La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Commissione Tecnica Nazionale Lega Vela UISP Da Falcone a oggi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Commissione Tecnica Nazionale Lega Vela UISP Da Falcone a oggi."— Transcript della presentazione:

1 Commissione Tecnica Nazionale Lega Vela UISP Da Falcone a oggi

2 Componenti Massimo Frediani Cosimo Maiorino Balducci Stefano Malagoli Vacante

3 Commissione Tecnica a oggi: La Commissione Tecnica è uno strumento consultivo del Consiglio Direttivo, ad essa viene richiesto di affrontare alcuni temi dove si evidenziano, con vari gradi di importanza, alcuni aspetti che abbisognano di novità o soluzioni. (art. 17 reg.org.)

4 Commissione Tecnica a oggi: Definizione delle specializzazioni. La scrittura del regolamento di formazione. Definizione degli standard minimi. La proposta dei centri di formazione. Siamo stati da supporto, per il protocollo dintesa, ai primi incontri FIV/UISP.

5 Commissione Tecnica da oggi: A Falcone avevamo individuato più obiettivi, ma uno di questi si sta rivelando importantissimo: Raccogliere tutto il patrimonio, tecnico culturale, della Lega Vela UISP e dargli una struttura organica. Le specializzazioni, gli standard minimi sono solo dei punti di partenza per dare alle scuole vela UISP un marchio di qualità vero e proprio. Attenersi agli standard minimi Costruire un atteggiamento di sicurezza Essere organizzati Chiarezza nella comunicazione Diffondere il patrimonio di cultura e tecnica che ci è proprio Seguire i percorsi di formazione Ecc.

6 Commissione Tecnica da oggi: = Confronto on altre organizzazioni: FIV ISSA

7 Commissione Tecnica da oggi: ANCORA OBIETTIVI Uno di questi è la necessità di valutare la preparazione tecnica degli aspiranti tecnici educatori. Un obiettivo prioritario, su cui lavorare, per costruire sempre di più lidentità della Lega Vela e delle scuole associate. (rispetto degli standard minimi) Per questo impegno siamo convinti che lelaborare un corso di formazione tecnica, per ogni specializzazione, sia la giusta strada da perseguire.

8 Commissione Tecnica da oggi: Corso tecnico per aspiranti Tecnici Educatori Siamo fermamente convinti che programmare un corso prettamente tecnico/selettivo, prima di accedere alla formazione istituzionale, serva allo scopo di avere allievi aspiranti tecnici educatori, sempre più preparati, questo non può che essere di notevole interesse per la Lega Vela, oltre ad assolvere ad una delle prime norme di sicurezza: saper fare. Lavorare su persone di cui non si abbia più nessun dubbio tecnico non può che aiutare e rendere più efficiente la formazione stessa. Per costruire questo nuovo passo formativo pensiamo che la condivisione con gli altri due organismi della Lega vela sia indispensabile. Creare un tavolo di lavoro che elabori questa ulteriore offerta formativa, quindi con la più ampia condivisione possibile, sia la proposta migliore che possiamo fare.

9 Commissione Tecnica da oggi: La proposta per costruire il corso tecnico: un tavolo di lavoro con i referenti della formazione e del comitato scientifico, ovviamente con la C.T. I tre organismi menzionati possono arrivare in breve tempo a formulare la nuova proposta formativa, diciamo entro marzo 2013, e garantire che questo nuovo corso sia quanto di più organico e utile allo scopo.

10 Commissione Tecnica da oggi: Il formatore tecnico Bisogna riflettere ampiamente su questa figura, non è una novità assoluta, non ancora, ma una figura simile, al nostro interno, crediamo che possa dare un grande contributo a tutto il lavoro di formazione.

11 Commissione Tecnica da oggi: Il libretto velico del Tecnico Educatore Assunzione di responsabilità Uno strumento di certificazione. Uno strumento su cui verificare la progressione dei T.E. Lo strumento su cui ognuno di noi certificherà e a cui verrà certificato il curriculum. Uno strumento che dovrà essere depositato (copia) e aggiornato anche in segreteria. Altro?

12 Commissione Tecnica da oggi: Ulteriore argomento che ci riserviamo di approfondire: la formazione di istruttori nazionali con predisposizione ad attività con minori e persone diversamente abili. Per approfondire la questione di cui sopra ci riserviamo di comunicare i tempi di attuazione, tempi che sono condizionati dal reperimento di esperti educatori, on work.

13 I Centri di Formazione, luoghi fissi e riconoscibili. Sono il luogo dove avviene la formazione.

14 I Centri di Formazione, luoghi fissi e riconoscibili. VI SI PRATICA: TAVOLE VELA LEGGERA PICCOLI CABINATI ALTURA

15 I Centri di Formazione, luoghi fissi e riconoscibili. I centri di formazione come punto di riferimento di tecnici educatori, aspiranti tali, circoli e lega vela. I criteri di scelta dovranno essere: Strutture logistiche. (sede nautica) Ricettività. Supporti adeguati alle varie specialità. Raggiungibilità del luogo. Supporti didattici. (terra e acqua) Insieme di qualità

16 opportunità Organizzare il nostro patrimonio Le scuole UISP riconosciute a livello qualitativo Il percorso di formazione certificato Assunzione di responsabilità I centri di formazione Potersi confrontare


Scaricare ppt "Commissione Tecnica Nazionale Lega Vela UISP Da Falcone a oggi."

Presentazioni simili


Annunci Google