La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Informatica Lezione 8 Psicologia dello sviluppo e dell'educazione (laurea magistrale) Anno accademico: 2006-2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Informatica Lezione 8 Psicologia dello sviluppo e dell'educazione (laurea magistrale) Anno accademico: 2006-2007."— Transcript della presentazione:

1 Informatica Lezione 8 Psicologia dello sviluppo e dell'educazione (laurea magistrale) Anno accademico:

2 Esami Esame scritto: 90 minuti, basato sulla parte “teorico” del corso –Domande a risposta multipla (2/3 dei punti) –Domande aperte (1/3 dei punti) Esame orale/applicativo: –Preparare una presentazione (preparato con PowerPoint) oppure una pagina web (in HTML) prima dell’esame –L’argomento delle presentazione/pagina web non è importante (se avete dei dubbi, preparare una presentazione sulla psicologia oppure sull’informatica) –Deve essere mandato a Jeremy Sproston via circa una settimana prima dell’esame orale/applicativo (ogni appello avrà una scadenza entro quale il lavoro deve essere mandato, sempre circa 7 o 8 giorni prima dell’appello) –…

3 Esami Esame orale/applicativo: –… –Gli studenti devono essere in grado di riprodurre gli effetti (di formattazioni, colori, immagini ecc.) contenuti nel loro documento o nella loro presentazione anche durante l'esame orale –La dimensione ideale per una presentazione di PowerPoint (almeno nel contesto di quest’esame) è sette diapositive; per HTML, almeno due pagine devono essere preparati –Per la valutazione della presentazione/pagina web si prenderanno in considerazione il numero e la complessità degli effetti contenuti –Esercizi con Microsoft Word, Microsoft Excel, Microsoft PowerPoint, Microsoft Access

4 Componenti di Internet Host (o sistema terminale) Commutatore di pacchetto Modem Stazione base Collegamento satellitare

5 Componenti di Internet Rete aziendale ISP locale ISP distrettuale

6 Componenti di Internet Host (o sistema terminale): –Tradizionalmente, un PC, un workstation, o un computer più potente –Sempre più connessi i sistema terminali come portatili, PDA, televisori, telefoni cellulari, automobili, elettrodomestici, ecc. Collegamenti (communication link): –Di vari tipi: cavi (di rami, fibre ottiche ecc.), onde elettromagnetiche (collegamenti senza fili, satellitari ecc.) Commutatori di pacchetto: –I computer vengono connessi in un modo indiretto tramite dispositivi di instradamento –Prendono informazioni da uno dei collegamenti e ritrasmettono su un altro collegamento (verso la destinazione finale)

7 Componenti di Internet ISP (Internet Service Provider): –Potrebbe essere istituzionale (per esempio, le compagnie telefoniche), aziendale, universitari ecc. –Contiene un insieme di collegamenti e commutatori di pacchetto –Fornisce ai sistemi terminali vari tipi d’accesso ad Internet Per esempio, dial-up a 56 Kbps via modem, a banda larga, senza fili ecc. –Fornisce anche ai fornitori di contenuti l’accesso a Internet Per esempio, per connettere un sito web a Internet

8 Client/server I host possono essere identificati come client e/o server Client: il computer che richiede servizi da un altro computer –Normalmente: i PC, PDA, ecc. Server: il computer che fornisce un servizio a un client –Normalmente: computer potenti

9 Client/server Esempi di server (in una rete locale): –Server gestore dei dati (file server): gestisce la memorizzazione e la condivisione di dati –Server di stampa (printer server): gestisce le stampanti disponibili nella rete –Server di comunicazione: permette l’accesso ad altre reti locali o ad Internet Esempio di server (in Internet): –Web server: risponde alle richieste per accedere a una pagina web –Server di posta elettronica: riceve e memorizza , permette la lettura della casella di posta elettronica

10 Client/server Nel contesto di software per le reti: –Programma client: un programma eseguito da un host che richiede e riceve un servizio da un programma server in esecuzione su un altro host –Programmi Peer-to-peer (P2P): un programma P2P sul host funziona sia come client che come server Un host in questo case viene chiamato peer Un host agisce come client quando richiede un documento da un altro peer … agisce invece come server quando invia un file a un altro peer Esempio: la telefonia Internet (Voice over IP), condivisione dei file (file sharing)

11 Client/server Tipicamente, in un certo (lungo) intervallo di tempo: –un host può essere client di molti server –un host può essere server di molti client Per esempio: un client può richiedere tanti siti web, un web server può fornire una pagina web a tanti client Server Client

12 I protocolli I protocolli controllano l’invio e la ricezione di informazione in Internet, e nelle reti in generale –Usati dai sistemi terminali, i commutatori di pacchetto e altre parte di Internet Da Kurose e Ross: –“Un protocollo definisce il formato e l’ordine dei messaggi scambiati tra due o più entità in comunicazione, così come le azioni intraprese in fase di trasmissione e/o di ricezione di un messaggio o di un altro evento” I principali protocolli in Internet: nome collettivo di TCP/IP –TCP: Transmission Control Protocol –IP: Internet Protocol

13 I protocolli Un analogia: Tempo Ciao Sai l’ora? 2:00

14 I protocolli Tempo Richiesta di connessione TCP Get Risposta di connessione TCP

15 I protocolli Il protocollo usato quando si invia una richiesta per una pagina web: –Nostro computer invia la richiesta per una connessione al server web (il computer che fornisce la pagina web) –Il server web risponde con un messaggio di risposta di connessione –Nostro computer invia il nome della pagina che vuole prelevare tramite il messaggio “Get” –Il server web restituisce la pagina ( ) a nostro computer

16 I protocolli Un protocollo “monolitico” che realizzi tutte le funzionalità necessarie per la comunicazione tra elaboratori in rete è difficile da realizzare Inoltre, se cambia qualche componente della rete, si deve modificare l’intero protocollo Per ridurre la complessità di progettazione la maggior parte dei protocolli è organizzata come una serie di livelli –Il numero dei livelli, il loro nome, le funzionalità differiscono da una rete ad un’altra

17 I protocolli Francese a inglese Inglese a tedesco Tedesco

18 I protocolli Nei protocolli di comunicazione nelle reti si ipotizzano dei livelli e –Il livello n di un dispositivo in rete comunica (virtualmente) con il livello n di un altro dispositivo In realtà nessun dato viene trasferito da un livello n ad un altro (n>1) ma passa ad un livello sottostante –Un protocollo di livello n svolge le sue funzioni usando i servizi forniti dal livello n-1 e fornisce i servizi al livello n+1

19 I protocolli Per ogni coppia di livelli adiacenti esiste una interfaccia Al di sotto del livello più basso c’è il mezzo fisico che serve per il trasferimento dei dati Un livello di protocollo può essere implementato via software, hardware, o in modo combinato Possibili svantaggi del uso dei livelli: –La possibilità che un livello duplichi le funzionalità di quello inferiore –Un livello può richiedere informazioni presenti solo in un altro livello


Scaricare ppt "Informatica Lezione 8 Psicologia dello sviluppo e dell'educazione (laurea magistrale) Anno accademico: 2006-2007."

Presentazioni simili


Annunci Google