabili La Commissione europea ha adottato il Programma quadro per la competitività e linnovazione, budget di 4,213 miliardi/ euro per il periodo Azioni volte a sviluppare la capacità innovativa delle imprese e dellindustria, nuovo slancio allutilizzo delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione, alle tecnologie dellambiente e alle fonti di energia rinnovabili Si vuole migliorare lambiente normativo per le imprese e linnovazione, semplificare laccesso ai finanziamenti per le PMI e aiutarle a muoversi nel mercato unico Si vuole migliorare lambiente normativo per le imprese e linnovazione, semplificare laccesso ai finanziamenti per le PMI e aiutarle a muoversi nel mercato unico Si mira a stimolare linnovazione attraverso lo sviluppo dei nuovi mercati per le reti elettroniche, i media e le tecnologie digitali, soluzioni ai problemi che ritardano una vasta diffusione dei servizi elettronici e supportando la modernizzazione dei servizi nel settore pubblico che sviluppano la produttività, migliorano lefficienza e aumentano la qualità dei servizi Si mira a stimolare linnovazione attraverso lo sviluppo dei nuovi mercati per le reti elettroniche, i media e le tecnologie digitali, soluzioni ai problemi che ritardano una vasta diffusione dei servizi elettronici e supportando la modernizzazione dei servizi nel settore pubblico che sviluppano la produttività, migliorano lefficienza e aumentano la qualità dei servizi


Scaricare ppt "COSTANTINO FORMICA Novembre 20091 LA GESTIONE DELLINNOVAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google